17
settembre


Aviva Premiership – Allianz Park gratuito se Gavin non segna. By Giorgio Sbrocco

Dopo l’iniziativa “vittoriosi o consolati” messa in campo in occasione del match con Gloucester di domenica, il vulcanico responsabile del marketing Saracens ne ha partorita un’altra delle sue: se Gavin Henson (il gallese in forza a Bath) segnerà punti nella partita di domenica all’Allianz Park contro i Sarries, il biglietto d’ingresso dei suoi tifosi (fa fede il codice postale del comune di residenza) sarà interamente rimborsato. La cosa, ammettiamolo, non  brilla per eleganza o sobrietà. È vero che la parentesi Saracens di Gavin Henson del campionato 2010/2011 è (tutta) da dimenticare,  che le probabilità che metta punti a referto sono (abbastanza) remote e che per arrivare a Londra da Bath ci vogliono quasi tre ore di macchina (190 km). Ma dov’è finito il tradizionale stile british? Prima si inducono i tifosi (di Gloucester) a scommettere contro i propri colori (sempre in cambio del biglietto gratis), poi si gufa su un singolo giocatore. Dove andremo a finire?Giorgio Sbrocco

15
settembre


Aviva Premiership - Saracens in bonus con Gloucester e al comando con i Saints. By Giorgio Sbrocco

Larga vittoria dei Saracens su Gloucester (in 14 dal primo minuto per rosso al pilone Wood) nel posticipo della seconda giornata di Premiership. In testa alla classifica generale si è formata la coppia Northampton-Saracens, seguita da Bath a una lunghezza e dai campioni di Leicester a 3. In coda Gloucester e Worcester a quota 1.Aviva Premiership – II giornataSaracens – Glouecster  44-12 (pt. 10-12)Classifica: Northampton, Saracens 9, Bath 8, Leicester 6, Sale, Harlequins 5, L. Irish, Newcastle, Exeter 4, Wasps 2, Gloucester, Worcester  1Giorgio Sbrocco

13
settembre


Aviva Premeirship – Tifosi di Gloucester: soddisfatti o consolati! By Giorgio Sbrocco

Le pensano tutte! In occasione del match di domenica di Premiership fra Saracens e Gloucester all’Allianz Park di Barely (North London), l’ufficio marketing del club londinese ha messo in campo la seguente offerta rivolta a tutti gli abitanti dell’area di Gloucester (fa fede il codice postale) che abbiano acquistato o intendano acquistare il biglietto di ingresso allo stadio: all’atto della prenotazione si può esercitare l’opzione A (vince Gloucester) oppure l’opzione B (vincono i Saracens). Se si azzecca l’esito del match si ha diritto al rimborso del biglietto. Ha spiegato Federico Bertilotti (Paisà!) del servizio “Supporters Saracens: “I tifosi di Gloucester potranno festeggiare o consolarsi a seconda del risultato finale e di quale opzione abbiano scelto al momento di prenotare il loro posto allo stadio”. Anni fa una franchigia NFL (Denver?) arrivò a rimborsare il costo del biglietto a tutti quegli spettatori che, al termine della partita e indipendentemente dall’esito finale, si fossero presentati al botteghino dichiarando che la prestazione della squadra di casa non li aveva soddisfatti. “Hanno giocato male” e l’impiegato emetteva il bonifico! Tornando all’Allianz Park: per i tifosi di Gloucester che arriveranno allo stadio con l’auto (circa 170 km di viaggio) il parcheggio è offerto a (sole!) 10 sterline. Birra a 25, fish & chips a 40?Giorgio Sbrocco

04
agosto


Rugby Seven – Harlequins e Saracens in finale a Bath. By Giorgio Sbrocco

Vittoria degli Harlequins e Saracens secondi nella terza giornata del J.P. Morgan Rugby 7s riservato alle 12 formazioni della Premiership inglese che si è disputata ieri sera sul terreno sintetico del londinese Allianz Park. Alla finale del 9 agosto a Bath hanno ottenuto l’accesso anche Worcester, Gloucester, Newcastle e LeicesterRugby 7s Series                                                                                                                                                                                                                            Girone CLondon Irish -  Saracens 12-24                                                                                                                                                                                                    Harlequins -  London Wasps 26-19  Harlequins -  London Irish 42-19 Saracens -  London Wasps 21-17 London Irish - London Wasps 31-19 Harlequins - Saracens 24-21 Giorgio Sbrocco

B&I Lions – Farrell sdrammatizza, ma Brits salterà le prime tre di campionato. By Giorgio Sbrocco

È costata cara al tallonatore dei Saracens Schalk Brits l'espulsione (cartellino giallo) rimediata sabato a Hong Kong (pugno a Owen Farrell)  nel corso di Barbarians – B&I Lions terminata con la netta vittoria dei rossi britannici di Warren Gatland. L'atleta 32enne originario del Natal salterà le prime tre giornate della stagione 2013/2014 di Premiership. Così Brits aveva postato sul suo profilo twitter nell'immediatezza del match: “I Lions hanno giocato una grande partita stasera. Scusa per la reazione esagerata, fratello! (Owen Farrell, ndr). Ti auguro di disputare un grande Tour”. La vittima, dal canto suo, ha ampiamente sdrammatizzato l'accaduto: “Nel nostro gioco – ha osservato Farrell – sono cose che accadono”. E coach Warren Gatland, plaudendo alla mancata “risposta” del suo giocatore ha spiegato: “In preparazione a questo Tour abbiamo molto insistito sull'importanza della disciplina. Prendo atto con piacere del perfetto comportamento del mio giocatore che, pur se colpito, non ha reagito”.Giorgio Sbrocco

Aviva Premiership - Jim Mallinder (Saints): “Mai smesso di crederci!”. By Giorgio Sbrocco

Felice come una…Pasqua fuori stagione il Director of rugby dei Northampton Jim Mallinder all’indomani della vittoria in semifinale (la prima dopo tre sconfitte consecutive nelle ultime tre stagioni) sui Saracens (27-13) all’Allianz Park che ha fruttato un posto in finale con le Tigri di Leicester. “Non abbiamo mai smesso di crederci” è il suo primo sintetico commento. “Intorno a noi un sacco di gente continua a sostenere che non siamo una delle migliori quattro squadre del paese e del campionato. Venivamo dalla sconfitta con Leicester, è vero. Ma nelle partite contro le migliori ci siamo sempre battuti alla pari. E anche se sconfitti, abbiamo perso di poco”. Quanto alla finale: “Leicester è una squadra molto forte, esperta e capace di un gioco molto efficace. La partita contro gli Harlequins è stata davvero una dimostrazione di potenza e di grande qualità. Loro sono una grande squadra ma noi le nostre carte ce le giocheremo fino in fondo”. Attestazione di stima verso i Saints arrivano da Mark McCall, coach dei Saracens: “Primo tempo da dimenticare, tropi errori e Northampton bravo a metterci in difficoltà. Secondo tempo un po’meglio ma non abbastanza per ribaltare l sorti del match”.Giorgio Sbrocco

Aviva Premiership – Colpo dei Saint! Battono i Saracens e volano in finale con Leicester. By Giorgio Sbrocco

Saracens – Northampton 13 - 27  (pt 0 – 17)Marcatori: 20’ m Mujati tr. Myler, 22’ m. Eliott tr. Myler,  27’ cp Myler, 50’, 55’ cp Farrell, 60’ m. Van Venze tr. Myler, 64’ m. Taylor tr. Farrell, 73’ cp Myler Il risultato che non ti aspetti. Northampton corsaro sul sintetico dell’Allianz Park al termine di un incontro nel corso del quale i pronosticati Saracens hanno fatto vedere poco del loro smisurato potenziale. La finale 2013 sarà Leicester – NorthamptonLa cronacaDue errori del cecchino Myler nei primi 6’ non traducono in punti il dominio territoriale dei Saints in avvio di partita. Il tallonatore Britz e l’apertura Hodgson pagano la pesantezza dei placcaggi di Northampton e hanno bisogno delle cure del fisio. La 25’ (Tmo) il pilone Mujati schiacia sugli esiti di un perfetto drive avanzante sul lato destro del fronte d iattacco Saints. Mayler trasforma ed è 7-0. Saracens in rottura prolungata: palla recuperata su Ashton (22’), due passaggi e le gambe dell’ala Eliott che vola lungo l’out sinistro siglano la seconda meta. Dentro anche il calcio di Myler e Northampton vola! Farrell passa apertura dopo l’uscita di Hodgson e si presenta (27’) con un placcaggio in ritardo sul 10 avversario che costa un calcio a favore dei Saints che Myler non sbaglia per l’incredibile (alla vigilia) + 17. In campo c’è una sola squadra e si chiama Northampton! Sul finire del tempo i Saracens si scuotono e provano a mettere gli avversari in difficoltà. Tanta buona volontà ma manca la necessaria lucidità. E la difesa Saints funziona. Al 38’ (fallo del placcatore a terra) Farrell ha sul destro i primi punti del match ma clamorosamente spara fuori da posizione non impossibile. Secondo tempo sotto la pioggia. I Saracens partono a mille e Strettle (44’) viene “tenuto alto” (da Foden) in area di meta dopo una mostruosa sequenza efficace iniziata con il calcio d’invio. Nella successiva mischia la prima linea Saracens “si stappa” e viene giustamente penalizzata. I Saints perdono Lawes (48’) per un problema alla spalla. Saracens in difficoltà (anche) in chiusa. Partita finita? Forse no. Al 50’ Farrell ci prova da 40 metri e non sbaglia. Poi al 55’ concede il bis da dentro i 22 per il 6-17. Ma tutto crolla per i londinesi al 60’, quando Van Venze, servito da Dickinson, plana in meta dopo una corsa indisturbata dalla chiusa sul lato sinistro del fronte di attacco. Sul 24-6 resta poco da dire. Il giallo a Eliott (placcaggio a uomo in volo al 62’) lascia i Saints in 14 contro 15. Saracens a testa bassa e arriva la meta (64’) di Duncan Taylor su ottima imbeccata di Farrell al largo. Gioco rotto e cambi di possesso in serie. La partita si infiamma. Un fuori gioco Saracens al 73’ smorza momentaneamente i toni. Myler piazza e trova 3 punti probabilmente decisivi. Finisce 27-13, con tanto di scazzottata sui titoli di coda, per la gioia del pubblico, del Tmo incaricato dell’indagine e dei frequentatori dei pub della zona. Trionfo Saints. Per i Saracens: un’inattesa disfatta.Giorgio Sbrocco

28
aprile


Heineken cup - Tutto di piede il primo tempo a Twickenham. Tolone + 3. By Giorgio Sbrocco

Saracens – Tolone 9 - 12Marcatori: 3’ cp Farrell, 5’ , 13’, 18’ cp Wilkinson, 22’ cp Farrell, 25’ cp Wilkinson, 34’ cp FarrellArbitro: Roland (Ire)Gialli: // La cronaca                                                                                                                                                                                                                                   Ci sono 25 mila spettatori sulle tribune di Twickanham*Un fallo di Russow (3’) concede a Ferrell il calcio del primo vantaggio che il n.10 dei Saracens non si lascia scappare. *Un ingresso laterale del pilone Stevens nei suoi 22 manda Wilkinson sulla piazzola di tiro e Sua Maestà non sbaglia. È pareggio al 5’.Saggio difensivo dei Saracens (11’) che chiudono su Wilkinson,  dentro i propri 5 metri vicino alla bandierina, lanciato da Armitage. *Sulla mischia susseguente Roland punisce (12’) un assetto illegale della prima linea inglese. Wilkinson chiede i pali e li trova. Avanti Tolone! Calcio a seguire di Palisson (16’) dopo un gran buco generato da una fantastica progressione di Wilkinson palla in mano. Palla in area di meta ma rimbalzo carogna che porta la palla fuori.*Nella stessa azione Roland rileva un fallo di Farrell su Palisson senza palla e manda ancora Wilkinson (18’) sulla linea di tiro. Tolone si allontana: è a +6*Masoe (schierato flanker) si stacca dalla mischia per fare pressione su Wigglesworth (22’) sui 40 metri a sinistra dei propri pali. Farrell piazza e accorcia le distanze.*Fallo (di frustrazione, al 25’) di Joubert davanti ai pali nella zona di collisione sui 22. Wilkinson ne mette altri 3 ed è 12-6 Tolone.Saracens che entrano stabilmente nei 22 francesi. Ma un super recupero di Armitage a terra (31’) li costringe al fallo che salva Tolone.Al 33’ è ancora l’estremo inglese di Tolone che annulla in area di meta un calcio a seguire di Streettle dopo un bel contrattacco Saracens dopo una “candela” di Tillous-Borde recuperata da Giteau e poi scippata.*Al 33’ tenuto di Bastareaud e calcio di Farrell da 45 metri a sinistra. È dentro e fa – 3Masoe (37’) recupera su Britt con un placcaggio che solo gli isolani del Sud Pacifico… Dubbio sulla concessione (40’) a Farrell di un calcio di punizione per fallo di Bastareaud su Goode placcato. Palla troppo larga. Primo tempo si chiude con Tolone avanti 12-9Giorgio Sbrocco

26
aprile


Heineken cup - Masoe (Tolone): "Saracens fortissimi, ma Johnny è una leggenda e gioca con noi!”. By Giorgio Sbrocco

Così Cris Masoe, il 34enne terza linea neozelandese di Tolone (ha detto di lui Bernard Laporte: “In terza linea piazzo prima di tutto lui, il resto: intorno) a Rugby Rama alla viglia della semifinale di HC a Twickenham: “I Saracens sono la miglior squadra d'Inghilterra, hanno un gioco che assomiglia a quello del Sud Africa: avanti straordinari che permettono concatenazioni e sequenze di gioco molto lunghe. Se li lasciam ogiocare come vogliono siamo destinati a scoppiare!”. Sui singoli: “Davanti ai tanti che mi hanno molto impressionato metto il tallonatore Schalk Brits: un giocatore atipico ma semplicemente eccezionale. È veloce come un centro, ha gambe incredibilmente forti ed è un maestro nel rilancio del gioco. Uno da tenere davvero sotto stretto controllo. Al secondo posto metto il loro triangolo profondo Chris Ashton, David Strettle e Alex Goode. Tutti e tre molto veloci, gente che si capisce al volo e capace di adattarsi a ogni situazione. Guai a sbagliare qualche salita difensiva. Per vincere nopn dovremo sbagliare niente nel gioco al piede. Ma su questo sto tranquillo. Mi fido di Jonny Wilkinson... quell'uomo è una leggenda!”. Sui numerosi inglesi che giocano con Tolone: “ Andrew Sheridan,, Simon Shaw,  Nick Kennedy, i fratelli Armitage e Wilkinson sono state le nostre spie in settimana (risata, ndr). So che hanno parlato molto con Bernard Laporte”.Giorgio Sbrocco

15
aprile


Aviva Premiership – Il record di David Strettle. By Giorgio Sbrocco

Gli statistici del rugby inglese dovranno aggiornare i loro file alla voce “tripletta più veloce della storia”  dopo le tre mete che David Strettle ha messo a segno domenica al Copthall Stadium di Londra nel corso di Saracens – Worcester di Aviva Premiership. Le tre segnature in 22' dall'inizio della partita (5', 18', 22') firmate dal 29enne originario del Cheshire rappresentano il nuovo record della “specialità”, migliorando di un minuto il primato che risaliva al 1999 e apparteneva a Richard Kirke dei London Irish. Queste le quattro migliori prestazioni di sempre:22' David Strettle (Saracens – Worcester 2013)23'Richard Kirke (Irish - West Hartlepool 1999)31'Fraser Waters (Sale – Wasps 2003)33'Tom Varndell (Leicester – Wasps 2006)Giorgio Sbrocco

Rugby Ball