19
agosto


Tags
,
,

Top 14 – Delpoux (ex Calvisano) e le buone maniere: un rapporto incrinato da tempo. By Giorgio Sbrocco

A Calvisano, dove ha vinto uno dei tre scudetti nella storia del club giallonero, lo ricordano (anche) per il suo carattere irruente e per la facilità con cui arrivava ad alzare la voce contro arbitri, avversari e semplici giocatori. Personaggio da sempre poco incline a smussare angoli e ad evitare inciampi, Marc Delpoux non si è smentito una volta tornato sulla panchina di un importante club francese (Perpignano). Al termine della sconfitta in casa con il Tolone vice campione di Francia nella prima giornata di Top 14, Delpoux non si è limitato ad analizzare la prestazione dei suoi uomini, ritenendo di dover sindacare, di fatto demolendone il profilo qualitativo, quella dei suo avversari. Senza mancare di accennare in toni di aperto dissenso con il direttore di gara. Per la gioia della stampa e degli amanti del gossip ovale. Queste le parole del tecnico dell’Usap: “Tolone stasera (sabato, ndr) ha stabilito il record mondiale di passaggi non eseguiti. In tutta la partita ne hanno fatti 12! Se è questo il rugby che vogliono e che considerano vincente, la cosa è inquietante. Steffon Armitage (flanker inglese dei Tolone, ndr) ha giocato illegalmente dieci palloni a terra, è stato sanzionato sei volte e non ha preso il giallo. Non capisco come ciò sia potuto accadere”.Giorgio Sbrocco   

17
agosto


Tags
,
,

Top 14 – L’Armata Tolone a Perpignano. Delpoux: “Questi non li ferma neanche un’epidemia!”. By Giorgio Sbrocco

“Questi non li ferma neanche un’epidemia di influenza! Hanno talmente tanti campioni in rosa che una squadra competitiva riuscirebbero a metterla in campo comunque”. Così il nuovo tecnico del Perpignano Marc Delpoux (ex Calvisano, che come secondo ha voluto accanto a sé il suo ex vice Ciccio De Carli) alla vigilia del match di sabato sera contro Tolone, apertura ufficiale del Top 14. I catalani hanno cambiato molto, e non solo in panchina. Le amichevole di pre campionato si sono chiuse con un bilancio positivo. Anche se, come ha notato il veterano Nicolas Mas: “Le amichevoli non dicono che una parte della verità. Perché in amichevole è difficile trovare la giusta motivazione e gli stimoli che trovi solo in campionato, con lo stadio pieno e l’avversario che vuole vincere”. Detto questo, ha continuato il pilone che sarà uno dei punti di riferimento della squadra nel corso dell’intera stagione: “Abbiamo buoni giocatori in tutti i ruoli e non escludiamo nessun risultato”. Fra i nuovi attesi alla prova del fuoco: Strokosch, Charteris, Narraway, Leo e Guitoune. Assicura Mas: “Abbiamo lavorato con determinazione e serietà. Non ci sono differenze fra i vecchi e i nuovi arrivati. Il piano di gioco indicato dal nuovo allenatore è stato chiarito e compreso da tutti. Certo, un po’ di nervosismo c’è. Ma si tratta di impazienza di tornare in campo. Voglia di ricominciare”. Nella speranza, obiettivo scontato e facilmente intuibile, di non ripetere gli errori dell’anno passato. Intanto stamattina la segreteria del cluib catalano ha ufficializzato l'atteso sold out per il match di domani sera allo stadio Aimé-Giral. La partita si giocherà qundi "a botteghini chiusi". Non maòle come inizio di stagione.Giorgio Sbrocco

15
agosto


Tags
,

Top 14 – Laporte: “Michalak è qui per fare l’apertura. Lui e Wilkinson per Campionato e Coppa”. By Giorgio Sbrocco

Scambi di convenevoli e reciproche attestazioni di stima nella prima conferenza stampa  di Frédéric Michalak dopo il suo arrivo a Tolone. “Il presidente e Laporte mi hanno contattato molto tempo fa” ha raccontato il giocatore reduce dalla stagione di Super XV con gli Sharks di Durban. “L’hanno fatto in un periodo non certo facile. Hanno creduto in me quando pochi erano disposti a scommettere sul mio futuro. Di questo sono loro grato. Avrei potuto restare in Sud Africa. Ma il mio obiettivo è conquistare un posto in Nazionale. Per farlo dovevo tornare in Francia”. Alla viglia del suoarrivo a Tolone molto si era parlato  circa il ruolo che avrebbe ricoperto. In considerazione della sua indubbia polivalenza e del fatto che a Tolone gioca un certo…Johnny Wilkinson. “Frédéric è qui come mediano di apertura” ha subito chiarito il super manager  del club Bernard Laporte, l’uomo che lanciò il giovanissimo Michalak in Nazionale proprio nel ruolo di numero 10. “Ritengo che sia quello il ruolo più adatto per lui. Dobbiamo comunque tener conto che per affrontare una stagione  che ci vedrà impegnati in Top 14 e HC, occorre una rosa di almeno 30 giocatori di pari valore. In pratica: due per ogni ruolo. L’ingaggio di Michalak risponde proprio a questa logica. Non escludo che nel corso dell’anno debba fare qualche partita come mediano di mischia. E non ho dubbi che saprà svolgere il suo compito al meglio. Ma per la maglia numero 9 i titolari sono Sébastien Tillous-Bordes e Nicolas Durand. La coppia di aperture è invece: Wilkinson-MIchalak”. Giorgio Sbrocco

14
agosto


Tags
,
,

Top 14 – Nicolas Mas (Usap): “Tolone fortissimo, noi in ricostruzione”. Pretattica? By Giorgio Sbrocco

Sceglie il basso (bassissimo) profilo il pilone e uomo simbolo di Perpignano Nicola Mas (32 anni) che alla vigilia del via ufficiale all’edizione 2012/2013 del Top 14 così si esprime (dalle colonne de L’Indépendent) su Tolone, primo avversario dei San et Or catalani sabato sera all’Aimé Giral: “Sarà la rivelazione del campionato. Credo che si tratti di un’equipe che ha voglia di procedere unita verso obiettivi importanti. Dovremo fare molta attenzione a non farci travolgere dal momento che Tolone è chiaramente impaziente di cominciare a fare sul serio. Come complesso hanno tutto ciò che serve per vincere in ogni ruolo. Ci sarà molta pressione, non dovremo farci trovare impreparati”. Su Perpignano: “Per noi comincia un’annata di ricostruzione con tanta voglia di tornare in alto e di riconquistare un posto in Europa”. Giorgio Sbrocco

14
agosto


Tags
,

Pro 12 – A Tolone applausi per Michalak. Il presidente: “Fra i primi sei per puntare al titolo”. By Giorgio Sbrocco

Accoglienza trionfale quella riservata dai tifosi (e dai compagni di squadra) di Tolone a Frédéric Michalak che, reduce dalla fantastica stagione sudafricana con i Natal Sharks (finalisti Super Rugby) si è presentato ai suoi nuovi colleghi e al suo nuovo pubblico. Accompagnato dal presidente Mourad Boudjellal e in compagnia della moglie e del loro bebè. Il forte mediano di apertura ha ricevuto l’ovazione di alcune centinaia di appassionati presenti ai bordi del campo. Il manager della squadra Bernard Laporte ha poi annunciato ai giocatori riuniti in cerchio a centro campo che il neo acquisto sarà immediatamente a disposizione della squadra. Da ieri pomeriggio, infatti, Michalak si allena con regolarità con Tolone e non è escluso che sia in campo sabato sera nel posticipo della prima giornata di Top 14 a Perpignano contro l’Usap. Degli obiettivi stagionai del club ha parlato il presidente Boudjellal: “Puntiamo prima di tutto a confermare la bella stagione  2011/2012, cosa che per il passato non siamo mai riusciti a fare. Mi piace pensare che centrare un odei sei posti disponibili per la corsa al titolo non costituisca più un avvenimento, e che i nuovi arrivati siano consapevoli che sono a Tolone per puntare molto in alto. Per arrivare a tali risultati occorrono almeno due o tre stagioni ad alto livello”.Giorgio Sbrocco

Heineken cup: Tre francesi, due inglesi, due irlandesi e una gallese ai quarti. Sostiene Sean Holley. By Giorgio Sbrocco

 L’ex tecnico degli Ospreys Sean Holley ha messo nero su bianco (The Rugby paper) la sua analisi e, soprattutto, il suo pronostico  sulla prossima edizione della Heineken cup, la Champions league della palla ovale. Una competizione che, grazie all’eccellenza della cifra tecnica espressa e all’estremo equilibrio che da anni la contraddistingue ha conquistato un posto fra le grandi disfide ovali del pianeta. Una competizione, fanno notare i “non amici” di Sean Holley, che gli è costata il posto sulla panchina della squadra gallese dopo nove stagioni e tre Celtic vinte (oltre a una Anglo-Welsh) all’indomani del 36-5 subìto a Biarritiz nel match che avrebbe potuto qualificare gli Ospreys ai quarti di finale. Quanto all’edizione 2012/2013, la previsione più fuori dal coro riguarda i vice campioni d’Inghilterra dei Leicester Tigers che, secondo Holley, non passeranno la fase a gironi. Quella più in linea con il parere degli "esperti" riguarda Edimburgo che, secondo il coach galelse, non ripeterà l'exploiti delal passata stagione che lo portò in semifinale dopo aver eliminato Tolosa nei quarti. Procedendo con ordine.Pool 1 -  Saracens al primo posto, seguito da Munster che però non si passerà il turno come miglior secondo. Due i giocatori da tenere sotto attenta osservazione: Schalk Britz (Saracens) e Petere O’Mahonney (Munster) Pool 2 (il girone della Benetton Treviso) – Vincerà Tolosa ma gli Ospreys, secondi, passeranno ai quarti. Occhi puntati su:Ryna Jones (Ospreys) e Luke McAllister (Tolosa) Pool 3 – (il girone delle Zebre) - Harlequins primi davanti a Biarritiz che volerà ai quarti. Osservati speciali: Chris Robshaw (Harlequins) e Dimitry Yachvili (Biarritz) Pool 4 – Vincerà Ulster davanti a Northampton che però non passerà oltre. Migliori del girone: Ryan Lamb (Northampton) e Tommy Bowe neo acquisto dell’Ulster. Pool 5 – Vincerà Leinster che metterà dietro Clermont. Francesi fuori dai giochi dopo la prima fase. Individualità di spicco: Jonathan Davies (Scarlets) e Jamie Healship (Leinster) Pool 6 – Senza dubbio Tolone, che sovrasta (e schiaccia) la concorrenza anche sul piano del budget. Secondo: Montpellier ma niente quarti di finale. Da ammirare: Fernandez Lobbe (Tolone) e Jamie Roberts (Cardiff) pronto a spiccare il volo con i Lions in tour. Giorgio Sbrocco  

Four Nations – Gli Springboks richiamano (forse) Bakkies Botha. Il presidente del Tolone ringrazia? By Giorgio Sbrocco

La notizia è stata battuta dalle agenzie nel primo pomeriggio e ancora non è dato sapere cosa ne pensi Mourad Boudjellal . Ma c'è da giurare che non sarà, in queste ore, del suo umore migliore. Nell'attesa di leggerne la reazione resta da riferire il fatto: il ct del Sud Africa Heyneke Meyer ha fatto sapere che, nel caso l'infortunio a  Eben Etzebeth (problemi alla cartilagine dell'anca) si riveli più grave del previsto, è sua intenzione convocare nel gruppo degli Springboks che debutteranno nel Four Nations con il doppio scontro con l'Argentina, Bakkies Botha (32 anni, 76 caps, ultima apparizione in Nazionale alla WC in Nuova Zelanda nel 2011)). Che gioca a Tolone! Per la gioia, dovesse accadere, del vulcanico numero uno del club rossonero che si vedrebbe privato di uno dei pilastri del suo pacchetto di mischia alla viglia dell'inizio del campionato  con la prospettiva di perderlo (dovendo continuare a pagarlo)  per un buon numero di settimane. “D'altra parte – ha dichiarato Meyer – non è che possiamo andare in guerra contro le Nazionali più forti del mondo con una squadra under 21!”. A ore, molto probabilmente, la prossima puntata. Giorgio Sbrocco

04
agosto


Tags
,

Top 14 – Giovedì Michalak sarà a Tolone. Per riposarsi dal Super XV o per (ri)cominciare a giocare? By Giorgio Sbrocco

Forse avrà il tempo per assorbire il jet leg.  40mila km nelle ultime tre settimane più il  viaggio dal Sud Africa alla Francia potrebbero non creare grossi problemi in un soggeto givoane, sano e, soprattutto, abituato a viaggiare. Però… Atteso giovedì a Tolone dal suo nuovo club e dal suo nuovo presidente(il vulcanico e imprevedibile Mourad Boudjellal), l’apertura Frédéric Michalak sta  godendo delle (pochissime) ore di riposo che i ritmi dello spietato e munifico rugby professionale gli impongono. Fantastico condottiero degli Sharks di Durban che ha portato fino alla finale di Super XV persa a Hamilton con i Waikato Chiefs, l’ex stella della Nazionale francese è atteso da una stagione europea che potrebbe rivelarsi decisiva per il suo futuro. In una squadra, espressione di una società che non fa mistero di puntare al titolo e che ha tutte le intenzioni di progredire in HC, che gli affiderà grosse fette di responsabilità sul terreno di gioco e non solo. Affrontare una tale importante sfida in condizioni fisiche adeguate dovrebbe essere la prima irrinunciabile garanzia di successo. Resta da vedere cosa ne pensa, in merito, il patron di Tolone. Che in più di un’occasione ha avuto modo di lamentarsi del fatto che “per quanto vengono pagati i giocatori francesi lavorano troppo poco”. Auguri Frédéric!Giorgio Sbrocco  

04
agosto


Top 14 – Amichevoli estive: Tolosa di misura su Brive, Tolone facile su Bordeaux. E con Lione debutta la premiata ditta Chabal & Nallet. By Giorgio Sbrocco

È stato ancora il piede di Beauxis (suo il recente 25-24 su Perpignano), stavolta letteralmente sulla sirena, a portare i campioni di Francia di Tolosa alla vittoria per 22-20 su Brive (ProD2) nel match amichevole che ha visto i meno titolati avversari dell’armata invincibile di Guy Novés (20-5 al riposo)  dominare per lunghi tratti della gara e raggiungere un vantaggio massimo di 17 punti sui titolatissimi e pronosticati avversari. Nonostante l’etichetta di match amichevole si è trattato di una partita “vera”, che ha confermato le ottime cose che si dicono del XV di coach Hugo Mola, immeritatamente retrocesso la scorsa stagione dal Top 14 in un’annata che l’ha visto competere fino alla semifinale in Amlin Cup. Interessanti anche gli altri risultati dei match giocati venerdì: Tolone ha battuto nettamente Bordeaux (35-0) ma rischia di dover fare a meno per lungo tempo del mediano odi mischia Durand (colpo alla trachea) e dell’ala Zabengo (spalla); Clermont ha superato 31-19 il retrocesso Lione che ha fatto debuttare in mischia la coppia Chabal-Nallet; il neo promosso Grenoble ha vinto 16-14 sul Racing Parigi grazie a un calcio di Lagrange allo scadere; combattuta e spettacolare la sfida fra Agen e Bristol, vinta dai francesi 35-20.Giorgio Sbrocco

03
agosto


Tags
,

Top 14 – Steffon Armitage (sospeso per doping) può tornare in campo con Tolone per le amichevoli. By Giorgio Sbrocco

Non è ancora l’assoluzione con formula piena ma poco ci manca. Steffon Armitage, terza linea inglese di Tolone, sospeso in attesa di giudizio perché trovato positivo a un farmaco a base di codeina ingerito la sera della finale di campionato contro Tolosa lo scorso 9 giugno, è stato autorizzato a giocare le amichevoli che il suo club disputerà prima del via ufficiale della stagione 2012/2013 di Top14. Armitage sarà dunque in campo stasera contro Bordeaux  a Tolone e la prossima settimana contro Mont de Marsan. La decisione di…sospendere la sospensioneè stata presa (sentite le ragioni del giocatore) da Robert Antonin, presidente della commissione di prima istanzan della lotta contro il doping della Federazione francese.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball