06
novembre


Top 14 – Mannix accusa il Racing: pagati tre figiani per non fare la World Cup. By Giorgio Sbrocco

Lapidario il commento del presidente Jacky Lorenzetti: “Mi viene da ridere. Soprattutto se penso che a dire certe cose è Simon Mannix”. Incidente chiuso? Molto probabilmente no. E non è escluso che dalle dichiarazioni dell'ex allenatore dei trequarti del Racing fino al novembre 2011 (ora a Munster), il neozelandese Simon Mannix, nasca un caso dagli effetti potenzialmente devastanti per la società parigina e, in generale per la credibilità del movimento. Cosa ha detto Mannix (intervista apparsa sull'inglese The Indipendet)? Semplicemente che nel 2011 il Racing Metro ha (profumatamente) pagato tre giocatori figiani perché rinunciassero a disputare la coppa del Mondo con la loro Nazionale e rimanessero a disposizione del club nelle otto giornate di campionato che coincidevano con la manifestazione iridata in Nuova Zelanda. Più nello specifico: l'ala Sireli Bobo, la terza linea Jone Qovu e i ll centro  Josh Matavesi, in accordo con il Racing, avrebbero rifiutato la convocazione in occasione della Coppa delle Nazioni del Pacifico, sapendo che con un tale gesto sarebbero stati esclusi dalla rosa della Nazionale impegnata alla World cup. Il tutto finalizzato a non privarsi di tre giocatori fondamentali per le partite di Top14 da disputarsi durante il Mondiale.  Un comportamento apertamente illegale e totalmente contro le regole. Roba da punizioni esemplari. L'Irb, per il momento, non ha aperto alcuna procedura di verifica/indagine, dal momento che senza una precisa segnalazione di una federazione.... Quindi la palla dovrebbe passare alla federazione francese. Ammesso che ci sia qualcuno disposto a credere alle parole di Mannix. O, come già si comincia a sussurrare, disposto a far cadere il velo da un “segreto” che qui in Italia chiameremo “di Pulcinella”. Faccenda comunque da seguire con attenzione.Giorgio Sbrocco

05
novembre


Top 14 – Massimo Giovanelli sbaglia solo Grenoble. Per lui: 6/7. By Giorgio Sbrocco

Ha debuttato con un ottimo 6/7 Massimo Giovanelli (in partenza per le Bermuda alla guida dell'Italia Classic XV che dall'11 al 17 novembre prenderà parte alla 25esima edizione del World Rugby Classic)  sostituito di Jaques Brunel nel ruolo di pronosticatore del Top14 per www.glengrant.it. A negare il (clamoroso) 7/7 il match di Grenoble vinto dai padroni di casa su Biarritz Risultati Top 14 Grenoble – Biarritz: vince BiarritzAgen – Clermont: vince Clermont*Bayonne – Bordeaux: vince Bayonne*Castres – Perpignano: vince Castres*Montpellier – Mon de Marsan: vince Montpellier*Tolone – Stade Francais: vince Tolone*Tolosa – Racing: vince Tolosa * Giorgio Sbrocco

02
novembre


Tags
,

Top 14 – Lanta (Bayonne) a Ibanez (Bordeaux): “Bisogna sapere perdere!”. By Giorgio Sbrocco

Si impara prima a vincere o a perdere?. O, meglio: è più difficile da sopportare un successo o una sconfitta? Dubbio da secoli irrisolto e variamente declinato in tutti i campi dello sport. Ogni maledetta domenica. O sabato.Raphael Ibanez (manager di Bordeaux, precipitato al penultimo posto in classifica in piena zona retrocessione) così ha commentato la sconfitta in casa di Bayonne: “Siam ostati fedeli ai nostri principi, abbiamo avuto la voglia di essere ambiziosi ma la nostra mancanza di efficacia, la voglia di produrre un gioco piacevole e spettacolare, ci è costata cara. Non vale la pena parlare del gioco dei nostri avversari, anche perché ci sarebbe pochissimo da dire e basterebbero pochi secondi. Siamo delusi ma abbiamo speranze. L’ho detto ai miei in spogliatoio: obiettivo Castres (prossimo avversario, ndr) e niente di più”. Tradotto: abbiamo perso perché abbiamo cercato di divertire il pubblico. Bayonne ha vinto ma gioca un rugby inguardabile.La risposta di Christian Lanta (Bayonne): “Abbiamo vinto. Ed è esattamente quello che ci aspettavamo da una partita contro un avversario di qualità come Bordeaux. La partita è stata per lunghi tratti equilibrata. Noi con qualche problema difensivo, abbiamo colpevolmente accelerato i tempi nella ripresa gestendo male alcuni possessi. L’importanza della posta in palio ci ha creato tensione. Le critiche di Bordeaux? Non voglio nemmeno sapere da chi provengono. Quando di perde occorre dar prova di umiltà e di modestia e evitare polemiche”.Lanta batte Ibanez 1-0. Giorgio Sbrocco

02
novembre


Top 14 – Dieci i gialli totali. Otto alle formazioni in trasferta. By Giorgio Sbrocco

Tende a stabilizzarsi su una quota di poco superiore all’unità per partita disputata il numero dei cartellini gialli nel massimo campionato francese.  Praticamente a zero, invece, quello dei rossi. Nelle partite del decimo turno di Top 14 le espulsioni temporanee sono state i totale 10, per una media/incontro di 14.2.  Tenuto conto che delle sette partite disputate, una (Agen-Clermont) si è conclusa senza cartellini, la media sale leggermente e si porta a 1.66  se si considerano le sei partite “penalizzate”. Interessante il dato riferito alla percentuale di gialli subita dalle squadre in trasferta sul totale di giornata: 80%. Arbitri  più severi con gli ospiti?Top 14 – X giornataCartellini gialliTolosa – Racing 1 (0-1)Tolone – Stade Fr. 2 (1-1)Montpellier – Mont de M. 3 (1-2)Castres  -Perpignano 1 (0-1)Bayonne – Bordeaux 2 (0-2)Agen – Clermont //Grenoble – Biarritz 1 (0-1) Giorgio Sbrocco

01
novembre


Top14 – Tolosa d’autorità sul Racing: vittoria e bonus che valgono il terzo posto. By Giorgio Sbrocco

Grazie alle mete di McAlister (21’), Huget (23’), Fickou (47’) e Clerc (73’) Tolosa incassa vittoria e bonus a spese del Rancing (meta di F.Van der Merwe al 19’) nel posticipo della decima giornata di Top14. Con i cinque punti conquistati Tolosa sale al terzo posto in classifica generale dietro Tolone e Clermont. Top 14 – X giornataTolosa – Racing 32 – 13 ClassificaTolone 41Clermont 36Tolosa 34Montpellier 32Castres 28Grenoble 26Perpignano 21Racing, Biarritz, Stade Francais 20Bayonne 19Bordeaux, Agen 15Mont de Marsan 2 Giorgio Sbrocco

01
novembre


Tags

Top14 – Vincono faticando Clermont e Tolone. A Castres: battaglia e spettacolo con Perpignano. By Giorgio Sbrocco

Vittoria meno facile e meno ampia del previsto di Clermont in casa di Agen e della corazzata Tolone (8 calci di Wilkinson) sullo Stade di Sergio Parisse nella aprtite del turno numero 10 di Top14. Spicca la vittoria di due punti di Castres (piazzato decisivo di Kockott al 79’) in casa su Perpignano. Secondo pronostico i successi interni di Grenoble su Biarritz,  di Montplellier sul fanalino di coda Mont de Marsan e di Bayonne su Bordeaux. In corso di svolgimento: Tolosa – Racing, con i  campioni in carica avanti 15-7 al 26’. Top 14 – X giornataAgen – Clermont  11-18Bayonne – Bordeaux 22-11Castres – Perpignano 38-36Montpellier – Mont de Marsan 32-16Tolone – Stade Francais 24-19Grenoble – Biarritz 34-21in corso: Tolosa – Racing 15- 7 (26’) Giorgio Sbrocco

31
ottobre


Top1 4 – Fuga di seconde linee dal Sud Africa: Carl Wegner firma con lo Stade Francais. By Giorgio Sbrocco

Lo Stade Francais ha messo sotto contratto (scadenza giugno 2014) la giovane seconda linea sudafricana  Carl Wegner (21 anni, 2.01, 115) proveniente dai Cheetahs Free State, che sarà a disposizione del club parigino entro la fine del mese di novembre. Si tratta della quarta seconda linea che lascia il Sud Africa per venire in Europa. Prima di Wegner,  toccò a George Earle scegliere di emigrare in Galles, così come  Frikkie Spies (Griquas) che andò in Francia e  Izak van der Westhuizen che si è accasato in Scozia. Giorgio Sbrocco 

