21
settembre


Pro 12 – Impresa Ospreys a Llanelli. Due mete di Van der Merwe nella vittoria di Glasgow su Connacht. By Giorgio Sbrocco

Una sopresa e un pronostico rispettato nelle due sfide del venerdì celtico del Pro 12 che ha visto cadere gli Scarlets in casa nel derby gallese e i Guerrieri di Glasgow prevalere su Connacht allo Scotstoun. Scarlets – Ospreys 16-23 (pt 6-9)Contro tutti i pronostici della vigilia sono gli Ospreys di Swansea ad aggiudicarsi (23-16) il derby del Galles a Llanelli in casa degli Scarlets primi della classe e a invertire una pericolosa tendenza che aveva visto i campioni in carica perdere le prime tre partite della stagione. Dopo un primo tempo molto equilibrato, giocato sul duello a distanza fra Biggar e Piestland, e il pareggio (9-9) firmato Priestland al 48’, gli Ospreys passano in vantaggio al 72’ grazie alla meta di Ryan Jones trasformata da Biggar. A tempo scaduto la meta di George North trasformata da Priestland ottiene per gli Scarlets il punto di bonus difensivo Glasgow – Connacht 27-17 (pt 15-10)Pronostico rispettato allo Scotstoun, dove i Warriors hanno superato Connacht al termine di un match molto equilibrato e combattuto, risolto dalle due mete scozzesi nel primo tempo di Sean Lamont e Murchie, cui gli irlandesi hanno opposto la marcatura di McRea. In apertura di secondo tempo è però Van der Merwe (46’) a siglare la meta della sicurezza scozzese. A nulla serve la pronta risposta di Connacht che trova con Nathan White (49’) i punti del – 5. Ma è ancora il pilone Van der Merwe al 69’ a schiacciare per la seconda marcatura personale che vale il 27-17 finale. Giorgio Sbrocco

20
settembre


Tags
,

Pro 12 – Glasgow perde Cusiter fino a metà dicembre. Contro Conancht Pyrgos numero 9. E in settimana arriva Matawalu. By Giorgio Sbrocco

Brutte notizie per Glasgow e per il suo mediano di mschia Chris Cusiter. Il colpo alla spalla rimediato nella vittoria di venerdì contro gli Ospreys (28-10) non è apparso così grave da richiedere un intervento chirurgico, come ha annunciato il comunicato stampa del club dopo la visita di controllo eseguita sull’articolazione infortunata dalla specialista Julie McBirnie dello Spire Murrayfield Hospital. Ma le belle notizie, purtroppo per la formazione di coach Gregor Townsend, finiscono qua. Cusiter non potrà tornare in campo prima della metà di dicembre. Niente Test di novembre e niente Pro 12 in un momento della stagione che a Glasgow stava elargendo importanti (e meritate) soddisfazioni. Per la partita contro gli irlandesi di Connach di domani Townsend schiererà Henry Pyrgos titolare con il numero 9, mentre in panchina ci sarà l’emergente Sean Kennedy, pronto a subentrare nel corso della gara. Intanto pare siano sul punto di concludersi le procedure per l’ingresso in Scozia del mediano di mischia figiano Niko Matawalu, che dovrebbe aggregarsi alla squadra nel corso del weekend.Giorgio Sbrocco

20
settembre


Pro 12 – Ricordando Spence: a Llanelli derby fra Scarlets e Ospreys, Treviso contro la tradizione a Cardiff. Leinster e Munster sul velluto? By Giorgio Sbrocco

Quarta giornata di Pro 12 nel segno del dolore condiviso per la scomparsa dell’irlandese Spence che ha imposto la cancellazione (riprogrammazione in data da definire) di Zebre-Ulster. Due le partite in programma domani, fra cui spicca il derby gallese di Llanelli fra i lanciatissimi (14 punti) Scarlets e i quasi derelitti Ospreys (2) campioni in carica ma autori di un avvio di stagione davvero di basso profilo. Impegno interno sulla carta abbordabile per i Warriors (5) che allo Scotsun di Glasgow ricevono Conancht (5) per un match che non dovrebbe rivestire grossi problemi o riservare sorprese quanto a esito finale. Sabato: occhi puntati sulla difficile trasferta della Benetton (5) a Cardiff in casa dei Blues(9), l’unica squadra che i Leoni trevigiani non hanno mai battuto nel corso della loro esperienza nel torneo. Il Leinster (9) di Brian O’Driscoll, reduce dal miracolo di Monigo (drop incredibile di Sexton a un minuto dalla fine), riceve in casa Edimburgo (10) per una sfida che potrebbe rivelarsi meno scontata del previsto ma che è, sulla carta, tutta a favore dei dublinesi. Conclude il programma di giornata l’impegno interno di Munster (9) che se la vedrà con i Dragons di Newport (5). All’orizzonte un larga vittoria dell’Armata rossa con tanto di bonus offensivo. Pro 12 – IV giornata (fra parentesi la copertura televisiva)DomaniOre 20.05 Scarlets – Ospreys (BBC Wales)Ore 20.35 Glasgow – Conancht (BBC ALBA/TG4)SabatoOre 19.15 Leinster – Edimburgo (RTE/BBC-ALBA)Ore 19.30 Cardiff – Benetton (S4C)Ore 21.00 Munster – Newport (TG4) Giorgio Sbrocco  

19
settembre


Tags
,

Pro 12 – Problemi di cartilagine per Van Zyl (Benetton). Ma dovrebbe farcela a rientrare in un mese. By Giorgio Sbrocco

Dopo quella del capitano delle Zebre Marco Bortolami (operato nei giorni scorsi a Parma), un’altra spalla preoccupa il ct dell’Italia Brunel in vista dei test di novembre. E non solo lui, in verità, ma anche Franco Smith e tutti i tifosi della Benetton. L’articolazione è quelle della seconda linea Corniel Van Zyl, toccato (molto) duro nel corso della sfortunata partita di Monigo contro Leinster di sabato scorso. La diagnosi parla di lesione alla cartilagine. La prognosi, per il momento, è di trenta giorni. Se rispettata dovrebbe permettere al giocatore di essere disponibile. Sono (siamo) in tanti a sperare che sia così.Giorgio Sbrocco

17
settembre


Tags
,
,

Pro 12 – Rinviata per lutto Zebre - Ulster

La Fir informa A seguito della morte del giocatore di Ulster Nevin Spence avvenuta nel fine settimana, la gara tra Zebre Rugby ed Ulster – originariamente programmata venerdì 21 settembre allo Stadio “XXV Aprile” di Parma e valido per la quarta giornata di RaboDirect PRO12– è stata rinviata a data da destinarsi. Un annuncio relativo alla riprogrammazione del match verrà effettuato successivamente. Un minuto di silenzio verrà osservato in occasione di tutti gli altri incontri di RaboDirect PRO12 in programma nel fine settimana.        

17
settembre


Tags

Pro 12 – A Glasgow un pilone di Tonga in attesa di Super Strauss. By Giorgio Sbrocco

Il 29enne pilone (sinistro) tongano Ofa Fainga’anuku è stato ingaggiato dai Glagow Warriors (contratto fino a gennaio 2013) per supplire alle indisponibilità, che si annunciano prolungate, di Jon Welsh (spalla) e Ed Kalman (problemi alla schiena). Fainga’anuku arriverà in Scozia all’inizio della prossima settimana. Recentememte si è segnalato per nel corso del Pacific Nations Cup che ha disputato con la Nazionale di Tonga da titolare, battendo la concorrenza nel ruolo di Saints’ Soane Tonga’uiha (Northampton) e di Sona Taumalolo stella del Perpignano. Formatosi nel Rugby XIII, Fainga’anuku ha giocato con la franchigia australiana dei Waratahs (Sydney) e attualmente è tesserato per Eastern Suburbs, prestigioso club della capitale del NSW. Felice della scelta il tecnico dei Warriors Townsend: “L’ho studiato al video e ho parlato con chi lo ha allenato in passato” ha detto del nuovo acquisto. “È forte in mischia chiusa, placca e lavora molto sui punti d’incontro”. A giorni Glasgow dovrebbe ufficializzare l’ingaggio del mediano di mischia figiano Niko Matawalu e accogliere in città il numero 8 sudafricano Josh Strauss, vero colpo del mercato.Giorgio Sbrocco

17
settembre


Tags
,

Pro 12 – Franco Smith: “Molte cose buone contro Linster. Noi guardiamo avanti!”. By Giorgio Sbrocco

Una sconfitta che brucia, la possibilità di battere i campioni d’Europa (in formazione tipo!) accarezzata fino al drop di Sexton al 79’. Ma non c’è amarezza nell’analisi di Franco Smith, che come suo costume guarda avanti e incamera le molte cose positive che i suoi giocatori hanno fatto sul campo di gioco contro Leinster.“Abbiamo giocato molto bene e mi piace soffermarmi sugli aspetti positivi della prestazione dei miei ragazzi, dal momento che quelli negativi non sono molti. Mi è piaciuta l’attitudine complessiva della squadra, frutto del grande lavoro svolto in settimana. Grande e coraggiosa la nostra prestazione difensiva. Aver concesso al Leinster una sola meta ne è la migliore dimostrazione. Anche se quella meta (di Brian O’Driscoll, ndr) mi dispiace molto averla subita. Abbiamo giocato bene con la palla in mano (nella foto di Elena Barbini: Botes sostenuto da Gori) e creato un buon numero di fasi. La prima azione della partita è durata tre minuti! Quanto facciamo in allenamento riusciamo a metterlo in campo nel corso della partita. Buon segno. La sconfitta con il Leinster deve andare in archivio e tutti insieme dobbiamo pensare solo agli impegni che ci attendono”.Giorgio Sbrocco  

Rugby Ball