05
ottobre


Championship Four Nations – Nuova Zelanda imbattibile! È suo il Championship 2013. By Giorgio Sbrocco

Sud Africa – Nuova Zelanda 27 – 38 (pt 15  - 21)Marcatori: 9’ cp M. Steyn, 12’ m. B. Smith tr. Cruden, 17’ m. Habana tr. M. Steyn, 20’ mnt Habana, 26’ m. Messam tr, Cruden, 41’ m. Messam tr. Cruden, 46’ m. W. Le Roux tr. M. Steyn, 54’ cp Barrett, 58’ mnt De Villers, 61’ m. Barrett tr. Barrett, 65’ m. Read tr, BarrettGialli:45’ Messam (NZ), 63’ Franks (NZ)Arbitro: N. Owens (Ingh)45’ Messam prende giallo per fallo professionale46’ Furia SA! Le Roux in meta per merito anche di un Du Preez da favola. Dentro la conversione. SA + 150’ Un in avanti salva la NZ a cinque metri dalla meta. È mischia NZ. Aaron Smith sotto pressione porta palla in ara di meta ed annulla. Introduzione SA!55’ Savea fermato a meno di un metro dalla linea bianca (super Read!), poi è Ma’a Nonu che frana contro il palo destro della porta sudafricana con un difensore (Kolisi) che gli nega la soddisfazione della marcatura, Barett firma il sorpasso58’ Il SA non molla: De Villers carica Barrett e con la mano destra schiaccia oltre la linea a destra dei pali. È la meta n.4, quella del bonus offensivo. MA il Championship è ancora NZ per il bonus difensivo61’ NZ all’angolo? NO! Buca Barrett ed è meta in mezzo ai pali. Questi All  Blacks SONO IL RUGBY!!CLAMOROSO ALL’ELLIS PARK!! L’arbitro si accorge che c’è in campo un giocatore che non dovrebbe esserci. Boh! Non c’è il tallonatore Coles nella lista della NZ. Errore di battitura (?). Colpa della segretaria!! Ne riparleranno a fine partita. Ridicolo.63’ Il pilone Franks prende il giallo per un (finto) pugno sferrato in ruck66’ Meta di Read lanciato da Savea. Questi All Blacks (in 14!) sono imbattibili76’ Fuga di Le Roux lungo l’out destro che un disperato placcaggio di Luatua rende incerta agli occhi di Owens che interpella il TMO. Non è meta! Il piede ha toccato la linea di fallo lateraleChampionship 2013 alla Nuova Zelanda. Migliori in campo: Savea, Read, Ben Smith, Conrad Smith, Aaron Smith; Du Preez, De Villiers, VermeulenGiorgio Sbrocco

05
ottobre


Championship Four Nations – A Città del Capo è rugby stellare. SA + 6 al riposo

Sud Africa – Nuova Zelanda 15  - 21Marcatori: 9’ cp M. Steyn, 12’ m. B. Smith tr. Cruden, 17’ m. Habana tr. M. Steyn, 20’ mnt Habana, 26’ m. Messam tr, Cruden, 41’ m. Messam tr. CrudenArbitro: N. Owens (Ingh)L’Ellis Park è leggenda che vive, storia ovale che pulsa, respira. Stadio tutto esaurito (64mila), ambiente composto ma minaccioso, autoritario. Fa paura, incute timore, pretende rispetto. Uscire (sportivamente) vivi da qui è impresa che scrive la storia. Il Sud Africa ha bisogno di vincere con il bonus. Alla Nuova Zelanda interessa il bersaglio grosso: far caprie a tuti chi comanda. Sarà grande rugby!IL FILM DELLA PARTITA3’ La Nuova Zelanda c’è! E non è venuta a Città del Capo per farsi intimidire. Lungo possesso e continuità di avanzamento che solo i grandissimi…Bravo Dagg!8’ Mischia SA sui 5 metri a destra dei pali. La prima è reset. Buca De Villiers sulla ripetizione. C’è vantaggio per fuori gioco. Si piazza. E Morné Steyn non sbaglia. È +3 Springboks12’ Read è immenso! Accelera, batte l’avversario diretto e con la mano destra di un pianista…serve a Ben Smith la palla per la prima meta. Trasforma Cruden17’ SA furioso! Habana vola in meta al centro dei pali ma il merito è di Vermeulen che nel canale centrale trova un intervallo monumentale e poi serve al largo per la sua ala jet con mani perfette. Morné Steyn non smaglia. SA + 320’ Immenso SA! Louw replica il numero del collega di linea di pochi minuti prima. Sottomano per Habana che calcia per se stesso, raccoglie e schiaccia. Newlands esplode. Il TMO dice che non è in avanti. Morné Steyn sbaglia. Ma l’inerzia della partita è tutta nelle mani dei padroni di casa. Almeno così sembra. La Nuova Zelanda è una belva ferita.22’ Habana ha problemi muscolari (coscia destra). Esce. Al suo posto Serfontein26’ Meta NZ di Messam dopo tre super penetrazioni di: Withelock, Ma’a Nonu e Aaron Smith. Cruden non sbaglia e NZ a – 131’ cp per il SA a cinque metri. Palla in rimessa laterale! Due mani e drive. Difesa NZ illegale. Owen minaccia il giallo. Altra rimessa e altro drive. Stavolta è perfetta la difesa NZ: turnover per loro35’ La prima linea NZ non c’è. Turnover e introduzione SA ma non ne nasce nulla di buono. Dagg libera39’ Apprensione all’Ellis Park: il neozelandese Read rimane a terra dopo uno scontro con Albert nei cinque del SA. Il sudafricano ha la peggio, gli immobilizzano il collo e lo portano fuori in barella. Dentro Kolisi. Velocità e buone mani per chili e ruvidità a contatto.40’ Introduzione SA, Vermeulen parte radente e assicura il possesso per Monrné Steyn  che spara fuori.41’ Sulla sirena la NZ costruisce  la meta perfetta che porta il tallonatore Hore a giocare un magnifico 2 contro 1 per Messam che vola per la terza segnatura di giornata. AB a un passo dal bonus!Giorgio Sbrocco

Rugby Ball