31
ottobre


Tags

Top14 – I pronostici di Massimo Giovanelli. By Giorgio Sbrocco

Con il titolare Jaques Brunel impegnato nella preparazione del test di novembre con Tonga, Nuova Zelanda e Australia, il compito di pronosticatore ufficiale del Top14 per www.glengrant.it passa in carico a un sostituto di lusso: Massimo Giovanelli 45enne architetto originario di Noceto, terza linea dell'Italia di Georges Coste e del primo storico Sei Nazioni (60 caps, 37 da capitano), condottiero dell'Amatori Milano degli scudetti e attualmente ds dei Crociati Parma nel campionato di Eccellenza. Giovanelli ha trascorso parte della sua brillante carriera nel massimo campionato francese: prima a Parigi con la maglia del PUC e poi a Narbonne, dove ebbe come allenatore Pierre Berbizier fra il 1997e il 1999. Queste le sue previsioniTop14 – X giornataGrenoble – Biarritz: vince BiarritzAgen – Clermont: vince CastresBayonne – Bordeaux: vince BayonneCastres – Perpignano: vince CastresMontpellier – Mon de Marsan: vince MontpellierTolone – Stade Francais: vince ToloneTolosa – Racing: vince Tolosa Giorgio Sbrocco

31
ottobre


Top14 - Mathieu Bastareaud aspetta lo Stade Francais: “Meglio non fidarsi. Il gruppo è di qualità assoluta”. By Giorgio Sbrocco

Sarà un giovedì molto  particolare per  Mathieu Bastareaud che domani con la maglia del Tolone affronterà i suoi ex compagni di squadra parigini dello Stade. Il centro del club vice campione di FRancia sta attraversando un eccellente momento di forma e la stampa è concorde nel considerare chiuso il suo “periodo grigio” che tanto aveva fatto discutere. “Cerco semplicemente di fare bene il mio lavoro” ha dichiarato il 24enne talento nativo di Créteil. “Quest'anno c'è grande concorrenza nel mio ruolo per il posto da titolare e il sistema di rotazioni introdotto dall'allenatore sembra funzionare al meglio. La stagione è lunga e sarà molto faticosa: sapere di poter contare sull'apporto di tutti sarà fondamentale. Io so sol oche quando chiamano il mio nome io voglio rispondere: presente!”. Quanto alla sfida “speciale” del X turno di Top 14: “Lo Stade Francais è il club dove ho debuttato. La partita sarà l'occasione per rivedere vecchi amici. Spero di onorare l'impegno con una buona prestazione. Mi piacerebbe ripetere quello che ho fatto contro Bayonne”. Quanto al pronostico: “So che tutti ci vedono favoriti. Ma è meglio non fidarsi dello Stade. Hanno appena battuto Tolosa e la squadra è un bel complesso di talento, esperienza e voglia di risalita. E poi ci sono giovani di assoluta qualità come Slimani, Bonfils, Flanquart, Plisson”. Giorgio Sbrocco

30
ottobre


Top14 - Delpoux e Laporte: felici e vincenti. "Persin ola mia vecchia madre..." By Giorgio Sbrocco

Dichiarazioni a cuore aperto di due tencici vincenti dopo la nona giornata di Top 14. Marcel Delpoux (Perpignano) sulla vittoria (17-13) contro il Racing: “Partita strana e complicata. Le squadre che hanno giocato contro vento sono risultate più efficaci e più pericolose. Nella ripresa abbiamo calato l'intensità e permesso ai parigini di imporre il loro dominio sulla partita. Fortunatamente loro non hanno approfittato del calcio a favore al 73'...Siamo in tre squadre a quota 20 punti e in settima posizione. Mancano quattro partite alla fine del giorne di andata. Se ne vinciamo almeno due e portiamo a casa un paio di punti di bonus, direi che il nsotro giorne di andata potrà considerarsi buono”. Bernard Laporte (Tolone): "alla fine della partita (59-0 su Bayonne) avevo voglia di baciarli tutti. Raramente mi aveva dato tanto piacere veder giocare una squadra. Persino mia madre che ha 72 anni e che di rugby non capisce nulla mi ha detto che è stata una gran partita! Tanta voglia di fare sul campo e tanta emozione sugli spalti. Tifosi contenti e felici. Ora: piedi ben saldi a terra. Il morale c'è ed è alto. Occorre continuare su questa strada”. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball