21
agosto


Pro 12 – I risultati della pre stagione. By Giorgio Sbrocco

Il 31 agosto si apriranno ufficialmente le danze celtiche con la disputa delle partite della prima giornata di un Pro12 che si annuncia estremamente competitivo e di ottimo livello tecnico. Conclusa la stagione delle amichevoli di preparazione, vale la pena riassumere i risultati ottenuti dalle 12  squadre che si contenderanno il titolo 2013, in un campionato che partirà con i detentori gallesi degli Ospreys nel ruolo di favoriti e con una (ampia) schiera di pretendenti in cui è giusto includere: Leinster, Ulster, Cardiff e Scarlets. Nella speranza che la Benetton di Franco Smith, reduce da due affermazioni di grande prestigio…alzi il tiro e centri, al terzo anno di partecipazione alla competizione celtica, importanti e prestigiosi traguardi. BENETTON TREVISOLondon Wasps 32-15 Benetton TrevisoBenetton Treviso 14 Saracens 11 CARDIFF BLUESCardiff Blues 25-30 Worcester WarriorsGloucester 20 Cardiff Blues 8 CONNACHT RUGBYExeter Chiefs 6 Connacht 8Harlequins 45 Connacht 11 EDINBURGH RUGBYNewcastle Falcons 21 Edinburgh Rugby 3 GLASGOW WARRIORSSale Sharks 49 Glasgow Warriors 27 LEINSTER RUGBYLeinster 33 Gloucester 22Northampton Saints 43 Leinster 0 MUNSTER RUGBYLa Rochelle 31 Munster 7Munster 24 Bristol 9 NEWPORT GWENT DRAGONSBiarritz Olympique 40 Newport Gwent Dragons 3Newport Gwent Dragons 18 London Irish 12 OSPREYSASM Clermont Auvergne 49 Ospreys 25Ospreys 10 Bath 21 SCARLETSNarbonne 17 Scarlets 8Worcester Warriors 22 Scarlets 7 ULSTER RUGBYBayonne 15 Ulster 20Ulster 14 Leicester Tigers 14 ZEBREPerpignan 33 Zebre 5Zebre 33 Aurillac 24Zebre 30 Northampton Saints 28 Giorgio Sbrocco

20
agosto


Pro 12 – Il sudafricano Pretorius capitano dei Cardiff Blues. Leigh Halfpenny uno dei cinque vice. By Giorgio Sbrocco

Sarà il numero 8 Andries Pretorius, sudafricano di Durban  trasferitosi in Inghilterra nel 2006 per motivi di studio formato presso l’Academy del Gloucester, trasferitosi in Galles nel 2009(debutto contro Connacht)  il capitano dei Cardiff Blues per la stagione 2012/2013. “Si tratta di un grande onore per me” ha dichiarato Pretorius . “La nostra è una squadra giovane proiettata nel futuro: Far parte dio nu progetto tanto ambizioso è un privilegio”. Quanto al suo recente passato: “Ho imparato moltissimo da Paul Tito  e da Xavier Rush, due presenze fondamentali nella storia del club. Partiamo con una formazione senza un vero leader, con molto ottimi giovani e con un’identità di squadra che andrà ricercata e costruita giorno per giorno. Avere accanto a me ragazzi come Leigh, Gavin, Josh, Bradley and Daf renderà il mio compito più agevole”. Spiega il capo allenatore Phil Davies: “Quando sono arrivato qui abbiamo identificato alcuni aspetti fondamentali legati ai comportamenti e alle qualità che intendiamo sviluppare nel corso della stagione. Ho riunito i giocatori e ho posto loro alcune domande. La maggioranza ha indicato  Andries Pretorius come l’uomo adatto a rappresentare al meglio questi comportamenti. Una scelta che condivido pienamente. Andreis gode del rispetto di tutti i giocatori e dello staff, è un ragazzo intelligente che sa parlare e ascoltare. Ho spesso discusso di rugby con lui e ne ho ricevuto un’ottima impressione”. Scelti anche i vice capitani che saranno: Leigh Halfpenny, Josh Navidi, Bradley Davies, Gavin Evans e Dafydd Hewitt”.Giorgio Sbrocco

20
agosto


Pro 12 – Zebre al Regio di Parma per la presentazione ufficiale. By Giorgio Sbrocco

Apertura di lusso in uno dei luoghi simbolo della città per la franchigia delle Zebre che martedì 28 alle 11.30 nella sala del Ridotto del teatro Regio di Parma presenterà alla stampa e agli appassionati la stagione sportiva 2012/2013, la prima per la neo costituita realtà controllata dalla federazione, in Pro 12 e Heineken cup.Da domani, e fino al 29 ottobre, nel Centro LIS di Strada Cavour n. 22 nel centro di Parma oppure online sul sito del vendor ufficiale LIS www.listicket.it, sarà possibile acquistare gli abbonamenti per l’intera stagione delle Zebre: 180€ per l’abbonamento uomo, 100€ per quello riservato alle donne, appena 40€ per gli U18 e gli Over 65 che riceveranno in omaggio una tshirt delle Zebre da indossare quando, l’8 settembre, al “XXV Aprile” arriveranno gli irlandesi del Connacht per il primo incontro casalingo della nuova franchigia. In più, una speciale promozione dedicata alle famiglie decise a vivere insieme l’avventura delle Zebre e l’emozione del grande rugby internazionale: ogni abbonamento U18 sottoscritto unitamente ad un intero uomo ed un intero donna verrà proposto al prezzo di 14€, consentendo dunque di assistere all’intera stagione al prezzo simbolico di 1€ a partita. Giorgio Sbrocco  

18
agosto


Pro 12 – L’elogio dei Dragons firmato Dan Lydiate: “Non vado all’estero a fare il pezzo di carne”. By Giorgio Sbrocco

Con tutto il rispetto per Mike Phillips, Lee Byrne, James Hook, Luke Charteris e Gethin Jenkins, che hanno scelto la Francia… Dan Lydiate ha fatto sapere forte e chiaro che lui, a passare la Manica, non ci pensa proprio. Il 24enne flanker del Galles (27 caps, Miglior giocatore dell’ultimo Sei Nazioni) in forza ai Newport Dragons ha idee molto chiare in proposito: “Al momento sono felice di rimanere dove sono. Ci tengo a giocare per il Galles e mi piace essere uno dei Dragons di Newport, un club che non potrò mai ringraziare abbastanza per quanto ha fatto agli inizi della mia carriera, quando mi ha concesso la possibilità di giocare ad alto livello e di mettermi in mostra presso i selezionatori della Nazionale. Fossi stato in un altro club, difficilmente sarei arrivato così in alto. Qui si sta veramente bene, andare all’estero per diventare un semplice pezzo di carne non mi interessa. Ai Dragons, se hai un dolore o un piccolo problema fisico puoi tranquillamente chiedere di saltare un allenamento. Da altre parti se ne fregano di come stai. Sì, è vero, ti pagano bene, però…”. Quanto alle condizioni della sua caviglia: “Tornato dall’Australia (dove ha giocato i tre test contro i Wallabies con l’articolazione in disordine, ndr) sono stato visitato da uno specialista che ha escluso il ricorso all’intervento chirurgico. Toccando legno, devo dire che in pre campionato è andato tutto per il meglio. E spero che in futuro non mi dia più fastidio”.Giorgio Sbrocco  

18
agosto


Pro 12 – Neil Back: “Edimburgo ha mezzi e uomini per eccellere. La classifica è da migliorare”. By Giorgio Sbrocco

Neil Back si dice soddisfatto del primo periodo di lavoro con gli avanti di Edimburgo, club che ha raggiunto nel corso dell’estate, dopo importanti esperienze negli staff tecnici di Inghilterra, Leicester e Lions. “Sono stato favorevolmente impressionato dal comportamento di giocatori che conoscevo solo di fama” ha dichiarato il 43enne Back. “Dopo averli visti all’opera mi sono convinto che in questa squadra c’è un buon numero di giocatori di alto livello. Ragazzi che devono passare da “buoni” a “grandi” giocatori. Se sarò in grado di contribuire, con il mio lavoro, al loro miglioramento, questo sarà per me motivo di grande soddisfazione, oltre che una importante conquista”. Sulla stagione celtica che va a cominciare: “Dobbiamo migliorare la nostra ultima prestazione in Pro12 e ottenere una classifica che sia all’altezza dei nostri mezzi. Penso che ci riusciremo aumentando la concorrenza interna. La lotta per conquistare un posto in squadra non potrà farci che del bene. La classifica finale della scorsa stagione (penultimo posto, 32 punti, 6 vittorie, 15 sconfitte, ndr) non può essere considerata soddisfacente per questa squadra”. Il riferimento è all’impresa compiuta da Edimburgo in HC, quando raggiunse (prima formazione scozzese della storia) le semifinali. “Ho visto quella partita (persa di misura contro Ulster, ndr) – ha spiegato l’ex campione del Mondo 2003 – senza sapere che sarei venuto a Edimburgo ad allenare. Ricordo che rimasi molto favorevolmente impressionato dallo stile mdi gioco, dalla fluidità della manovra e dal valore dei giocatori”.Giorgio Sbrocco

17
agosto


Pro 12 – L'estremo Duffy capitano di Connacht per il secondo anno consecutivo. By Giorgio Sbrocco

Gavin Duffy, estremo,  è stato riconfermato per la seconda stagione consecutiva nel ruolo di capitano di Connacht. Il 30enne nativo di Ballina, che veste la maglia della Provincia irlandese che ha per capoluogo la città di Galway dal 2007 e che in precedenza aveva disputato quattro stagioni in Inghilterra con gli Harlequins, è reduce dal tour estivo dell'Irlanda in Nuova Zelanda ed è fra i pochi ad aver superato la soglia dei 100 caps con la formazione regionale. “Grande onore per me essere stato nominato un'altra volta capitano. Non c'è niente di meglio che rappresentare la terra dove sei nato su un campo sportivo” ha dichiarato Duffy. Quanto alla squadra: “Ci sono molti elementi che stanno emergendo e, nel complesso, la squadra si presenta forte ed equilibrata. Non vediamo l'ora di cominciare a vincere e di replicare i risultati dello scorso anno che, in Pro12 hanno visto Connacht ottenere il miglior piazzamento di sempre”. Soddisfatto della scelta anche coach Elwood: “Gavin merita di essere capitano. Ha condotto il gruppo con grande passione e professionalità e si è dimostrato determoinante nei momenti crucial idella stagione”. Domani è in programma l'amichevole a Londra con gli Harlequins (15,45 italiane), cui seguiirà un periodo di riposo di due settimane in vista dell'apertura ufficiale della stagione celtica 2012/2013 che vedrà il debutto in casa di Connacht contro i Cardiff Blues.Giorgio Sbrocco

Pro 12 – Il Benetton cambia la mediana e fa esordire Roux e Morisi stasera contro i Saracrens. By Giorgio Sbrocco

Sarà il padovano Vivarini a dirigere l’amichevole di stasera a Monigo fra Benetton e Saracens. Per l’occasione il tecnico della franchigia veneta opera un certo nuemro dei cambi rispetto alla formazione vincente sui Wasps sette giorni fa. In campo i debuttanti Morisi (centro)  e Roux (pilone), mentre McLean farà l’estremo, con Benvenuti centro (La Grange fuori cinque mesi per problemi a un gomito) centro e NItoglia ala. Nuova anche la mediana, con Burton apertura e Gori numero 9. Terza di sostanza e discretamente esperta, con Filippucci 8 e la coppa Zanni-Barbieri (lato chiuso) decisamente consistente. Prima linea con Ceccato al tallonaggio, Rizzo a sinistra e il sudafricano “Bees” a destra. In panchina andranno 12 elementi (7 avanti). La partita si giocherà con la formula dei 4 tempi da 20’. Questa la formazione annunciata:15 Luke McLean14 Christian Loamanu13 Tommaso Benvenuti12 Luca Morisi11 Ludovico Nitoglia10 Kristopher Burton9 Edoardo Gori8 Marco Filippucci7 Alessandro Zanni6 Robert Barbieri5 Corniel Van Zyl24 Antonio Pavanello (capitano)3 Jacobus Roux2 Enrico Ceccato1 Michele RizzoA disposizione:16 Franco Sbaraglini17 Ignacio Fernandez-Rouyet 18 Lorenzo Cittadini20 Paul Derbyshire21 Simone Favaro22 Fabio Semenzato23 Brendan Williams25 Alberto Sgarbi26 Valerio Bernabò27 James Ambrosini28 Tommaso Iannone29 Dean Budd Giorgio Sbrocco

Pro 12 – Domani a Monigo c’è Benetton-Saracens. Inglesi in formazione tipo. By Giorgio Sbrocco

 Hanno ricevuto la visita di Michael Lynagh, in vacanza in Italia, perfettamente ristabilito e accompagnato dai suoi tre figli, i Saracens di Londra di coach Mark McCall, giunti ieri a Treviso per disputare l’amichevole di venerdì sera (20.30) a Monigo contro la Benetton di Franco Smith. Nella formazione annunciata (14 i giocatori a disposizione in panchina), spicca il rientrante scozzese Kelly Brown (terza linea) che torna a giocare dopo un lungo periodo di assenza per infortunio. In campo anche il neo acquisto Chris Ashton, ala della Nazionale inglese. In campo dal primo minuto gli internazionali Barritt, Hodgson, Vunipola, Smit, Borthwick e Botha. Partiranno dalla panchina: l'ex azzurro Carlos Nieto e l'altro pilone italiano Lorenzo Romano. La formula concordata fra i due club prevede la disputa di 4 tempi da 20’. Questa la formazione dei London Saracens annunciata:15 Alex Goode14 Chris Ashton13 Joel Tomkins12 Brad Barritt11 Chris Wyles10 Charlie Hodgson9 Neil De Kock8 Jackson Wray7 Nick Fenton-Wells6 Kelly Brown5 Mouritz Botha4 Steve Borthwick (capitano)3 Petrus Du Plessis2 John Smit1 Mako Vunipola A disposizione:16 Jared Saunders17 Jamie George18 Carlos Nieto19 Lorenzo Romano20 Alistair Hargreaves21 Eoin Sheriff22 Ernst Joubert23 Will Fraser24 Jono Ross25 Ben Spencer26 Nils Mordt27 Adam Powell28 James Short29 Duncan Taylor Giorgio Sbrocco

13
agosto


Pro 12 – Coach Schmidt e il dilemma della terza apertura di Leinster. Chi dopo Sexton e Madigan? By Giorgio Sbrocco

Alzi la mano l’allenatore che vorrebbe averne, di questi problemi! Ragionamento (a voce alta, visto che ha consegnato le sue riflessioni ai taccuini dell’ Evening Herald) del capo allenatore di Leinster  Joe Schmidt all’indomani dell’ottima prova di Ian Madigan all’apertura contro Gloucester: “Occorre che il club faccia chiarezza sulle modalità di impiego del giocatore che è destinato a sostituire nel corso della stagione il titolare Jonathan Sexton”. Il problema nasce dal fatto che Sexton (successore designato di O’Gara come titolare della Nazionale irlandese nel ruolo di apertura) non potrà giocare un gran numero di partite con la maglia di Leinster  (in base a precisi accordi con la IRU) e che il suo sostituto naturale, Madigan appunto, “rischia” di dover fare qualcosa come 30 partite in un anno. Troppe, secondo Schmidt. Diventa quindi indispensabile pensare a un sistema di “ripartizione del lavoro”. Una soluzione potrebbe essere quella di impiegare con la maglia numero 10 uno fra i due  neozelandesi Andrew Goodman  Noel Reid, utilizzabili anche come centri, che potrebbero competere per il ruolo di terza scelta del club nel ruolo di regista.Giorgio Sbrocco

Pro 12 – Ulster: il pilone Paddy McAllister fuori per un grave infortunio ai legamenti del ginocchio. By Giorgio Sbrocco

Guai all’orizzonte per i nordirlandesi dell’Ulster. Il 23enne pilone sinistro Paddy McAllister, vittima di un serio infortunio al ginocchio nel corso di una seduta di allenamento sul finire della scorsa settimana, rischia di perdere gran parte della prossima stagione agonistica. La prima diagnosi, stilata dallo staff medico della franchigia di Belfast, parla di lesione al legamento crociato anteriore e a uno dei collaterali. Danni la cui unica via di risoluzione passa attraverso la sala chirurgica e il relativo intervento. Prima di decidere sul da farsi, però, McAllister sarà sottoposto a una visita specialistica che dovrebbe definire compiutamente le dimensioni del danno e meglio quantificare la prognosi. Cresciuto nel Ballynahinch Rfc, McAllister (Irlanda under 19 e under 20, nativo di Linsburn, città di 70mila abitanti a sud ovest di Belfast) è al suo terzo anno con la maglia dell’Ulster e ha collezionato 8 presenze con la prima squadra.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball