25
marzo


Rugby vs Terremoto

Per vincere questa partita l'importante è partecipare. L’impegno del mondo del rugby è massimo, i comitati regionali sono già all’opera con tante iniziative volte a portare molti tifosi alla partita: sicuramente servirà anche il sostegno di chi non conosce questo sport. Le comunità irlandesi ed italiane del rugby sono coinvolte nel supportare questa iniziativa per far crescere una nuova consapevolezza verso le persone ed i territori colpiti dall’orribile terremoto che ha toccato quest’area lo scorso anno e per raccogliere fondi per la ricostruzione dell'Emilia. Partecipa anche tu alla partita Zebre vs Leicester del 21 Aprile. Per maggiori informazioni, visita il sito. Marco Bortolami , capitano delle Zebre e 38 volte capitano della Nazionale Italiana, sostiene:”Siamo onorati nel prendere parte a questa iniziativa avendo l’opportunità di dare un aiuto pratico a questa causa. Oltre alla solidarietà ci vogliono azioni pratiche e questa ne è una riprova. Il valore del sostegno altrui è per noi pane quotidiano in campo e fuori dal campo. Domenica 21 Aprile sarà un’occasione per tifosi e non di vedere campioni e nazionali di Italia ed Irlanda: tutto è pronto per un evento di successo”.

17
settembre


Pro 12 – La tragica scomparsa di Nevin Spence. In dubbio Zebre – Ulster di venerdì. By Giorgio Sbrocco

Il rugby piange la scomparsa di Nevin Spence, 22enne talento emergente dell’Ulster, deceduto mentre lavorava nell’azienda agricola di famiglia insieme con il padre Noel e il fratello Graham. La partita Zebre-Ulster, in calendario venerdì 21 al XXV Aprile di Moletolo, valida per la quarta giornata del Pro 12, potrebbe essere rinviata ad altra data. Il neo presidente della Fir Alfredo Gavazzo, nell’esprimere con una nota ufficiale il suo cordoglio e quello della federazione per il tragico evento, si è detto disponibile, a nome della franchigia federale, a rispettare “i desideri della famiglia di Nevin e dei suoi compagni di squadra”. La decisione in merito è attesa nelle prossime ore. NEVIN SPENCE29.04.1990 (Annahilt – NI)Ruolo: Centro – alaClub: BallynahinchPro 12 – Ulster (42 caps, 25 punti, debutto aprile 2010 con Ospreys)Irlanda under 20 – 11 capsIrlanda Wolfhounds – 3 caps Giorgio Sbrocco

15
settembre


Pro 12 – Gajan dopo Edimburgo: “Il momento è difficile. Ma siamo un cantiere…”. By Giorgio Sbrocco

I due tecnici a confronto all’indomani di Edimburgo – Zebre a Murrayfield, partita che si è chiusa sul punteggio di 41-10 a favore del XV scozzese Chritian Gajan (Zebre): ”Il punteggio ancora una volta è troppo severo. Il divario non coincide con la differenza delle due squadre in campo. Edimburgo è sicuramente l’avversario più forte che abbiamo incontrato finora.   Questa non è una scusa: chi vuole criticare può farlo liberamente, a me ed al mio staff tecnico interessa che si continui a lavorare per far crescere al massimo delle proprie possibilità il movimento rugbystico italiano e, per le Zebre, far crescere i nostri giocatori. La gara poteva finire quattro mete a due per gli scozzesi, senza essere presuntuosi. Chi ha visto la gara potrà assolutamente capire! E’ un momento difficile perché lavoriamo tanto e onestamente non siamo gratificati per i nostri sforzi né dai risultati finali e nemmeno nel rimanere in partita fino in fondo. I giovani che ho schierato mi hanno soddisfatto: le statistiche della gara di ieri dicono che stiamo migliorando sulle palle perse e sull’occupazione territoriale. Siamo sempre in un cantiere per quel che riguarda le nostre strategie d’attacco. Dobbiamo essere più efficaci dato che il possesso è stato ancora una volta equilibrato mentre abbiamo occupato il campo avversario per il 60% della gara. Abbiamo approfittato della lunga trasferta per lavorare stamane coi giocatori analizzando la sconfitta al video e con una riunione di squadra in modo da ottimizzare il lavoro che da lunedì ci aspetta a Parma, dove ci concentreremo esclusivamente sulla preparazione della prossima sfida contro Ulster.” Michael Bradley (Edimburgo): “Siamo molto felici per i cinque punti in classifica, i ragazzi hanno lavorato duro nel corso del primo tempo. Le Zebre hanno giocato come ci aspettavamo, difendendo bene e ha rendendoci la vita difficile. Credo che siamo stati pazienti e cinici quando abbiamo avuto le opportunità di segnare. E'stata la stessa storia nel secondo tempo. Abbiamo fatto un paio di cambi che ci hanno fatto perdere ritmo dopo la meta del bonus. Visser ha concluso la gara con una meta da velocista bella da vedere riflesso della nostra supremazia in campo". Giorgio Sbrocco

14
settembre


Pro 12 – Niente da fare per le Zebre in Scozia. Ospreys sconfitti in casa da Glasgow. Ulster di un punto nel derby irlandese. By Giorgio Sbrocco

Edimburgo – Zebre 41 – 10 (pt 20-3)Marcatori: 7’ cp Laidlaw, 22’ m. Cox tr. Laidlaw, 27’ cp Halangahu, 30’ cp Laidlaw, 38’ m. Visser tr. Laidlaw, 43’ m. Ford tr. Ladlaw, 59’ m tecnica Edimburgo tr. Laidlaw, 70' m. Sinoti tr. Halangahu, 80' m. Visser tr. Laidlaw Sconfitta come da pronostico per le Zebre a Murrayfield contro Edimburgo. Due le mete dei padroni di casa nel primo tempo (Cox e Visser) cui si sono aggiunti 10 punti dal piede del cecchino Craig Laidlaw. Per le Zebre, che hanno tenuto testa agli avversari per tutto il primo quarto chiuso sullo 0-3, un calcio poco prima della mezzora del debuttante australiano Halangahu. Chiuso il primo tempo sul 20-3, Edimburgo allunga in apertura di secondo tempo con la meta (trasformata) di Ford che vale il 27-3 e avvicina gli scozzesi al prezioso punto di bonus offensivo. Al 54’ le Zebre perdono Geldenhuys per giallo (al suo posto entrerà Cazzola), accusano il colpo e al 59’ subiscono la meta tecnica che porta ai padroni di casa il quinto punto della serata. Gajan manda in campo tutta la panchina, ma la mpossa serve più  far fare esperienza ai tanti giovani che il tecnico francese ha portato in Scozia, piuttosto che incidere sul risultato finale. Prima del triplice fischio l'estremo Sinoti trova il giusto intervallo da attaccare e, grazie alla cuccessiva trasfromazione di Halangahu porta a 10 lo score della formazione italiana. Poi all'80' è Visser che mette il marchio sulla serata icente dei suoi. La termine di nua partita comunque piacevole che ha premiato la squadra oggettivamente più consistente, rigorosa ed efficace.   Pro 12 – Risultati III giornataOspreys – Glasgow 10-28Ulster – Munster 20-19Edimburgo - Zebre 41-10 Giorgio Sbrocco

14
settembre


Pro 12 - Un Leinster stellare per vincere a Treviso! By Giorgio Sbrocco

Leinster con i pezzi pregiati nel XV di partenza domani sera a  Monigo contro la Benetton Italian style di coach Franco Smith nel terzo turno di Pro 12. In campo: il numero 8 e capitano Jamie Heaslip con al fianco Shane Jennings e Kevin McLaughlin.a comporre una etrxza linea che, in pratica, è quella della Nazionale irlandese. Promette di valere da sola il prezzo del biglietto anche la coppia di centri  Fergus McFadden - Brian O’Driscoll. E pure la mediana nno scherza, con Reddan alla mischia e super Sexton in cabina di regia. Per sicurezza (dovessero mancare precisione dalla piazzola), estremo giocherà  Ian Madigan (18 punti contro Newport lo scorso sabato). Un Leinster così attrezzato a Treviso non si era mai visto! Non ci credete? Leggetevi la composizione della panchina, dove siederanno Nicewa e Leo Cullen. Dirigerà l'incontrro il gallese Ian Davies con Carlo Damasco e Stefano Traversi giudici di linea e Stefano Marrama  Tmo. Vietato non andare allo stadio! LEINSTER:15: Ian Madigan14: Andrew Conway13: Brian O’Driscoll12: Fergus McFadden11: Fionn Carr10: Jonathan Sexton9: Eoin Reddan1: Heinke van der Merwe2: Richardt Strauss3: Mike Ross4: Damian Browne5: Devin Toner6: Kevin McLaughlin7: Shane Jennings8: Jamie Heaslip CAPTAINIn panchina16: Sean Cronin17: Cian Healy18: Jamie Hagan19: Leo Cullen20: Jordi Murphy21: John Cooney22: Noel Reid23: Isa NacewaGiorgio Sbrocco

14
settembre


Pro 12 – Benetton tutto italiano sfida il Leinster. In campo Botes e Ghirladini. By Giorgio Sbrocco

Si rivedono Ghiraldini al centro della prima linea e Botes con la maglia numero 9 nel Benetton All Italians (uno straniero –Dean Budd – e per di più in panchina) che coach Franco Smith opporrà domani sera (20.05, diretta su Sportitalia) a Monigo ai dublinesi del Leinster, detentori dell’Heineken Cupe finalisti del Pro 12 della passata stagione, nel terzo turno del campionato celtico attualmente dominato dai gallesi Scarlets di Llanelli. A eccezione di  Filippucci, Minto, Di Bernardo (e Budd), tutti gli altri in elenco gara hanno all’ativo caps con la Nazionale maggiore, per un totale calcolato in 352 fra titolari e riserve. Nel giorno (si vota in mattinata) che potrebbe portare il loro presidente Amerino Zatta a succedere a Giancarlo Dondi a capo della federazione nazionale, i Leoni biancoverdi inseguono il sogno di ripetere l’impresa riuscita nell’anno del debutto celtico, quando a Monigo, dopo gli Scarlets al debutto, si arresero anche gli irlandesi di Brian O’Driscoll (29-13, 18 settembre 2010). Da seguire il ritorno in maglia numero 15 di McLean e la partenza con il 14 sulle spalle di Gori.Questa la formazione annunciata  BENETTON TREVISO15 Luke McLean14 Edoardo Gori13 Tommaso Benvenuti12 Alberto Sgarbi11 Ludovico Nitoglia10 Alberto Di Bernardo9 Tobias Botes8 Robert Barbieri7 Alessandro Zanni6 Simone Favaro5 Corniel Van Zyl (capitano)4 Francesco Minto3 Ignacio Fernandez-Rouyet2 Leonardo Ghiraldini1 Alberto De MarchiA disposizione:16 Franco Sbaraglini17 Michele Rizzo18 Lorenzo Cittadini19 Valerio Bernabò20 Dean Budd21 Marco Filippucci22 Fabio Semenzato23 Kristopher Burton Giorgio Sbrocco  

13
settembre


Pro 12 – Jamie Roberts (Cardiff) in panchina a Newport dopo l'operazione: “Ho tanta fame di rugby!”. By Giorgio Sbrocco

Ci sarà, seduto in panchina ma pronto a scendere in campo, anche il centro Jamie Roberts nel Cardiff che a Newport cercherà di far suo il derby gallese con i Dragons sabato. Infortunato al ginocchio la prima volta nel match (novembre 2011) di HC con i francesi del Racing Metro, Roberts peggiorò la situazione un mese dopo in campionato proprio contro Newport ma, nonostante le condizioni non perfette, disputò l'intero (trionfale) Sei Nazioni. Obbligato a fermarsi nel  mese di aprile, non prese parte al Tour australiano del Galles. Fuori anche nei quarto di finale di HC contro Leinster, è comprensibilmente desideroso di riprendere l'attività: “Sono passati cinque mesi e mezzo dall'operazione che ho subito in aprile” spiega. “Perdere i quarti di HC e non andare in Australia è stata duro da digerire. Ma stare fuori dalle competizioni mi ha fatto venire tanta fame di rugby. Ho lavorato duramente coi i preparatori atletici e con i fisioterapisti. Ora voglio solo tornare in campo!”.Giorgio Sbrocco

13
settembre


Pro 12 – Ulster cambia sette giocatori, Munster quasi invariato per la battaglia di Ravenhill. By Giorgio Sbrocco

Il neozelandese Anscombe opera sette cambi nella formazione dell'Ulster che domani sarà di scena a Ravenhill di Belfast contro Munster per lo scontro che vale (come minimo) il secondo posto in classifica generale del Pro 12. In mischia  Stephen Ferris (100 caps!) farà il flanker sul lato chiuso, mentre la prima linea sarà tutta nuova con  Tom Court, John Afoa e Nigel Brady che sostituiranno Callum Black, Declan Fitzpatrick e Rob Herring. Dietro: Andrew Trimble, preferito a Craig Gilroy  partirà all'ala, mentre a Paul Marshall e Paddy Jackson sarà affidata la cabina di regia. “Per noi è il primo derby dell'anno – ha osservato Anscombe – e fra le due squadre ci sono anni e anni di contrapposizione e di storia. Per vincere dovremo davvero dare il massimo in ogni settore del gioco e su ogni pallone”. Già venduti 9500 biglietti, gli ultimi disponibili sono per la Grandstand  e la Promenade. Per Munster è annuciata la linea arretrata invariata rispetto all'ultima uscita ufficiale, mentre in mischia torna Donncha O'Callaghan in seconda linea e la prima linea sarà composta da Dave Kilcoyne ,BJ Botha e Damien Varley tallonatore. All'apertura l'emergente Keatley con “aprire solo in caso di emergenza” O'Gara in panchina.Ulster : J Payne; A Trimble, D Cave, L Marshall, M Allen; P Jackson, P Marshall;T Court, N Brady, J Afoa, J Muller (c), L Stevenson, S Ferris, S Doyle, N Williams;In panchina: R Herring, C Black, D Fitzpatrick, N McComb, M McComish, M Heaney, P Nelson, C Gilroy.Munster: Denis Hurley; Doug Howlett Capt., Casey Laulala, James Downey, Luke O’Dea; Ian Keatley, Duncan Williams; Dave Kilcoyne, Damien Varley, BJ Botha; Donncha O’Callaghan, Billy Holland; Dave O’Callaghan, Sean Dougall, James Coughlan. In panchina: Mike Sherry, Marcus Horan, Stephen Archer, Dave Foley, Tommy O’Donnell, Conor Murray, Ronan O’Gara, Keith Earls. Giorgio Sbrocco 

Pro 12 – Il super derby irlandese è a Belfast, quello gallese a Newport. Scarlets corsari a Galway e Treviso sogna il gran colpo a Monigo contro Leinster. By Giorgio Sbrocco

Metà domani e il resto sabato le sei partite del terzo turno di Pro 12. Il big match di giornata è sicuramente il derby irlandese di Belfast fra Ulster e Munster, appaiati al secondo posto in classifica a quota 8 punti, a una sola lunghezza dalla vetta. Pronostici (e quote dei boookmaker) a favore dei padroni di casa, ma più per “demerito” dell'Armata Rossa (non apparsa esente da critiche anche nella vittoria interna sulla Benetton) che per oggettiva superiorità dei Nordirlandesi. Vittoria (quasi obbligata dopo la partenza assai stentata) degli Ospreys (2 punti) sui Guerrieri di Glasgow (1) al Liberty stadium di Swansea violato sette giorni fa dall'Ulster e di Edimburgo (5) sulle Zebre (molti cambi nel XV di partenza e in panchina) ultime a zero punti. Sabato da non perdere allo stadio di Monigo per Benetton (4) – Leinster (5). Due anni fa, fra la sorpresa generale, Treviso mise sotto i dublinesi in avvio di stagione. Stavolta, infortuni eccellenti a parte, le possibilità di un prestigioso bis ci sono tutte. Combattuto si annuncia anche il derby gallese di Newport fra Dragons e Cardiff appaiate in classifica a 5 punti. Leggera preferenza agli ospiti che, soprattutto davanti, appaiono più attrezzati e affidabili. La capolista Scarlets (9) viaggia fino a Galway in Irlanda con l'obiettivo di incassare vittoria e bonus sul campo della cenerentola isolana che sette giorni fa ha però messo sotto  le Zebre a Moletolo.Domani ore 20,05 Ospreys – Glagow Warriorsore 20.05 Ulster – Munsterore 20.30 Edimburgo – ZebreSabato ore 16.00 Connacht – Scarletsore 19.30  Newport – Cardiffore 20.00 Benetton - LeinsterGiorgio Sbrocco

13
settembre


Pro 12 – Gli Ospreys in casa con Glasgow inseguono la prima vittoria. Coach Tandy: “Più disciplina e meno errori!”. By Giorgio Sbrocco

Assicura  Steve Tandy, capo allenatore degli Ospreys, campioni in carica ma autori di un pessimo avvio di campionato, alla vigilia del match con Glasgow al Liberty stadium di Swansea: Per noi si tratta di un match molto importante. Ci troveremo di fronte una squadra molto forte, organizzata e pericolosa in reparto. Anche lo, come noi, hanno cominciato male. Ma sappiamo quanto effettivamente valgano, della semifinale che hanno conquistato l’anno scorso e anche due anni prima…e come noi non siamo diventati una squadra scadente per il brutto inizio, lo stesso vale per loro”.  Sulla sconfitta interna con l’Ulster sabato scorso: “Abbiamo rivisto il video di quella partita e compreso a fondo gli aspetti positivi e quelli negativi della nostra prestazione”. Quanto alle formazioni molto “rimaneggiate” schierate nelle prime due giornate: “Abbiamo dato a molti giovani la possibilità di mettersi alla prova. Ma sia a Treviso sia in casa siamo andati in campo con squadre che avrebbero potuto vincere. Più disciplina e meno errori: questa la ricetta per tornare al successo. A cominciare da domani”. Questa la formazione annunciata, con il debutto all’ala di Tom Grabham OSPREYS 15 Richard Fussell14 Hanno Dirksen13 Jonathan Spratt12 Ashley Beck11 Tom Grabham10 Dan Biggar9 Rhys Webb1 Duncan Jones2 Richard Hibbard3 Aaron Jarvis4 Ian Gough5 Ian Evans6 George Stowers7 Justin Tipuric (Capt)8 Joe Bearman In panchina 16 Scott Baldwin17 Ryan Bevington18 Joe Rees19 Alun Wyn Jones20 Sam Lewis21 Kahn Fotuali’i22 Matthew Morgan23 Andrew Bishop Giorgio Sbrocco  

Rugby Ball