Pro 12 – Problemi al gomito per Il centro La Grange. Benetton alla ricerca di un sostituto temporaneo? By Giorgio Sbrocco

Ottime le notizie dal campo, pessime quele provenienti dall’infermeria, per il Benetton Treviso di coach Franco Smith, reduce dalla bella prestazione di venerdì contro i London Wasps. Il centro sudafricano Gideon La Grange, uscito nel corso del vittorioso match contro la formazione inglese, ha infatti riportato un grave infortunio al gomito operato solo sei mesi fa, e che tutti i controlli medici eseguiti nel corso del pre campionato, davano per perfettamente guarito. Non si sa ancora quanto “Doppies” (bossolo, ndr) dovrà rimanere lontano dai campi di gioco e non è dato sapere se Treviso si orienterà verso una sostituzione, ricorrendo al mercato dei joker medical, o pianificherà con calma il recupero del centro, rispondendo all’emergenza con la sua rosa discretamente profonda e di buona qualità. Una prima risposta arriverà venerdì prossimo quanto a Monigo (20.30) saranno di scena i fortissimi Saracens di Londra per la seconda amichevole pre stagione in programma.Giorgio Sbrocco

10
agosto


Premiership – Matt Stevens rinuncia alla Nazionale. “Le mie priorità: famiglia e Saracens”. By Giorgio Sbrocco

Il 29enne pilone destro dell’Inghilterra  Matt Stevens (44 caps, 2 WC) ha annunciato oggi l’abbandono dell’attività internazionale. Il ct dell’Inghilterra Stuart Lancaster ne è stato informato in giornata. “No è stata una decisione facile “ ha commentato Stevens. “Giocare con la maglia della Nazionale è stato un onore e io mi ritengo un privilegiato di averla indossata e di aver avuto come compagni di squadra grandi giocatori. Ma ho una famiglia da poco costituita e sono consapevole di non farcela a reggere fino alla prossima WC. Per questo ho ritenuto ragionevole concentrarmi  sull’attività dei Saracens, il mio club”. Tornato in Premiership dopo uno stop di due anni, Stevens venne inserito in  Nazionale da Martin Johnson e disputò 4 partite al Mondiale neozelandese .”A nome della squadra ringrazio Matt per il contributo che ha fornito negli anni  alla Nazionale. Deve essere orgoglioso di quanto ha fatto a livello internazionale. Sono sicuro che la sua carriera continuerà con successo con la maglia dei Saracens”  ha dichiarato il ct Stuart Lancaster. Fra i candidati a occupare  il posto lasciato libero da Matt Stevens: Nathan Catt, Paul Doran Jones, Matt Mullan, Henry Thomas and David Wilson. Giorgio Sbrocco

Heineken cup: Tre francesi, due inglesi, due irlandesi e una gallese ai quarti. Sostiene Sean Holley. By Giorgio Sbrocco

 L’ex tecnico degli Ospreys Sean Holley ha messo nero su bianco (The Rugby paper) la sua analisi e, soprattutto, il suo pronostico  sulla prossima edizione della Heineken cup, la Champions league della palla ovale. Una competizione che, grazie all’eccellenza della cifra tecnica espressa e all’estremo equilibrio che da anni la contraddistingue ha conquistato un posto fra le grandi disfide ovali del pianeta. Una competizione, fanno notare i “non amici” di Sean Holley, che gli è costata il posto sulla panchina della squadra gallese dopo nove stagioni e tre Celtic vinte (oltre a una Anglo-Welsh) all’indomani del 36-5 subìto a Biarritiz nel match che avrebbe potuto qualificare gli Ospreys ai quarti di finale. Quanto all’edizione 2012/2013, la previsione più fuori dal coro riguarda i vice campioni d’Inghilterra dei Leicester Tigers che, secondo Holley, non passeranno la fase a gironi. Quella più in linea con il parere degli "esperti" riguarda Edimburgo che, secondo il coach galelse, non ripeterà l'exploiti delal passata stagione che lo portò in semifinale dopo aver eliminato Tolosa nei quarti. Procedendo con ordine.Pool 1 -  Saracens al primo posto, seguito da Munster che però non si passerà il turno come miglior secondo. Due i giocatori da tenere sotto attenta osservazione: Schalk Britz (Saracens) e Petere O’Mahonney (Munster) Pool 2 (il girone della Benetton Treviso) – Vincerà Tolosa ma gli Ospreys, secondi, passeranno ai quarti. Occhi puntati su:Ryna Jones (Ospreys) e Luke McAllister (Tolosa) Pool 3 – (il girone delle Zebre) - Harlequins primi davanti a Biarritiz che volerà ai quarti. Osservati speciali: Chris Robshaw (Harlequins) e Dimitry Yachvili (Biarritz) Pool 4 – Vincerà Ulster davanti a Northampton che però non passerà oltre. Migliori del girone: Ryan Lamb (Northampton) e Tommy Bowe neo acquisto dell’Ulster. Pool 5 – Vincerà Leinster che metterà dietro Clermont. Francesi fuori dai giochi dopo la prima fase. Individualità di spicco: Jonathan Davies (Scarlets) e Jamie Healship (Leinster) Pool 6 – Senza dubbio Tolone, che sovrasta (e schiaccia) la concorrenza anche sul piano del budget. Secondo: Montpellier ma niente quarti di finale. Da ammirare: Fernandez Lobbe (Tolone) e Jamie Roberts (Cardiff) pronto a spiccare il volo con i Lions in tour. Giorgio Sbrocco  

11
maggio


Tags
,

Premiership – Tigri contro Saraceni a Welford road per decidere il nome della seconda finalista. By Giorgio Sbrocco

Calcio d’invio alle 18.30 italiane per la seconda semifinale in programma al Welford road (24 mila posti tutti esauriti) fra le Tigri di Leicester del pilone azzurro Martin Castrogiovanni, seconde al termine della regular season a una sola lunghezza dalla vetta e i Saracens, che hanno chiuso al terzo posto a un solo punto di distacco. Secondo esperti e bookmakers: partita dal pronostico impossibile. Il fattore campo è tutto per la formazione di casa allenata da Richard Cockerill, che non perde sul proprio terreno da ottobre 2011 (Harlequins) e che disputa per l’ ottava volta consecutiva i play off di Premeirship. Di fronte: i campion in carica di coach Mark McCall e di capitan Steve Borthwick che sono in semifinale per il terzo anno consecutivo. A favore dei Sarries di Owen Farrell c’è il precedente della vittoria in trasferta nella semifinale del 2010 in casa del Northampton. Un’impresa riuscita, nella storia della massima divisione inglese, sono a tre formazioni. Tigri e Saraceni si trovano a disputare una semifinale a eliminazione diretta per la prima volta. A indirizzare (leggermente) i favori dei pronostici verso gli ospiti londinesi c’è il precedente delle loro vittorie al Welford Road nelle ultime tre visite in campionato. Sabato 12 maggio ore 18.30: Leicester Tigers - Saracens Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

12
aprile


PREMIERSHIP – SI RIPARTE DOPO LA PASQUA DI SANGUE. PLAY OFF IN PALIO NELLA SFIDA FRA NORTHAMPTON E TIGRI. HARLEQUINS E SARACENS SUL VELLUTO. EXETER CERCA PUNTI IN CASA DEI CHIEFS. ULTIMA SPIAGGIA NEWCASTLE A GLOUCESTER. By Giorgio Sbrocco

Si apre domani a Manchester con Sale-Bath (favoriti gli ospiti) la 20esima giornata di Premiership. La prima dopo l’esito davvero infausto del week end pasquale delle coppe europee (da molti ribattezzato “The bloody Easter week end”) che ha sancito l’estromissione delle formazioni inglesi dalle semifinali di Heineken e di Amlin cup. Un risultato, a suo modo storico, che non mancherà di alimentare polemiche e che genererà numerosi tentativi di analisi all’interno del pianeta ovale di Sua Maestà. E su cui il neo ct della Nazionale Lancaster dovrà seriamente riflettere. Entrambe eliminate nel corso della mattanza europea di coppa, la prima e la seconda forza del campionato sono chiamate a una ripresa delle ostilità senza apparenti problemi all’orizzonte. Rischiano poco o niente gli Harlequins (66) che ricevono le Vespe di Londra (33) penultime in classifica, in crisi di gioco, di risultati e di credibilità. E con le casse vuote. In liquidazione da tempo e con uno dei proprietari arrestato per frode informatica. Sabato di tutto riposo anche per i Saracens (60) che vanno a giocare sul campo dei London Irish (37) con ampi favori del pronostico. La partita della settimana promette di essere quella che va in scena a Northampton fra i Saints (56) quarti in classifica, al limite basso della zona play off, e le Tigri di Leicester (60) attestati al terzo posto. Padroni di casa (leggermente) favoriti. Ma il match promette scintille, buon rugby e, forse, anche soprese. Trasferta da non prendere sotto gamba quella di Exeter (53) a Worcester in casa dei Chiefs (35). Ospiti quinti in classifica e “bisognosi” di cinque punti per continuare la rincorsa a una storica semifinale. Padroni casa praticamente salvi e con la mente sgombra da preoccupazioni. Potrebbe venirne fuori il risultato meno atteso della giornata. Partita drammaticamente fondamentale  per il fanalino di coda Newcastle (23) quella di Gloucester (43). Solo una vittoria in trasferta di Peter Stringer e della sua banda di (quasi) disperati servirebbe a tenere accesa una luce (peraltro molto fioca) sulle speranze di salvezza. In caso di sconfitta sarà retrocessione. Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo. AVIVA PREMIERSHIP - XX giornataVenerdì 13: Sale  -BathSabato 14: Northampton – Leicester Tigers           Gloucester – Newcastle           London Irish – Saracens           Worcester – Exeter           Harlequins - Wasps

Saracens in cerca di gloria a Manchester, Newcastle in cerca di miracoli a Worcester. Harlequins favoriti su Bath e Leicester facile in casa con gli Exiles. Rischiano le vespe a Norhampton. By Giorgio Sbrocco

Si apre con i due anticipi serali del venerdì il 18esimo turno di Aviva Premiership, il primo dopo la conclusione del Sei Nazioni e il quintultimo di una regular season che promette fuochi d’artificio nella parte alta della graduatoria e possibili (clamorose) sorprese sul fondo. Tutta da vedere, all’ Edgeley Park di Manchester la sfida fra Sale (40) e i Saracens (54) secondo in classifica. Sharks praticamente imbattibili in casa dove, dall’inizio della stagione, hanno perso una sola volta, in novembre con Exeter. Londinesi in serie positiva (2/3) nelle ultime uscite e, soprattutto 2 volte vittoriosi nelle ultime tre trasferte. In campo ci sarà Charlie Hodgson con la maglia numero 10 del XV della capitale. In settimana il Sale ha ufficializzato la firma di un triennale da parte di Danny Cipriani reduce dall’esperienza australiana con la franchigia dei Melbourne Rebels e, secondo Steve Diamone (Ceo del club di Manchester) “destinato a conquistare la maglia che fu di Wilkinson in Nazionale”. Pronostico complicato, leggermente favoriti i Sarries. Alla stessa ora (20.45), ma al Sixways di Worcester, saranno di scena i Warriors padroni di casa (31) e in Newcastle (19), ultimo in classifica che ha recentemente ingaggiato l’irlandese Peter Stringer per provare a risalire una china che si sta facendo sempre più difficile da scalare. “Ci serve a tutti i costi una vittoria” ha ammesso alla vigilia Jeremy Manning. La nostra corsa è un inseguimento ai London Wasps che sono 8 punti sopra di noi ma che hanno un calendario per niente facile”. Il buon senso (Worcester non perde in casa dal 27 dicembre) e l’oggettiva consistenza delle due squadre dicono che vinceranno i Warriors di Richard Hill. Sabato al Twickenham Stoop, casa degli Harlequins primi in classifica (58) è di scena il Bath (39) di Sir Ian McGeechan che, su quel campo, non vince dal 2006 ma che è in serie positiva (3/4) ha vinto in occasione delle ultime due trasferte. Alla capolista, che si è imposta all’andata 26-13, non riesce però la doppia stagionale dal 2009. Pronostico aperto, soprattutto perché solo vincendo Bath potrebbe continuare a sperare nell’aggancio al convoglio dei paly off. Al Kingsholm, battaglia annunciata fra i Chiefs di Rob Baxter (45) e i padroni di casa del Glolucester (41) che si è sempre imposto nelle ultime sei uscite fra le mura amiche. Exeter vanta però un esaltante 6/7 in trasferta, anche se ha battuto il XCV di capitan Luke Narraway una sola votla (nel 2010). Il Northampton (47), quarto in classifica e reduce dalla finale di LV Cup persa con Leicester, riceve al Franklin's Gardens i pericolanti London Wasps (27)  che non vincono sul campo dei Saints dal novembre 2005 e il cui ultimo successo (32-11 a Rovigo in Amlin cup) risale al gennaio dello scorso anno. Solo un miracolo o una prestazione dei Saints (molto) al di sotto dei propri standard potrebbero mettere in discussione un pronostico che è tutto a favore della formazione di Jim Mallinder. Il match della domenica è programmato  al Madejski Stadium di Londra fra London Irish (36) e le Tigri di Leicester (50). Bilancio degli scontri diretti tutto per il XV di coach Richard Cockerill, che in campionato ha perso una sola votla (Exeter) nelle ultime 11 giornate. Gli Exiles, per contro, hanno battuto l’ultima volta le Tigri nel 2009 e possono vantare un solo successo nelle ultime sette uscite ufficiali.  Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.   AVIVA PREMIERSHIP XVIII giornata Venerdì 23: Sale Sharks  -  Saracens Warriors  -  Newcastle Falcons Sabato 24: Harlequins - Bath Gloucester Rugby  -  Exeter Chiefs Northampton Saints  -  London Wasps Domencia 25: London Irish  -  Leicester Tigers Classifica: Harlequins 58, Saracens 54, Leicester 50,orthampton 47, Exeter 45, Gloucester 41, Sale 40, Bath 39, London Ir. 36, Worcester 31, London W. 27, Newcastle 

Rugby Ball