15
settembre


Aviva Premiership – Bath cent’anni dopo. Coach Burke: “Rimonta mancata”. By Giorgio Sbrocco

Festa grande al Recreation Ground (12mila spettatori) di Bath per la vittoria del XV di casa contro i campioni in carica di Leicester nel match del centenario (sett. 1913 la prima sfida fra i due club. Vinta da Leicester 19-5). Così il 20enne mediano di apertura George Ford autore di 17 punti, ex di gironata: “Non sono stato io a giocare contro Leicester, la sfida era Bath contro Leicester. Io avevo solo una gran voglia di giocare e per fortuna sono arrivato a questa partita con quattro-cinque partite in fila nelle gambe, compreso il pre campionato. Cercherò di impegnarmi al massimo in allenamento, di lavorare duramente e vedremo dove tutto ciò di porterà. È stata una partita impegnativa, nella ripresa abbiamo perso un po’ di intensità e Leicester si è fatto sotto. Ce l’aspettavamo, ma abbiamo sbagliato l’approccio all’inizio del secondo tempo. La loro condizione fisica è davvero invidiabile riescono a martellare e a tenere alto il ritmo fino all’ultimo minuto di gioco”. Gli risponde indirettamente Paul Burke, tecnico delle Tigri sconfitte: “Chiuso il primo tempo 3-21 ci siamo condannati a dover scalare una montagna. Ma siamo riusciti a reagire, a mettere in ordine un paio di cose e a tornare in partita. Sono orgoglioso di come i ragazzi hanno giocato i secondi 40’. Abbiamo creato molte azioni pericolose e messo in crisi Bath al largo. Eravamo venuti a Bath per giocare e segnare. Abbiamo realizzato 3 mete, i nostri avversari: due. Sul 20-24 avevamo la partita in pugno. Bath si limitava a calciare palloni lunghi, ero convinto che ce l’avremmo fatta a rimontare”.Giorgio Sbrocco

14
settembre


Aviva Premiership – Tigri sconfitte a Bath. Irish corsari a Worcester. By Giorgio Sbrocco

Sconfitta dei campioni di Leicester a Bath (decisivi due calci del 20enne George Ford aurore di 17 punti),successo di Exeter  sulle Vespe e impresa in  trasferta dei London Irish che al Sixways battono Worcester nelle gare del sabato del massimo campionato inglese. Domani all’Allianz Park i Saracens ricevono Gloucester nel posticipo Aviva Premiership – II giornataBath  -Leicester 27 – 20Exeter – Wasps 30 – 26Worcester – L. Irish 18 – 20Giorgio Sbrocco

13
settembre


Aviva Premiership – Northampton e Newcastle vincono in trasferta. By Giorgio Sbrocco

 Colpo grosso dei Northampton Saints che espugnano il Twickenhsam Stoop nel primo anticipo del II turno di Premiership. Decisiva la meta del centro James Wilson al 62’, unica marcatura pesante dell’incontro. Per i Quins solo due piazzati di Evans. Altro successo in trasferta quello del neopromosso Newcastle che, a Manchester, si è imposto sui Sale Sharks con il minimo scarto. A decidere l’esito della sfida il calcio di Clegg al 67’.Aviva Premiership – II giornataHarlequins – Northampton 6 – 13 (pt 3-3)Sale – Newcastle  14 – 15 (pt 11-9)Giorgio Sbrocco

13
settembre


Aviva Premeirship – Tifosi di Gloucester: soddisfatti o consolati! By Giorgio Sbrocco

Le pensano tutte! In occasione del match di domenica di Premiership fra Saracens e Gloucester all’Allianz Park di Barely (North London), l’ufficio marketing del club londinese ha messo in campo la seguente offerta rivolta a tutti gli abitanti dell’area di Gloucester (fa fede il codice postale) che abbiano acquistato o intendano acquistare il biglietto di ingresso allo stadio: all’atto della prenotazione si può esercitare l’opzione A (vince Gloucester) oppure l’opzione B (vincono i Saracens). Se si azzecca l’esito del match si ha diritto al rimborso del biglietto. Ha spiegato Federico Bertilotti (Paisà!) del servizio “Supporters Saracens: “I tifosi di Gloucester potranno festeggiare o consolarsi a seconda del risultato finale e di quale opzione abbiano scelto al momento di prenotare il loro posto allo stadio”. Anni fa una franchigia NFL (Denver?) arrivò a rimborsare il costo del biglietto a tutti quegli spettatori che, al termine della partita e indipendentemente dall’esito finale, si fossero presentati al botteghino dichiarando che la prestazione della squadra di casa non li aveva soddisfatti. “Hanno giocato male” e l’impiegato emetteva il bonifico! Tornando all’Allianz Park: per i tifosi di Gloucester che arriveranno allo stadio con l’auto (circa 170 km di viaggio) il parcheggio è offerto a (sole!) 10 sterline. Birra a 25, fish & chips a 40?Giorgio Sbrocco

11
settembre


Aviva Premeirship – Fuori alla prima giornata. Per la Tigre Tom Croft la stagione è già finita? By Giorgio Sbrocco

La fortuna è cieca ma la sf… ci vede benissimo. Scontata battutaccia? Per informazioni: chiedere a Tom Croft, colonna dell’Inghilterra (38 caps), dei B&I Lions (5) e delle Tigri di Leicester campioni in carica dalla stagione 2005. Dopo aver perso quasi un’intera stagione per problemi al collo (rientro in campo giusto in tempo per il Tour in Australia dei B&I), la forte terza linea nativa di Basingstoke (Hampshire) è ora costretta a dichiarare forfait per un brutto infortunio ai legamenti del ginocchio. Per lui, quasi sicuramente: stagione finita. Per Leicester un (grosso) problema da risolvere.Giorgio Sbrocco

11
settembre


Aviva Premeirship – I pronostici di Giacomo Bagnasco (Il Sole 24 ore). By Giorgio Sbrocco

Tocca a Giacomo Bagnasco de Il Sole 24 ore l’onere di inaugurare la serie dei pronostici della stagione 2013/2014 dell’Aviva Premeirship. Dopo la prima giornata che è servita un po’ a tutti per meglio (tentare di) comprendere i rapporti di forza all’interno del massimo campionato inglese, il collega del quotidiano confindustriale parte puntando forte su Saracens e Sale, su Bath vincente in casa contro i campioni in carica di Leicester e, per la serie: quando il gioco si fa duro solo i duri… con quel che segue: prevede il pareggio nella sfida del Sixways fra Worcester e London Irish.Premiership - II giornata (fra parentesi i punti in classifica)Harlequins – Northampton  1 (4-1) Sale – Newcastle  1 (5-0) Exeter – Wasps  2 (1-4) Worcester – L. Irish  X (2-2) Bath – Leicester  1 (4-1) Saracens – Gloucester  1 (5-0) Giorgio Sbrocco

10
settembre


Heineken Cup – In campo anche la Premiership. Riforma o ce ne andiamo! By Giorgio Sbrocco

Rimbalza sul sito della Aviva Premiership il comunicato della LNR sul futuro delle competizioni di club del rugby continentale. E produce una presa di posizione che è la fotocopia di quella delineata dalla nota delle squadre francesi. “…nonostante numerosi incontri nel corso dell’ultimo anno, l’ultimo in maggio, le discussioni (controparte Erc, ndr) non hanno portato risultati e i negoziati per un nuovo accordo sono da considerarsi conclusi” la premessa. Cui segue l’affondo: “I club inglesi e francesi hanno proposto la formazione di due nuove competizioni ognuna di 20 quadre, le cui modalità di accesso siano basate sui principi del merito e che includano squadre di tutti le sei nazioni coinvolte. Questi propositi saranno la base delle future competizioni. (…) i club inglesi chiedono pertanto alla Premiership Rugby di mettersi immediatamente in moto per dare vita a una nuova competizione già a partire dalla stagione 2014/2015 …”. Nulla che già non si sapesse. Ma detto con toni che lasciano poco spazio all’ipotesi di ulteriori trattative. A rimetterci sarà il Pro 12, che attualmente “regala” l’accesso alla HC a (quasi) tutte le partecipanti. Benetton e Zebre al capolinea? Cosa dirà la Fir? E la finale a San Siro dell’edizione 2015?Le parti si riuniranno mercoledì a Dublino. Non resta che attendere.Giorgio Sbrocco

10
settembre


Heineken cup – Francesi e inglesi alleati! Si va verso il divorzio? By Giorgio Sbrocco

Per Rugby Rama si tratta di un sensazionale coup de théâtre nella trattativa che  da un anno vede impegnati inglesi, francesi e celtici nella difficile trattativa che ha per oggetto il futuro forma t della Heineken Cup. Dopo che in settimana il padrone dei Saracens Nigel Wray, aveva avanzato l’ipotesi di una diserzione delle squadre di Premeirship dall’edizione 2015 della manifestazione, è Arrivata la reazione dei club francesi che, come un sol uomo si sono schierati al fianco dei loro colleghi d’Oltremanica. Attraverso una nota ufficiale dell’LNR si è quindi venuti a sapere che”…tenuto conto della gravità e dell’urgenza della situazione, i club di Top14 tengono a precisare che non parteciperanno ad alcuna competizione che non veda ai nastri di partenza le squadre inglesi in situazione di parità. Proprio i club hanno chiesto che la LNR assuma il compito di strutturare l’edizione 2014/2015 della Heineken cup coinvolgendo squadre inglesi e francesi  secondo un format che comprenda anche squadre di altri paesi europei”. In altre parole: francesi e inglesi insieme o non se ne fa più nulla! La mossa è stata interpretata come un tentativo di forzare la mano da parte delle due potenze continentali. All’orizzonte, secondo  i rumors che circolano a Parigi, ci sarebbe una “nuova” Coppa d’Europa con le squadre del Pro 12 invitate ma a forte “connotazione” (leggasi: sia chiaro da subito chi comanda!) franco-inglese. E se un accordo in questo senso non si trovasse? Secondo Rugby Rama: “Il rischio non è mai stato così forte”.Giorgio Sbrocco

09
settembre


Aviva Premiership – Andy Goode (Wasps): il destino di un calciatore. “Either a hero or a zero”. By Giorgio Sbrocco

Mancare la vittoria a tempo scaduto a Twickenham per un pallone calciato da posizione super angolata che invece di entrare in porta…colpisce il palo interno e torna in campo è un modo davvero poco simpatico di chiudere la prima di campionato. È quanto accaduto a Andy Goode e ai suoi London Wasps, sconfitti nel tempo londinese del rugby dagli Harlequins nel giorno del tradizionale Double header di inizio stagione. Mani nei capelli e un solo punto di bonus per le Vespe che, contro i pronosticati avversari, avevano per qualche attimo accarezzato l’idea dello storico sorpasso. “È normale che Andy (Goode, ndr) sia abbattuto e deluso” ha detto a fine gara il manager dei Wasps Dai Young. “Vorrà dire che ci farà vincere altre partite. Lui ha giocato una grande partita. Ma purtroppo questo è l’amaro destino dei calciatori. Come si dice: either a hero or a zero. La verità è che si vince o si perde insieme. Loro sono una delle quattro squadre più forti del campionato. Li abbiamo tenuti sotto pressione fino alla fine. Sono soddisfatto di come abbiam giocato”.Giorgio Sbrocco   

09
settembre


Inghilterra – Partita la Premiership donne: Richmond e Worcester in bonus. By Giorgio Sbrocco

Domenica 8 settembre si è aperta la stagione 2013/2014 del massimo campionato del rugby femminile. Vi partecipano 8 formazioni che disputeranno una stagione di 14 partite (ultima giornata il 19 febbraio). Campione i carica è il XV di Worcester che è succeduto nell’albo d’oro della manifestazione a Richmond, campione d’Inghilterra nelle tre precedenti stagioni. Quest’anno non sono previste retrocessioni. La matricola è la squadra di Aylesford (Kent) dove gioca l’ex capitana dell’Inghilterra Catherine Spencer. Sarah Hunter, attuale capitano della Nazionale e n. 8 di Lichfield (Birmingham) si è detta favorevole alla ristrutturazione del torneo. “Avremo più tempo per concentrarci sul Sei Nazioni  e arriveremo ai momenti topici della stagione con meno stress”. Nella prima giornata: Richmond e Worcester in bonus.Women’s Premiership – I giornataWasps – Lichfield 15 – 14Saracens – Bristol 5 – 5Darlington – Richmond 5 – 33Aylesford – Worcester 12 – 77Giorgio Sbrocco

Rugby Ball