05
ottobre


Top14 – Super Tolone rulla Clermont a Nizza. By Giorgio Sbrocco

La pessima giornata di Brok James dalla piazzola (5/8) cui ha fatto da contraltare la quasi perfezione dell’australiano Giteau (6/7) in versione vice Wilko (in panchina) e un pacchetto di mischia rossonero molto simile a una spietata macchina da guerra (Masoe semplicemente: immenso!) hanno prodotto il successo di Tolone su Clermont (si è giocato a Nizza davanti a 35mila spettatori) nell’anticipo del IX turno di Top14. La rivincita della finale di HC a Dublino non c’è stata. Decisivi i due gialli subiti dalla Yellow Army. Castro in campo dal 50’. Ultimi 10’ con Clermont alla ricerca disperata della marcatura per l’extra punto di bonus. difensivo All’80’ il calciatore in maglia gialla ha a disposizione un penalty da 40 metri (fallo di Masoe) e stavolta non sbagliaTop1 4 – IX giornataTolone – Clermont  25 – 19 (pt 16 – 13) Marcatori : 12’ cp B. James, 16’, 20’ cp Giteau, 25’ m. Chouly tr. B. James, m. Mermoz tr. Giteau, 37’ cp B. James, 40’ , 55’ cp Giteau, 57’ cp B. James, 60’, 70’ cp Giteau, 80’ cp B. JamesGialli : 38’ Vosloo (C), 66’ Jaquest (C)Giorgio Sbrocco

05
ottobre


Top14 – Castrogiovanni a Tolone: felice e vincente! By Giorgio Sbrocco

È un Martin Castrogiovanni ottimista e “positivo” alla viglia della super sfida con Clermont, quello che ha raccontato a Rugby Rama le (vera) storia del suo trasferimento da Leicester a Tolone: “Ho pagato di tasca mia per liberarmi dal contratto con il club inglese” ha raccontato. “La mia unica aspirazione era giocare. Con Dan Cole che regolarmente mi veniva preferito come titolare, in Inghilterra non ne avevo la possibilità”. Non che a Tolone la concorrenza non sia spietata (c’è l’ex AB Carl Hayman…). Però, come ha dichiarato a fine intervista il 98 volte azzurro pilone italo-argentino: “Sono fiero di essere stato scelto da questo club, uno dei migliori d’Europa. Sono qui perché ho voglia di vincere”. E per quanto riguarda il vivere a Tolone: “Sono felice di essere qui. Perché basta alzare lo sguardo, qui il cielo è sempre blu, la vita è bella e il modo di vivere, la cultura di questo posto sono molto, molto vicini alla mia”. Castro modello: Pro loco?Giorgio Sbrocco

30
settembre


Tags
,

Top14 – B. Laporte (Tolone): “…quando si cammina invece di correre…”. By Giorgio Sbrocco

Sempre pronto (per contratto e vocazione) a difendere i suoi uomini e lo staff, dopo la sconfitta del suo Tolone a Oyonnax, Bernard Laporte ha deciso di cambiare registro. Non si è presentato alla conferenza stampa post gara (cosa già accaduta in passato. “Dovevo chiarire alcune cose con i miei giocatori” si è giustificato) e quando gli è stato fatto notare che a Oyannax erano cadute altre stelle del firmamento del Top14…”Non è Oyannax il problema. Loro lottano per non retrocedere, hanno ottenuto una vittoria meritata. Onore a un avversario tanto valoroso. Io guardo in casa mia :quando cadiamo sopra le ruck, quando camminiamo invece di correre…Ecco le cose che non vanno! Sono giocatori ai quali voglio bene e  che ho personalmente scelto insieme al presidente. È con loro che voglio parlare, è con loro che voglio avere un dialogo chiaro, diretto, sincero, onesto. Sono stato chiaro: tutti facciamo sacrifici. Me compreso: mia moglie per esempio non vive con me a Tolone. Loro mi hanno assicurato circa la dedizione e l’impegno. Quanto alla classifica: siamo ancora terzi. Quanto al resto, vorrei tranquillizzare le nostro concorrenti: possono fin d’ora contare su di noi!”. E sabato (a Nizza) arriva Clermont : “Ognuno dovrà svolgere  fino in fondo il proprio compito. Clermont? Grande squadra, ma non è che l’abbiamo scoperto stamattina”.Giorgio Sbrocco

28
settembre


Top 14 – Oyannax abbatte (anche) Tolone. Wilkinson sbaglia, Urdipalleta: No! By Giorgio Sbrocco

Sarà l’aria dell’Ain, sarà che da quelle parti il rugby “da guerra” sanno come giocarlo, sarà che ogni tanto la regola della matricola materasso viene clamorosamente infranta (era già successo con Grenoble) anche nello stellare Top14 transalpino. Fatto sta che vincere a Oyannax (centro della ricchissima Plastic valley francese) è diventato impresa ai limiti dell’impossibile per tutti. Ci è riuscito lo Stade di Parisse sette giorni fa, ma faticando assai e grazie alla giusta quota di fattore C che in certe circostanze non può (non deve) mancare. Nell’anticipo di oggi se n’è accorto la super-super corazzata Tolone campione d’Europa in carica che al minuto 54’ ha incassato il quarto centro dell’apertura Urdapilleta che ha scritto 19-19 sul tabellone. Solo 5’ dopo Oyannax è passato a condurre (un'altra bordata dell’argentino n.10) e Laporte e compagni hanno cominciato a pensare al Clermont e a Castres, entrambi caduti sulla linea del fuoco allo stadio Charles Mathon. Fortuna (per Tolone) che un certo Jonny Wilkinson…e al 61’ è 22-22. Al 65’ il vecchio Chris Masoe (Tolone) e Scott Newlands (Oyannax) si fanno caciare per eccesso di…combattività e si prosegue in 14 contro 14. Poi al 73’ esce anche Ursache che placca irregolarmente Claassen (cp giocato veloce) e Oyonnax resta in 13. E siccome, da copione, quando il gioco si fa duro…Wilkinson mette la palla a terra a quasi 50  metri dalla porta. Ma commette l’unico errore della giornata. Sarà l’aria rarefatta? Non è finita: al 78’ (Oyonnax in 14), Urdipalleta spara fra i pali un drop che sembra guidato dalla mano del Demonio. Oyannax avanti di 3 a meno di 120” dalla fine. Ma non succede più nulla. E (anche) Tolone paga dazio in casa della neopromossa. Succede solo nei grandi campionati. Quelli dove il Sassuolo pareggia in casa del Napoli, tanto per intendersi. Top14 – VIII giornataOyonnax – Tolone 25 - 22

24
settembre


Tags
,

Top14 – BB e AW in coppia nella mischia di Tolone. Uno spettacolo! By Giorgio Sbrocco

Ali Williams e Bakkies Botha. In due fanno: 66 anni, 404 cm di altezza, 2.36 quintali di peso e 153 caps distribuiti quasi equamente (77/76) fra All Blacks e Springboks. Chiusa la carriera internazionale hanno scelto (Botha prima) Tolone come perfetto buen retiro ovale e sabato hanno debuttato in coppia contro Bayonne. Non una gran partita (Baschi in bonus) e il neozelandese (70’ in campo) ha preso anche un giallo. Ma vederli insieme è stato uno spettacolo nello spettacolo. Dopo il match ha parlato AW, l’ultimo arrivato dei due: “È stato un grande onore giocare vicino a Bakkies dopo avergli giocato contro per un intero decennio (2002/2011, ndr). E anche un’esperienza impegnativa sul piano fisico. Sono uscito dal campo con alcuni suoi ricordi sule costole, sul collo  e sulle spalle…È più potente, forte e massiccio di me. Nelle ruck è tremendo e in mischia ordinata fantastico. Il mio gioco è diverso dal suo, io vado meglio in rimessa laterale”. Che coppia!Giorgio Sbrocco

19
settembre


Top14 – Laporte difende Armitage: “Basta fischi!”. Altrimenti parla? By Giorgio Sbrocco

Non gli perdonano il gesto di scherno all’indirizzo di Brok James (Clermont) mentre nel corso della finale di HC di maggio filava in meta e siglava i punti che avrebbero portato Tolone sul tetto d’Europa. Lui è Delon Armitage, estremo inglese del Tolone. Ogni volta che tocca palla in trasferta i fischi dalle gradinate si sprecano. Per dire basta (e a che qualcosina di più) stavolta è sceso in campo il manager dei rossoneri Bernard Laporte: “Quei fischi all’indirizzo di Armitage sono davvero penosi” ha dichiarato alla viglia dell’impegno interno di sabato contro Bayonne. “È una cosa che non accetto – ha tuonato Laporte – e che non accetterei anche se la vittima non fosse un giocatore di Tolone. È una cosa che mi spiazza, una cosa stupida. Quelli che fischiano hanno dei problemi, le loro donne dovrebbero prenderli a calci e picchiarli”. Fin qui le linee generali, prima dell’affondo finale: “Tutti ricordano il gesto di Armitage ma nessuno parla della scarpata sulla testa di un nostro giocatore da parte di un giocatore di Clermont nell’azione di una delle loro mete. Non dirò di chi tratta, non farò il suo nome perché gli voglio bene ma mi piacerebbe che la gente fischiasse anche lui”.Giorgio Sbrocco

06
settembre


Top14 – Castro in campo. E 120 giocatori a riposo forzato. By Giorgio Sbrocco

Ridotta in appello di cinque giorni la sospensione (3 settimane) al pilone azzurro Castrogiovanni che sarà perciò i campo con la maglia del Tolone nel match della quinta di campionato contro il Biarritz del suo compagno di Nazionale Josh Furno. Intanto in Francia minaccia di sorgere un “caso-sicurezza”. Secondo la raccomandazione della Lnr (settore medico), infatti, con riferimento al turno infrasettimanale fra la 3° e la 5° giornata: “un giocatore entrato nel corso di due match consecutivi  non dovrà partecipare al terzo (quello che si disputa domani)”. Da un conteggio di Rugby Rama i giocatori di Top14 interessati sono 120. Nella classifica della miglior gestione degli organici il primo posto spetta a Grenoble che avendo cambiato praticamente tutta la squadra nella partita del mercoledì persa a Perpignano (36-13), è in grado di scendere in campo contro Bordeaux con il XV titolare.Giorgio Sbrocco

02
settembre


Top14 – Torna Juan Smith guarito. Mercoledì ancora in campo. By Giorgio Sbrocco

La notizia è che Juan Smith, flanker sudafricano recentemente ritiratosi dall’attività agonistica per una brutta lesione al tendine d’Achille è guarito. E che tornerà a giocare a Tolone in Top14. Un anno di contratto. Quella che ancora una notizia non è, riguarda invece il centro degli AB Ma’a Nonu (non una grande partita per lui l’ultima di Championship con l’Australia, intercetto a parte che, per carità, può accadere a chiunque). Reduce da una pessima (della franchigia) stagione di Super Rugby con la maglia degli Highlanders e con la concreta prospettiva di restare senza contratto in patria (Hurricanes? Sensato ma difficile), il 31enne neozelandese nativo di Wellington, che Steve Hansen sembra considerare indispensabile per la Nazionale campione del Mondo almeno fino alla WC 2015,  ha davanti a sé due ipotesi praticabili: il periodo di ferie (pardon: sabbatico) modello McCaw o, autorizzato dalla Nzru, venire in Europa e rastrellare un bel mucchio di soldi. Magari rischiando il giusto in termini di integrità fisica, ma regalando una botta di vita non indifferente al proprio conto in banca. Un’altra stella nel firmamento di Tolone? Non ci fosse il salary cap, o si trovasse il modo di aggirarlo…Intanto mercoledì il massimo campionato francese torna in campo. Perché le finestre internazionali vanno rispettate, le Coppe giocate e il campionato, se serve, compresso quanto basta. Si giocherà la quarta giornata di un torneo (come aveva previsto il “nostro” Jaques Brunel) che “comincerà a dire cose attendibili dopo i primi 4-5 turni”. Con lo Stade di Sergio Parisse in testa e la matricola Oyonnax ultima ma a sole 6 lunghezze dalla vetta, quelli di mercoledì promettono di essere appuntamenti da non perdere (su Sky c’è Tolosa-Racing).Top 14 – IV giornataCastres – Stade FrancaisBordeaux – MontpellierClermont – BayonneOyonnax – BiarritzPerpignano – GrenobleTolone – BriveTolosa – Racing (ore 21)Giorgio Sbrocco

31
agosto


Top14 – Castro in campo contro Grenoble. Giocherà mediano di mischia! By Giorgio Sbrocco

Una volta (ma tanto tempo fa davvero), quando sulla stampa apparivano notizie del tutto infondate, errori formali da fucilazione sul posto, date sballate, orari inventati o cognomi di persone famose maltrattati sul piano dell’ortografia, si dava la colpa al proto. Figura professionale scomparsa con l’estinzione dei dinosauri, del congiuntivo e delle linotype (la prima, quella del New Yok Tribune, fu installata nel 1886). Adesso che i proto (il capo del reparto composizione, un gradino sotto il proprietario ma, quanto a potere effettivamente esercitato, di fatto il monarca assoluto dell’azienda. In certe situazioni: anche del giornale) non c’è più, a chi si può dare la colpa della presenza del nome del nostro Martin Castrogiovanni (pilone da sempre, fuori per tre settimane di squalifica) nella formazione di partenza del Tolone contro Grenoble per la terza giornata del Top14? Al Beaujolais nouveau? Vedere per credere:http://www.rugbyrama.fr/rugby/top-14/2013-2014/grenoble-rugby-club-toulonnais_mtc636209/live.shtmlGiorgio Sbrocco

29
agosto


Top14 – Tolosa è il club più ricco, Oyannax l’unico “povero”. By Giorgio Sbrocco

 Dopo quelli del ProD2, ecco i budget dell’Olimpo francese del rugby resi noti dalla LNR (e da questa certificati, quindi reali). C’è poco da commentare. Tolosa ha il bilancio della Fir (12 milioni più di Tolone)e solo la matricola Oyannax è sotto (di poco) ai 10 milioni di euro. Poco meno di quanto costano le due franchigie italiane in Pro 12. Riassumendo: 5 club sopra i 20 milioni; 5 sopra i 15, 3 sopra gli 11 e il povero Oyannax. Che tanto per gradire sabato scorso ha battuto (il ricco) Clermont che dispone di un budget tre volte superiore. L’affermazione di Jaques Brunel secondo cui “le squadre di Top14 che competeranno per la post season sono almeno 10” appare, alla luce di queste cifre, tutt’altro che azzardata. Top 14 (milioni di euro)1 Stade Toulousain : 35,4192 ASM Clermont : 26,7183 Stade Français : 24,9684 RC Toulon : 23,6635 Racing-Métro: 22,4526 Montpellier : 19,9717 Grenoble : 18,6448 Aviron Bayonnais :18,1479 Castres : 17,33510 Biarritz: 16,94411 Perpignano: 14,95312 Bordeaux : 12,86213 Brive : 11,09214 Oyonnax : 9,172Giorgio Sbrocco

Rugby Ball