25
novembre


Tags
,

IRB – L’Italia scende, la Georgia sale e il podio è tutto del Sud. By Giorgio Sbrocco

Non è stato un novembre da ricordare e da mettere fra le “cose belle” del nostro rugby. Pazienza. Sarà per un’altra volta. Il Sei Nazioni è vicino, l’occasione per ripartire c’è ed è anche abbastanza vicina. Dopo il campo, ecco che anche gli algoritmi del Ranking Irb certificano il declassamento dell’Italia ovale, passata dall’essere a un passo dalla Top ten…al posto n. 13, a punti 1.05 sopra il Giappone. Così va il mondo! Ci passano davanti sia Tonga sia Fiji e, dietro, la Georgia (battute le Isole Samoa!) sale al 16 posto. E nei quartieri alti il podio è tutto dell’emisfero Sud. Come è giusto che sia. Ranking irb 1 Nuova Zelanda - 93.81 2 Sud Africa - 89.34 3 Australia - 86.09 4 Inghilterra - 85.70 5 Galles - 80.98 6 Francia - 80.87 7 Ireland - 79.33 8 Samoa - 77.34 9 Scozia - 76.56 10 Argentina - 76.44 11 Fiji - 74.21 12 Tonga - 73.21  13 Italia - 73.11 14 Giappone - 72.06 15 Canada - 70.75 16. Georgia – 69.07 Giorgio Sbrocco

17
giugno


Tags
,
,

Italia – Azzurri al posto n.12. La Top Ten è lontana. By Giorgio Sbrocco

Costa cara all’Italia la sconfitta di quasi 30 punti rimediata a Nelspruit a opera di Samoa. Morale sotto i tacchi a parte, l’aggiornamento del lunedì del Ranking mondiale dice che il XV azzurro scende al posto n.12 (75.08), superata da Tonga (76.17) e Scozia (76.05).  La Top Ten è davvero (molto) lontana, e se dovessimo prenderle anche dalla Scozia sabato, si allontanerebbe ancora di più. Retrocedono anche Galles e Francia (sconfitte con Giappone e NZ). Inghilterra (seconda vittoria in Argentina coi Pumas) prima delle europee al quarto posto.IRB RANKING 1. Nuova Zelanda 90.082. Sud Africa 86.943. Australia 86.874. Inghilterra 85.765. Francia 81.596. Galles 81.367. Samoa 80.508. Irlanda 79.589. Argentina 76.6710. Tonga 76.1711. Scozia 76.0512. Italia 75.0813. Canada 72.4014. Fiji 71.2915. Giappone 70.91Giorgio Sbrocco

18
marzo


Tags
,
,

IRB -Italia ancora 12esima nel ranking ma a un passo dalle prime 10. By Giorgio Sbrocco

  La vittoria sull'Irlanda qualcosa ha portato in termini di decimali di punti, ma non ha cambiato la posizione occupata dall'Italia nel Ranking dell'Irb aggiornato al termine del Sei Nazioni. Azzurri ancora al 12° posto a 0.04 punti da Tonga e a 0.8 dalla Scozia. Inghilterra prima delle europee (93.76) tallonata dal Galles che conquista la quinta posizione. Prossimi cambiamenti rimandati ai tour di giugno (Italia in Sud Africa)Ranking  IRB1 Nuova Zelanda- 90.082 Sud Africa - 86.943 Australia - 86.874 Inghilterra - 83.725 Galles - 83.366 Francia - 81.597 Samoa - 78.718 Argentina - 78.719 Irlanda - 78.0510 Scozia - 76.8611 Tonga - 76.1012 Italia 76.06 Giorgio Sbrocco

25
febbraio


Tags
,
,

IRB – L’Italia scende al 12esimo posto nel Ranking. By Giorgio Sbrocco

Italia al 12esimo posto (era 11esima) nel Ranking Irb dopo la sconfitta con il Galles di sabato all’Olimpico. Grazie al successo sugli azzurri ii Dragoni salgono dalla settima alla sesta posizione, alle spalle di Francia e Inghilterra che si conferma quarta e prima delle europee IRB RANKINGNuova Zelanda 90.8Sud Africa 86.94Australia 86.87Inghilterra 85.30Francia 81.20Galles 80.74Irlanda 79.28Samoa 78.71Argentina 78.71Scozia 78.19Tonga 76.10ITALIA 74.94Fiji 71.52Canada 71.41Giappone 70.09Usa 68.32Giorgio Sbrocco

11
febbraio


Tags

IRB – La bastonata di Murrayfield ci manda in coda all’Europa che conta. By Giorgio Sbrocco

Addormentarsi al nono posto fra le potenza ovali del mondo e risvegliarsi undicesimi. È quanto è accaduto all’Italia di Jaques Brunel all’indomani della pesante sconfitta di Edinburgo e del successo del Galles a Parigi sulla Francia. Come è noto, il complicato calcolo dei punti del ranking Irb si basa sul principio che vale (molto) di più battere una squadra che ti precede in classifica piuttosto di una che occupa una posizione inferiore alla tua. Esattamente quanto è accaduto fra sabato e domenica sull’asse Murrayfield – Saint Denis. Tolte le prime tre della classe , espressione della strapotenza dell’emisfero sud che pare sempre più difficile da mettere in discussione, le gerarchie del vecchio continente sono ora così stabilizzate: Inghilterra davanti a tutti, seguita dalla Francia (che spende ancora un po’ del credito conquistato a novembre), Irlanda, Galles (tre posizioni guadagnate in un colpo solo) e Scozia. In pratica: ultimi d’Europa. Dietro di noi (a pochi centesimi di punto) c’è TongaIRB Ranking mondiale1 Nuova Zelanda - 90.082 Sud Africa - 86.943 Australia - 86.874 Inghilterra - 84.945 Francia - 81.566 Irlanda - 80.297 Galles - 79.198 Samoa - 78.719 Argentina - 78.7110 Scozia - 77.1811 Italia - 76.24712 Tonga - 76.10 Giorgio Sbrocco  

26
novembre


Tags
,
,

IRB – Italia al decimo posto grazie al successo di Tonga sulla Scozia. By Giorgio Sbrocco

Grazie Tonga! Per effetto della vittoria degli isolani a Aberdeen sulla Scozia (evento che ha auto fra i vari effetti collaterali anche l dimissioni del ct Robinson) l’Italia sale al posto numero 10 del ranking internazionale davanti  proprio a Tonga (staccata di 0,14) e alla Scozia che perde due “pesanti” posizioni e si assesta al 12esimo posto. In cima: ancora dominio All Blacks e quarto posto (buono per i sorteggi da testa di serie) della prossima WC che nessuno insidia più alla Francia (anche se l’Inghilterra dovese battere gli AB nel Test di chiusura della finestra 2012 ). Curiosa la posizione di Samoa ottava, che precede l’Argentina solo di pochi centesimi di punto. Ranking IRB 1 NUOVA ZELANDA - 92.912 SUD AFRICA - 86.943 AUSTRALIA - 86.314 FRANCIA - 85.075 INGHILTERRA - 81.076 IRLANDA - 80.227 GALLES - 78.958 SAMOA - 78.7099 ARGENTINA - 78.70810 ITALIA - 76.2411 TONGA - 76.1012 SCOZIA - 75.83 Giorgio Sbrocco

02
ottobre


Irb – Dittatura All Blacks. Il Sud Africa sorpassa l’Australia. Italia 11esima.By Giorgio Sbrocco

Cambio della guardia sul podio del ranking mondiale dell’Irb alla vigilia dell’ultimo turno del Championship australe e a poco più di un mese dall’abbuffata di test ovali di novembre. Il Sud Africa, grazie al successo di Pretoria sull’Australia (che ha perso per strada anche Barnes. Per lui un polmone perforato e un’assenza dai campi misurabile in semestri) si è portato alle spalle degli All Blacks neozelandesi più che mai numeri uno delle gerarchie planetarie. La distanza dalla vetta è tale (6.82 punti. Un’enormità) da far prevedere, chissà per quanti anni ancora, una dittatura degli uomini con la felce d’argento sul petto. Alle spalle del trio australe, l’Inghilterra si conferma prima fra le europee (a 2.12 punti dal podio) davanti a Francia e Galles. Per l’Italia c’è la piazza numero 11 (un quinto di punto sotto Samoa) e la previsione dei tre test di Roma, Firenze e Brescia è di portare a casa una vittoria (Tonga) e due sconfitte. Un dato che, per il complicato meccanismo di calcolo che regola  salite e discese in classifica (volendo semplificare:  punti pesanti solo se batti una squadra che ti precede), molto probabilmente sarà confermato alla fine della serie. Ranking mondiale IRB1 Nuova Zelanda 92.432 Sud Africa 85.613 Australia 85.21 4 Inghilterra 83.09 5 Francia 83.036 Galles 82.267 Irlanda 79.85 8 Argentina 79.34 9 Scozia 77.97 10 Samoa 76.23 11 Italia 76.03 12 Tonga 74.79 13 Canada 72.3014 Fiji 70.6015 Georgia 67.95 Giorgio Sbrocco  

Rugby Ball