13
novembre


Top14 – Contepomi fuori quattro mesi, Plisson infortunato. Stade Francais sul mercato per un’apertura a tempo? By Giorgio Sbrocco

Brutta tegola sulla testa della Nazionale argentina l’infortunio al ginocchio di Felipe Contepomi (35 anni) rimediato nel corso del test match vinto a Cardiff contro il Galles. Ma a pagare le conseguenze dei quattro mesi di assenza dai campi di gioco (crociato posteriore del ginocchio lesionato e bisognoso di ricostruzione chirurgica) del Doctor sarà anche e soprattutto lo Stade Francais in Top14. “Non sto pensando all’Argentina uin questi momenti – ha dichiarato Contepomi – ma sui tempi di recupero da questo infortunio. Che mi auguro i più ridotti possibile. Puto a essere operativo e a disposizione della squadra già a febbraio. Conto di riuscire a giocare l’ultima parte del campionato. Il club parigino pare intenzionato ad affidare la maglia numero 10 al giovane Plisson (21 anni), che però ha riportato una ferita al ginocchio contro Agen nel match di sabato e sui tempi di recupero del quale non c’è, al momento, chiarezza. All’orizzonte un joker medical?Giorgio Sbrocco

31
ottobre


Top1 4 – Fuga di seconde linee dal Sud Africa: Carl Wegner firma con lo Stade Francais. By Giorgio Sbrocco

Lo Stade Francais ha messo sotto contratto (scadenza giugno 2014) la giovane seconda linea sudafricana  Carl Wegner (21 anni, 2.01, 115) proveniente dai Cheetahs Free State, che sarà a disposizione del club parigino entro la fine del mese di novembre. Si tratta della quarta seconda linea che lascia il Sud Africa per venire in Europa. Prima di Wegner,  toccò a George Earle scegliere di emigrare in Galles, così come  Frikkie Spies (Griquas) che andò in Francia e  Izak van der Westhuizen che si è accasato in Scozia. Giorgio Sbrocco 

31
ottobre


Top14 - Mathieu Bastareaud aspetta lo Stade Francais: “Meglio non fidarsi. Il gruppo è di qualità assoluta”. By Giorgio Sbrocco

Sarà un giovedì molto  particolare per  Mathieu Bastareaud che domani con la maglia del Tolone affronterà i suoi ex compagni di squadra parigini dello Stade. Il centro del club vice campione di FRancia sta attraversando un eccellente momento di forma e la stampa è concorde nel considerare chiuso il suo “periodo grigio” che tanto aveva fatto discutere. “Cerco semplicemente di fare bene il mio lavoro” ha dichiarato il 24enne talento nativo di Créteil. “Quest'anno c'è grande concorrenza nel mio ruolo per il posto da titolare e il sistema di rotazioni introdotto dall'allenatore sembra funzionare al meglio. La stagione è lunga e sarà molto faticosa: sapere di poter contare sull'apporto di tutti sarà fondamentale. Io so sol oche quando chiamano il mio nome io voglio rispondere: presente!”. Quanto alla sfida “speciale” del X turno di Top 14: “Lo Stade Francais è il club dove ho debuttato. La partita sarà l'occasione per rivedere vecchi amici. Spero di onorare l'impegno con una buona prestazione. Mi piacerebbe ripetere quello che ho fatto contro Bayonne”. Quanto al pronostico: “So che tutti ci vedono favoriti. Ma è meglio non fidarsi dello Stade. Hanno appena battuto Tolosa e la squadra è un bel complesso di talento, esperienza e voglia di risalita. E poi ci sono giovani di assoluta qualità come Slimani, Bonfils, Flanquart, Plisson”. Giorgio Sbrocco

Top 14 – Grenoble all’ultimo minuto, Stade Francais di un soffio e Montpellier corsaro a Parigi. Fra poco: Bordeaux-Tolosa. By Giorgio Sbrocco

Equilibrio al potere nel Massimo campionato francese  giunto all’ottava giornata di stagione regolare, in attesa del posticipo serale Bordeaux-Tolosa delle 20.40. Dopo la rocambolesca vittoria di Castres su Clermont nell’anticipo di ieri, oggi è toccato a Mont de Marsan – Stade Francais (giallo e 80’ da numero 8 per il capitano azzurro) la palma del match più incerto della giornata. Questa la sequenza finale: calcio di Claverie (MM) al 67’ per il 28-24, calcio di Porical (SF) al 69’ che vale il 28-27 e, infine: ancora Porical (SF) al 75’ per il sorpasso definitivo. Ma grande battaglia anche a Parigi in casa Racing, sconfitto di misura allo Stade Yves du Manoir da Montpeller. Decisiva la meta di Bias al 61’. Punto a punto anche il match di Grenoble, vinto dai neopromossi di coach Sylvain Begon su Perpignano grazie alla meta di Butonidualevu trasformata da Courrent al 79’. Meno incerte nell’epilogo ma non per questo meno combattute: le larghe vittorie di Tolone in trasferta su Biarritz e di Bayonne (e due!) in casa ai danni dell’Agen di Philippe Sella. TOP 14 VIII giornataRisultati VenerdìCastres – Clermont 16-13 Sabato Biarritz – Tolone 9-36Bayonne – Agen 37-16Grenoble – Perpignano28-23Mont de Marsan – St. Francias 28-30Racing – Montpellier 12-16 ore 20.40 Biarritiz – Tolone Giorgio Sbrocco

28
settembre


Top 14 – Lo Stade Francais si illude, segna tre mete ma vince Clermont grazie al piede di Parra. By Giorgio Sbrocco

Non sono bastate tre mete del miglior Stade Francais della stagione nel primo tempo (3 'P.  Warwick, 21' e 30’ Vuidravuwalu) per aver ragione di Clermont nell’anticipo del settimo turno di Top 14 giocato allo stadio Marcel Michelin. Alla fine ha vinto Clermont (una meta del pilone Domingo all’11’), sotto 10-22 alla fine del primo tempo ma che nella ripresa ha messo a segno 4 piazzati con Parra (decisivo l’ultimo al minuto 80) e un drop con Brok James. Sergio Parisse non figurava fra i convocati della formazione parigina che ha conquistato un punto di bonus difensivo. Top 14 – VII giornata Clermont – Stade Francais 28-25 Giorgio Sbrocco

24
settembre


op 14 - Laussucq (Stade Francais): “Lasciateci lavorare!”. By Giorgio Sbrocco

L'allenatore dello Stade Francais Christophe Laussucq usa pochi giri di parole, ma si capisce che è contento (anche) per lo scampato pericolo dopo il successo dei suoi su Perpignano (34-24). Sincero fin dall'inizio: “Dovevamo vincere. Era un po' di tempo che non accadeva e pare che la gente non aspettasse altro per dire che eravamo in crisi, anche se erano passate sole tre settimane. Non so se ci verrà concesso altro tempo. Spero almeno una settimana! Che useremo per lavorare, una volta tanto senza i titoli dei giornali a ricordarci che “occorre cacciare gli allenatori, cambiare il sistema di gioco...”. Sappiamo da soli che niente è acquisito in maniera permanente. E che c'è un match molto difficile che ci attende la prossima settimana (trasferta a Clermont, ndr). Giorgio Sbrocco

03
settembre


Top 14 – Stade Francais già in crisi? Laussucq: “A Grenoble pessima prestazione”. By Giorgio Sbrocco

Aria di crisi alle porte in casa Stade Francais di Sergio Parisse, sconfitto (26-12) a Grenoble dalla matricola terribile di coach Sylvain Begon e atteso, sabato prossimo, dall'impegno interno contro il lanciatissimo Castres. Chiaro che una sconfitta a Parigi renderebbe ancor apiù problematica la gestione di un un gruppo cui la nuova dirigenza del club ha affidato la missione di tornare fra le grandi ma che, da quanto visto in queste prime tre giornate di campionato, non pare adeguatamente attrezzato per affrontare una tanto impegnativa imrpesa.  Consapevole di quanto la squadra riesce fino a questo momento della stagione a esprimere, l'allenatore  Christophe Laussucq che, a margine della sconfitta a Grenoble ha osservato: “Simo stati deboli sul piano strategico e tecnico. La nostra è stata davvero una pessima prestazione. Occorrerà migliorare e rialzarsi in fretta per non andare incontro ad altre cocenti disillusioni”. Giorgio Sbrocco

Top 14 – Grenoble in casa non perdona e punisce lo Stade di Parisse sotto la pioggia. By Giorgio Sbrocco

“Parigini imprecisi e poco ispirati”. Questa l’analisi di Rugbyrama che così spiega la sconfitta (26-12) dello Stade Francais (Parisse titolare, in campo 80’) nell’anticipo del venerdì sera in casa del neo promosso Grenoble giocato sotto la pioggia e davanti a poco meno di 4mila spettatori. Sugli scudi la mediana di Grenoble, capace di adattarsi perfettamente alle condizioni esterne e a impartire agli omologhi della capitale una vera lezione di acume tattivo nel gioco di spostamento al piede e di occupazione degli assi profondi. Bene lo Stade in mischia chiusa e buono, fino a un certo punto della gara, l’impianto difensivo. Chiuso il primo tempo avanti di 3 lunghezze (9-6 firmato Current/Porical). Raggiunto il pareggio (43’) con Porical (tutti suoi i punti dello SF) dalla piazzola, Parigi ha subito la meta del centro Jaouher (46’) su buco in progressione del centro neozelandese Hunt, e quella dell’ala Dupont (68’) su clamoroso errore di trasmissione  degli ospiti dentro i propri 22, entrambe trasformate che hanno di fatto chiuso la partita. Per la cronaca: azzeccato il pronostico sull’incontro di Jaques Brunel per il nostro sito.Giorgio Sbrocco

31
agosto


Top 14 – Contepomi (Stade Francais) titolare a Grenoble ma con un occhio al Four Nations. “Se l'Argentina chiama io vado!”. By Giorgio Sbrocco

 Felipe Contepomi, “el doctor” di Buenos Aires in forza allo Stade Francias, stasera partirà titolare nell'anticipo contro Grenoble, dopo aver trascorso le prime due giornate di campionato in tribuna. “A noi interessa poco dimostrare che sappiamo fare punti anche in trasferta” osserva l'apertura a chi gli cheide conto della nota difficoltà dello Stade a imporsi lontano da Parigi . “Se vogliamo tornare fra le grandi del Top 14 dobbiamo semplicemente.,.vincere con regolarità. Il viaggio a Grenoble non sarà dei più semplici. Loro sono neopromossi e giocano per la prima volta sul loro terreno. Hanno vinto a Bordeaux, il morale è alto, hanno una buona squadra. Logico che ci abbiano preparato un'accoglienza all'altezza delle aspettative”. Nessuna polemica sull'esclusione nei due turni precedenti: “Se i tecnici mi mandano in tribuna vuol dire che devo impegnarmi di più per meritarmi un posto in campo. Nello sport di squadra funziona così! Altrimenti uno sceglie il golf o il tennis, dove si deve rendere conto solo a se stessi”. Sul pareggio dei “suoi” Pumas nel Four Nations con il Sud Africa. “Risultato incredibile, soprattutto dopo la sconfitta di Città del Capo. L'Argentina è entrata nel modo migliore nella competizione. Mi auguro che continuino così e che non ci siano troppi infortuni”. Appunto! Dopo l'incidente a Hernadez...”Sto bene fisicamente, mi sono preparato bene con il mio club. Se i Pumas hanno bisogno di me e mi chiamano, io li raggiungo subito! Ma per il momento la priorità e Grenoble”. Giorgio Sbrocco

Top 14 – Stade Francais: Parisse torna titolare e segna. Ma non basta. Laussucq: “Punti regalati!”. By Giorgio Sbrocco

 Non è bastato Sergio Parisse al centro della terza linea dal primo minute e autore dell’unica meta della partita allo Stade Francais per vincere a Bayonne. Delusione nelle parole a commento della gara del tecnico responsabile della linea arretrata Laussucq: “Eravamo scesi in campo con un obiettivo chiaro. Ma abbiamo fatto troppa confusione, fatto cadere palloni, commesso errori esecutivi nel gioco alla mano. E poi l’indisciplina! Un sacco di punti regalati stupidamente agli avversari in situazioni che non ci vedevano in pericolo”. Sugli avversari: “Sono entrati due volte nei nostri 22 e abbiamo concesso loro 24 punti su punizione. Decisamente inconcepibile epr una squadra che voglia provare a vincere in trasferta!”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball