22
luglio


Italian League Eccellenza – Spunta un documento contrario ai ripescaggi. Chi l’ha firmato? By Giorgio Sbrocco

Curioso. Il Consiglio federale riunito sabato scorso a Napoli, preso atto della mancata iscrizione dei Crociati Parma, delibera per un campionato di Eccellenza a 11 squadre. Ivan Malfatto dalle colonne de Il Gazzettino, rivela che alla decisione ha contribuito in maniera determinante un documento (esibito in assemblea dal presidente Alfredo Gavazzi) dal quale risulta  l’intenzione delle società del campionato di Eccellenza di procedere a un taglio in caso di mancata iscrizione di una squadra. Società contrarie a ripescaggi, quindi. Ai tempi del documento l’ipotesi era di una doppia defezione (Prato, Crociati). Oggi, sentito dallo stesso giornale, il presidente del Rovigo Francesco Zambelli fa sapere che accetta la disposizione della Fir ma che avrebbe gradito, quantomeno, essere interpellato. E il suo ds Reale rincara la dose paragonando la massima serie a 11 squadre a un “torneo amatoriale”. Nell’attesa di conoscere le opinioni degli altri presidenti, la domanda sorge spontanea: ma il documento prodotto dal presidente Gavazzi, chi l’ha firmato? Curioso che presidente e ds di una delle società interessate non l’abbiano fatto. O non se ne ricordino.Giorgio Sbrocco

21
luglio


Italia – Aaron Persico in Sardegna. Giocherà con l’Amatori Capoterra. By Giorgio Sbrocco

Aaron Persico: da Rovigo in Eccellenza all’Amatori Capoterra (Cagliari) del presidente Carlo Baire e di coach Manuel Queirolo in serie A. A 35 anni la terza linea di origini neozelandesi (provincia di Wellington) in Italia dal 1998, 56 volta azzurro al Mondiale e al Sei Nazioni (ex Viadana, Calvisano, Agen, Leeds) sceglie il sole della Sardegna e si disegna un fine carriera che potrebbe vederlo passare dal campo alla panchina nel ruolo di tecnico. Per il club sardo un’importante iniezione di esperienza e di talento che potrebbe risultare decisiva in un campionato che si annuncia particolarmente equilibrato. Giorgio Sbrocco

13
luglio


Italian League Eccellenza – Un bersagliere mancino nel nuovo stemma della Rugby Rovigo. By Giorgio Sbrocco

C’è un bersagliere di profilo che corre piumaggio al vento, costretto a impugnare la tomba con la mano sinistra perché quella destra tiene stretta al petto la palla ovale, nel nuovo logo della Rugby Rovigo che ha vinto la gara indetta dalla società del presidente Francesco Zambelli cui hanno preso parte oltre 200 “creativi” dilettanti e professionisti. Ad aggiudicarsi il concorso e la volata finale fra i cinque lavori selezionati dalla commissione e sottoposti alla valutazione del consiglio direttivo di via Alfieri, è stata Chiara Baisissi di Fancy Grafica che ha anche incassato il premio in denaro previsto dal bando. Potendo esprimere un’opinione personale diciamo che lo stemma è bello, ci piace. Anni luce più del Bersagliotto. Poco comprensibile al grande pubblico la doppia data (2010, 1935) riportata sulla parte in basso a sinistra. Si riferisce alle date di fondazione delle due realtà societarie che si sono succedute nel tempo in rappresentanza del rugby cittadino. A giorni (si presume) il nuovo logo sarà pubblicato su www.rugbyrovigodelta.itGiorgio Sbrocco

Italian League Eccellenza – Il contratto di Mirco Bergamasco. Obiettivo: Nazionale! By Giorgio Sbrocco

Ingaggio di 40mila euro a stagione (netti) più mille euro per ogni partita vinta con minutaggio personale superiore ai 20’ e benefit di ordinanza (appartamento, auto, forse utenze). Questi i dati salienti del contratto sottoscritto da Mirco Bergamasco con il Cz Rovigo del presidente Francesco Zambelli, reso noto dal club rossoblu nel corso dell’annuale assemblea di presentazione del budget. La società polesana parte con 1.6 milioni di euro da spendere e una rosa (dall’8 in poi) fortemente rafforzata, nella stagione che ha come obiettivo dichiarato lo scudetto tricolore. Quello mancato clamorosamente in finale tre anni fa al Battaglini contro il Petrarca di Pasquale Presutti , sfiorato l’anno dopo e solo guardato fa molto lontano nel campionato 2012/2013. L’operazione Mirco Bergamasco, però, è molto di più di una (semplice) iniezione di fiducia per l’ambiente e per la città. Se completamente ristabilito dall’infortunio al ginocchio patito a novembre contro l’Australia a Firenze, Mirco Bergamasco è in grado di fare una grande differenza dentro la line arretrata del XV di Frati e De Rossi, indipendentemente (ala, centro, estremo?) dal ruolo in cui si deciderà di schierarlo. Questione di esperienza, maturata campionati di altissimo livello e sul palcoscenico internazionale ma, soprattutto, dello smisurato talento e dalla (tanta) voglia di riprendersi la maglia azzurra della Nazionale.Giorgio Sbrocco

08
luglio


Italia – Brunel: “Mirco da Rovigo alla Nazionale? Sì, se…”. By Giorgio Sbrocco

“Non ho dubbi sull’ambizione, l’impegno e la determinazione che Mirco ci metterà. Il problema per valutarlo sarà l’intensità dell’Eccellenza, che non è la stessa dei match internazionali. Potremo prenderlo in considerazione solo se ogni settimana la sua prestazione sarà nettamente superiore a quella degli altri giocatori e del livello del torneo italiano”. Così dalle colonne de Il Gazzettino, intervistato da Ivan Malfatto, il ct dell’Italrugby Jaques Brunel sulle prospettive di un ritorno in Nazionale di Mirco Bergamasco dopo il suo trasferimento al Cz Rovigo. Una sfida, lanciata a cuore aperto e nel pieno e totale rispetto dei ruoli. Sei perfettamente guarito, hai recuperato condizione, sei forte, giochi con continuità e ogni volta che scendi in campi in Eccellenza fai la differenza? Le porte della Nazionale sono aperte. A far data da novembre (Fiji, Nz, Argentina). Conscendo (i) Bergamasco, è sensato ritenere che quelle di Brunel siano state le sole parole che il giocatore volesse  sentire. Auguri Mirco!Giorgio Sbrocco

Italian League Eccellenza – Mirco Bergamasco ha firmato. Giocherà a Rovigo. By Giorgio Sbrocco

Mirco Bergamasco giocherà con la Cz Rovigo di De Rossi e Frati nel prossimo campionato di Eccellenza. La conclusione della (lunga) trattativa si è avuta in giornata, al termine dell’incontro fra il presidente del club rossoblu Francesco Zambelli e il trentenne azzurro fino all’anno scorso a Parigi con il Racing in Top14. Mirco Bergamasco è reduce da un infortunio al ginocchio riportato a novembre a Firenze nel corso del Test match von l’Australia.Giorgio Sbrocco

24
giugno


Italia – A Padova, Roma e Rovigo tre lutti per il mondo del rugby. By Giorgio Sbrocco

Week end di lutti quello appena trascorso per il rugby italiano. A Padova si è spento l’avvocato Silvio Lisato, storica figura della dirigenza del Petrarca, il club bianconero di cui fu anche presidente all’inizio degli anni’90. A Roma è scomparso dopo lunga malattia, all’età di 63 anni, Rocco Caligiuri, estremo della Nazionale (26 caps) e della Roma, A Rovigo è morto Mariano Dal Martello (71 anni), pilone dei rossoblu campioni d’Italia nel 1976 e per 10 stagioni colonna della prima linea del XV polesano. Alle famiglie le condoglianze della redazione News.Giorgio Sbrocco

Italian League Eccellenza – Rovigo: Basson non farà il Mondiale Seven e la trattativa con Bergamasco pare arenata. By Giorgio Sbrocco

Non c’è il rodigino Stefan Basson nell’elenco reso noto oggi dei 12 prescelti dalla Saru (South Africa Rugby Union) per il Mondiale Seven di Mosca e per il progetto Olimpico Rio 2016. I tifosi di Rovigo possono quindi dormire sonni tranquilli: il loro fuoriclasse sudafricano resterà a disposizione della squadra secondo quanto stabilito dagli accordi con la presidenza. Sulla trattativa fra il club rossoblu di via Alfieri e Mirco Bergamasco c’è invece da dar conto di un’indiscrezione raccolta in giornata che vorrebbe le due parti “ancora troppo lontane” quanto a definizione dell’importo dell’ingaggio da corrispondere al 30enne azzurro. Sotto: i 12 Springboks in partenza per Mosca. The Springbok Sevens Rugby World Cup squad 1. Cecil Afrika2. Ryno Benjamin 3. Kyle Brown (captain)4. Stephan Dippenaar5. Chris Dry 6. Branco du Preez 7. Cornal Hendricks8. Cheslin Kolbe9. Sampie Mastriet 10. Seabelo Senatla 11. Philip Snyman12. Sibusiso Sithole Giorgio Sbrocco

Italian League Eccellenza – Zambelli: “Trattativa non ancora conclusa”. By Giorgio Sbrocco

Questione di fonti. Le nostre avevano escluso un annuncio del presidente Zambelli sulla conclusione delle trattative per il passaggio di Mirco Bergamasco in rossoblu nella serata di oggi. Così è stato: meno di un’ora fa nel corso dell’annunciata cena con gli sponsor il presidente della Rugby Rovigo Francesco Zambelli ha dichiarato: “La trattativa con Mirco Bergamasco è a buon punto, ma non ancora conclusa”. Giorgio Sbrocco

19
giugno


Italian League Eccellenza – Mirco Bergamasco a Rovigo? La risposta fra una settimana. By Giorgio Sbrocco

L’annuncio ufficiale non ci sarà. Non stasera, almeno. Quando al ristorante “La busa” di San Martino di Venezze, il presidente Francesco Zambelli saluterà e ringrazierà gli sponsor che hanno sostenuto la Rugby Rovigo nella passata stagione. Non annuncerà, il numero un del club rossoblu, l’avvenuto ingaggio di  Mirco Bergamasco per la semplice ragione che il giocatore, dopo l’incontro con lo stesso Zambelli, ha chiesto qualche giorno per valutare l’offerta ricevuta e fornire una risposta. Questione di giorni, quindi. Non più di sette, a seguire i rumors che si rincorrono nella capitale del Veneto ovale. Rumors (nel senso che nessuno ha notizie certe) anche per quanto riguarda l’importo dell’ingaggio che il presidente avrebbe messo sul tavolo della trattativa con il biondo 30enne padovano di nascita. Si parla di una cifra in linea con i parametri dell’alto livello del campionato di Eccellenza. Tradotto a spanne: una cifra compresa fra i 40 e i 60 mila euro all’anno. Mirco vuole tornare in Nazionale, per farlo ha bisogno di giocare, Rovigo punta a vincere lo scudetto. A giorni l’epilogo. E domani la federazione del Sud Africa diramrà la lista dei 12 convocati per la World Cup Seven di Mosca (e, prospettiva, per le SWS e l’Olimpiade). Ci fosse anche il nome di Basson…Giorgio Sbrocco

Rugby Ball