23
novembre


Scozia – A Edinburgo l’Australia vince grazie alla meta di un debuttante. By Giorgio Sbrocco

Il piede di Lealifano e le mete firmate Folau e Feaui-Sautia (debuttante) hanno confezionato il successo dell’Australia a Edinburgo sulla Scozia. Per i padroni di casa, che i pronostici della vigilia volevano condannati a una sconfitta di notevoli dimensioni e che invece hanno tenuto testa in maniera egregia ai più titolati avversari: 5 piazzati di Greig Laidlaw. Scozia – Australia 15 - 21 Giorgio Sbrocco

17
novembre


Scozia – Vittoria del Sud Africa a Edinburgo. Nord-Sud 3-3. By Giorgio Sbrocco

Con la vittoria del Sud Africa a Murrayfield sulla Scozia è salito a tre il numero dei Test match vinti da squadre dell’emisfero Sud nel secondo week end di novembre. Con gli Springboks hanno vinto: Nuova Zelanda e Australia, mentre: Italia, Francia e Galles hanno tenuto alto il nome del rugby europeo superando rispettivamente Fiji, Tonga e Argentina. Nella sfida di Edimburgo il Sud africa è andato in meta con Alberts (5’) , Le Roux (30’), Pietersen (32’) e Oosthuizen (53’).Scozia – Sud Africa 0 – 28Giorgio Sbrocco

12
novembre


Giappone – Assolto il n. 8 Holani. By Giorgio Sbrocco

Assoluzione piena per il n. 8 del Giappone Ryu Koliniasi Holani, citato dal Commissioner Irb per un presunto placcaggio pericoloso nel corso del test match con la Scozia di sabato. La commissione, analizzate le immagini e sentito il giocatore, ha stabilito che il fallo commesso non meritasse la classificazione di cartellino rosso. Ha quindi disposto che al giocatore sia consentita la ripresa dell’attività senza alcuna sospensione.Giorgio Sbrocco

09
novembre


Scozia – Battuto il Giappone. By Giorgio Sbrocco

La Scozia si è imposta d’autorità, grazie a un ottimo secondo tempo, sul Giappone nel test disputato a Edinburgo. Per i padroni di casa: 6 mete (doppietta di Seymour) contro le due di Fukoka per il GiapponeScozia – Giappone 42 - 17Marcatori: 6’ , 21’ cp Laidlaw, 31’ mnt Seympur, 35’ cp Goramoru 43’ m. Fukoka tr. Goramaru, 46’ m. Laidlaw tr. Laidlaw,  51’ m. Fukoka tr. Goramaru, 54’ mnt Sympur, 63’ m. Dickonson tr. Laidlaw, 68’ mnt Weir, 77’ m. Lamont tr. WeirGiorgio Sbrocco

05
novembre


Scozia – Maitland estremo contro il Giappone. By Giorgio Sbrocco

Sean Maitland estremo e Ryan Grant a sinistra della prima linea nella Scozia del ct Scott Jonhson che affronterà il Giappone sabato a Murrayfield. Al flanker  Kelly Brown i gradi di capitano  e debutto in patria per Tim Swinson in seconda linea.Scozia: 15 Sean Maitland, 14 Tommy Seymour, 13 Nick de Luca, 12 Matt Scott, 11 Sean Lamont, 10 Ruaridh Jackson, 9 Greig Laidlaw, 8 David Denton, 7 Kelly Brown (c), 6 Al Strokosch, 5 Al Kellock, 4 Tim Swinson, 3 Euan Murray, 2 Ross Ford, 1 Ryan Grant.In panchina: 16 Pat MacArthur, 17 Al Dickinson, 18 Geoff Cross, 19 Richie Gray, 20 John Barclay, 21 Henry Prygos, 22 Duncan Weir, 23 Duncan TaylorGiorgio Sbrocco

11
ottobre


Tags
,

Italia – Non c’è e non potrà mai esserci un "caso Tommaso Allan". By Giorgio Sbrocco

Per la serie: perchè fasciarsi la testa prima di rompersela? Pare che la Scozia (intesa come federazione rugby) abbia preso molto male la chiamata in azzurro di Tommas Allan, il giovane talento di padre scozzese e mamma italiana, nato a Vicenza (1993),formatosi rugbisticamente del settore Minirugby del Petrarca Padova, poi passato ai Wasps e a Perpignano dopo una parentesi in Sud Africa. Nazionale scozzese fino all’Under 20 Allan è, per le vigenti norme internazionali che regolano l’eleggibilità dei giocatori, nel pieno diritto di vestire la maglia azzurra. E se Jaques Brunel, come sembra scontato, gli farà giocare anche un solo minuto in occasione dei test di novembre…quella italiana sarà l’unica Nazionale per cui potrà giocare in futuro. Punto. Se la Scozia ha qualcosa da recriminare potrebbe cominciare chiedendosi perché non abbia indicato come “Nazionale preminente” la propria Under 20, esattamente come ebbe a fere il Galles in occasione del “caso Shingler”. Allora si parlò (a Edinburgo) di furto con destrezza. Ma la sostanza è che, stando così le cose, Allan può decidere con quale Nazionale giocare e al momento è sensato ritenere che abbia scelto l’Italia. Tutto qua.Giorgio Sbrocco

03
ottobre


Tags
,

ERC – Scozia fuori dalla HC? Fine dl professionismo. Parola di Andy Nicol. By Giorgio Sbrocco

Si può dire (quasi) di tutto degli scozzesi. Non che manchino di senso pratico. Di fronte alla (concreta) possibilità che dal terremoto da più parti annunciato ai danni delle attuali “regole” di accesso alle coppe europee (leggasi: Heineken cup),  a Glasgow e Edinburgo venga a mancare l’attuale quota parte di 5 milioni di sterline erogata dall’Erc alle due rappresentanti del rugby di alto livello nel paese di Braveheart…l’ex capitano della Nazionale Andy Nicol, sentito da BBC Scotland ha dichiarato che: “Sarebbe la fine del rugby professionistico in Scozia”. Come dargli  torto. Ma a preoccupare è lo scenario complessivo: se cioè una tale evenienza è paventata nonostante le buone performances dei Glasgow Warriors, cosa dovremmo temere noi italiani, che di classificarci nelle prime 6 del Pro12 abbiamo (davvero) poche, pochissime probabilità? Urge wild card!! Meglio se in coppia.Giorgio Sbrocco

13
settembre


Tags
,

Scozia – Il figlio 19enne di Craig Chalmers dopato. Due anni di squalifica. By Giorgio Sbrocco

Farsi di methandienone (steroide) e stanozolol (ormone) per giocare meglio a rugby è comportamento che rasenta la follia. E folle deve essere considerato, a tutti gli effetti,  lo scozzese Sam Chalmers, figlio 19enne dell'ex n.10 della nazionale scozzese Craig (anni ’90, 60 caps), tesserato per il club di Melrose e lui stesso nazionale u20. La squalifica inflittagli è stata di due anni. “Sono stato ingenuo e stupido” ha dichiarato il ragazzo commentando la sentenza. “Spero di ottenere il perdono e di poter tornare a praticare lo sport che amo” ha aggiunto. Noi: no. Nel senso che questa speranza, non la coltiviamo.Giorgio Sbrocco

25
giugno


Scozia – Attenti a quei due! La premiata ditta Scott&Dunbar promette grandi cose. By Giorgio Sbrocco

 Lo scozzese Greig  Laidlaw non ha dubbi: “Per quanto hanno fatto vedere in Sud Africa nel corso del quadrangolare mi sento di affermare che sono stati due giocatori fondamentali per il gioco della nostra Nazionale: un’eccellente coppia di centri, molto maturati e migliorati tecnicamente.  Nel corso del Tour ci hanno dato sicurezza e profondità. Hanno disputato solo pochi Test ma promettono molto bene”. L’apprezzamento, che arriva da uno degli uomini di riferimento della Nazionale, è rivolto a Matt Scott (23 anni, Edinburgo) e Alex Dunbar (23, Glasgow), debuttanti nel corso della recente esperienza sudafricana. Valutazione ampiamente condivisibile, trattandosi di giovani che hanno dimostrato sul campo (Scott eccellente contro il SA) di possedere talento e competenze perfettamente in linea con gli standard prestazionali dell’alto livello. Insieme ai coetanei Hogg e Grey, attualmente in Australia con i B&I Lions e al 25enne Maitland (anch’egli impegnato con il XV di Gatland) sembrano garantire un futuro prossimo di competitività e consistenza. Per non parlare di Visser, l'olandese volante, top scorer di Preo 12, pronto a spiccare il volo. Giorgio Sbrocco

24
giugno


Scozia – Vale la Top Ten la meta contro l’Italia. By Giorgio Sbrocco

Italia ancora al 12° posto dietro Tonga e Scozia che, grazie alla meta segnata da  Strockosh a tempo scaduto a Pretoria contro gli Azzurri, sale al nono posto del Ranking Irb comandato dalla Nuova Zelanda. Inghilterra prima dell’Emisfero Nord. Italia ultima del Sei Nazioni.IRB - Ranking mondiale1 Nuova Zelanda - 90.082 Sud Africa - 87.033 Australia - 86.874 Inghilterra- 85.765 Francia - 81.596 Galles - 81.367 Samoa - 80.428 Irlanda - 79.589 Scozia - 76.9510 Argentina - 76.6711 Tonga - 74.7712 Italia - 74.17 Giorgio Sbrocco

Rugby Ball