28
settembre


Top 14 – Perpignano proibita per Tolosa. By Giorgio Sbrocco

Perpignano si conferma città (e squadra) impossibile per il Tolosa che resta in linea con  la tradizione negativa che lo vuole sconfitto all’Aimé Giral. Stavolta è una meta di Guitone (furbata a seguire all’8’) e 15 punti di piede del gallese Hook a scavare il fossato che gli uomini di Guy Noves non sono riusciti a colmare nonostante l’impegno nel finale. Mischia chiusa rossonera inguardabile. Top14 – VIII giornataPerpignano – Tolosa 20-16Giorgio Sbrocco

21
settembre


Top14 – All’Ernest Wallon Casres si inchina alla superiorità di Tolosa. By Giorgio Sbrocco

Tolosa – Castres   26 – 9  (pt 11 – 6)Marcatori: 8’cp McAlister, 17’, 29’  cp Kirkpatrick, 30’ mnt Doussain, 40’, 55’ cp McAlistyer, 62’ m. McAlister tr. stesso, 75’ cp Kockott, 77’ mnt CamaraNell’anticipo pomeridiano delle partite del sabato di Top 14, vittoria pesante di Tolosa sui campioni in carica di Castres che allo stadio Ernest Wallon devono inchinarsi alla superiorità dei padroni di casa magistralmente condotti dal neozelandese McAlister (autore anche di una meta) e, soprattutto nella ripresa, in totale controllo delle operazioni (72% di possesso!). Mete di Doussain nel primo tempo e al 77’ la marcatura che vale il bonus a opera del 19enne flanker Camara alla sua prima segnatura nel massimo campionato.Giorgio Sbrocco

12
settembre


Tags
,

Top14 – Huget (Tolosa) : “A Montpellier è stato un non-match”. Due partite per risalire. By Giorgio Sbrocco

Yoann Huget (27 anni) ala di Tolosa e internazionale di Francia ha sulla crisi di risultati della sua squadra (tre sconfitte in altrettante trasferte e la media di un cartellino giallo a partita) un’opinione precisa che ha illustrato nel dettaglio a Gregory Letort di Midol. “Semplicemente non abbiamo seguito  le indicazioni dei nostri tecnici e questo ci si è rivoltato contro portandoci, soprattutto a Montpellier (0-25), a disputare un non-match”. Quanto ai gialli ricorrenti: “Se avessimo fiducia nel nostro piano di gioco non saremmo così indisciplinati”. I prossimi due impegni (entrambi in casa) con il Biarritz di Josh Fruno, ultimo in classifica e in evidente stato di crisi, e con i campioni in carica di Castres dirà quanto di effettivamente preoccupante c’è nell’attuale posizione di classifica dei rossoneri di Guy Noves.Giorgio Sbrocco

08
settembre


Top14 – Super Montpellier: batte Tolosa e conquista il bonus. By Giorgio Sbrocco

Montpellier si conferma squadra di grandi potenzialità e di scontate ambizioni regolando Tolosa nell’anticipo della quinta giornata di Top14. Tre le mete che hanno assicurato alla formazione di Galthié il bonus offensivo, firmate: Pellissier (migliore in campo), Floch e Sicart. Le altre partite in programma cominceranno alle ore 18. Il posticipo è Stade Francais – Clermont (ore 21 in diretta su Sky sport) Top 14 - V giornataMontpellier – Tolosa 25 - 0 ore 18                                                                                                                                                                                                                                         Biarritz – Tolone Brive – Bayonne Grenoble – Bordeaux Oyonnax- Castres Racing – Perpignano                                                                                                                                                                                                                    ore 21 Stade Francais – Clermont  Giorgio Sbrocco

04
settembre


Top 14 – Tre mete e la precisione di McAlister. Tolosa supera il Racing. By Giorgio Sbrocco

Tolosa – Racing Metro 30 - 6 (pt 16 – 3)Marcatori: 3’ cp McAlister, 8’ m. Fickou tr. McAlister, 17’ cp Wisniewski, 23’, 33’ cp McAlister, 46’ cp Wisniewski, 53’ m. Nyanga tr. McAlister, 74’ m. Tekori tr. McalisterVittoria di Tolosa che sale a 11 punti in classifica generale, a tre sole lunghezze dal Clermont capolista nel posticipo serale della IV giornata di Top 14. Una meta nel primo tempo del baby Fickou (difesa parigina in versione “grande sonno”) e tre centri dell’apertura McAlister mettono una grossa ipoteca sull’estio finale del big match dell’Ernest Wallon. Nella ripresa i padroni di casa approfittano di un’altra dormita dei parigini, stavolta dalla parte chiusa e siglano in inferiorità numerica (giallo a Millo Cluski al 45’) e siglano con Nyanga (53’) la meta della sicurezza. Al 66’ il Racing gioca la carta Sexton che va a schierarsi centro. I biancocelesti provano ad attaccare ma la loro azione non ha efficacia e i punti non arrivano. Tolosa “rischia” in un paio di occasioni la meta del bonus. Con Ben Arus fuori (antigioco in ruck), al 73’ Tolosa vede il quinto punto all’orizzonte. E la terza meta (a zero arriva puntuale al 74’, Tmo) al termine di un insistito avanzamento del pack rossonero concluso da Tekori, bravo a trovare un micro intervallo (forse…) fra le maglie del Racing sopra la linea bianca.Classifica: Clermont 14, Tolone 13, Castres 12, Montpellier, Tolosa 11, St. Francais, Perpignano, 10, Bordeaux, Bayonne 9, Racing, Oyonnax, Grenoble 8, Biarritz 6, Brive 5Giorgio Sbrocco

04
settembre


Top14 – Tolosa e Racing a Hong Kong in novembre. Guy Noves: “Bene!”. Giorgio Sbrocco

“E la prima volta che il rugby di club francese viene esportato in Asia” ha dichiarato il presidente del Tolosa Jean-René Bouscatel alla presentazione (poche ora prima del match di campionato di stasera) dell’iniziativa che vedrà (5 – 9 novembre, Top14 fermo per la finestra internazionale) il Tolosa e il Racing Parigi in missione a Hong Kong dove il girono 9 novembre si affronteranno in amichevole al l'Aberdeen stadium (9 mila posti) prima di una meritata settimana di vacanza. “Si tratta di un evento alquanto interessante” ha sottolineato coach Guy Noves, noto alle cronache (anche) per la sua posizione spesso critica circa gli eccessivi carichi di lavoro cui sono sottoposti i giocatori francesi. Il tecnico della mischia del Racing, Laurent Travers, ha definito il progetto “innovativo e utile allo sviluppo del rugby e del campionato. Anche in vista della WC 2019 che si disputerà in Giappone. Si stima che a Hong Kong (7 milioni di abitanti, vivano 16 mila cittadini francesi e siano attive 700 aziende nazionali.Giorgio Sbrocco

29
agosto


Top14 – Tolosa è il club più ricco, Oyannax l’unico “povero”. By Giorgio Sbrocco

 Dopo quelli del ProD2, ecco i budget dell’Olimpo francese del rugby resi noti dalla LNR (e da questa certificati, quindi reali). C’è poco da commentare. Tolosa ha il bilancio della Fir (12 milioni più di Tolone)e solo la matricola Oyannax è sotto (di poco) ai 10 milioni di euro. Poco meno di quanto costano le due franchigie italiane in Pro 12. Riassumendo: 5 club sopra i 20 milioni; 5 sopra i 15, 3 sopra gli 11 e il povero Oyannax. Che tanto per gradire sabato scorso ha battuto (il ricco) Clermont che dispone di un budget tre volte superiore. L’affermazione di Jaques Brunel secondo cui “le squadre di Top14 che competeranno per la post season sono almeno 10” appare, alla luce di queste cifre, tutt’altro che azzardata. Top 14 (milioni di euro)1 Stade Toulousain : 35,4192 ASM Clermont : 26,7183 Stade Français : 24,9684 RC Toulon : 23,6635 Racing-Métro: 22,4526 Montpellier : 19,9717 Grenoble : 18,6448 Aviron Bayonnais :18,1479 Castres : 17,33510 Biarritz: 16,94411 Perpignano: 14,95312 Bordeaux : 12,86213 Brive : 11,09214 Oyonnax : 9,172Giorgio Sbrocco

20
agosto


Tags
,

Top14 – Guy Noves: “Con l’arbitro Cardona tutto chiarito. Siamo d’accordo su tutto”. By Giorgio Sbrocco

Sabato si era presentato (furente) in conferenza stampa dopo la sconfitta a Bordeaux con tanto di video montato e operatore per dimostrare che l’arbitro Cardona (quello del rosso a Parisse che fece perdere al nostro capitano una giornata di Sei Nazioni) aveva sbagliato ai danni di Tolosa. E aveva chiaramente sostenuto la tesi che proprio dagli errori arbitrali (tre particolarmente gravi, fra cui il giallo al mediano di mischia costato 10 punti di passivo) era nata la sconfitta (25-31) dei suoi. Una manciata di ore e una telefonata con l’arbitro dopo,  lo stesso Guy Noves ha tenuto a far sapere che: “Tutto è stato chiarito. Siamo qui per lavorare insieme e insieme vogliamo continuare a farlo. Ci siamo trovati d’accordo su tutto. Sia sulle decisione prese che si sono dimostrate corrette, sia su quelle da me contestate, sulla cui interpretazione l’arbitro si è detto d’accordo con me. Abbiamo concordato di continuare a lavorare insieme alla ricerca di punti comuni d’interesse con lo scopo di migliorare il nostro rugby”. Tutto qua. Marcia indietro a tutta forza. Chissà! Forse il tecnico di Tolosa pensava che la sua uscita avrebbe trovato eco più ampia all’interno dell’ambiente. Passata la nottata e verificato che rischiava di trovarsi con il (pericoloso) cerino in mano e con la scritta “allenatore nemico degli arbitri” in fronte dopo una sola giornata di campionato…ha preferito un saggio (e salutare?) passo indietro. Anche se solo telefonico.Giorgio Sbrocco

18
agosto


Top1 4 – Noves (Tolosa): “Bene Bordeaux ma l’arbitro…”. By Giorgio Sbrocco

 Si è presentato alla conferenza stampa post match “armato” di schermo portatile e delle immagini incriminate. Furibondo Guy Noves dopo la sconfitta (25 – 31) di Tolosa a Bordeaux. “Sapevamo che qui sarebbe stato difficile vincere, soprattutto per la qualità dei nostri avversari. Siamo partiti bene, poi abbiamo subito 3 punti e piano piano siamo usciti dalla partita commettendo errori davvero gravi. Il punto critico è stato il giallo a Doussain (mediano di mischia, 24’. Ndr) che le immagini testimoniano essere del tutto ingiustificato e che ci è costato 10 punti!  Per non parlare del calcio contro fischiato a Mc Alister per placcaggio in ritardo: inesistente! Ridicolo! Se fossimo arrivati alla fine sotto di 3 punti avremmo potuto piazzare l’ultimo calcio a nostro favore e pareggiare. Comunque Bordeaux ha giocato veramente bene e merita i nostri complimenti. Noi abbiamo ancora cose da mettere a posto, lo sapevamo. Ma sul risultato finale pesano almeno quattro decisioni sbagliate”. Il campionato è ufficialmente cominciato!Giorgio Sbrocco

13
agosto


Tags
,

Top 14 – Guy Noves: “Prima di tutto: il club!”. Parte da Tolosa la riscossa delle società. By Giorgio Sbrocco

 Vigilia di Top14 (venerdì 20.45 in diretta su Sky l’anticipo Montpellier –Tolone)  nel segno di Guy Noves, il 60enne guru di Tolosa, che prima che si aprano le danze di una stagione che tutti (quasi) assegnano con 8 mesi di anticipo a Tolone, riprende un discorso aperto all’indomani dell’eliminazione dei suoi in semifinale di campionato (alla viglia della partenza della Francia per il tour in NZ) e rivolto ai suoi giocatori scandisce: “Prima di tutto dovete giocare per il vostro club prima di pensare a qualsiasi altra cosa. E gli internazionali pretendo che giochino sempre al massimo delle proprie possibilità. Spero che ci sia una chiara presa di coscienza rispetto agli obblighi che ogni giocatore ha nei confronti del proprio club”. E per quanti non avessero capito: “Mi aspetto di più da ognuno di voi ma questo messaggio è indirizzato soprattutto a quanti giocano in Nazionale. Perché loro sono i migliori e tali di devono sempre dimostrare”. Una presa di posizione netta. Che non nomina mai la Nazionale e che (c’è da credere) non intende aprire alcuna vertenza a distanza con il ct Saint-Andrè. Parole che in bocca a qualsiasi altro tecnico sarebbero suonate come inaccettabile intromissione nella politica federale, ma che con la firma in calce di Guy Noves (le stesse cose le aveva dette anche Vern Cotter) assumono valenza oggettiva che nessuno oserà contraddire. Anche perché sono tanti i presidenti (pagatori) e i tecnici dei club di massima divisione a pensarla come l’uomo di Tolosa. Parte da Guy Noves la riscossa dei club? O è solo un tentativo di alzare la posta al tavolo delle trattative per gli importi dei “risarcimenti” (o quote di partecipazione agli utili che dir si voglia) che la federazione riconosce alle società che forniscono atleti alla Nazionale?Giorgio Sbrocco

Rugby Ball