14
settembre


Top 14 – Trasferte difficili per Tolone, Biarritz e Tolosa. Facile per Clermont. By Giorgio Sbrocco

Si apre stasera (20.50) a Montpellier la quinta giornata di Top 14. La formazione di Galthié (Paillague mediano di mischia e un totale di 7 cambi rispetto alla sconfitta di Biarritz) riceve la capolista Tolone che, per l’occasione, farà debuttare Michalack all’apertura nel XV di partenza e schiererà Palisson (nella foto di Elena Barbini) all’ala per Bastareaud. Tutte sabato le altre partite, con Biarritz seconda classificata impegnata nelle difficile e insidiosa trasferta di Castres (che non avrà Rallier, Kirkpatrick, Sanchou, Rolland e Capo Ortegae Tolosa che cercherà di domare a domicilio un Perpignano più che mai desideroso di un pronto riscatto. Il neo promosso Grenoble, al momento la vera sorpresa di questo avvio di campionato, scende in campo ad Agen inseguendo un successo in trasferta che lo inserirebbe di diritto nel novero delle squadre che concorrono a un posto nella post season. Uno Stade Francais, reduce dal pareggio interno di sabato con Castres, che secondo gran parte della critica pare destinato a un’altra stagione interlocutoria (per non dire deludente e di basso profilo), proverà a rialzare testa e morale puntando al successo in casa del Begle-Bordeaux che lo segue in classifica a una sola lunghezza. Propositi di vittoria esterna anche per il Racing che sarà di scena a Bayonne, in casa di una squadra cin crisi di gioco e di risultati. Altra sconfitta all’orizzonte per il fanalino di coda Mont del Marsan che riceve un Clermont in crescita e oggettivamente (molto) superiore. Top 14 - V giornata Oggi Ore 20.50 Montpellier – Tolone Domani ore 15.00 Perpignano – Tolosa ore 18.30 Agen – Grenoble                Bayonne – Racing M.                Castres – Biarritz                       Mont de Marsan – Clermont ore 20.40 Bordeaux – Stade   Francais Giorgio Sbrocco  

09
settembre


Top 14 – Clermont di misura sul Racing nel posticipo serale. Tolone in testa, Grenoble splendido quarto. By Giorgio Sbrocco

Vittoria consecutiva in casa numero 45 per Clermont che allo stadio Michelin, nel posticipo della quarta di campionato ha fatto valere la sua ferrea regola anche contro un Racing Metro (Mirco Bergamasco ala in campo 80’) ben disposto negli spazi ristretti,, solido nelle fasi statiche e pronto ad approfittare dei “danni” creato dalla sua pressione. Il punteggio finale di 13-12 testimonia di un match giocato a intensità sempre molto elevate e in costante equilibrio. Per Clermont, che ha rinunciato a Debaty, sofferente alla schiena, sul lato sinistro della prima linea, sostituendolo con Domingo, una meta trasformata di Nalaga al 4’ e due calci di Parra nella ripesa. Per i parigini di Gonzalo Quesada: tre calci dell’estremo Dambielle e un drop al 55’ del centro Estebanez. Grazie ai quattro punti conquistati il Clermont si installa al sesto posto in classifica generale (10 punti), a un a lunghezza da Castres e un punto avanti alla coppia Racing-Montpellier. In testa, da solo, Tolone (nella foto il flanker Armitage) con 18 punti, inseguito a quota 17 da Biarritz e dal sorprendente neo promosso Grenoble quarto con 13. Sul fondo, ancora a zero punti, la matricola Mont de Marsan e un gradino più in alto Agen, penultimo con 2. PosticipoClermont – Racing Metro 13 - 12 Classifica Tolone 18Biarritz 17Tolosa 15Grenoble 13Castres 11Clermont 10Racing M., Montpellier 9Bayonne, Perpignano, Stade Francais 6Bordeaux 5Agen 2Mont de Marsan 0 Giorgio Sbrocco  

26
agosto


Tags
,

Top 14 – Noves (Tolosa): “Mai avuto paura di perdere. Ma ci sono mancate lucidità e pazienza”. By Giorgio Sbrocco

A Tolosa nessuno vuole ammetterlo, ma contro la matricola Mont de Marsan (il budget più basso del campionato) qualcuno se l’è vista davvero brutta. La vittoria (37-22 con bonus)  è poi arrivata. Ma quanta fatica! Con il tabellone che al 60’ diceva 22-20 per la neopromossa. “L’importante era vincere a l’abbiamo fatto” puntualizza coach Guy Noves. “Ma è vero: non siamo soddisfatti della nostra prestazione. Ci siamo messi in difficoltà da soli. Abbiamo provato muovere la palla quando non avremmo dovuto farlo e viceversa. Ci sono mancate la lucidità, la pazienza, la velocità e un sacco di altre cose. Onestamente non ho mai pensato che avremmo perso, dal momento che avevamo subiti pochi calci contro. Sentivo che le cose sarebbero cambiate e che ce l’avremmo fatta. A vincere. Ma temevo di non arrivare a segnare quattro mete. In alcune circostanze siamo stati negligenti e individualisti”.Giorgio Sbrocco

24
agosto


Tags
,

Top 14 – Tolosa schiera due giganti nel pack contro Mont de Marsan. By Giorgio Sbrocco

Debutto da titolare della maglia numero 8 per il 19enne Edwin Maka domani nel XV di partenza di Tolosa nel match contro il neo promosso Mont de Marsan, valido per il secondo turno del massimo campionato. Il giovane e gigantesco tongano (che ha da pochi giorni firmato un contratto di 5 anni con il club campione di Francia) avrà ai lati del triangolo di terza linea Picamoles e Nyanga. In prima linea altro gigante al debutto stagionale: il pilone destro Guillamon recentemente prelevato da Lione. Per l’occasione Poitrenaud giocherà centro.Questa la formazione annunciata: Huget ; Clerc, Jauzion, Poitrenaud, Matanavou ; (o) McAlister, (m) Doussain ; Picamoles, Maka, Nyanga ; Boukerou, Maestri ; Guillamon, Tolofua, Poux.. In panchina: Steenkamp, Lacombe, Johnston, Lamboley, Nicolas, Fickou, Burgess, Beauxis.Giorgio Sbrocco

22
agosto


Tags
,
,

Top 14 – Maka, il gigante bambino, con Tolosa fino al 2017. By Giorgio Sbrocco

Si chiama Edwin Maka, ha 19 anni, è alto  202 cm e pesa (circa) 130 chili. Ancora per poco, assicurano i suoi compagni di squadra e i tifosi di Tolosa che l’hanno seguito nei suoi primi allenamenti francesi, è noto nell’ambiente per essere il nipote di Finau Maka, ex numero 8 tongano del club campione di Francia. Ben presto, assicurano in coro, ne sentiremo parlare come uno di punti di forza del Tolosa del futuro. Per non correre rischi, proprio ieri, il club rossonero gli ha proposto un prolungamento di contratto fino al 2017. Che il giovane Maka (numero 8 o seconda linea, si vedrà) ha prontamente accettato e sottoscritto. Intanto su Youtube impazza il video di Maka “When he was 14”. Nel suo genere: istruttivo. Per non dire: impressionante. Dedicato a tutti quelil che... il fisico conta, ma fino a un certo punto. Vedere per credere: http://youtu.be/GVzutc6q8dIGiorgio Sbrocco

19
agosto


Tags
,

Top 14 – Dusautoir (Tolosa): “Bene il risultato finale con Castres”. Problemi in vista con le nuove regole? By Giorgio Sbrocco

Felice per aver aperto la stagione con un successo, consapevole dei lati negativi della prestazione dei suoi e dubbioso circa l’interpretazione arbitrale di una delle nuove regole. È un Thierry Dusautoir sereno e consapevole che molto lavoro c’è ancora da fare quello che si confessa a Rugbyrama il giorno dopo la risicatissima (23-22) vittoria del suo Tolosa campione di Francia su Castres. “Primo tempo con troppi errori e indisciplina da parte nostra” l’analisi del flanker della Nazionale di Francia. “Nell’intervallo ci siamo detti che se avessimo continuato su quella strada sarebbe stato impossibile vincere. La meta che abbiamo subito su una nostra grave disattenzione ci ha convinti che era giunto il momento di fare sul serio. Abbiamo reagito come una squadra e, alla fine, è arrivata la bella meta di Manavatu che ha operato il sorpasso decisivo”. Sui problemi nelle fasi di conquista: “Non hanno funzionato come avrebbero dovuto. Segno che dovremo lavorarci sopra e migliorare l’efficienza dei nostri meccanismi di conquista”. Quanto all’arbitraggio e alle nuove regole entrate in vigore proprio in occasione della nuova stagione agonistica: “Avevo capito che i cinque secondi entro i quali si deve utilizzare la palla da un punto d’incontro, si contano da quando l’arbitro ordina di giocare il pallone. Invece il conteggio parte da quando il pallone diventa disponibile. Bisognerà fare chiarezza”.Giorgio Sbrocco  

18
agosto


Top 14 – Tolosa batte Castres di un punto. Confermato il pronostico di J.Brunel. By Giorgio Sbrocco

Aveva visto giusto Jaques Brunel quando, nel pronosticare i risultati della prima giornata di Top 14 per www.glengrant.com, aveva assegnato la vittoria a Tolosa nell’anticipo del venerdì sera con Castres. Nel farlo aveva però tenuto a precisare che i rossoneri di Guy Noves avrebbero vinto: “…ma faticando parecchio”. Così è stato, in effetti.  A onore della bella prestazione di Castres e del fiuto del ct dell’Italia ovale. È finita 23-22 per i campioni in carica di Tolosa che al 71’ hanno trovato con Manavatu l’unica meta dell’incontro, dopo che l’intero score era stato garantito dal piede di Beauxis (18 punti). Per Castres, sempre in partita e andato al riposo sul 9-12, tutti del mediano di mischia sudafricano Kockoff i punti: 17 di piede e 5 grazie alla meta segnata al 51’. Il quinto centro del numero 9 di Castres (65’) aveva portato gli ospiti in vantaggio 22-18. Partita molto combattuta e a tratti nervosa: tre i gialli (2 a Tolosa), l’ultimo dei quali al 75’, a carico della seconda linea Lamboley che ha costretto i suoi a finire il match con un uomo in meno sul terreno  nel momento del massimo sforzo di Castres. Tolosa – Castres 23-22 (pt 12-9)Giorgio Sbrocco

17
agosto


Top 14 – Tolosa e Castres: le formazioni in campo stasera nell’anticipo. By Giorgio Sbrocco

Ci sarà Huget (ex Bayonne) titolare all’ala stasera all’ Ernest Wallon nell’anticipo della prima di campionato fra Tolosa e Castres, nel XV di partenza dei rossoneri campioni in carica. Castres risponde con i neo acquisti Brice Dulin, Antonie (estremo), Claassen (Flanker) e Marcel Garvey (ala)  in campo dal primo minuto. Queste le formazioni annunciate: Tolosa: Poitrenaud ; Huget, Fritz, McAlister, Clerc, Beauxis, Burgess ; Dusautoir, Picamoles, Bouilhou ; Maestri, Lamboley ; Johnston, Botha, Steenkamp.In panchina: Tolofua, Poux, E.Maka, Nyanga, Doussain, Fickou, Matanavou, Montès.Castres: Dulin ; Martial, Bonnefond, Cabannes, Garvey ; Talès, Kockott ; Caballero, Claassen, Diarra ; Tekori, Rolland ; Wihongi, Rallier, S.Taumoepeau. In panchina : Bonello, Lazar, Samson, Wannenburg, Teulet, Bernard, Bai, M.Coetzee Giorgio Sbrocco

13
agosto


Tags
,

Top 14 – Guy Noves (Tolosa): “Soddisfatto dei giovani e contento delle indicazioni delle prime due amichevoli”. By Giorgio Sbrocco

Prime valutazioni complessive dello stato dell’arte, affidate alle colonne di Rugbyrama,  per il capo allenatore dei campioni di  Francia di Tolosa Guy Noves, all’indomani della vittoria in amichevole su Montpellier (27-21) a Beziers. “Credo che il match sia stato di buon livello, che abbia divertito gli spettatori e sono convinto che i miei ragazzi abbiam onorato la maglia. C’è stato affrontamento e combattimento, da parte nostra qualche mancanza nelle fasi statiche nel corso del primo tempo che poi abbiamo prontamente corretto. La voglia di giocare, a volta, induce all’errore”. Quanto al risicato 22-20 della prima uscita stagionale contro Brive (ProD2), Noves osserva: “Non voglio mancare di rispetto ai nostri avversari. Ma siamo andati a giocare quel match molto lontano da casa, a Pompadour (Limousin, ndr), dove si festeggiava il centenario della fondazione del locale club. Lo dovevamo a Pierre Villepreux che a Pompadour è nato e che di quel club rappresenta la storia. E sono contento di esserci andato. Quanto all’andamento della partita: non è  stata certo una delle nostre migliori prestazioni. Ma non  i preoccupo. Un momento di abbassamento della tensione può capitare. L’importante è che non si ripeta. E con Montpellier le cose sono andate decisamente meglio”. Particolarmente attesi i molti giovani che Noves ha inserito in prima squadra: “Per il momento sono soddisfatto di quanto hanno dimostrato. Sia sul piano dell’impegno, sia per quanto riguarda le abilità tecniche. Alcuni di loro hanno giocato veramente bene. Mi riferisco in maniera particolare a: Fikou, Maka, Pujol e Tolofau.Giorgio Sbrocco  

12
agosto


Tags
,

Top 14 – Mont de Marsan club low cost. Tolosa sempre il più ricco. Solo Racing e Perpignano abbattono i costi. By Giorgio Sbrocco

Parliamo di numeri. Nella speranza che riescano a convincere quanti ancora non si capacitano del gap esistente, a livello di club, fra il rugby di casa nostra e quello appena al di là delle Alpi. La AFP (Association of Foundrising Professional. Coloro che, in pratica, si occupano di provvedere ai bisogni finanziari dei club attraverso il reperimento di sponsor e l’organizzazione di eventi) ha reso noti e trasmessi alla Lnr (la Lega dei club francese) gli importi dei budget delle società di Top 14 per l’anno 2012/2013. Comparandoli con quelli delle due ultime stagioni risulta che, a eccezione di Racing Parigi e Perpignano, sono tutti aumentati. In testa si è confermato Tolosa, campione di Francia sul campo a anche in banca, che ha depositato un bilancio di previsione di quasi 35 milioni di euro. Poco meno dell’intera Federazione Italiana Rugby.  Dietro ai rossoneri di Guy Noves e Bernard Laporte: Clermont, Stade Francais e Racing. In effetti, come ha già fatto notare qualcuno, il vero confronto attendibile dovrebbe riguardare le "masse salariali" isolate dal contesto. E si dovrebbe operare una netta separazione fra club che partitecipano all'HC e quanti non lo fanno. Ma anche in assenza di dati così raffinati, l'analisi,  pur se grossolana, ha un suo oggettivo significato. Da segnalare, per esempio, la situazione di Bordeaux, passato da 8 a quasi 12 milioni in un anno, per un incremento percentuale vicino al 40% che costituisce il record fra le 14 formazioni in gara. Su un piano puramente contabile è da rilevare che la differenza di disponibilità finanziarie fra Tolosa e la matricola Mont de Marsan è di circa 29 milioni di euro. I dati del sotto riportato elenco si riferiscono, nell’ordine, alle stagioni sportive 2012/2013, 2011/2012, 2010/2011. Le cifre si intendono in milioni di euro Stade Toulousain 34,97  3,18, 29,53   Clermont 25,52   24,16  20,89   Stade Français 22,81  21,27   19,28   Toulon 21,84   19,67   19,05   Racing-Métro 21,74   22,38   18,94  Bayonne 17,96   17,22   15,75 Montpellier 17,51   17,22   15,01   Biarritz 17,33   16,61   15,39   Castres 15,61   15,12   13,94   Grenoble 14,90, 8,94   7,45  (neo promossa) Perpignan 14,47   15,32   14,08   Agen 13,19   11,93   9,81   Bordeaux-Bègles 11,93   8,00   5,43   Mont-de-Marsan 6,23   3,97   4,45  Giorgio Sbrocco

Rugby Ball