09
luglio


Tags
,

Top 14: Mourad Boudjellal (Tolone) vuole 6 punti nelle prime tre giornate tutte in trasferta. By Giorgio Sbrocco

Sei punti nelle prime tre giornate, che su richiesta del club saranno altrettante trasferte (Perpignano, Parigi Racing e Mont de Marsan) rappresentano l’obiettivo a breve termine del presidente del Tolone Mourad Boudjellal. “Il calendario è complicato e impegnativo, per noi e per tutti i nostri avversari, perché il livello tecnico del Top 14 è sempre più elevato e la concorrenza sempre più spietata” ha dichiarato il presidente tolonese. “Puntiamo a chiudere la stagione regolare fra le prime sei squadre” il traguardo della prima fase della stagione per il club vice campione di Francia. Giorgio Sbrocco

09
luglio


Tags
,

Top 14: Delpoux: “Bene aprire con Tolone. Un sconfitta non sarà una tragedia”. By Giorgio Sbrocco

Marc Delpoux, un passato glorioso in Italia sulla panchina del Calvisano (uno scudetto), attuale capo allenatore di Perpignano così commenta il calendario della prossima stagione che riserva alla sua squadra un’apertura alquanto impegnativa contro Tolone. “Non ho particolari preferenze per quanto riguarda la successione delle partite in calendario. L’aspetto positivo di ricevere subito Tolone è che si entra direttamente nel vivo della competizione e ogni distrazione è, da subito, vietata. Se poi dovessimo perdere, non sarà una tragedia, perché avremo perso contro i più forti del campionato. Ricordo che quando allenavo Bordeaux in seconda divisione aprimmo con una sconfitta interna con Colomiers. A fine campionato Colomiers retrocesse e noi fummo promossi!”. Dopo il debutto interno con i vice campioni di Francia Perpignano è atteso dalla doppia trasferta a Bordeaux e Clermont, per ritornare a giocare in casa al quarto turno contro Bayonne. Giorgio Sbrocco

09
luglio


Top 14: Fatto il calendario. Tolone contro Castres alla prima giornata. Finalissima l’1 giugno. By Giorgio Sbrocco

Comincerà con una rivincita, quella del quarto di finale della passata stagione fra Tolosa e Castres (finito 24-15 per la corazzata di Guy Noves) la stagione 2012/2013 di Top14 che apre nel segno dei rossoneri dello Stade campioni in carica ancora al primo posto fra i favoriti. Debuttano entrambe in trasferta le due neo promosse: il Mont de Marsan a Biarritz, Grenoble a Bordeaux. La prima giornata è in programma nel week end 17-18 agosto, l’ultima di regular season il 4 maggio. Quarti di finale fra il 10 e il 12, semifinali il 25 e 25, finalissima il primo di giugno. Invariata la formula: le prime due classificate al termine della stagione regolare accedono alle semifinali, le squadre dal terzo al sesto posto si scontreranno in barrage incrociati (quarti di finale su partita unica) per definite i nomi delle altre due semifinaliste. Giorgio Sbrocco

09
luglio


Tags
,

Top 14: Raiwalui e Noriega alleneranno gli avanti del Racing Metro agli ordini di Gonzalo Quesada. By Giorgio Sbrocco

Il sito del Racing Parigi del presidente Lorenzetti ha ufficializzato in mattinata la nomina a capo allenatore di Gonzalo Quesada, che assume il ruolo che fu di Pierre Berbizier (nel frattempo “promosso” direttore generale) mantenendo la responsabilità della preparazione della linea arretrata. La responsabilità degli avanti è invece, da oggi, nelle mani dell’ex seconda linea figiano Simon Raiwalui (38anni), che avrà come assistente Patricio Noriega (41 anni, 25 caps coi Pumas e 24 coi Wallabies) che si occuperà in maniera specifica della mischia ordinata. Nella passata stagione Raiwalui ha allenato la seconda squadra del club, mentre Noriega faceva parte dello staff tecnico della nazionale australiana. Giorgio Sbrocco

06
luglio


Tags
,

Top 14: Un inglese, un australiano, due neozelandesi e un Puma le migliori “reclute” della stagione. Su tutti: Luke McAlister. By Giorgio Sbrocco

Sono cinque e nessuno di loro è francese, le cinque “Top recrues” (lelleralmente: reclute. Di fatto: debuttanti) che il sito specializzato Rugbyrama ha selezionato per l’ennesima classifica di fine anno legata al rendimento dei singoli nel Top 14 d’Oltralpe. Al primo posto il neozelandese mediano di apertura (30 caps All Blacks) Luke McAlister (Tolosa), arrivato per sostituire Skrela “fuggito” a Clermont, subito titolare e per tutta la stagione fondamentale punto di riferimento dei campioni di Francia. Al secondo posto si è classificato l’australiano Matt Giteau, centro/play maker di valore e talento smisurati che accanto a Super Wilkinson ha costituito la struttura portante della squadra. Terzo un altro “tolonese”, il flanker Steffon Armitage, reduce da cinque stagioni con i London Irish, autore di una stagione di altissimo livello che lo ha incoronato “re” incontrastato del gioco negli spazi ristretti e dominatore della battaglia a volte cruenta e oscura sui punti d’incontro. Al quarto posto l’eterno (per età) argentino Felipe Contepomi (Stade Fancais), che ha seguito il suo ex allenatore a Leinster Michale Ceika e che con il mediano di mischia Dupuy ha amministrato al meglio la cabina di regia del gioco della squadra parigina. Quinto il neozelandese (45 volte AB) Sitiveni Sivivatu (Clermont), che ha giocato solo 11 partite in stagione a causa della Coppa del Mondo e di altri infortuni. Ma che coach Vern Cotter ha mandato in campo tutte le volte che lo ha avuto disponibile. Giorgio Sbrocco

04
luglio


Tags

Top 14 – Il miglior pack del campionato 2011/2012. By Giorgio Sbrocco

Dopo la linea arretrata ideale del Top 14 da poco concluso, ecco il pacchetto di mischia formato dai giocatori che, nei rispettivi ruoli, hanno chiuso la stagione con il maggior numero di segnalazioni. Per la maglia numero 7 di terza linea lato aperto è stato votato l'inglese Steffon Armitage (Tolone) letteralmente rigenerato dal suo passaggio al rugby francese (“Qui ho ritrovato il piacere di giocare che avevo smarrito”). Sul lato chiuso il migliore è risultato Gherard Vosloo (Clermont), il cui oggettivo valore assoluto si è visto nella parte finale della stagione quando, assente lui, la sua squadra ha mancato entrambi i traguardi stagionali. Numero 8 c'è Cris Masoe (Castres, in procinto di passare a Tolone) : una certezza che profuma di storia infinita e di classe cristallina. Chi lo dava per ormai avviato lungo il viale del tramonto non aveva capito niente! In seconda linea il regolare (e inarrestabile, come certi trattori che scalano pendii ad altri vietati) Tchale- Watchou (Perpignan)  e Abdellatif Boutaty (Bayonne), nocchiero senza paura di un'imbarcazione più volte sul punto di fare naufragio ma che, soprattutto grazie al suo continuo lavoro oscuro ha tenuto salda la linea di galleggiamento. In prima linea: miglior tallonatore il samoano Ole Avei (Bordeaux), vero e quasi incredibile moto perpetuo (118 chili e non sentirli in giro per il campo!) di una squadra che ha fatto del dinamismo il proprio tratto distintivo; a destra il neozelandese Carl Hayman (Tolone) escluso da un giudice(forse) troppo severo da un finale di stagione che l'avrebbe ancor di più imposto all'attenzione generale come il miglior pilone “testa dentro” al mondo. Sul lato dell'introduzione il più continuo per rendimento è risultato il georgiano Vasil Kakovin (Brive) , anche lui con le valigie pronte per trasferirsi a Tolone.Giorgio Sbrocco

04
luglio


Tags

Top 14 – Tolone: Boudjellal fa causa alla Ffr. Richiesta di indennizzo per la squalifica di Hayman. By Giorgio Sbrocco

E adesso Boudjellal vuole i danni. La storia infinita continua. Secondo un’indiscrezione pubblicata da Midol il presidente del Tolone ha deciso di mettere in pratica quanto minacciato, all’indomani della conferma della squalifica (maturata in HC) del pilone neozelandese Carl Hayman, escluso dalla finale (persa contro Tolosa) del Top 14. Domani, secondo il giornale francese, due legali del club saranno a Linas-Marcoussis (sede del Cnr francese) per presentare alla Ffr circostanziata istanza di indennizzo. Al momento non si conosce l’importo del “ristoro” che gli avvocati di Boudjellal hanno avuto mandato di reclamare.Giorgio Sbrocco

04
luglio


Tags

Top 14: i migliori calciatori di Francia in gara a Boulazac. David Skrela sfida Brock James. By Giorgio Sbrocco

Venerdì a Boulazac (Perigeux, Dordogna, piccolo comune di circa 5mila abitanti, noto agli appassionati di rugby aretini per essere gemellato con il comune di Bibbiena) si disputa la prima edizione del “Trofeo dei calciatori”, competizione (sostenuta da Ffr e Lnr) riservata agli specialisti del tiro dalla piazzola, nata da un’idea di Romain Teluet, estremo (e cecchino quasiinfallibile) di Castres. Due le formazioni – una francese e una composta da giocatori stranieri, tutti del Top 14 - che si sfideranno  su otto prove di abilità che coprono l’insieme delle abilità balistiche di un rugbista calciatore. I due migliori di ogni specialità accederanno alla finale. In parallelo con quello riservato ai professionisti, il programma della manifestazione prevede anche una gara riservata ai giovani. Questa la composizione delle due squadre:Selezione francese: Pierre Bernard (Castres), David Skrela (Clermont), Jonathan Wisniewski (Racing Métro), Jérome Porical (Stade français), Romain Teulet (Castres).Selezione internazionale: Heini Adams (Bordeaux-Bègles), Gerard Fraser (Bordeaux-Bègles), Conrad Barnard (Agen), Silvere Tian (Agen), Brock James (Clermont).Giorgio Sbrocco

03
luglio


Tags

Top 14: il neo promosso Mont de Marsan fa sul serio. Quattro rinforzi per il pack tutti dall’emisfero sud. By Giorgio Sbrocco

Finiti i festeggiamenti per il ritorno in Top 14, il neo promosso Mont de Marsan di Prosper e Dal Maso svela i primi importanti colpi di mercato alla vigilia di una stagione che si annuncia particolarmente impegnativa. Tutti nel pacchetto i primi arrivi, e tutti dall’emisfero sud. Sono: il figiano 29enne seconda linea Wame Lewaravu (1,96 m, 115 kg) proveniente da Sale (Premiership); il 23enne pari ruolo samoano Faatiga Lemalu (2.01 m, 109 kg), due volte in meta contro il Giappone nella recente Pacific Cup; il neozelandese Tevita Mailau, pilone destro (1,85 m, 115 kg) nativo di Aukland e proveniente dai Blues del Super 15; il 21enne sudafricano Sebastian De Chaves (2,01 m, 105 kg), anch’egli seconda linea, reduce dal Mondiale under 20 di Città del Capo vinto dagli Springboks.Giorgio Sbrocco

03
luglio


Tags
,

Top 14: Il neo promosso Mont de Marsan fa sul serio: quattro rinforzi per il pack tutti dall’emisfero sud. By Giorgio Sbrocco

Finiti i festeggiamenti per il ritorno in Top 14, il neo promosso Mont de Marsan di Prosper e Dal Maso svela i primi importanti colpi di mercato alla vigilia di una stagione che si annuncia particolarmente impegnativa. Tutti nel pacchetto i primi arrivi, e tutti dall’emisfero sud. Sono: il figiano 29enne seconda linea Wame Lewaravu (1,96 m, 115 kg) proveniente da Sale (Premiership); il 23enne pari ruolo samoano Faatiga Lemalu (2.01 m, 109 kg), due volte in meta contro il Giappone nella recente Pacific Cup; il neozelandese Tevita Mailau, pilone destro (1,85 m, 115 kg) nativo di Aukland e proveniente dai Blues del Super 15; il 21enne sudafricano Sebastian De Chaves (2,01 m, 105 kg), anch’egli seconda linea, reduce dal Mondiale under 20 di Città del Capo vinto dagli Springboks. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball