Four Nations – All Blacks: SBW torna a Ota. Rientra Conrad Smith. By Giorgio Sbrocco

Finito il permesso concessogli  dai dirigenti del club giapponese che lo sta profumatamente pagando, il talentuoso centro Sonny Bill Williams ha lasciato la compagnia degli All Blacks  con cui ha disputato e vinto il doppio confronto con l’Australia (valido anche per la Bledisloe cup), per tornare a Ōta city (prefettura di Gunma) e raggiungere i  Wild Knights, suoi nuovi compagni di avventura nella lega nipponica. Al suo posto è tornato a disposizione di coach Henson il titolare Conrad Smith, che farà coppia con Ma'a Nonu sabato contro i Pumas. La conferma è venuta dal tecnico della liena arretratata dei tuttoneri Ian Forster che ha definito Smith “un giocatore di grande qualità. Secondo me il miglior giocatore neozelandese dell’ultima edizione del Super Rugby”.Giorgio Sbrocco

Four Nations – SBW giocherà con gli All Blacks le due partite contro l’Australia. By Giorgio Sbrocco

Tutto come previsto. Tempi di soluzione (un po’allungati, giusto per dare l’impressione che sotto sotto ci sia stata una dura trattativa) della controversia compresi. Sony Bill Williams è da ieri a disposizione del ct Steve Hansen che lo utilizzerà per la doppia sfida di Four Nations contro l’Australia in programma il 18 e il 25 agosto che, fra le altre cose, assegnerà anche la Bladisloe cup 2012. Il nulla osta all’operazione-prestito (generata dall’infortunio al centro titolare Conrad Smith) è arrivato quindi, come previsto, firmato dalla proprietà dei giapponesi Panasonic Wild Knights, la formazione di cui il talentuoso SBW (fresco di titolo del Super Rugby con Waikato) giocherà nelle prossime due stagioni nella lega nipponica, prima di tornare (a Sydney?) al Rugby XIII, suo vecchio, munifico e indimenticato amore. Il tutto in tempo per giocare il Mondiale 2015 in Inghilterra da All Blacks. Sempre che i tuttineri lo rivogliano con loro.Giorgio Sbrocco  

Four Nations – Non c’è SBW fra i convocati All Blacks anti Australia. Ma in campo ci sarà! By Giorgio Sbrocco

Non c’è Sonny Bill Williams nella lista dei convocati che  Steve Hansen , ct degli All Blacks campioni del mondo, ha diramato in vista del doppio match con l’Australia che aprirà il Four Nations ovale il prossimo 18 agosto. Tutto il mondo sa che il grande SBW, fresco campione del Super XV con i suoi Waikato Chiefs giocherà. Ma siccome, formalmente, è sotto contratto con i giapponesi dei Panasonic Wild Knights di Ota, la federazione neozelandese aspetta che anche la parte burocratica del “permesso speciale” che i nipponici (di sicuro) concederanno al 26enne centro nativo di Auckland per le due prime giornate del torneo, sia messo nero su bianco. Si mormora che in Giappone, molto pragmaticamnte, si aspettino di essere risarciti per l’assenza di SBW in coincidenza con i due match contro i Wallabies. E che il ritardo nell’inserire il nome del giocatore (ingaggio di 1 milione di sterline per 6 mesi) nell’elenco dei convocati dipenda dal fatto che il quantum non sia stato ancora definito. Fra i convocati figura un solo uncapped, si tratta del pilone 26ene dei Blues Charlie Faumuina.All Blacks Andrew Hore, Keven Mealamu, Wyatt Crockett, Charlie Faumuina, Ben Franks, Owen Franks, Tony Woodcock, Brodie Retallick, Luke Romano, Sam Whitelock, Sam Cane, Richie McCaw, Liam Messam, Kieran Read, Adam Thomson, Victor Vito, Aaron Smith, Piri Weepu, Dan Carter, Aaron Cruden, Tamati Ellison, Ma'a Nonu, Conrad Smith, Israel Dagg, Hosea Gear, Cory Jane, Ben Smith, Julian Savea.Giorgio Sbrocco

09
luglio


Sonny Billy Williams lascia la Nuova Zelanda. Un anno in Giappone e uno a Sydney nel XIII prima del Mondiale 2015. Forse. By Giorgio Sbrocco

Batti il ferro finché è caldo! È quanto devono aver pensato la star del rugby neozelandese Sonny Bill Williams (per lui qualche interessante apparizione anche sul ring di pugilato) e il suo procuratore/manager che hanno finalmente svelato i particolari della “road map” che dovrebbe (questo il progetto) condurre il 27enne di Aukland a (ri)vestire, a trent’anni, la maglia degli All Blacks ai Mondiali del 2015 in Inghilterra. Esito per nulla scontato ma che l’ex stella del Rugby XIII ha tutto il diritto vedere nel proprio dorato e strapagato futuro ovale. In sintesi: SBW lascerà la Nuova Zelanda per trasferirsi a Ota, in Giappone, e giocare con i Panasonic Wild Knights, la squadra dell’ex tuttonero Tony Brown che ha dominato le ultime stagioni della lega nipponica. Finito il campionato giapponese, il nostro si trasferirà in Australia per disputare con la maglia dei Sydney Roosters il campionato di Rugby XIII, la specialità che aveva abbandonato nel 2008 per abbracciare il XV. A fine del 2014 è previsto il rientro alla base, in tempo per i trial della imminente World cup. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball