19
settembre


Top14 – Laporte difende Armitage: “Basta fischi!”. Altrimenti parla? By Giorgio Sbrocco

Non gli perdonano il gesto di scherno all’indirizzo di Brok James (Clermont) mentre nel corso della finale di HC di maggio filava in meta e siglava i punti che avrebbero portato Tolone sul tetto d’Europa. Lui è Delon Armitage, estremo inglese del Tolone. Ogni volta che tocca palla in trasferta i fischi dalle gradinate si sprecano. Per dire basta (e a che qualcosina di più) stavolta è sceso in campo il manager dei rossoneri Bernard Laporte: “Quei fischi all’indirizzo di Armitage sono davvero penosi” ha dichiarato alla viglia dell’impegno interno di sabato contro Bayonne. “È una cosa che non accetto – ha tuonato Laporte – e che non accetterei anche se la vittima non fosse un giocatore di Tolone. È una cosa che mi spiazza, una cosa stupida. Quelli che fischiano hanno dei problemi, le loro donne dovrebbero prenderli a calci e picchiarli”. Fin qui le linee generali, prima dell’affondo finale: “Tutti ricordano il gesto di Armitage ma nessuno parla della scarpata sulla testa di un nostro giocatore da parte di un giocatore di Clermont nell’azione di una delle loro mete. Non dirò di chi tratta, non farò il suo nome perché gli voglio bene ma mi piacerebbe che la gente fischiasse anche lui”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball