01
febbraio


Six Nations U20 – Vince di misura l’Inghilterra su una Scozia molto combattiva. By Giorgio Sbrocco

 Vittoria di misura (15-6) dell’Inghilterra a Plymouth sulla Scozia (prossimo avversario degli Azzurrini di Gianluca Giudi) nel match di apertura del Six Nations u20. Per gli inglesi: una meta di penalità e una firmata dal pilone Cowan-Dickie, oltre a 5 punti di Slade. Per la Scozia due calci dell’apertura Allan. Nell’edizione dello scorso anno l’Inghilterra si impose sulla Scozia 59-3 giocando fuori casa. Six Nations u20 -                                                                                                                                                                                                                 Inghilterra - Scozia 15-6 Giorgio Sbrocco

29
gennaio


Six Nations - C'è Sean Maitland nella Scozia che sogna di ripetere l'impresa del 1983. By Giorgio Sbrocco

Debutto del “neozelandese col kilt” Sean Maitland (unico uncapped in campo) all'ala e cinque cambi rispetto alla sconfitta di novembre con Tonga ad Aberdeen nella Scozia che coach Scott Johnson ha disegnato per la sfida con l'Inghilterra a Twickenham che vale la Calcutta cup e che aprirà il Sei Nazioni 2013 per le due formazioni britanniche. Di rilevante, oltre a Sean Lamont schierato centro, la maglia numero 9 assegnata a Greig Laidlaw, nipote di quel Roy Laidlaw che nel 1983 da mediano di mischia segnò la meta della vittoria contro gli inglesi proprio a Twickenham. Il “francese” Johnnie Beattie  parte numero 8.SCOZIA15 Stuart Hogg (Glasgow Warriors)  14 Sean Maitland (Glasgow Warriors)  13 Sean Lamont (Glasgow Warriors)  12 Matt Scott (Edinburgh Rugby)  
11 Tim Visser (Edinburgh Rugby)  10 Ruaridh Jackson (Glasgow Warriors)  
9 Greig Laidlaw (Edinburgh Rugby)    1 Ryan Grant (Glasgow Warriors)  2 Dougie Hall (Glasgow Warriors)  3 Euan Murray (Worcester Warriors)  
4 Richie Gray (Sale Sharks)  
5 Jim Hamilton (Gloucester Rugby)  
6 Alasdair Strokosch (Perpignan)  
7 Kelly Brown (Saracens)  
8 Johnnie Beattie (Montpellier)  In panchina: 
16 Ross Ford (Edinburgh Rugby)  17 Moray Low (Glasgow Warriors) 18 Geoff Cross (Edinburgh Rugby)  19 Alastair Kellock (Glasgow Warriors)  20 David Denton (Edinburgh Rugby)  
21 Henry Pyrgos (Glasgow Warriors) 
22 Duncan Weir (Glasgow Warriors)  23 Max Evans (Castres)  Giorgio Sbrocco

28
gennaio


Six Nations - Kelly Brown (Saracens) nominato capitano della Scozia per la sfida della Calcutta cup. By Giorgio Sbrocco

La terza linea Kelly Brown (30 anni, 52 caps, Saracens, capitano nella serie di test di novembre) è stato confermato nel ruolo di capitano della Scozia in occasione della sfida di sabato con l’Inghilterra a Twickenham che assegnerà la Calcutta cup 2013. Così hanno deciso il ct (provvisorio) Scott Johnson e il resto dello staff. Sono previsti due vice capitani, i nomi dei quali verranno comunicati domani. Negli ultimi due anni Brown non ha mai giocato contro l’Inghilterra. Giorgio Sbrocco

23
gennaio


Six Nations - Scott Johnson difende il “kilted Kiwi” Maitland: “Orgoglioso delle sue radici scozzesi”. By Giorgio Sbrocco

Tutto il mondo è paese. Il ct (anche lui provvisorio come Howley sulla panchina del Galles) della Scozia  Scott Johnson è costretto a “giustificarsi” davanti all'opinione pubblica per aver inserito  l'ala Sean Maitland nel gruppo dei convocati per il Sei Nazioni. Maitland, che ha firmato in ottobre  un triennale con i Glasgow Warrios (Pro 12), è neozelandese di nascita, proviene dai Crusaders e nel suo passato vanta convocazioni con gli All Blacks Maori e Under 20 NZ . Davanti al montabnte scontento (e sconcerto) dell'opinione pubblica (il povero) Scott Johnson  non ha trovato di meglio che enfatizzare le radici scozzesi del ragazzo. “Suo padre (nato in Nuova Zelanda, nda) è scozzese, e scozzesi erano suo zio e suo nonno. È cresciuto tifando Scozia nel Cinque Nazioni ed è stato educato al rispetto delle sue origini. Accoglierlo all'interno di questa squadra è un atto di giustizia. Chiunque ne dubiti o pensi il contrario offende lui e la sua famiglia. Maitland sarà quindi l'ultimo in ordine di tempo dei cosiddetti “kilted Kiwi”in caso di debutto sabato 2 febbraio a Twickenham contro l'Inghilterra, dove la Scozia non vince da trent'anni.Giorgio Sbrocco

14
gennaio


Sei Nazioni – La Scozia con 10 uncapped per evitare il Cucchiaio. By Giorgio Sbrocco

Il ct (provvisorio, ma lo era anche Stuart Lancaster sulla panchina dell'Inghilterra) Scott Johnson ha diramato la lista dei 35 convocati della Scozia in vista del Sei Nazioni. Un po' per scelta e un po' (tanto) perché obbligato dagli eventi (infortuni e abbandoni) ne ha chiamati 10 alla loro prima esperienza internazionale. In pratica, e volendo arrotondare, un uncapped ogni 3 convocati (e mezzo, per la precisione). Roba che se evita il Cucchiaio da allenatore ad interim diventa padrone del camion. I debuttanti (*) sono:  Peter Murchie, Sean Maitland, Tommy Seymour, Alex Dunbar, Peter Horne, Sean Kennedy, Pat MacArthur, Grant Gilchrist, Ryan Wilson e Chris Fusaro. Fra i convocati, oltre a giocatori tesserati per le due franchigie “regionali” di Pro 12 (Edinbrugh e Glasgow), anche atleti di: Sale (6), Worcester (2), Gloucester (2), Saracens (2) e Montpellier (2). Del gruppo fa parte anche il centro neozelandese Maitland (ex Crusaders), scozzese da parte di nonni.Questa la lista completa Linea arretrata: Murchie, Hogg, Maitland, Seymour, Lamont (Glasgow Warriors), Visser (Edinburgh Rugby), Evans (Castres), Scott (Edinburgh Rugby), Dunbar, Horne, Weir, Jackson (Glasgow Warriors), Heathcote (Bath Rugby), Pyrgos, Kennedy (Glasgow Warriors), Laidlaw (Edinburgh Rugby).Avanti: Dickinson (Sale Sharks), Grant, Hall, MacArthur (Glasgow Warriors), Ford (Edinburgh Rugby), Murray (Worcester Warriors), Cross (Edinburgh Rugby), Low, Kellock (both Glasgow Warriors), Gray (Sale Sharks), Hamilton (Gloucester), Gilchrist (Edinburgh Rugby), Brown (Saracens), Harley, Wilson (Glasgow Warriors), Beattie (Montpellier), Denton (Edinburgh Rugby), Vernon (Sale Sharks), Fusaro (Glasgow Warriors).  Giorgio Sbrocco Nella foto Jackson in azione contro il Benetton

11
gennaio


Scozia – Niente Sei Nazioni per Nick De Luca ferito all'orbita in allenamento. By Giorgio Sbrocco

Perde pezzi la Scozia in vista del Sei Nazioni. È di oggi la notizia che Nick De Luca  (Edinburgo, 38 caps) sarà indisponibile per almeno due mesi a causa di un colpo subito in allenamento (un mese fa) all'occhio che ha richiesto l'intervento del chirurgo per la riduzione di una frattura all'orbita eseguito presso lo Spire Murrayfield Hospital.Giorgio Sbrocco

07
gennaio


Six Nations – La Scozia perde Mike Blair il “francese”. ”Preferisco smettere adesso” fa sapere da Brive. By Giorgio Sbrocco

Si ritira dall’attività internazionale il 31enne mediano di mischia della Scozia Mike Blair (85 caps dal 2002 quando debuttò contro il Canada). Un avversario in meno per l’Italia di Brunel che affronterà la Scozia a Edinburgo nel prossimo Sei Nazioni. Blair, che attualmente gioca a Brive (ProD2 francese, dove risiede con la famiglia) ha così spiegato la sua scelta: “Ho la fortuna  di poter decidere da solo  quando chiudere la mia esperienza con la maglia della Nazionale. Per me quel giorno è adesso”. Sulla sua decennale esperienza con la maglia blu degli Highlanders:  “Ho avuto l’onore di rappresentare il mio paese e la cosa mi ha reso felice e orgoglioso. Sento ancora le voci festanti dei nostri tifosi  quando (2008, ndr) battemmo 15-9 l’Inghilterra. Fu la mia prima volta da capitano. Davvero indimenticabile”. Giorgio Sbrocco

20
dicembre


Sei Nazioni – L'australiano Scott Johnson sulla panchina della Scozia. Nello staff anche Massimo Cuttitta. By Giorgio Sbrocco

Massimo “mouse” Cuttitta è entrato ufficialmente a far parte dello staff della Nazionale di Scozia come responsabile della mischia ordinata. La guida tecnica della Scozia, dopo l'addio di Andy Robinson all'indomani dei test di novembre, è stato affidato (provvisoriamente e fino a conclusione del Sei Nazioni 2013) all'australiano Scott Johnson. Oltre all'ex pilone dell'Italia e dell'Amatori Milano, sono stati nominati Matt Taylor  per la difesa e  Duncan Hodge come specialista del gioco al piede. A giorni l'annuncio del nome dello specialista per gli avanti. Giorgio Sbrocco

13
dicembre


Tags

Scozia – Si ritira Jason Withe, il giustiziere dell'Italia di PB a Saint Etienne. By Giorgio Sbrocco

All'età di 34 anni e dopo 77 caps, complici la mancanza di un contratto e l'arrivo di una figlia, lo scozzese Jason White (in Francia dal 2009 con Clermont) ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni. Niente ritorno “a casa” (è originari odi Edimburgo) con i Glasgow Warriors, come si era più volte sussurrato negli ultimi mesi e niente nuovo club francese. Withe è “tristemente noto” agli appassionati italiani per essere stato il capitano della Scozia che ci escluse (calcio fuori all'80' a Saint Etienne) dai quarti di finale del Mondiale francese del 2007.Giorgio Sbrocco

21
novembre


Tags
,

Test match – Cinque cambi nella Scozia anti Tonga di Aberdeen. Henry Pyrgos titolare. By Giorgio Sbrocco

 Interessante, anche in chiave Azzurra, il Test match che la Scozia sosterrà ad Aberdeen contro Tonga. La sfida, che arriva dopo gli impegni con Nuova Zelanda e Sud Africa, potrebbe dare interessanti indicazioni circa l’eterno duello a distanza fra Italia e Scozia. A Brescia gli Azzurri si imposero sugli Isolani 28-23. Per l’occasione il ct Robnson ha preparato una formazione con cinque cambi rispetto alla sconfitta con gli Springboks. Dentro: Max Evans centro, Henry Pyrgos numero 9 (debutto da titolare), Scott Lawson tallonatore, Alastair Kellock in seconda linea e Alasdair Strokosch terza chiusa. In panchina due uncapped: Grant Gilchrist e Tom Heathcote.SCOZIA 15 Stuart Hogg, 14 Sean Lamont, 13 Max Evans, 12 Matt Scott, 11 Tim Visser, 10 Greig Laidlaw, 9 Henry Pyrgos, 8 David Denton, 7 Kelly Brown (Captain), 6 Alasdair Strokosch, 5 Alastair Kellock, 4 Richie Gray, 3 Euan Murray, 2 Scott Lawson, 1 Ryan GrantIn panchina: 16 Dougie Hall, 17 Kyle Traynor, 18 Geoff Cross, 19 Grant Gilchrist, 20 John Barclay, 21 Rory Lawson, 22 Tom Heathcote, 23 Nick De Luca.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball