30
novembre


Rabo Pro 12 – Avanti Cardiff ma Treviso ancora non c’è. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Cardiff Blues 9 - 20 Marcatori: 3’ cp Berquist, 7’ m Czekaj tr. G. Davies, 10’ cp Berquist, 14’, 17’  cp G. Davies, 22’ cp Berquist, 30’ m. Copeland tr. G. Davies Benetton: 15 Brendan Williams, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Michele Campagnaro, 12 Christian Loamanu, 11 Angelo Esposito, 10 Mat Berquist, 9 Tobias Botes, 8 Manoa Vosawai, 7 Dean Budd, 6 Alessandro Zanni, 5 Corniel Van Zyl, 4 Mark Fuser, 3 Lorenzo Cittadini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Alberto De Marchi In panchina: 16 Enrico Ceccato, 17 Michele Rizzo, 18 Ignacio Fernandez-Rouyet, 19 Robert Barbieri, 20 Marco Filippucci, 21 Alberto Sgarbi, 22 Edoardo Gori, 23 James Ambrosini Cardiff Blues: 15 Dan Fish, 14 Owen Jenkins, 13 Richard Smith, 12 Dafydd Hewitt, 11 Chris Czekaj, 10 Gareth Davies, 9 Lewis Jones, 8 Robin Copeland, 7 Ellis Jenkins, 6 Macauley Cook, 5 Filo Paulo, 4 James Down, 3 Taufa'ao Filise, 2 Rhys Williams, 1 Sam Hobbs In panchina: 16 Marc Breeze, 17 Thomas Davies, 18 Benoit Bourrust, 19 Rory Watts-Jones, 20 Luke Hamilton, 21 Thomas Young, 22 Tomos Williams, 23 Simon Humberstone Arbitro: Leo Colgan Cardiff in emergenza (la Nazionale gioca stasera con l’Australia e l’infermeria è piena) e Benetton che punta a vincere con il bonus. C’è aria di rugby spettacolo a Monigo. Sugli spalti circa 4mila spettatori. Fa freddo, non nevica e da qualche roa ha smesso di piovere. IL FILM DELLA PARTITA                                                                                                                                                                                     2’ Fallo gallese sul punto d’incontro e Berquist mette i primi 3 punti a referto  6’ Si presenta Dingo Williams: 50 metri di volata e palla a Nitoglia. Placcato e messo fuori dentro i 22 7’ Il Cardiff che non t’aspetti gela lo stadio. Palla dentro e poi al largo: in meta l’ala Czekaj, e Gareth Davies ne aggiunge 2. Blues + 4 9’ Fronzoli Benetton: sottomano a rientrare di Loamanu per Esposito davanti ai 22: in avanti 10’ Cittadini impartisce lezioni di assetto a destra. Fallo della prima linea di Cardiff, Berquist sulla linea di tiro da 38 metri. Dentro! 6-7 Cardiff 13’ Ostruzione di Van Zyl su calcio d’invio. Gareth Davies non sbaglia. Cardiff ancora a +4 17’ Si ripete l’apertura di Cardiff che porta i suoi sul + 7  22’ Piazza Berquist dopo un fuori gioco di Cardiff. Facile e dentro per il – 4 23’ Ancora Benetton in fallo sulla ricezione del calcio d’invio (Vosawai placca ma non si allontana). Gareth Davies trova la rimessa a meno di 10 metri. 25’ Pasticcio Williams-Campagnaro su tentativo di contrattacco. Benetton poco lucido 30’ Lewis Jones umilia Botes, gli ruba una palla tallonata e innesca un’azione di attacco che dopo una ventina di fasi il n.8 Copeland conclude oltre la linea. E due! Cardiff che vola a + 11 34’ Salta la caviglia sinistra di Fuser. Dentro Filippucci 38’ Benetton in difficoltà sotto pressione. Tentativo di drive ma Cardiff lo sfalda e avanza. Williams annulla e salva la situazione (!) 39’ Qualche fischio dalle gradinate 40’ Lancio Treviso sui 22 a sinistra: ultima palla del primo tempo. Tanto fumo: arrosto zero. Finisce su un in avanti di Botes. Meglio andare al caldo per un po’. Giorgio Sbrocco  

30
novembre


Rabo Pro12 – Ulster in cattedra. Zebre all’altezza. By Giorgio Sbrocco

  Zebre – Ulster 6 – 13 Marcatori: 8’ cp Garcia, 10’ cp Jackson, 15’ cp Garcia, 23’ cp Jackson, 27’ m. Cave tr. Jackson Zebre: 15 Guglielmo Palazzani, 14 Leonardo Sarto, 13 Kameli Ratuvou, 12 Gonzalo Garcia, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Tommaso Iannone, 9 Brendon Leonard, 8 Samuela Vunisa, 7 Nicola Cattina, 6 Mauro Bergamasco, 5 Marco Bortolami, 4 Quintin Geldenhuys, 3 David Ryan, 2 Tommaso D'Apice, 1 Matias Aguero. In panchina: 16 Andrea Manici, 17 Salvatore Perugini, 18 Luciano Leibson, 19 Emiliano Caffini, 20 Filippo Cristiano, 21 Alberto Chilloni, 22 Luciano Orquera, 23 Roberto Quartaroli Ulster: 15 R Andrew, 14 Andrew Trimble, 13 Darren Cave, 12 Luke Marshall, 11 Craig Gilroy, 10 Paddy Jackson, 9 Paul Marshall, 8 Roger Wilson, 7 Mike McComish, 6 Robbie Diack, 5 Dan Tuohy, 4 Neil McComb, 3 John Afoa, 2 Rob Herring, 1 Tom Court. In panchina: 16 Niall Annett, 17 Callum Black, 18 Declan Fitzpatrick, 19 Craig Joyce, 20 Sean Doyle, 21 Michael Heaney, 22 James McKinney, 23 Michael Allen Arbitro: Andrew McMenemy Cielo coperto ma non piove e non nevica su Parma e sul XXV Aprile. Tribune desolatamente vuote. Ma questa, purtroppo, non è una novità. La novità (relativa) è Iannone numero 10. Un messaggio per il ct  Jaques Brunel? Estremo gioca Palazzani per l’indisponibilità di Trevisan a ridosso del calcio d’invio. IL FILM DELLA PARTITA 8’ Fallo di assetto in chiusa del pilone sinistro Court sui 40 metri. Piazza Garcia da posizione centrale ed è 3-0 10’ Le Zebre giocano come se fosse vietato calciare. Attaccano alla mano da dentro i propri 22, Cattina isolato a terra commette tenuto. Paddy Jackson pareggia da 25 metri.4 15’ Lungo vantaggio giocato dalla Zebre, poi l’arbitro torna sul calcio e Garcia ci prova da sinistra dentro i 22 e non manca i pali. Zebre + 3 23’ Fallo di Garcia sotto i pali dopo un lungo possesso efficace dell’Ulster. Paddy Jackson firma il pareggio 27’ Grande rugby dell’ Ulster, che amministra al meglio un possesso sulla metà campo e conclude con un perfetto angolo del centro Cave che, servito da Gilroy nel canale centrale, vola fin sotto i pali. Ulster  + 7 Giorgio Sbrocco  

Test match – Clamoroso a Dublino! Giorgio Sbrocco

Tre mete dell’Irlanda (Murray, Best, Kearney) contro una di Savea scrivono 22-7 per i verdi di Brian O'Driscoll alla fine del primo tempo del Test match che conclude il Tour e la stagione dei campioni del mondo. Irlanda – Nuova Zelanda 22 – 7 Giorgio Sbrocco

24
novembre


Rabo Pro 12 – Uno/Due di Leinster ma i Leoni non mollano. Al riposo è -2. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Leinster 10 - 12 Marcatori: 13’ mnt Toqiri, 15’ m. Reid tr. Gopperth, 21’ cp Berquist, 28’ m. Nitoglia tr. Berquist Treviso: 15 Brendan Williams, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Andrea Pratichetti, 12 Christian Loamanu, 11 Angelo Esposito, 10 Mat Berquist, 9 Fabio Semenzato, 8 Marco Filippucci, 7 Dean Budd, 6 Manoa Vosawai, 5 Corniel Van Zyl, 4 Marco Fuser, 3 Ignacio Fernandez-Rouyet, 2 Franco Sbaraglini, 1 Alberto De Marchi. In panchina: 16 Enrico Ceccato, 17 Matteo Muccignat, 18 Pedro Di Santo, 19 Antonio Pavanello, 20 Filippo Giusti, 21 Alberto Sgarbi, 23 Alberto Di Bernardo  Leinster: 15 Darren Hudson, 14 Lote Tuqiri, 13 Brendan Macken, 12 Noel Reid, 11 Darragh Fanning, 10 Jimmy Gopperth, 9 John Cooney, 8 Leo Auva'a, 7 Shane Jennings, 6 Rhys Ruddock, 5 Quinn Roux, 4 Tom Denton, 3 Martin Moore, 2 Aaron Dundon, 1 Michael Bent. In panchina: 16 James Tracy, 17 Jack O'Connell, 18 Tadhg Furlong, 19 Ben Marshall, 20 Dominic Ryan, 21 Eoin Reddan, 22 Zane Kirchner 23 Collie O'Shea Arbitro: Paterson (Sco) IL FILM DELLA PARTITA 2’ Budd  in fallo sul punto d’incontro. Gopperth cerca i pali da 40 metri: PALO! 13’ Show di Toqiri: tocca tre volte la palla nell’azione che poi conclude oltre la linea vicino alla bandierina destra. Grande la penetrazione di Ruddock davanti ai pali 15’ Troppo facile! Segna il centro Reid al termine di un’azione cominciata con la palla strappata (fallosamente?) dalle mani di Williams in tentativo di contrattacco all’altezza della metà campo. Nell’occasione: super Auva’a n.8 di Leinster 21’ Placcaggio alto su Dingo Williams e Berquist piazza da posizione centrale. Dentro! Fuori Semenzato (spalla), dentro Ambrosini che va a afre il mediano di mischia. 28’ Fiammata di Williams che trova l’intervallo giusto a metà campo, perfetto sostegno di Nitoglia che rientra, si beve Reid, un altro paio di irlandesi e poi fila in meta. Splendida! Berquist da posizione angolata non sbaglia. Benetton a – 2 35’ Filippucci perfetto (bel placcaggio di Budd) su Auva’a placcato nei pressi della linea di meta e costretto al tenuto. Giorgio Sbrocco

23
novembre


Italia – Argentina avanti di 1. Allarme Italia nelle fasi statiche. By Giorgio Sbrocco

ITALIA – ARGENTINA 9  - 10 Marcatori: 5’ , 17’ cp Allan, 21’ m. Imhoff tr. Sanchez, 25’ cp Allan, 34’ cp Sanchez Italia: 15 Luke McLean, 14 Giovambattista Venditti, 13 Michele Campagnaro, 12 Gonzalo Canale, 11 Tommaso Iannone, 10 Tommaso Allan, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse, 7 Robert Barbieri, 6 Alessandro Zanni, 5 Valerio Bernabo, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Martin Castrogiovanni, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Michele Rizzo In panchina: 16 Davide Giazzon, 17 Matias Aguero, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Marco Bortolami, 20 Joshua Furno, 21 Tobias Botes, 22 Luciano Orquera, 23 Tommaso Benvenuti   Argentina: 15 Joaquín Tuculet, 14 Lucas González Amorosino, 13 Horacio Agulla, 12 Gabriel Ascárate, 11 Juan Imhoff, 10 Nicolás Sánchez, 9 Martín Landajo, 8 Benjamín Macome, 7 Julio Farías Cabello, 6 Juan Manuel Leguizamón, 5 Mariano Galarza, 4 Manuel Carizza, 3 Maximiliano Bustos, 2 Eusebio Guiñazú, 1 Marcos Ayerza In panchina: 16 Santiago Iglesias Valdez, 17 Nahuel Lobo, 18 Matías Díaz, 19 Tomás Lavanini, 20 Pablo Matera, 21 Tomás Cubelli, 22 Javier Rojas, 23 Santiago Cordero   Arbitro: Chris Pollock (NZ) Gialli - -   IL FILM DELA PARTITA 1’ Mischia Argentina dopo un in avanti azzurro su box di Landajo da calcio di invio. Pumas perfetti per assetto e conquista senza tallonaggio. 2’ Buco di Imhoff radente un punto d’incontro a metà campo  ben coperto da McLean che libera. TROPPO FACILE!! 4’ Mischia Italia, Castrogiovanni crea problemi a Ayerza e conquista un calcio. Ci prova Allan da poco meno di 40 metri a destra dei pali. Palo e dentro! Italia 3-0 7’ Gori male di piede da una rimessa vinta nei 22.  Lancio Argentina: lungo e poi fuori. Pumas nei 5 metri. Buona difesa azzurra. Castro ruba a terra!! Ma perdiamo il possesso. Lunghissima sequenza che Iannone blocca con un mark 10’ Super pedata di McLean che riporta il gioco nella metà campo argentina sui 10 metri. Lancio storto di Guinazu, mischia Italia ma assetto dominato dai Pumas. 13’ Landajo penetra nella difesa italiana. Troppo facilmente! Pick and drive in serie fino al fallo in attacco che arriva puntuale (bravo Castrogiovanni!). Ancora Allan sulla piazzola di tiro, poco più di 40 metri dai pali. Fuori a sinistra, mal calciato. 15’ Errore grave di McLean che spara fuori un punt che doveva essere si occupazione e di avanzamento. Pollock punisce un velo (involontario) argentino con un calcio. Eccessivo. 17’ Drive azzurro da rimessa laterale. Palla fuori (su vantaggio per noi), Gori a Parisse che si prende un placcatone frontale che un po’ lo innervosisce. Scintille, qualche schiaffone . L’arbitro chiama a rapporto i capitani. Calcio (già accordato) per l’Italia dall’angolo sinistro sui 30 metri. Ancora Allan ed è 6-0 L’ARGENTINA DOMINA MA I PUNTI LI FACCIAMO NOI: BUON SEGNO. SE DURA. 20’ Disastro Argentina in rimessa laterale. Guinazu da fucilazione! 21’ Parte Macome dalla base della mischia, batte Zanni e innesca l’azione che porta Imhoff al largo a schiacciare sulla bandierina sinistra. Bene Sanchez per la conversione ed è sorpasso Pumas. Italia  - 1 24’ Lancio di Ghjiraldini dentro i 22 a sinsitra. Si prova il drive, poi fuori con  Barbieri e Geldenhuys fin dentro i 5 metri. Calcio contro l’Argentina. Parisse parte ma non rispetta il punto. Allan preferisce calciare e ci riporta avanti. Italia 9-7 26’ Campagnaro spreca  un vantaggio molto favorevole dopo un in avanti argentino. Mischia per noi. Ayerza abbassa e Castro tiene. Bel duello! Reset. Rubata!!! ALLARME 28’ Argentina gioca un calcio veloce e trova una rimessa molto dentro i nostri 22 a destra. 29’ Rimessa argentina sui 22, troppo profondo McLean per allontanare decentemente. Italia ruba palla (sacking da manuale!) sul tentativo di drive.  30’ Drive Argentina da rimessa rubata in saltoma (ancora) calci contro per ostruzione (stavolta c’era) 32’ altra rimessa rubata su lancio di Ghiraldini 33’ Chip di Allan dietro la linea argentina. Controcalcio di liberazione e fallo Italia in sostegno a Campagnaro che tenta di contrattaccare dentro i propri 22. Sanchez piazza da posizione centrale ed è sorpasso Argentina: 10-9 36’ Altra rimessa rubata all’Italia. SONO GIA’ TRE: TROPPE 37’ Fallo di Ayerza a terra su Geldenhuys. Allan cerca i pali da quasi 50 metri sulla sinistra della porta: corto di poco. 38’ Calci odi rinvio con giocatori davanti al calciatore. Mischia Italia. Era un drop molto lungo ma… 39’ Ayerza crocifigge Castrogiovanni ma non basta: è calcio contro di noi su introduzione nostra.  ALTRO PESSIMO SEGNALE 40’ Guinazu penalizzato per lancio storto. Mischia Italia a tempo scaduto. Rotazione illegale dell’Argentina (boh…). A caval donato… Allan ci prova da metà campo: corto. Fine primo tempo Giorgio Sbrocco  

16
novembre


Italia – Fiji: 4 gialli in 9’ e l’Italia vola! By Giorgio Sbrocco

ITALIA – FIJI 20 - 5 Marcatori: 4’ cp Orquera, 9’ mnt Talebula, 26’ cp Orquera, 30 m. Parisse tr. Orquera, 34’ m. McLean tr. Orquera Italia: 15 Luke McLean, 14 Giovambattista Venditti, 13 Gonzalo Canale, 12 Luca Morisi, 11 Tommaso Iannone, 10 Luciano Orquera, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse, 7 Mauro Bergamasco, 6 Alessandro Zanni, 5 Valerio Bernabo, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Martin Castrogiovanni, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Michele Rizzo In panchina: 16 Davide Giazzon, 17 Matias Aguero, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Joshua Furno, 20 Manoa Vosawai, 21 Tobias Botes, 22 Tommaso Allan, 23 Michele Campagnaro Fiji: 15 Metuisela Talebula, 14 Timoci Nagusa, 13 Asaeli Tikoirotuma, 12 Nemani Nadolo, 11 Napolioni Nalaga, 10 Serenaia Bai, 9 Nemia Kenatale, 8 Sakiusa Matadigo, 7 Akapusi Qera, 6 Dominiko Waqaniburotukula, 5 Wame Lewaravu, 4 Apisai Naikatini, 3 Setefano Somoca, 2 Viliame Veikoso, 1 Jereremaia Yanuyanutawa In panchina 16 Seremaia Namaralevu, 17 Campese Ma'afu, 18 Manasa Saulo, 19 Sisa Koyamaibole, 20 Malakai Ravulo, 21 Nikola Matawalu, 22 Waisea Luveniyali, 23 Adriu Delai Arbitro: Leighton Hodges (Galles) Gialli: 20’ Qera (F), 25’ Tokoirotuna (F), 26’ Matadigo (F), 29’ Nadolo (F) Sergio Parisse e Martin Castrogiovani entrano da soli davanti a tutti. È il loro cap n. 100. L’applauso dello stadio e il nostro personale sono nient’altro che atti piacevolmente dovuti.  Niente minuto di silenzio in memoria di Raimondo D’Inzeo. Peccato IL FILM DELLA PARTITA 1’ Calcio d’invio Italia, ma attacca Fiji. Occhio ragazzi!! 2’ Bernabò vince bene la rimessa laterale e innesca un drive che frutta un calcio 2’ Drive su presa di Zanni, Iannone enttra nei 22 ma perdiamo palla sul punto d’incontro. Gioco sui loro 10 metri, palla al largo e Venditti calcia a seguire in area di meta. Annullato da Talebula. Nell’occasione: Morisi assaggia sulla propria pelle/costole come placca Nadolo. Bene!! Dannazione! Tanto bene. Davvero un impatto da ricordare. Interviene in Tmo e Hodges concede un calcio per placcaggio in ritardo. Che non c’era. Morisi prima esce e poi rientra. Piazza Orquera sui 15 a sinistra dei pali a meno di 40 metri. Dentro! 3-0 5’ Prima mischia (in avanti figiano su box di Gori). Introduzione Italia sulla metà campo a destra. Reset (Castro troppo lungo?). Calcio indiretto contro l’Italia 8’ Italia recupera e contrattacca, Orquera tenta l’offload (il terzo dopo Zanni e Parisse) ma serve un figiano al centro dei 22, Volatone e meta di Talebula in sostegno. Che mazzata! 3-5 per loro 10’ Attacca Parisse dalla chiusa ma Fiji recupera e costringe l’Italia all’in avanti. Morisi si arrende. Dentro Campagnaro al debutto. 12’ Fiji attacca da dentro i 22 e arriva fino ai 10. Contrattacco Iannone – McLean e lunga fase italiana. Fiji recupera in zona di collisione. Risolve McLean che incrocia fino all’ingresso nei 22 14’ Lancio (totalmente) sbagliato di Fiji, mani azzurre sulla palla al fondo dell’allineamento e attacco Italia verso Orquera che fissa e mette Prisse nel canale libero. Meta del capitano con sospetto di passaggio in avanti dell’apertura. Il rallenty dice: in avanti. Il Tmo: anche. Mischia Fiji a una decina di metri. 15’ A fatica ma Fiji libera in rimessa laterale. Problemi per Ghiraldini (ginoscchio). Parisse a due mani e drive. Palla persa e calciata lunga. Iannone contrattacca, placcaggio e fallo figiano a terra poco fuori dai 22.  18’ Orquera prova il calcio del sorpasso da sinistra. Fuori a destra! 20’ Placcaggio in ritardo (sgambetto) su Orquera che aveva calciato a seguire. Calcio sul punto per noi e accenno di rissa. Giallo a Qera (eccessivo), lo meritava di più Castrogiovanni (per lui in arrivo una citazione?). 22’ Bella spinta in chiusa e Prisse innesca una bella trasformazione al largo. In avanti al contatto di Campagnaro 25’ Devastante placcaggio su Gori (coraggioso sul un pallone calciato dietro la linea) del centro Tokoirotuna (alto). Tmo: giallo fiscale ma sensato. Italia per 5’ in 15 contro 13 ORA DOBBIAMO SEGNARE! 26’ Orquera lancia Venditti all’interno. Placcaggio chiaramente illegale rilevato da Hodges. Giallo a Matadigo. Fiji in 12! Oruqera mette i punti del sorpasso. Italia avanti 6-5. 28’ mischia Fiji con Nalaga flanker e un centro i seconda. Rubata! Fiji difende con soli 3 uomini sul fronte. E NON RIUSCIAMO A SEGNARE!!! Altro giallo a Nadolo. Fiji in 11. 30’ Drive da rimessa vinta e meta. Schiaccia Parisse. FINALMENTE. Orquera trasforma, Italia + 8. Fiji in 12 34’ Lungo possesso Italia che sfrutta la superiorità numerica e segna con McLean sui 5 metri di sinistra. Dentro i 2 punti extra di Orquera. Italia + 15 39’ Rimessa Italia dentro i 22 a sinistra. Niente drive, palla al largo. E Fiji recupera il possesso. UMILTA!!! SAPPIAMO FARE IL DRIVE? FACCIAMOLO!! 40’ Bai calcia in tribuna. Fine primo tempo Giorgio Sbrocco    

10
novembre


Italian league Eccellenza – I risultati del primo tempo. By Giorgio Sbrocco

Eccellenza – VI giornataCalvisano – R. Reggio 14 - 6Rovigo – Lazio 19 - 19FFOO – Petrarca 9 - 10Mogliano – Cavalieri Po 13 - 10Urc – S. Donà 6 – 17Giorgio Sbrocco  

09
novembre


Italia - Super meta azzurra. Poi è solo Australia. By Girogio Sbrocco

ITALIA – AUSTRALIA 10 – 19Marcatori:  5’ cp Di Bernardo, 13’ m. McLean tr. Di Bernardo, 16’ m. Mowen tr. Q. Cooper, 21’ m. Kuridrani tr. Q. Cooper, 31’ mnt CumminsItalia:  Mclean, Benvenuti, Morisi, Sgarbi, Sarto, Di Bernardo, Gori, Parisse, Barbieri, Zanni, Bortolami, Pavanello, Castrogiovanni, Giazzon, Rizzo In panchina: Ghiraldini, Aguero, Cittadini, Geldenhuys, Furno, Botes, Allan, Iannone Australia: Folau, Ashley-Cooper, Kuridrani, Toomua, Cummins, Cooper, Genia, Mowen, Hooper,  Simmons, Horwill, Timani, Alexander, Moore, Slipper In panchina: Fainga'a, Robinson, Kepu, Dennis, Gill, White, Leali'ifano, TomaneArbitro: Glen Jackson (NZ)Gialli: C’è uno splendido sole sull’Olimpico di Torino che si va riempiendo con regolarità nei minuti prima del calcio d’invio. Terreno in perfette condizioni, ma a testarlo saranno le prime mischie ordinate. L’ultima volta che ci si giocò sopra a rugby (con l’Argentina, ai tempi di Berbizier) finì arato in più parti. IL FILM DELLA PARTITA1’ – Di Bernardo si presenta con un buon calcio di spostamento che libera i 22 azzurri dopo ricezione su calcio di invio2’ Fallo Australia in rimessa laterale vinta a due man ida Bortolami. Calcia fuori McLean: poca roba ma il lancio è nostro4’ 12 fasi azzurre ci portano fin dentro i 22. Fallo australiano a terra. Il vantaggio con porta a niente. Di Bernardo per i pali  da posizione molto favorevole. Italia avanti 3-06’ Italia in difficoltà sul calcio d’invio lungo. McLean pasticcia a terra ed è calcio contro per tenuto. Piazza Quade Cooper sulla sinistra dei pali. Fuori sulla destra!!8’ Prima mischia. È per l’Italia fra i 10 e i nostri 22 dopo un errore di comunicazione di Gori che per fortuna si è risolto a nostro favore. Rizzo subisce Alexander ma è solo reset. Problemi a ingaggiare. Rizzo anticipa. Calcio contro di noi. L’Australia gioca veloce due volte di seguito.12’ Su calcio sbagliato di Genia a seguire Castro riconquista e apre sul alto opposto: soprannumero e miss match al largo che Benvenuti ritorna all’interno per Di Bernardo che serve a McLean la palla per la meta in mezzo ai pali. META FAN TA STI CA!!!!! Italia 10-0. Si comincia a sognare16’ Reazione rabbiosa dell’Australia. Folau semina il panico, lo fermiamo ma l’avanzamento non si ferma. Mowen schiaccia a destra dei pali ben servito da Cooper che poi firma alche il – 3A QUESTO RITMO CI AMMAZZANO!!! CONVERREBBE GIOCARE UN POCO IN CONTROLLO19’ Bel turnover (Castro+Rizzo) su calcio ritornato da Cummings nella fascia centrale. Mischia per noi. Stavolta ad anticipare è l’Australia. Giochiamo il calcio alla mano (Parisse) ma perdiamo palla in avanti e la mischia fiori da 22 è loro.21’ Rizzo soffre. L’impatto sembra non del tutto regolare ma è calcio contro di noi. Ne nasce un’altra palla al largo. Ritmo indiavolato, altro buco di Folau che, placcato, serve Kuridrani che cade in meta sulla sinistra del fronte d’attacco. Non serve il TMO: è meta e la trasformano. 14-10, sorpasso effettuato.SE ACCETTIAMO UNA PARTITA STILE FORMULA 1 CI FACCIAMO DEL MALE25’ Di Bernardo usa male il piede e regala una mischia all’ Australia sulla metà campo. In mischia ordinata ci sono superiori a sinistra.31’ Mischia per noi al centro dei nostri 22. La vinciamo e Di Bernardo spara lontano. L’Australia pasticciona in fase di conquista ma sul punto d’incontro c’è un fallo azzurro e si torna a giocare nei nostri 22. Lanciano loro. Due mani e fuori: tre fasi e Cummins vola oltre la linea per la terza meta. Quade Cooper sbaglia. Australia + 9 (parzialone 19-0!)34’ Velo dell’Australia su contrattacco di Folau (bravo Mr Jackson!). Di Bernardo ci prova ma sbaglia. NON CI VOLEVA!!37’ Una pennellata di destro di Toomua finisce oltre il touch di meta. Per fortuna! Mischia azzurra a metà campo. Castro ha qualche problema spalla/gomito38’ Scintille in prima linea dopo una storta non vista di Gori e un reset che forse era calcio…39’ Calcio per l’Italia dopo fallo a terra Wallabies. Di Bernardo piazza dalla linea dei 10 e spara ancora a lato. Pesanti questi due errori!!FINE PRIMO TEMPOGiorgio Sbrocco

25
ottobre


Rabo Pro 12 – Belle Zebre! È pareggio dopo i primi 40’. By Giorgio Sbrocco

Zebre – Scarlets 10 – 10Marcatori: 4’ cp Shingler, 14’ m. Garcia tr. Iannone, 20’ cp Iannone, 28’ m. G. Davies tr. Shingler,  Arbitro: Lacey (Irl)Arrivano gli Scarlets ma a Parma e dintorni la notizia pare interessare poco. Tante seggiole vuote sugli spalti della (splendida) Cittadella del rugby di Moletolo. In settimana abbiamo saputo che l’affluenza ai match casalinghi delle Zebre in questo primo scorci odi stagione è aumentata del 10%. Buono a sapersi. Non ce n’eravamo accorti. Forse perché il 10% di poco o niente è, purtroppo: poco niente. Partita dal pronostico chiuso, gallesi reduci da un’ottima apertura di Heineken cup in cui hanno battuto gli Harlequins a casa loro(!) e pareggiato (sciaguratamente) in casa col Racing. Andrea Cavinato ha chiesto ai suoi: difesa-difesa-difesa. E pochi “falli stupidi”.IL FILM DELLA PARTITA3’ Scarlets oltre in vantaggio con l’apertura Shingler. C’è fallo Zebre ma l’arbitro concede il vantaggio. Palla al largo e poi piazzato. Shingler non sbaglia e firma il 3-05’ Palla a due mani Zebre in rimessa laterale sui 30 metri a destra, drive e fallo dei gallesi. Iannone ci prova ma sbaglia  di poco.8’ Bortolami ruba palla in rimessa laterale nei 22 difensivi. Pessimo controllo, si salvano le Zebre ma il possesso è gallese. Perugini commette  fallo (?) in ruck, Scarlets chiedono mischia ma anticipano l’ingaggio e vengono puniti. Trevisan (mancino!) di piede non esce dai 22 12’ Lungo possesso Scarlets, perfetta (ma dispendiosa!) difesa delle Zebre davanti ai propri 22. Mischia Zebre sulla linea dei 22 a sinistra. Pack italiano battuto! Introduzione rubata.14’ Recupero Zebre (bravo Perugini!) che con Vunisa-Leonard trovano un super contrattacco che Garcia conclude in meta vicino ai pali ben servito da Iannone che poi trasforma per il provvisorio 7-316’ Shingler accusa il colpo e spara fuori il calcio d’invio. È mischia Zebre a metà campo.19’ Bella incursione sulla chiusa Leonard – Sarto che viene sospinto fuori quando è abbondantemente dentro i 22. Scarlets alla mano in difesa: fallo a terra davanti ai pali (bravo Vunisa!) e Iannone centra i pali per il 10-322’ Fuori van Schalkwyk (colpo al dorso?), al suo posto entra Cristiano25’ Pasticcio Scarlets in rimessa laterale. Leonard recupera e spara lungo ribaltando l’inerzia dell’azione. Spreca tutto Van Vuren che regala ai gallesi una mischia ordinata a metà campo.26’ Iannone sbanana un passaggio lungo per Trevisan dopo un bel recupero e concede agli Scarlets un’altra introduzione. Palla al largo e recupero (ancora!) delle Zebre28’ Sarto sbaglia le misure del calcio a seguire su tentativo di contrattacco. Riceve Phillips che fila verso i pali. Placcato, arriva il mediano di mischia Davies che conclude in mezzo ai pali. Dentro la trasformazione ed è pareggio31’ il ping pong rugby è tutto a favore degli Scarlets.33’ Placcaggio alto di Vunisa  e rimessa gallese poco dentro i 22 italiani. Storta e mischia Zebre. Rubata in tallonaggio (!) e, sugli sviluppi, fuori gioco (Bergamasco?) davanti ai pali e Shingler colpisce il palo37’ Si fa male Bergamasco (colpo al capo!) che però rimane in campoLe Zebre vanno al riposo sul 10 – 10  dopo essere stati nei 22 gallesi in tutto 45”! (Scarlets 6’35”). È un vero peccato che questa squadra non abbia un pubblico all’altezza dell’impegno che profonde e del gioco che, nonostante tutto, riesce a esprimere.Giorgio Sbrocco  

19
ottobre


Heineken cup – Il primo tempo è di Connacht. Parks infallibile eilluminato. By Giorgio Sbrocco

Zebre – Connacht 3 - 19Marcatori: 1’ cp Parks, 5’ cp Orquera, 8’ cp Parks, 30’ m. Naoupu tr. Parks, 33’, 38’ cp ParksArbitro: Ian Davies (Wal) Considerata (da tutti e non si capisce bene perché) “la partita che le Zebre possono e devono vincere”, la sfida celtica di Heineken cup fra Zebre e Connacht (sconfitto dai Saracens 17-23: non malissimo!) va in scena a Moletolo al cospetto dei soliti pochi intimi che sono convenuti sulle gradinate  del XXV Aprile per l’occasione ammantate di tonalità di grigio  che profumano di inverno emiliano.  Spicca la macchia nero-verde dei supporters irlandesi arrivati da Galway. Connacht in divisa bianco blu da Coppa, Zebre in gialloblu made in Parma. Minuto di silenzio struggente in memoria di Alberto Cigarini. Arbitro gallese debuttante in HCIL FILM DELLA PARTITA1’ Dan Parks non perdona il fallo delle Zebre in ricezione del calcio d’invio e firma il primo vantaggio5’ Bell’avanzamento delle Zebre sulla sinistra del fronte d’attacco ben dentro i 22. Lungo vantaggio concesso da Davies e poi si piazza da poco dentro i 15. Orquera non sbaglia ed è pareggio 8’ Fuori gioco Zebre su lungo possesso Connacht. Ci prova Parks da circa 30 metri ed è 6-3 Connacht13’ Poolman raccoglie al volo e sotto molta pressione il chip in area di meta di Orquera e annulla. Zebre in dominio territoriale, Connacht in perfetto equilibrio difensivo18’ Odiete perde palla a contatto dentro i 22 in attacco. Sul ribaltamento gli irlandesi trovano una rimessa laterale a cinque metri dalla meta italiana (80 metri di calcio!) 26’ fallo in attacco delle Zebre (?) che vanifica un buon possesso appena dentro i 2229’ D’Apice non rotola dopo il placcaggio  e Parks trova una rimessa a cinque a destra per i suoi. Giocata corta su Naoupu che salta, si allunga e schiaccia nonostante il placaggio di Leonard. Non sbaglia Parks. Connacht + 1033’ Miracolo di Leonard che recupera su Ronalds fuggito in aanti su palla recuperata dagli irlandesi su Odiete. L’azione prosegue e  So’oialo schiaccia  ma un piede sulla linea di un compagno nega la marcatura. Parks piazza il calcio a favore dalla line tratteggiata dei 15 di destra e non sbaglia. È 16-338’ Fallo di Bergamasco e Parks ci prova da oltre 40 metri sulla destra della porta italiana e non sbaglia! È 19-340’ a tempo scaduto Iannone “spara” un offload maldestro appena entrato nei 22 di Connacht e gli irlandesi liberano per il triplice fischio di Davies. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball