12
luglio


Currie Cup – Già in vigore le nuove regole su prima linea e concussion. By Giorgio Sbrocco

Mischia con “pre legatura” dei piloni e relativa riduzione dei tempi di chiamata, massima attenzione raccomandata agli arbitri circa la direzione del pallone introdotto. In più: un importante giro di vite sull’annosa questione della “concussion” (commozione cerebrale) che prevede l’immediata uscita dal campo e il divieto di impiego per il resto della gara del giocatore infortunato. Sono queste le tre nuove regole (quella della “scrum feed” nuova non è, solo che negli ultimi anni si era tacitamente deciso di non imporne l’osservanza) che la Saru (federazione del Sud Africa) ha deciso di far applicare in anticipo rispetto a quanto stabilito dall’Irb (dopo l’1 agosto) e che dal turno del 5 luglio sono in vigore nel campionato di prima divisione (di fatto: la seconda) della Currie Cup. “Le nuove regola non saranno applicate nel Four Nation e nella parte conclusiva del Super Rugby” ha fatto sapere la stessa Saru.Giorgio Sbrocco

09
maggio


Regolamento – Cambiano (ancora) le modalità di ingaggio in chiusa. Sperem! By Giorgio Sbrocco

Sarà: “Bassi – Legàti (all'avversario di destra e di sinistra) – Via!” la nuova procedura che le prime linee (e il resto dei due pacchetti) dovranno rispettare in occasione degli  ingaggi in mischia ordinata a datare dalla prossima stagione agonistica. Niente più fase di "tocco". L'obiettivo dell'Irb (sicurezza a parte) è evidente: abbattere la percentuale di mischie resettate (oggi 60%!) e il numero dei calci di punizione che da tali fasi di gioco generano a ogni livello (50%, ogni due mischia c'è un calcio!). Come tutte le innovazioni (questa è la quarta di una serie che pare infinita e che poco di sensato e utile al gioco ha prodotto), occorrerà valutarne gli effetti dopo aver individuato e analizzato una massa di informazioni (dati) numericamente rilevante e attendibile. Se ne riparlerà fra un anno da oggi, alla viglia della World Cup. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball