Aviva Prmiership – Scorribanda Saracens a Londra: Quins battuti a Twickenham. Northampton solo in testa alla classifica. By Giorgio Sbrocco

Northampton solo al comando della Premiership dopo la conclusione del programma del quinto turno di Premiership. Nel big match domenicale al Twickenham Stoop i Saracens si sono imposti (18-16, pt 9-13 ) sugli Harlequins campioni in carica grazie a sei calci dell’apertura Farrel, cui i padroni di casa hanno risposto con l’unica meta del match firmata Daniel Care e 11 punti di Nick Evans dalla piazzola. Vittoria esterna anche nell’altro posticipo disputato al Kassam stadium di Oxford che ha visto Gloucester supeare i London Welsh 31-25, con i neo promossi Exiles meritatamente in bonus. Aviva Premiership V giornataPosticipiHarlequins – Saracrens 16 – 18L. Welsh – Gloucester 25 – 31 Classifica Northampton 22Harlequins 20Saracens, Leicester 16Gloucester 15Bath 14Exeter 11Worcester 10L.Welsh, L.Wasps 9L. Irish 4Sale 1Giorgio Sbrocco  

Aviva Premiership – Il big match è Quins-Saracrens domencia. Stasera i Saints in campo per il primato. By Giorgio Sbrocco

Quinta giornata di Aviva Premiership spezzata in tre tronconi e con almeno un paio di sfide che promettono ricadute dirette e immdiate sugli equilibri  punti di forza in classifica generale. Stasera i Saints di Northampton secondi in classifica (18 punti) ricevono al Franklin’s Garden i London Wasps (9) degli azzurri Masi e Staibano per un match che (solo?) sulla carta pare destinato a concludersi con una larga vittoria dei padroni di casa. Sempre in anticipo, ma stavolta al Six Ways di Worcester match di grande equilibrio che interessa il fondo classifica. I Warriors (5) ricevono i London Irish (4) che solo sette giorni fa hanno hanno cancellato lo zero dalla casella dei punti ottenuti e sono attualmente penultimi in graduatoria. Domani il Bath (10) riceve al Recreation Ground del famoso centro termale i derelitti Squali di Sale, per una sfida che solo un clamoroso ribaltamento dei rapporti di forze sul campo potrebbe sottrarre al destino di un successo interno di larghe dimensioni. Tutta da seguire (su ESPN) la sfida fra il Leicester di Martin Castrogiovanni (12) e i Chiefs di Exeter (11) in programma a Welford Road. Anche in questo caso il pronostico dice: squadra di casa. Ma Exeter non fa mistero di puntare alla vittoria di prestigio e, oggettivamente, possiede i mezzi tecnici per riuscire nell’impresa. Domenica al Twickenham Stoop, altro esame dei maturità per gli Harlequins primi in classifica (19) che, dopo aver superato a pieni voti l’ostacolo Leicester, troveranno sulla loro strada i Saracens (12) più che mai determinati a interrompere la striscia positiva dei campioni in carica. Chiude il cartellone,a l Kassam stradium di Oxford, il match fra i lanciatissimi London Welsh (8 punti in classifica, frutto di due successi nelle ultime due giornate) e Gloucester (11) autore di un avvio di stagione nel segno della concretezza e dell’efficacia. Potrebbe essere questa la partita con il segno 2 in schedina. Aviva Premiership – V giornata (ora italiana)OggiOre 20.45 Northampton Saints - London Wasps (ESPN)Ore 21.00 Worcester Warriors v London Irish DomaniOre 15.15 Bath v Sale Sharks Ore 15.15 Leicester Tigers v Exeter Chiefs (ESPN) DomenicaOre 15.00 Harlequins v Saracens (Sky)Ore 16.00 London Welsh v Gloucester Giorgio Sbrocco

Aviva Premiership – C’è Saracens – Leicester a Wembley! L. Irish e L. Welsh alla caccia dei primi punti di stagione. By Giorgio Sbrocco

È Bath (8 punti) -Northampton (9) in programma stasera (20.45) al Recreation Ground l’anticipo del terzo turno di Premiership. Il match che vede gli ospiti (leggermente) favoriti nei pronostici, rappresenta, insieme con Saracens (9)– Leicester (10) di domani allo stadio di Wembley (diretta ky alle 16.30 italiane) il nocciolo duro di un turno che, a meno di soprese poco prevedibili, presenta una serie di incontri dal pronostico quasi scontato. Worcester (1) riceve al Sixways Gloucester (5) per una sfida che deve assolutamente vincere se intende (finalmente) schiodarsi dai bassifondi della classifica. Al Twickenham Stoop gli Harlequiins campioni in carica e primi a punteggio pieno (10) cercheranno contro Sale (1) vittoria e bonus offensivo, con discrete possibilità di centrare il doppio obiettivo. Il derby dell’Adams Park fra London Wasps (3) e London Irish (0) non dovrebbe sfuggire alle Vespe di Masi e Staibano, mentre i London Welsh (0) in casa (domenica ore 16) contro Exeter (6) hanno buone probabilità di incappare nella terza sconfitta consecutiva. Aviva Premiership III giornataOggi Ore 20.45 Bath – Northampton (Espn)Domani Ore 14.30 Worcester – Gloucester (Espn)Ore 16.00 Harlequins – Sale                 L. Wasps – L. IrishOre 16.30 Saracens – Leicester (Sky)Domenica Ore 16.00 L. Welsh – Exeter Giorgio Sbrocco

06
settembre


Aviva Premiership – London Welsh in casa dei campioni. Vespe a Bath e Saracens a Manchester. By Giorgio Sbrocco

Si aprirà con l’anticipo del venerdì al Twickenham Stoop fra Harlequiins e i neo promossi London Welsh il cartellone della seconda giornata di Aviva Premiership. Trasferta al Salford city stadium di Manchester per i Saracens (nella foto) che renderanno visita ai Sale Sharks, mentre i  Wasps, reduci dall’incredibile sconfitta con gli Harlequins (42-40) del debutto saranno di scena al Recreatuion Ground contro Bath. Impegno casalingo per i Leicester Tigers che al Welford Road incontreranno i Worcester Warriors e per i London Irishn che sul verde del Madejski Stadium cercheranno i primi punti stagionali contro Gloucester. Il posticipo di domenica è in calendario al Franklin's Gardens di Northampton fra Saints e Exeter Chiefs. Aviva Premiership II giornata (ora italiana) Venerdì20.45 Harlequins – London Welsh Sabato 15.15 Bath – Wasps (ESPN)16.00 Leicester – Worcester16.00 London Irish – Gloucester17.30 Sale – Saracens (ESPN) Domenica16.00 Northampton - Exeter (Sky) Giorgio Sbrocco  

Aviva Premiership – Ashton (due mete al debutto) immagine dei nuovi Saracens: “A Twickenham un buon inizio”. By Giorgio Sbrocco

Saracens in forma smagliante e capaci di un rugby che promette di riconciliare i tifosi con il gusto del gioco e dello spettacolo il giorno dopo la trionfale cavalcata (40-3) sul terreno sacro di Twickenham contro i London Irish. Tutto nelle immagini del debuttante (in maglia Sarries) Chris Ashton, arrivato da Northampton nel corso dell’estate e autore di una doppietta alla prima di campionato.  Felicità e pacche sulle spalle a parte, nel giorno in cui la critica inglese prende atto che  i Saracens hanno abbandonato   l’ “uninspired rugby” della passata stagione, l’ala della Nazionale inglese non ha dubbi: “La voglia di riuscire a praticare un rugby  spettacolare ed efficace era tanta. Ci siamo riusciti, direi. Fare 40 punti contro i London Irish mi pare davvero un buon inizio”. Del passato gli interessa poco: “So solo che in pre stagione abbiamo lavorato moltissimo sulla fase offensiva. La squadra ha cercato di cambiare. Tutto qua. Non  mi interessa come giocavano i Sarries l’anno scorso: solo calci o roba del genere…Da quando sono arrivato la parola d’ordine è: muovere la palla. Questo faremo per vincere. Mi pare che la prima uscita sia andata bene. L’inizio è stato positivo, ora lentamente cercheremo di migliorare ancora. Anche se sono consapevole del fatto che non tutte le partite saranno come questa”. Quasi sotto forma di risposta, in un dibattito che però non c’è mai stato, sono arrivate le parole  di coach  dei London Irish Brian Smith:”Quando abbiamo battuto Munster in amichevole (34-10, ndr)  tutti ci hanno fatto i complimenti e detto che siamo una buona squadra” ha dichiarato. “Non si diventa una cattiva squadra in una settimana. Abbiamo mancato qualche occasione nel primo tempo e nella ripresa concesso troppo i difesa. In campo. Ruggine nei nostri meccanismi, direi. Ma non abbiamo alcuna intenzione di mollare. Ci toglieremo quanto prima questa polvere di dosso”.Giorgio Sbrocco

24
agosto


Top 14 – Stade Francais sconfitto a Londra dai Sarries. Cinque disoccupati in formazione. Giorgio Sbrocco

Amichevole “sindacale” nel segno della solidarietà fra colleghi quella fra Saracens e Stade Francais ieri all’ Honourable Artillery Company ground di Finsbury square (Londra), a due giorni dalla delicata trasferta di campionato a Bayonne. Per l’occasione il club parigino ha inserito in formazione  quattro giocatori attualmente disoccupati e alla ricerca di un contratto, segnalati dal sindacato dei rugbisti pro francesi (Provale). I loro nomi: Victor Paquet (ex Tolosa), Quentin D'Aram (Tolone, Aix en Provence), Yannick Ngog (ex Carcassonne), Olivier August (ex Dax), Thomas Sourice (ex Tolone). Poche le prospettive di mettersi in mostra e di intercettare qualche buona offerta di lavoro. “Ma il tentativo andava fatto e siamo molto riconoscenti allo Stade per l’opportunità che ci è stata offerta” ha dichiarato a nome del gruppo Paquet. La aprtita è finita con il netto successo della formazione inglese che ha chiuso con un eloquente 61-17 grazie alle mete di Chris Ashton , Alex Goode (2), Kelly Brown, Owen Farrell, Nick Fenton-Wells e Eoin Sheriff. Per i parigini: a segno  Contepomi, N’Gog e Bonneval.Giorgio Sbrocco

17
agosto


Pro 12 – Saracens battuti a Treviso. La meta di Favaro decide la sfida di Monigo. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Saracens 14 - 11Marcatori: 8’ m. Van Zyl tr. Burton, 10’, 17’ cp Hodgson, 57’ mnt Spencer, 75’ m. Favaro tr. Ambrosini  Arbitro: Ambrosini (Pd) Prevista girandola di cambi all’uscita degli spogliatoi per entrambe le squadre.  Calcio d’invio per Treviso, eseguito da Burton, confermato all’aperturaTerzo quarto  0 - 5Una lunga sequenza dei Saracens (45’) viene interrotta dall’arbitro Vivarini (puntuale e molto sobria la sua direzione di gara) per fatto a terra in attacco. Treviso sceglie la rimessa laterale a cinque metri . Barbieri comincia l’avanzamento ma i Saracens sfaldano il fronte e rubano palla con Nieto,  appena entrato.  Al 49’ (dentro Ambrosini per Burton e Williams  per McLean), i Saracens  attaccano da mischia dentro i 22 ma la Benetton non regala un centimetro e costringe gli attaccanti al fallo. Brutto in avanti di Gori (52’) su box a metà campo (luci artificiali?). Al 57’ Spencer esegue un chip sul lato destro del fronte  di attacco Saracens, il rimbalzo inganna Dingo Williams e torna fra le mani dell’inglese che schiaccia sulla sinistra dei pali per i cinque punti  che valgono il sorpasso. Treviso reagisce, Loamanu (60’) suona la carica ma la fretta induce i verdi (molto cresciuti in rimessa laterale) all’errore.  Il quarto si chiude con Benetton in attacco e Ceccato che, lanciato lungo l’out sinistro all’ingresso dei 22, viene colto il fallo laterale.Quarto quartoL’ottima difesa al largo di Treviso (63’) costringe i Saracens all’in avanti. Ma sul successivo cp Semenzato spreca tutto con un’azzardata partenza veloce che costa ai suoi un prezioso  possesso. Una bella incursione di Ambrosini (67’) genera uno squilibrio sul fronte che i Saracrens tamponano con una certa fatica. Si riparte da mischia dentro i 22. Buono il tallonaggio: Treviso attacca con Sgarbi a destra, trova un cp e chiede mischia. Reset alla prima introduzione. Rotazione volontaria alla seconda. Ancora mischia. Saracens affondano. Altro calcio. E ancora ingaggio! Stavolta si gioca, ma dopo una bella incursione di Loamanu (72’), i Saracens guadagnano l’introduzione per in avanti. Vivarini vede un fallo di assetto. L’arbitro padovano (75’) concede un vantaggio (tenuto inglese) da cui nasce il recupero che lancia Favaro  lungo l’out sinistro. Imperiosa la progressione del flanker trevigiano e meta sui 15 metri. Da dove Ambrosini manda fra i pali il pallone del +3.  Ultimo disperato attacco Saracens palla in mano (81’) ma Treviso non concede nulla: placca, chiude, occupa e non perde equilibrio.  Alla fine festeggia una vittoria meritata contro un avversario che si è confermato di alto profilo.Giorgio Sbrocco

17
agosto


Pro 12 - Benetton avanti 7-6 al riposo contro i Saracens. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Saracens 7 - 6Marcatori: 8’ m. Van Zyl tr. Burton, 10’, 17’ cp Hodgson Serata calda, prezzi popolari (quasi 4mila spettatori sugli spalti), avversario di grande richiamo, organizzazione perfetta (4 tempi fda 20'). Ingredienti ideali per una bella serata di grande rugby a Monigo per la seconda uscita stagione della Benetton di Franco Smith. Primo quarto 7 – 6 Equilibrio quasi costante, con Treviso due volte nei 22 inglesi e in meta (8’) con Van Zyl sugli sviluppi di un buon drive avanzante sulla coda dello schieramento di rimessa laterale sulla destra dei pali. I Saracens, mai in affanno e  in controllo delle operazioni, trovano 3 punti con il piede di Hodgson al 10’ (fallo a terra di Treviso) e il bis al 19’ per fuori gioco di linea.  Per Treviso un’occasione non sfruttata da Loamanu (12‘) su palla di recupero in ruck a ridosso della linea di meta e 4 palloni persi a contatto. Secondo quarto 0 - 0Affiorano errori da ambo le parti. Prima Hodgson, poi McLean regalano agli avversari mischie ordinate dentro i 22 ma le situazioni tattiche, per quanto vantaggiose, n on generano punti. Lungo drive dei Saracens (39’)costringe Treviso al fallo. Inglesi ancora in rimessa laterale. Presa a due man idi Botha ma arriva provvidenziale il perfetto sacking dei Leoni che vanifica la conquista. Benetton soffre in mischia ma Burton libera.

Pro 12 – Il Benetton cambia la mediana e fa esordire Roux e Morisi stasera contro i Saracrens. By Giorgio Sbrocco

Sarà il padovano Vivarini a dirigere l’amichevole di stasera a Monigo fra Benetton e Saracens. Per l’occasione il tecnico della franchigia veneta opera un certo nuemro dei cambi rispetto alla formazione vincente sui Wasps sette giorni fa. In campo i debuttanti Morisi (centro)  e Roux (pilone), mentre McLean farà l’estremo, con Benvenuti centro (La Grange fuori cinque mesi per problemi a un gomito) centro e NItoglia ala. Nuova anche la mediana, con Burton apertura e Gori numero 9. Terza di sostanza e discretamente esperta, con Filippucci 8 e la coppa Zanni-Barbieri (lato chiuso) decisamente consistente. Prima linea con Ceccato al tallonaggio, Rizzo a sinistra e il sudafricano “Bees” a destra. In panchina andranno 12 elementi (7 avanti). La partita si giocherà con la formula dei 4 tempi da 20’. Questa la formazione annunciata:15 Luke McLean14 Christian Loamanu13 Tommaso Benvenuti12 Luca Morisi11 Ludovico Nitoglia10 Kristopher Burton9 Edoardo Gori8 Marco Filippucci7 Alessandro Zanni6 Robert Barbieri5 Corniel Van Zyl24 Antonio Pavanello (capitano)3 Jacobus Roux2 Enrico Ceccato1 Michele RizzoA disposizione:16 Franco Sbaraglini17 Ignacio Fernandez-Rouyet 18 Lorenzo Cittadini20 Paul Derbyshire21 Simone Favaro22 Fabio Semenzato23 Brendan Williams25 Alberto Sgarbi26 Valerio Bernabò27 James Ambrosini28 Tommaso Iannone29 Dean Budd Giorgio Sbrocco

Pro 12 – Domani a Monigo c’è Benetton-Saracens. Inglesi in formazione tipo. By Giorgio Sbrocco

 Hanno ricevuto la visita di Michael Lynagh, in vacanza in Italia, perfettamente ristabilito e accompagnato dai suoi tre figli, i Saracens di Londra di coach Mark McCall, giunti ieri a Treviso per disputare l’amichevole di venerdì sera (20.30) a Monigo contro la Benetton di Franco Smith. Nella formazione annunciata (14 i giocatori a disposizione in panchina), spicca il rientrante scozzese Kelly Brown (terza linea) che torna a giocare dopo un lungo periodo di assenza per infortunio. In campo anche il neo acquisto Chris Ashton, ala della Nazionale inglese. In campo dal primo minuto gli internazionali Barritt, Hodgson, Vunipola, Smit, Borthwick e Botha. Partiranno dalla panchina: l'ex azzurro Carlos Nieto e l'altro pilone italiano Lorenzo Romano. La formula concordata fra i due club prevede la disputa di 4 tempi da 20’. Questa la formazione dei London Saracens annunciata:15 Alex Goode14 Chris Ashton13 Joel Tomkins12 Brad Barritt11 Chris Wyles10 Charlie Hodgson9 Neil De Kock8 Jackson Wray7 Nick Fenton-Wells6 Kelly Brown5 Mouritz Botha4 Steve Borthwick (capitano)3 Petrus Du Plessis2 John Smit1 Mako Vunipola A disposizione:16 Jared Saunders17 Jamie George18 Carlos Nieto19 Lorenzo Romano20 Alistair Hargreaves21 Eoin Sheriff22 Ernst Joubert23 Will Fraser24 Jono Ross25 Ben Spencer26 Nils Mordt27 Adam Powell28 James Short29 Duncan Taylor Giorgio Sbrocco

Rugby Ball