Aviva Premiership: Dai London Wasps un centro che promette scintille. Dom Waldouck ai Northampton Saints. By Giorgio Sbrocco

Rinforzi in vista  nella linea arretrata dei Northampton Saints: è in arrivo dai London Wasps, suo club di appartenenza dall’età di 15 anni,  il centro (può giocare primo e secondo) Dom Waldouck (England Saxon dal 2009), 24 anni e una più che ragguardevole carriera ovale alle spalle, anche se ha spesso brillato per la sua polivalenza che lo ha portato a eccellere nel calcio (è stato nel vivaio del Fulham), nel cricket (SE England U16) e nell’atletica leggera. “Sono particolarmente felice della mia nuova sistemazione” ha dichiarato. “E non vedo l’ora di cominciare a lavorare con i miei nuovi compagni. Conosco bene Jim Mallinder, che ho avuto come tecnico all’Accademia Nazionale. So quale tipo di rugby ama far giocare alle sue squadre e spero di poter essere utile al conseguimento degli obiettivi del mio nuovo club”. Quanto alla speranza di entrare nel gruppo élite della Nazionale inglese: “La voglia di indossare quella maglia è più forte che mai. E credo che giocare in HC con i Saints possa aiutarmi a conseguire questo ambizioso traguardo”. Ha detto di lui Mallinder: “Conosciamo bene le qualità e le doti di Dom, un giocatore giovane ma già molto esperto, dal momento che ha vinto campionato e HC. È forte in qualsiasi situazione tattica, può giocare 12 o 13. Sono certo che la prossima sarà la sua migliore stagione di semrpe”. Giorgio Sbrocco

06
luglio


Avvia Premiership: Danny Cipriani riparte dai Sale Sharks. Diamond: “Tornerà grande!”. By Giorgio Sbrocco

Che sia la volta buona? Se lo augurano in tanti, a una settimana dall’inizio dell’attività di preparazione dei Sale Sharks che lunedì ricominceranno a sudare in vista della stagione 201/2013. A cominciare dal diretto interessato: il talentuoso (e problematico quanto a comportamenti fuori dal terreno di gioco) Danny Cipriani, che torna in Inghilterra dopo l’avventura australiana in Super 15 con i Melbourne Rebels (risoluzione anticipata del contratto). E se lo augurano, soprattutto, i suoi nuovi tifosi di Manchester. Per presentarsi al raduno in codizioni atletiche adeguate il 24 enne mediano di apertura si è affidato alle cure di Margot Wells, moglie del velocista Allan, oro olimpico 1980 sui centro metri. Ottimismo d’obbligo alla viglia della ripresa dell’attività: “Qui c’è la concreta possibilità di fare qualcosa di grande” ha dichiarato Cipriani. “Sono giovane e pronto a dare molto alla squadra. Giocare in Australia mi è servito per diventare più determinato e consapevole dei miei mezzi. Ho intenzione di giocarmi tutte le frecce al mio arco”. E per chiudere con il sorriso sulle labbra, un po’ di sano umorismo british. “L’unico problema qui al Nord – ha spiegato Cipriani – sarà abituarsi alle patatine con la salsa!”. Certo di aver fatto un affare il manager Diamond: “Sale sarà il perfetto veicolo di maturazione per Danny. Un giocatore il talento del quale non è mai stato in discussione e che se come spero si troverà bene nel nostro ambiente, avrà la possibilità di rilanciare ai massimi livelli la sua carriera”. Giorgio Sbrocco

06
luglio


Tags

Italia Seven: A Odense (DK) per un posto alla Coppa del Mondo 2013. By Giorgio Sbrocco

Ultima chiamata per l’Italia del Seven domani e domenica a Odense (Danimarca) in occasione della tappa conclusiva  del Gp Fira che qualificherà le migliori 12 in graduatoria per il Mondiale 2013 di specialità in programma a Mosca. Azzurri in girone con Francia, Galles e Lituania. Attualmente l’Italia occupa la decima posizione nella classifica del GP (16 le nazioni partecipanti), che vede al comando l’Inghilterra, seguita da: Francia, Russia, Spagna, Portogallo, Galles, Scozia e Germania. Per l’occasione i tecnici De Rossi e Martin hanno convocato:Steven BORTOLUSSI (Petrarca Padova)Marcello DE GASPARI (Fiamme Oro Roma)Benjamin DE JAGER (Benetton Treviso, 1 cap)Oliviero FABIANI (Mantovani Lazio)Alex MORSELLINO (Petrarca Padova)Riccardo PAVAN (Femi-CZ Vea Rovigo, 1 cap)Kaine Paul ROBERTSON (Aironi Rugby, 47 caps)Giulio RUBINI (Banca Monte Parma Crociati, 4 caps)Edoardo RUFFOLO (Banca Monte Parma Crociati)Giuseppe SAPUPPO (Fiamme Oro Roma)Fabrizio SEPE (Mantovani Lazio)Niccolò TEMPESTINI (Estra I Cavalieri Prato) Giorgio Sbrocco

06
luglio


Amlin Cup: London Welsh inseriti nel girone 5. By Giorgio Sbrocco

Formalizzata la partecipazione dei neo promossi London Welsh all’edizione 2012/2013 della Amlin cup. La formazione degli Exiles gallesi, ammessa al massimo campionato dopo la nota diatriba con il board del torneo legata ala disponibilità di un campo di gioco adeguato e risolta con il trasferimento dall’Old Deer Park di Richmond al Kassam stadium di Oxford, completa così la pattugli delle sei squadra della Premiership inglese che partecipano alla seconda (per importanza e tasso tecnico) competizione continentale dopo la Heineken cup. è stata inserita nel girone 5 insieme con Stade Francais, Cavalieri Prato e Grenoble. L’edizione 2012 della Amlin cup è stata vinta dal Biarritiz che in una finale tutta francese (furono tutte francesi anche le due semifinali) superò Tolone. Nell’albo d’oro Biarrtiz precede: Harlequins (2011), Cardiff (2010), Northampton (2009), Bath (2008), Clermont (2007). Il successo in Amlin cup frutta il passaggio alla (più ricca) Heineken. Nella storia del torneo nessuna squadra italiana ha mai superato la fase di qualificazione. Vi partecipano squadre inglesi, francesi, spagnole, italiane e romene. Scozzesi, Irlandesi e Gallesi hanno un posto di diritto in HC. E la cosa, nel passato, ha già sollevato qualche polemica. Giorgio Sbrocco Questo il calendario della Amlin 2012/2013: Giornata 1 11/12/13/14 ottobre 2012Giornata 2 18/19/20/21 ottobre 2012Giornata 3 6/7/8/9 dicembre 2012Giornata 4 13/14/15/16 dicembre 2012Giornata 5 10/11/12/13 gennaio 2013Giornata 6 17/18/19/20 gennaio 2013 Quarti di finale 4/5/6/7 aprile 2013Semifinali 25/26/27/28 aprile 2013Le finali europee Dublino 2013:- Finale dell'Amlin Challenge Cup - Venerdí 17 maggio 2013 (20h00) al RDS- Finale della Heineken Cup - Sabato 18 maggio 2013 (17h00) all'Aviva Stadium

03
luglio


Tags
,

Top 14: Il neo promosso Mont de Marsan fa sul serio: quattro rinforzi per il pack tutti dall’emisfero sud. By Giorgio Sbrocco

Finiti i festeggiamenti per il ritorno in Top 14, il neo promosso Mont de Marsan di Prosper e Dal Maso svela i primi importanti colpi di mercato alla vigilia di una stagione che si annuncia particolarmente impegnativa. Tutti nel pacchetto i primi arrivi, e tutti dall’emisfero sud. Sono: il figiano 29enne seconda linea Wame Lewaravu (1,96 m, 115 kg) proveniente da Sale (Premiership); il 23enne pari ruolo samoano Faatiga Lemalu (2.01 m, 109 kg), due volte in meta contro il Giappone nella recente Pacific Cup; il neozelandese Tevita Mailau, pilone destro (1,85 m, 115 kg) nativo di Aukland e proveniente dai Blues del Super 15; il 21enne sudafricano Sebastian De Chaves (2,01 m, 105 kg), anch’egli seconda linea, reduce dal Mondiale under 20 di Città del Capo vinto dagli Springboks. Giorgio Sbrocco

03
luglio


Tags
,

Pro 12: Tom Smith resta a Swansea con gli Ospreys e prolunga fino al 2015. Hore: “Fantastica notizia!”. By Giorgio Sbrocco

Niente London Irish e niente Premiership per il 26enne flanker Tom Smith che ha firmato ieri un prolungamento  triennale per gli Ospreys, la fomazione gallese (di base a Swansea) con cui ha vinto l’ultimo il Pro12 e di cui ha vestito la maglia 91 volte (29 l’anno scorso!) dal suo arrivo nel 2007 e che in alcune occasioni ha guidato con i gradi di capitanpo. “Sono veramente felice di essere rimasto nella squadra della mia regione” ha commentato Smith. “Una squadra reduce da un finale di stagione esaltante e dalla fantastica vittoria su Leinster a Dublino”. Ha dichiarato Andrew Hore, manager degli Ospreys: “Il rinnovo del contratto a Tom è una fantastica notizia per tutto l’ambiente. Sapere che potremo contare su di lui fino al 2015 ci aiuterà a meglio pianificare e gestire il nostro future. Anche sul versate dell’organizzazione del lavoro e delle grandi scelte strategiche”. Giorgio Sbrocco

03
luglio


Pro 12: L’Airone Azzurro Geldenhuys firma per le Zebre. By Giorgio Sbrocco

Il 31enne equiparato (esordio in Azzurro nel 2009) di origine sudafricana Quintin Geldenhuys disputerà la stagione 2012/2013 con la maglia delle franchigia federale delle Zebre. Lo ha annunciato oggi la Fir con una nota ufficiale, mettendo fine alle voci che volevano la seconda linea ex Aironi in procinto di accasarsi in Sud Africa in una franchigia di Super XV. “Quintin – ha commentato il ds Roberto Manghi – rappresenta una pedina importantissima per la nostra squadra e per il pacchetto di mischia. Nelle ultime stagioni si è messo in evidenza a livello internazionale e siamo felici che abbia scelto di aderire al progetto delle Zebre”. “Le Zebre stanno allestendo una squadra competitiva, un mix interessante di atleti d’esperienza e di giovani emergenti – ha dichiarato l’interessato – e io voglio portare a questa nuova squadra tutto quanto ho imparato nelle ultime due stagioni con la maglia degli Aironi. Io e la mia famiglia abitiamo in questa parte del Paese da tanti anni e siamo felici di poter continuare a farlo”. La rosa delle Zebre tocca quindi quota 37. Per essere completa mancano ancora i nomi di un numero 8, un tallonatore e un utility back. Giorgio Sbrocco

03
luglio


Tags
,

Pro 12: Connacht sempre più forte: dagli Stormers arriva il centro Poolman. By Giorgio Sbrocco

Colpo grosso della rappresentativa regionale irlandese del Connacht (di base a Galway) che ha annunciato oggi di aver ingaggiato il centro sudafricano 23enne Daniel Poolman proveniente dagli Stormers di Città del Capo dove ha giocato nella stessa linea di attacco di Jean de Villiers, Bryan Habana e Gio Aplon. Per lui, autore della meta decisiva nella finale di VodaCon Cup 2012 contro i Griquas,  un contratto triennale Coach Eric Elwood continua quindi l’opera di costruzione di una squadra che possa competere con onore in Pro 12 e in HC. Nel futuro del possente (1.89 x 100 kg) atleta sudafricano, che al termine del contratto potrebbe diventare eleggibile per la nazionale d’Irlanda, l’impiego nel ruolo naturale di centro e in quello di ala. Ha dichiarato Elwood: “Daniel è un giovane su cui è giusto puntare. Ha acquisito grande esperienza ad alto livello conquistandosi  spazio in Super XV. Proviene da un club che ha sempre lavorato molto bene con i giovani in formazione. È molto forte con la palla in mano e assai efficace sia in difesa sia in attacco. Non vedo l’ora di averlo a disposizione e di cominciare a lavorare con lui”. Il diretto interessato si èdetto: “Felice e pronto imparare dagli allenatori e dai compagni di squadra. L’Irlanda rappresenta per me un obiettivo a lungo termine. Al momento punto a dare il massimo per rendermi utile alla squadra in Pro12 e in HC”. Giorgio Sbrocco

03
luglio


Mauro Bergamasco e Carlo Festuccia vincono il concorso ma non si arruolano. Dura nota delle Fiamme Oro. Coach Presutti: “Peccato, l’idea era ottima”. By Giorgio Sbrocco

Mauro Bergmasco e Carlo Festuccia, i due azzurri che avevano manifestato l’intenzione di chiudere la carriera agonistica con la maglia del Gs Fiamme Oro (in Eccellenza) con lo status di membri effettivi della Polizia di Stato, hanno cambiato idea. Il flanker padovano ha firmato per le Zebre (Pro 12), il tallonatore aquilano probabilmente andrà a Parma. Una decisione, secondo la dirigenza del Gruppo sportivo romano, presa fuori tempo massimo  e apertamente in contrasto con le assicurazioni fornite e gli impegni assunti. Un comunicato dai toni che lasciano poco all’interpretazione è stato diffuso in mattinata e ripercorre i vari passaggi della (poco edificante) vicenda. Vi si legge che: “Durante il periodo del Sei Nazioni a Roma (feb-mar 2012, ndr), i due giocatori  hanno contattato alcuni dirigenti delle Fiamme Oro manifestando l'intenzione di partecipare al concorso riservato agli atleti, che sarebbe stato indetto di lì a poco. Vista la determinazione manifestata da Bergamasco e Festuccia, questa Società, la cui politica è sempre stata quella di arruolare giocatori giovani e di interesse nazionale, è andata oltre le perplessità legate al tesseramento di atleti ultratrentenni, vedendo in Festuccia e Bergamasco anche una buona opportunità legata alla promozione dell'immagine della Polizia di Stato”. La ricostruzione prosegue: “Prima della partenza per il tour estivo della Nazionale nelle Americhe, sia Mauro Bergamasco sia Carlo Festuccia si sono sottoposti, insieme agli altri candidati, alle visite mediche e ai test psicoattitudinali previsti per il concorso in questione, risultando, grazie anche ai titoli sportivi, primi nella graduatoria riservata al proprio ruolo”. Ma qualcosa, a questo punto, ha cominciato a incrinarsi:” Una volta convocato per il tour estivo della Nazionale italiana, Mauro Bergamasco, prima della partenza, ha iniziato ad avanzare dubbi sull'accettare o meno l'ingresso nelle Fiamme Oro. Al rientro in Italia anche Carlo Festuccia ha iniziato a esprimere perplessità circa l'arruolamento”. Fino all’amaro epilogo: “Questa Società ha appreso solamente dagli organi di stampa che entrambi gli atleti non avrebbero fatto parte della rosa delle Fiamme, nonché da comunicati ufficiali della Federazione Italiana Rugby che Mauro Bergamasco per la prossima stagione sarebbe stato un giocatore della Franchigia federale (Zebre, ndr)”. La nota ricorda inoltre che il comportamento dei due (che formalmente hanno rinunciato all’arruolamento dopo che la graduatoria del concorso era stata pubblicata) ha “ precluso l'ingresso ad altri giocatori partecipanti alla selezione che sarebbero potuti risultarne vincitori”. Non certo una bella storia, non c’è che dire. Sul merito della quale non intende entrare il tecnico Pasquale Presutti, un passato petrarchino (il club dove Mauro Bergamasco si è formato) e un futuro sulla panchina delle Fimme Oro: “Non sta a me giudicare il comportamento di Mauro e di Carlo – sono le parole di Presutti – ma personalmente ritengo che l’idea di chiudere la carriera agonistica in Polizia e di costruirsi un futuro professionale in un ambiente di altoprofilo come è il gruppo sportivo Fiamme Oro fosse un’ottima iniziativa. Ne avrebbero guadagnato i due ragazzi e, di riflesso, anche lo sport italiano e l’immagine del corpo. Purtroppo non è andata così e me ne dispiaccio”. In partenza per il ritiro pre stagione sulle Dolomiti, Presutti si è detto certo che “Le Fimme Oro disputeranno una stagione all’altezza delle molte e giustificate aspettative. Abbiamo giovani di grande interesse e onoreremo fino in fondo il nostro impegno”. Giorgio Sbrocco

02
luglio


Pro 12: Rob Lewis da Londra ai Cardiff Blues. By Giorgio Sbrocco

Torna a casa, in Galles, per vestire la maglia dei Cardiff Blues nella prossima stagione di  Pro 12 e di  HC, il mediano di mischia Rob Lewis, 24 anni, nelle ultime due stagioni a Londra in seconda divisione con la formazione dei London Welsh (80 caps) che ha contribuito a portare in Premiership. Lewis, formatosi nel vivaio dei Dragons (18 caps) è  passato attraverso tutte le Nazionali giovanili del Galles under 18, 19 e 20, ha al suo attivo il Grande Slam under 19 del 2006, edizione del Sei Nazioni di categoria di cui fu top try scorer. “Rob garantirà una maggior profondità nel ruolo di mediano di mischia – ha dichiarato il Director of Rugby dei Blues Phil Davies  - è un giovane molto promettente e arriva da noi dopo due ottime stagioni con i London Welsh”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball