24
giugno


World Cup under 20 – Sud Africa batte la NZ e diventa Campione del Mondo. By Giorgio Sbrocco

Un Sud Africa fisicamente superiore nelle situazioni di uno contro uno e nettamente più forte ed efficace nelle fasi statiche ha vinto (22-.16, pt 9-10) la finale della World Cup under 20 battendo gli All Blacks campioni in carica che scendono dal gradino più alto del podio dopo quattro titoli consecutivi. Finale di grandi contenuti tecnici, giocata sotto la pioggia davanti ai  40 mila di Newlands, su cui i baby Springboks hanno messo le mani nel secondo tempo grazie alle mete di Vian van der Watt e  Jan Serfontein (Man of the Match) messe a segno fra il 48’ e il 70’. Dal 58’ si è giocato 14 contro 14 per un doppio cartellino rosso. Questi i risultati delle altre finali:11 – 12 posto ITALIA – FIJI 17-199 – 10 posto SCOZIA – SAMOA 62-287 – 8 posto INGHILTERRA – AUSTRALIA 17-135 – 6 posto IRLANDA – FRANCIA 18-73 – 4 posto ARGENTINA – GALLES 17-25 Giorgio Sbrocco

22
giugno


World cup under 20 – La finalissima è NZ-SA. A Newlands 30 mila biglietti venduti. By Giorgio Srocco

Finalissima oggi (18.45, diretta Raisport) fra La Nuova Zelanda campione in carica e il Sud Africa allo stadio di Newlands-Cape Town, atto finale della World cup under 20. I baby tutti neri hanno eliminato (30-6) in semifinale il sorprendente Galles, che nel girone di qualificazione li aveva clamorosamente battuti (9-6 sotto un uragano), infliggendo loro la prima sconfitta nella storia della competizione. Il Sud Africa (male un anno fa in Veneto, dove arrivò solo quinto) ha piegato l’Argentina (25-3), seconda vera e grande sorpresa del torneo. Pronostici tutti per i neozelandesi, anche se il Sud Africa (30 mila biglietti venduti, record della WC junior) potrà contare su condizioni ambientali molto favorevoli. Questi gli altri accoppiamenti finali, tutti in programma oggi. La squadra che si classificherà al 12esimo posto retrocederà nel gruppo 2.11 – 12 posto ITALIA – FIJI9 – 10 posto SCOZIA – SAMOA7 – 8 posto INGHILTERRA – AUSTRALIA5 – 6 posto IRLANDA – FRANCIA3 – 4 posto ARGENTINA – GALLES Giorgio Sbrocco

Inghilterra in tour – Lancaster all’inseguimento della vittoria in gara 3. Ci prova con Foden ala e Goode estremo contro un Sud Africa che punta al cappotto. By Giorgio Sbrocco

Ci saranno Foden all’ala, Goode estremo, Care numero 9, Corbisiero a sinistra della prima linea, Palmer in seconda e l’accoppiata di semoventi Haskell - Waldrom in terza nell’Inghilterra disegnata da coach Stuart Lancaster che proverà a Port Elisabeth (domani ore 17) a battere il Sud Africa nella sfida numero 3 della serie, dopo che gli Springboks si sono imposti nelle prime due sfide a Durban (22-17) e a Johannesburg (36-27). Il ct sudafricano Heyeneke Meyer non fa mistero di puntare al 3-0 nella Serie, rinuncia agli infortunati Willem Alberts e Pat Lambie, e al loro posto manda in campo Jacques Potgieter e Gio Aplon. Assente (per matrimonio) Frans Steyn,  sostituito da Wynand Olivier con la maglia numero 12. Due facce nuove anche in panchina, dove debutta Elton Jantjies e  Ryan Kankowski  soffia il posto di Keegan South Africa Daniel. Dirige l’australiano Steve Walsh. Giorgio Sbrocco Inghilterra: Goode,  Ashton, Joseph, Tuilagi, Foden, Flood, Care, Waldrom, Haskell, Johnson. Parling, Palmer, Cole, Hartley, Corbisiero. In panchina: Mears, Marler, Botha, Dowson, Dickinson, Farrell, Barritt. Sud Africa: Aplon, Pietersen, J.de Villiers, Olivier, Habana, Steyn, Hougaard, Spies, Potgieter, Coetzee, Kruger, Etzebeth, J. du Plessis, B. du  Plessis, Mtawarira. In panchina: Strauss, Kruger, F. van der Merwe, Kankowski, Pienaar, Jantjies, Basson.  

17
giugno


Sud Africa – Springboks devastanti nel primo tempo. L’Inghilterra rialza la testa nella ripresa ma non basta. La serie è sudafricana. By Giorgio Sbrocco

Il Sud Africa batte l’Inghilterra 36-27 a Johannesburg e si aggiudica la serie 2012 grazie soprattutto a un primo tempo (25-10) dominato dall’alto di una netta superiorità complessiva nelle fonti del gioco e sui punti d’impatto. Nel secondo tempo il XV di Stuart Lancaster abbassa considerevolmente il numero di errori (e dei placcaggi mancati), approfitta di una paio di sbavature dei padroni di casa nella gestione dell’ovale e si dimostra capace di riaprire la partita. Al 65’ (seconda meta di Youngs) l’Inghilterra si porta a distanza di break (24-31), ma è la marcatura dell’ala Pietersen al 73’ chiude ogni discorso. Fra sette giorni la rivincita (ininfluente ai fini del successo nella serie) a Port Elisabeth. In attesa di conoscere il risultato di Argentina-Francia, il bilancio Nord-Sud al della settimana è 3-1 a favore dell’emisfero australe. Unico successo europeo quello della Scozia sulle isole Fiji. Sud Africa- Inghilterra 36-27 (25-10)Marcatori: 2' m. Alberts tr. M.Steyn, 7' m. du Plessis tr. M.Steyn, 9' cp. Flood,18' m. Hougaard tr. M.Steyn, 23' m. Flood tr. Flood, 26' dr. M.Steyn, 48' cp. M.Steyn, 52' m. Youngs tr. Flood, 59' cp. M.Steyn, 62' m. Youngs tr. Flood, 65' cp. Flood, 73' m. Pietersen.Arbitro: Alain Rolland (Irlanda) Giorgio Sbrocco

06
giugno


Tags

Sud Africa – La prima volta di Heyneke Meyer. Decisa la squadra per il test di sabato contro l'Inghilterra a Durban. Un solo “europeo” fra i 22 selezionati. By Giorgio Sbrocco

C'è grande attesa, in Sud Africa e non solo, per la prima uscita ufficiale degli Springboks del neo ct Heyneke Meyer in programma sabato a Durban (ore 17, diretta su Sky Sport) contro l'Inghilterra dell'ex traghettatore Lancaster. Nel XV di partenza (capitano il centro Jean de Villiers) non mancano le novità. Saranno infatti tre gli uncapped in campo, tutti nel pacchetto di mischia: Eben Etzebeth (seconda linea), Marcell Coetzee (flanker sul lato chiuso) e Juandre Kruger (seconda linea). Dei 22 prescelti per il primo e delicato test internazionale della stagione, solo uno gioca in Europa, si tratta del mediano di mischia Ruan Pienaar, reduce da una grande stagione con la maglia dell'Ulster, che partirà dalla panchina come rincalzo del titolare François Hougaard dei Bulls. Giorgio Sbrocco. Sud Africa: Z Kirchner (Bulls); JP Pietersen (Sharks), F Steyn (Sharks), J de Villiers (Stormers, capt), B Habana (Stormers); M Steyn (Bulls), F Hougaard (Bulls); T Mtawarira (Sharks), B du Plessis (Sharks), J du Plessis (Sharks), E Etzebeth (Stormers), J Kruger (Bulls), W Alberts (Sharks), M Coetzee (Sharks), P Spies (Bulls) In panchina: A Strauss (Cheetahs), C Oosthuizen (Cheetahs), F Van Der Merwe (Bulls), K Daniel (Sharks), R Pienaar (Ulster), P Lambie (Sharks), W Olivier (Bulls)  

Rugby Ball