26
marzo


Rabo Pro 12 – Filo Paulo (Cardiff): “Benetton forte davvero!”. By Giorgio Sbrocco

 In campo dopo tre mesi di inattività (proveniente da Northarbour, ITM cup neozelandese) la seconda linea   Filo Paulo ha riassaporato a Treviso contro la Benetton in maglia Cardiff Blues, il sapore della battaglia. E della sconfitta, vista la super prestazione dei Leoni di Franco Smith che si sono imposti 26-17. “Non era proprio così che avrei voluto cominciare la mia esperienza gallese” ha confessato il poderoso atleta samoano al termine della gara di Monigo. “Ma sono orgoglioso di aver vestito la maglia di Cardiff da titolare nonostante il risultato negativo del campo”. E ancora: “Mi è piaciuto giocare con i miei compagni, è stato un match molto fisico. Gli italiani giocano molto duro, ma la cosa non mi ha affatto preoccupato”. Sul suo stato fisico: “Era il mio primo impegno ufficiale, devo ancora trovare la miglior condizione. Ma non vedo l’ora di poter giocare la prossima partita. Il mio obiettivo personale è finire la stagione in crescendo. È fondamentale costituire un gruppo unito e giocare qualche buona partita prima della fine”. Giorgio Sbrocco

26
marzo


Tags
,

Rabo Pro 12 – Rientri di peso nell’Ulster che prepara la battaglia di Dublino. By Giorgio Sbrocco

Dentro “quelli veri”. Pare sia così sintetizzabile la strada intrapresa dallo staff tecnico di Ulster che, dopo aver perso il comando della classifica del campionato celtico e inanellato una serie di sconfitte davvero difficili da prevedere (l’ultima con Edinburgo) ha annunciato oggi il rientro nei ranghi del mediano di mischia Ruan Pienaar e delle terze linee Iain Henderson, Chris Henry e Roger Wilson. Tutti ufficialmente guariti dai rispettivi infortuni e tutti (c’è da giurarlo) in campo sabato nel derby con Leinster a Dublino. A disposizione di coach Mark Anscombe anche il tallonatore Rory Best e l’ala Craig Gilroy reduci dal Sei Nazioni. Giorgio Sbrocco

26
marzo


Lutto – L’Aquila e il mondo del rugby piangono la scomparsa del Prof. Isaia Di Cesare. Giorgio Sbrocco

 Domani alle 15 presso la Chiesa di Pettino a L’Aquila saranno celebrati i funerali di Isaia Di Cesare, storico preparatore atletico della formazione abruzzese e della Nazionale italiana di rugby improvvisamente morto all’età di 62 anni a causa di un infarto. Una carriera importante, quella del Prof aquilano, contrappuntata e impreziosita da 14 scudetti: uno ovale (1994) con L’Aquila dove affiancava Massimo Mascioletti e Pino Lusi nella conduzione tecnica della squadra; 8 nell’atletica leggera, 3 nel tennis e 2 nello sci. Era con George Coste e Massimo Mascioletti alla guida dell’Italia del rugby che sconfisse la Francia a Grenoble e conquistò di fatto l’accesso al Sei Nazioni. A Isaia Di Cesare si deve la codifica e il protocollo attuativo della pratica nota come ”riscaldamento allenante”, da anni strumento indispensabile di lavoro di intere generazioni di preparatori atletici di tutto il mondo. Per disposizione del presidente Fir Alfredo Gavazzi, un minuto di silenzio sarà osservato sabato su tutti i campi d’Italia.Giorgio Sbrocco

26
marzo


Rabo Pro 12 – Zebre e Benetton in diretta nel week end di Pasqua. By Giorgio Sbrocco

Venerdì e sabato nel segno del grande rugby sugli schermi di SportItalia che trasmetterà le dirette dei due impegni delle formazioni italiane nel campionato celtico. Primo a scendere in campo a Parma venerdì contro Edimburgo il XV delle Zebre, seguito dalla Benetton che a Monigo contro Comnnacht punterà a consolidare il settimo posto in classifica generale. Rabo Pro 12 - XIX giornata29.03.13 - ore 19.00 - diretta SportItalia 2Zebre - Edimburgo30.03.13 - ore 20.00 - diretta SportItalia 2Benetton Treviso – ConnachtGiorgio Sbrocco

25
marzo


Rabo Pro 12 – Prevendita a Treviso per Benetton – Connacht di sabato. By Giorgio Sbrocco

Vigilia di Pasqua nel nome del grande rugby a Treviso. Sabato 30 marzo alle 20 sul verde di Monigo si sfideranno Benetton e la formazione irlandese di Connacht, nella sfida valida per la XIX giornata del Pro 12 celtico. Un'occasione imperdibile per assistere ad una grande sfida di rugby, sabato 30 marzo 2013 alle ore 20, allo Stadio Monigo di Treviso. Previsto il tutto esaurito. Per questa ragione Benetton Rugby consiglia l'acquisto in prevendita dei biglietti. In prevendita i biglietti saranno acquistabili in tutte le ricevitorie del circuito Ticketone. Ma anche attraverso i siti internet della stessa compagnia oppure quello di Benetton Rugby. La prevendita è attiva anche presso gli uffici Benetton Rugby tutti i giorni fino a venerdi 29 marzo dalle 9 alle 17. Le biglietterie presso lo Stadio Monigo, sabato 30 marzo giorno dell'incontro, apriranno dalle 10 alle 12 al mattino e dalle 18 al pomeriggio, orario di apertura dei cancelli, compatibilmente con le disposizioni della Questura di Treviso. All'interno sarà già in funzione il servizio di ristorazione. Giorgio Sbrocco

23
marzo


Tags
,

Rabo Pro 12 – Leinster di Super Madigan batte Glasgow e vola al comando. By Giorgio Sbrocco

Il mediano di apertura Ian Madigan (l’uomo che molta stampa irlandese avrebbe preferito numero 10 della Nazionale verde al posto di Paddy Jackson) firma tutti i 22 punti che servono a Leinster (senza BOD squalificato fino all’8 aprile) per battere la capolista Glasgow a Dublino e per conquistare il primo posto in classifica generale a quattro giornate dal termine della stagione regolare Rabo Pro 12 - XVIII giornataLeinster – Glasgow Warriors 22-17 Classifica: Leinster 63, Ulster, Glasgow 62, Ospreys, Scarlets 54, Munster 47, Benetton 39, Cardiff 33, Connacht 32, Edinburgo 28, Newport 23, Zebre 8Giorgio Sbrocco

23
marzo


Rabo Pro 12 – La mischia Benetton distrugge Cardiff. Vittoria meritata dei Leoni. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Cardiff Blues  26 – 17  (pt 13 – 10)Marcatori:12’ cp Sweeney, 15’ m. Zanni tr. Di Bernardo, 30’ m. Hewitt tr. Sweeney, 35’, 38’ cp Di Bernardo, 48’ m. Reed tr. Sweeney, 57’ Mt Benetton tr. Di Bernardo, 67’, 76’ cp Di BernardoGialli: 55’ Paterson (C), 74’ Andrews (C)Arbitro: Vivarini (Padova) Cardiff con Breeze al tallonaggio che sostituisce Dacey e Hobbs pilone per Borrust.In chiusa non c’è partita (43’). Troppo forte Benetton.Errore di ricezione del mediano di mischia gallese Williams (44’, bravo De Marchi in pressione!) concede una mischia sui 22 a introduzione Semenzato. Parte Vosawai, due fasi e cross di Di Bernardo per Loamanu a destra. Presa mancata e Tovey accusa il colpo.Fuorigioco di Budd sulla linea di meta di Cardiff (46’). Evitabile.Pasticcio di Treviso su palla vinta a due mani da Minto. Mischia Cardiff (48’). Pioggia sempre più fitta e battente.*Altro mancato controllo in rimessa laterale (lancio su Minto) di Treviso. Sulla palla vagante si avventa Reed che schiaccia sulla sinistra dei pali. Sweeney non sbaglia ed è sorpasso 17-13Fallo a terra di Cardiff sotto pressione (dopo un lancio di Ghiraldini rubato). Di Bernardo (50’) calcia per il -1 ma stavolta sbaglia!Dentro Pavanello e Favaro per Van Zyl e Vosawai.Ancora fallo a terra gallese su Inannone placcato d’incontro (54’). Di Bernardo porta i suoi a cinque metri dopo fallo plateale di Hamilton (giallo?) che filtra illegalmente nel drive dei Leoni.Attacca Treviso (55’), Cardiff in fuori gioco e calcio a favore. Fallo del flanker Paterson considerato ripetuto da Vivarini : giallo.Benetton chiede mischia (56’). Doppio reset sui cinque metri a sinistra dei pali. *Meta tecnica!!!!!!!!!!! Su evidente fallo di assetto (57’) di Cardiff. Arbitro severo. Treviso passa in vantaggio e si porta a +3Errore di Dingo Williams (62’) sotto pressione. L’in avanti è gallese ma l’arbitro assegna l’introduzione a Cardiff. Escono l’estremo Tovey (63’) e l’8 Hamilton entrano Gareth Davies e YoungL’uno contro uno di Treviso tiene alla grande! Buon segnoRissa d’altri tempi al 64’ dopo che sul punto di collisione accade quasi di tutto. Qualche pugno, molti a vuoto, fischi dalle tribune. Nessuna sanzione. Scelta oculata. Bravo Vivarini!Prima linea gallese distrutta (65’). Rientra Paterson dal giallo.Fuori Budd e De Marchi, dentro Rizzo e Derbyshire (66’)*Fallo su Pavanello in rimessa laterale (e il giallo?). Calcio contro Cardiff . Di Bernardo piazza e la mette!!! Benetton 23 – Cardiff 17Ancora fallo di Cardiff a metà campo (70’). Blues scarsamente lucidi. Hanno già perso?Super drive dopo presa a due mani di Pavanello (72’) e lunga sequenza di attacco. Fallo del pilone Andrews che prende il secondo giallo.Di Bernardo sbaglia! E Treviso rimane sotto break (73’)*Cardiff maltrattato in chiusa (bene Rizzo a sinistra) e altro calcio. Piazza Di Bernardo (76’) e stavolta non sbaglia. Treviso a + 9. È fatta!   Treviso batte Cardiff per la prima volta nella storia. Bravi Leoni!! Giorgio Sbrocco  

23
marzo


Rabo Pro 12 – Treviso domina ma Cardiff resta in partita. Grande Di Bernardo! By Giorgio Sbrocco

Benetton – Cardiff Blues 13 – 10 Marcatori:12’ cp Sweeney, 15’ m. Zanni tr. Di Bernardo, 30’ m. Hewtt tr. Sweeney, 35’, 38’ cp Di BernardoArbitro: Vivarini (Padova) Piove a Monigo, e la serata sembra tutto tranne che un sabato di primavera, ma il pubblico non tradisce i Leoni di Franco Smith che inseguono il sogno fi mettere sotto i Cardiff Blues e di insediarsi al settimo posto in classifica generale.Drive gallese sula linea dei 22 da rimessa laterale (7’) e poi trasformazione al largo. Grande difesa di Treviso e Semenzato libera dalla linea di meta.Benetton dominante in chiusa (9’). Grande Cittadini a destra!*Pressione difensiva dela linea arretrata Benetton davanti ai propri 22. Qualcuno cade oltre il placcato…Vivarini (12’) decreta il calcio in mezzo ai pali. Ci prova Sweeney ed è 3-0 per Cardiff*Fantastico calci odi spostamento di Di Bernardo, Toby lo tocca e la rimessa è di Treviso a cinque metri. Due mani di Van Zyl e drive, Zanni aspetta sulla chiusa, Semenzato lo serve (15’) e il friulano non sbaglia! Dentro (dall’angolo) la conversione. Treviso avanti 7-3Si presenta Filo Paulo (17’), la seconda samoana da poco ingaggiata dai Blues schierato fra i centri. Palla persa a contatto. Da rivedere.Capolavoro Nitoglia (18’) che da ala chiusa parte da rimessa laterale e buca sul primo canale, passa la palla a Van Zyl che manca la ricezione nei pressi della linea di meta.Semenzato e Cittadini (20’ e 23’): due in avanti per colpa di un ovale-saponetta difficile da trattare.Dingo Williams (25’) usa il destro per portare Treviso nella metà campo gallese. Iannone (25’) usa il destro rasoterra sul lato sinistro del fonte d’attacco. Troppo lungo. Ma corretta la scelta.Ancora errori di controllo a contatto (26’, Iannone lanciato da rimessa veloce per le mani di Minto)*Errore difensivo di Treviso sul primo canale da rimessa laterale, il centro Hewitt entra (troppo facilmente) e schiaccia. Sorpasso di Cardiff che si porta 10-7.Possesso e territorio sono di Treviso. Ma bisogna passare all’incasso!Grande progressione di Iannone che penetra sui 22 (attacco da sinistra a destra) e incrocia con Williams all’interno. Dingo passa a Notoglia…che manc palla, meta e salva i gallesi.*Vivarini (34’) pesca il n.9 William a introdurre storto. Mischia a Treviso e fallo della prima linea di Cardiff. Calcio contro che Di Bernardo decide di piazzare. Ed è pareggio 10-10Van Zyl perde (un’altra) palla a contatto (37’)*Loamanu “tira su” una palla vagante dalla spazzatura, carica e trova un fuori gioco di Cardiff. Di Bernardo ci prova da 40 metri a destra dei pali. E fanno 13-10!   Giorgio Sbrocco  

22
marzo


Tags

Rabo Pro 12 – Ospreys a valanga nel derby, Ulster sconfitto a Edinburgo. By Giorgio Sbrocco

Senza storia il derby gallese di Swansea dove gli Ospreys hanno pesantemente battuto i Dragoni di Toby Faletau (entrato dalla panchina e in meta) sommergendo la squadra di Newport sotto il peso di 7 mete e di un dominio costante sulle operazioni.  Sopresa a Murrayfield, dove grazie a due calci dell’apertura Piers Francis  e a una meta del flanker McInaly (56’) Edinburgo si è trovato a condurre 11-3 sulla capolista Ulster (Paddy Jackson molto impreciso dalla piazzola). Al 65’ i nordirlandesi accorciano  le distanze grazie a una meta dell’ala Andrew  Trimble. Edinburgo corre ai ripari e manda in campo Visser, tenuto precauzionalmente in panchina dopo le fatiche del Sei Nazioni. Al 74' è ancora il numero 10 scozzese a firmare l'allungo decisivo e la partita dai pronostici  (tutti a favore di Ulster) più scontati della 18esima giornata si chiude con l'imprevista ma (stra)meritata vittoria degli scozzesi Rabo Pro 12 – XVIII giornata Ospreys – Newport 52-19 (pt 24-6) Edinburgo - Ulster 14-8 (pt 6-3) Giorgio Sbrocco  

22
marzo


Rabo Prob 12 - Scarlets concreti e vincenti, Zebre bene un tempo e mezzo. By Giorgio Sbrocco

Zebre – Scarlets  10 - 24 (pt 5-11) Marcatori:  13’ mnt Van  Schalkwyk, 19’, 32’ cp O.Williams, 40’ mnt L.Williams, 45' cp O.Williams, 48' m. Snyman tr. O. Williams, 52' cp O.Williams, 57' mnt VendittiArbitro: Fritzgibbons (Irl) Gialli: Shingler (74') Zebre sconfitte a Moletolo dagli Scarlets al termine di una partita giocata alla pari con il più titolato avversario che si è imposto grazie a due occasioni perfettamente sfruttate a cavallo fra la fine del primo tempo e i primi 10' del secondo. Dopo la meta non trasformata di  Van  Schalkwyk (imperioso il suo inserimento sul secondo canale) e un periodo di sostanziale equilibrio, è l’apertura (21 anni) Owen Williams a firmare al 32’ il sorpasso della formazione gallese che trova un calcio in mezzo ai pali per fallo a terra di Sole. Le Zebre perdono  Sarto e Bergamasco per infortunio, sostituiti rispettivamente da Quartaroli e Cristiano. Poco da segnalare fino allo scadere (fuori un piazzato non impossibile di Buso al 38), quando l’ala Liam Williams (difesa insufficiente di Sinoti dopo che una velleitaria ripartenza alla mano da dentro i propri 22 aveva generato un cambio di possesso davanti ai pali) segna la prima meta gallese della serata che Owen Williams non trasforma. Un fallo di assetto in chiusa concede agli Scarlets (45') un calcio che da quasi metà campo il cecchino gallese non sbaglia per il + 9 che comincia a preoccupare. Al 48' numero della seconda linea Snyman che contrattacca al largo dopo che Aguero aveva perso palla a contatto. Falcata poderosa (placcaggi solo accennati...) e ingresso trionfale nei 22 italiani per concludere sotto la traversa. Partita finita? Gajan manda in campo la panchina: Chiesa all'apertura per Buso, Manici tallonatore per Festuccia. Zebre in (grossa) difficoltà in chiusa. Owen Williams ancora a segno al 52'. Al 57' Caffini buca fra i due centri davanti ai 22, sulla rapida trasformazione a destra Venditti non ha difficoltà a schiacciare oltre la liena bianca. Nell'azione gli Scarlets perdono il flanker Edwards (testata del suo compagno Mc Cusker). La partita si alza improvvisamente di intensità e le Zebtre ci provano. Al 60' Quartaroli spreca l'ultimo passaggio al termine di un possesso lungo ed efficace che porta la formazione italiana dentro i 22 gallesi. Un drive delle Zebre da rimessa a cinque metri porta a una mischia in atacco (64') che però non porta i frutti sperati. Al 75' (Zebre in 15 contro 14)  Venditti e Benettin a un passo dalla meta sulla banierina di destra. Al 78' De Marchi viene fermato da un "mani sotto" in area di meta. Sulla successiva mischia ordinata Chiesa pasticcia incrociando con Pratichetti e l'azione sfuma. Zebre in attacco fino alla fine del recupero. Purtroppo invano. Venditti eletto Man of the Match. Giorgio Sbrocco    

Rugby Ball