B&I Lions – L'Australia spia? Deans: “Gatland e i suoi sono paranoici!”. By Giorgio Sbrocco

Narra la leggenda che i B&I Lions nel 2001 (gestione Graham Henry) persero partita e Serie in Australia per colpa della seconda linea dei Wallabies Justin Harrison che riuscì a filmare l'organizzazione di conquista su lancio ritardato in rimessa laterale. Grazie a quelle informazioni rubate l'Australia riuscì a complicare i meccanismi di conquista dei britannici e a vincere. L'australiano Scott Johnson, (ora ct della Scozia a tempo determinato) ha recentemente ammesso di essere riuscito a infiltrarsi in una seduta di allenamento degli avversari fingendosi un dipendente della ditta incaricata della manutenzione del manto erboso.  “Stavo a tre metri dai giocatori e prendevo appunti”. Passa il tempo ma le cose non sembrano cambiare. Quando ci sono di mezzo i B&I Lions e il loro tradizionale totale rispetto delle forme e della riservatezza...la polemica è dietro l'angolo. La storia si sta riproponendo in questi giorni. La paura di essere spiati in allenamento è la stessa degli anni '70. Robbie Deans ha definito Warren Gatland e i suoi collaboratori “una banda di paranoici”, gente che vive di sospetti e che vede congiure e complotti ovunque. “Abbiamo solo allontanato dal campo di allenamento persone che filmavano le nostre sedute. Se far rispettare le regole significa essere paranoici, beh, allora lo siamo” ha spiegato Robbie Deans”. “Ma quale spionaggio!” ha ribattuto il capo allenatore dell'Australia. Niente di nuovo sotto il sole, insomma. Il divieto di assistere alle sedute degli avversari è, nel rugby, una regola che nessuno ha mai messo ufficialmente in discussione. Ma che tutti, dalla notte dei tempi, hanno regolarmente infranto. Con quali concreti risultati, onestamente, è difficile dire.Giorgio Sbrocco

Australia – A James Horwill i gradi di capitano per la serie con i B&I Lions. By Giorgio Sbrocco

 Sarà la seconda linea dei Queensland Reds  James Horwill il capitano dell'Australia nella Serie di Test match (22, 29 giugno, 6 luglio) che opporranno i Wallabies di Robbie Deans ai B&I Lions di Warren Gatland  in Tour. Horwill ha 28 anni, ha collezionato 35 caps dal 2007 e guidò per l'ultima volta la squadra nel novembre del 2011, prima che un infortunio muscolare lo tenesse fuori per l'intero 2012. Deans ha inoltre comunicato i nomi dei 6 giocatori che ha deciso di aggregare al gruppo dei convocati (ora sono 31) per il debutto di Brisbane il 22. Si tratta di:  Kurtley Beale (estremo e apertura),  Digby Ioane (ala),  Pat McCabe (centro),  Hugh McMeniman, Peter Kimlin (flankers) e  Scott Sio (pilone). Resteranno aggregati al gruppo anche il mediano di mischia  Luke Burgess e il tallonatore  James Hanson.Giorgio Sbrocco

Australia – Cooper o non Cooper? Scende in campo Ewen McKenzie e la polemica si fa rovente. By Giorgio Sbrocco

Nell’attesa che coach Robbie Deans si decida a chiamarlo in Nazionale (al momento il suo nome non compare nell’elenco dei 25 Wallabies allertati per l’arrivo della Super corazzata britannica), scende in campo il ct  dei Reds Ewen McKenzie, che di Quade Cooper è allenatore nel campionato di Super Rugby per dire che: “Solo Quade può fare la differenza quando l’Australia giocherà con i B&I Lions. Con lui in campo si può vincere, perché quelli non li batti con un rugby ortodosso e lineare, ci vuole un giocatore capace di inventare e di scassinare le serrature della difesa dei Lions. Solo Quade Cooper ha queste caratteristiche”. Il quale Quade Cooper, sabato scorso in campionato, ha vinto alla grande il confronto con l’apertura dei Rebels di Melbourne James O’Connor, il giocatore considerato da Deans titolare della maglia numero 10. Ora Robbie Deans deve decidere: o chiama Cooper e ammette, di fatto, che quanti lo criticavano per la mancata convocazione  di Cooper avevano ragione; o e tiene… botta e lo lascia a casa. Certo, se vincerà la Serie: tutto bene. Dovesse perderla…Giorgio Sbrocco

19
maggio


Australia – Deans non chiama Q. Cooper. Per il momento. By Giorgio Sbrocco

Non c’è Quade Cooper (che in Super Rugby sta disputando ottime partite) nella lista dei primi 25 Wallabies che il ct Robbie Deans ha ufficializzato in vista dei Test match di giugno contro i B&I Lions. AUSTRALIA Piloni: Ben Alexander (Brumbies), Sekope Kepu (Waratahs), Benn Robinson (Waratahs), James Slipper (Reds).Tallonatori: Stephen Moore (Brumbies), Saia Faingaa (Reds).Seconde linee: James Horwill (Reds), Rob Simmons (Reds), Sitaleki Timani (Waratahs).Terze linee: Dave Dennis (Waratahs), Liam Gill (Reds), Scott Higginbotham (Rebels), Michael Hooper (Waratahs), Ben Mowen (Brumbies), Wycliff Palu (Waratahs).Mediani di mischia: Will Genia (Reds).Mediani di apertura: Christian Lealiifano (Brumbies), James O'Connor (Rebels).Centri: Adam Ashley-Cooper (Waratahs), Rob Horne (Waratahs).Ali: Nick Cummins (Force), Digby Ioane (Reds), Joe Tomane (Brumbies).Estremi: Berrick Barnes (Waratahs), Israel Folau (Waratahs).Giorgio Sbrocco

Rugby Ball