27
gennaio


Italia League Eccellenza – A Mogliano il derby veneto che vale una fetta di play off. By Giorgio Sbrocco

Classifica accorciata dalla sconfitta di Prato con le Fiamme Oro e con Viadana in testa nel campionato ovale di Eccellenza che chiude oggi il girone di andata con un posticipo tutto da vedere. Allo stadio Quaggia va in scena il derby veneto fra Mogiliano (27) e Petrarca (32). Padovani decisi a prendersi quattro punti che sarebbero oro per le loro mire play off, trevigiani intenzionati a perseguire lo stesso obiettivo per la stessa speculare ragione. Equilibrio annunciato, quindi, con i padovani che puntano sulla terza linea Ansel-Holmes (debutto in campionato)-Targa e che in prima linea partono con Furia e Mercanti piloni. Mogliano risponde con Padovani apertura e Lucchese numero 9. Potrebbe essere questo (come lo fui a Prato contro i Cavalieri) il tallone d'Achille della squadra di Umberto Casellato. Che peraltro sfoggia un pacchetto che unisce ottime capacità individuali a una discreta organizzazione nelle fasi di conquista. Due gl iex nella mischia di casa: il flanker Barbini e il tallonatore (con il vizio della meta) Costa Repetto. Il campo si annuncia pesante ma non impossibile: qualche sprazzo di bel gioco potrebbe arrivare.Le formazioniMogliano: 15 Candiago Vittorio, 14 Onori, 13 Ceccato Enrico, 12 Cerioni, 11 Galon, 10 Padovani, 9 Lucchese, 8 Steyn, 7 Barbini, 6 Candiago Edoardo(cap.), 5 Pavanello, 4 Swanepoel, 3 Ravalle, 2 Costa Repetto, 1 Ceccato Andrea A disp.: 16 Ceneda, 17 Gianesini, 18 Naka, 19 Maso, 20 Orlando, 21 Endrizzi, 22 Benvenuti, 23 Boni/GuarducciPetrarca: 15 Bortolussi, 14 Morsellino, 13 Favaro, 12 Chillon, 11 Innocenti, 10 Menniti-Ippolito, 9 Travagli, 8 Ansell, 7 Holmes, 6 Targa, 5 Mathers, 4 Tveraga, 3 Mercanti, 2 Gega, 1 Furia. A disp.: 16 Caporello, 17 Damiano, 18 D'Agostino, 19 Giusti, 20 Sarto, 21 Billot, 22 Sanchez, 23 Bellini.Giorgio Sbrocco

16
gennaio


Tags

Eccellenza – Il sudafricano Tyrone Holmes al Petrarca. Gioca 6 ma anche 8 By Giorgio Sbrocco

 Tutti si aspettavano un pilone o una seconda linea, invece è una terza linea il nuovo acquisto del Petrarca Padova del presidente Enrico Toffano, quarto nel campionato di Eccellenza e in corsa per un posto nei play off scudetto. Si chiama Tyrone Holmes ha 27 anni (187, 104) originario di Johannesburg, gioca flanker sul lato chiuso e numero 8, nelle ultime stagioni ha fatto parte della squadra di Western Province (9 caps e 2 mete nel 2012, anno in cui vinse  la Vodacome Cup), dei Griquas, e della Nazionale sudafricana di rugby a 7, partecipando nel 2012 anche al Super 15 con gli Stormers. Per lui anche un'esperienza in Francia a Colomiers (seconda divisione). “L'idea era quella di dare la possibilità agli allenatori di far riposare qualche giocatore di quel ruolo alle prese con acciacchi vari”, spiega il ds del Petrarca Corrado Covi, “e di aggiungere un po' di esperienza e di potenza fisica. Per le sue qualità, Tyrone ci sembra il tipo di giocatore adatto a far crescere e maturare i giovani della rosa"Giorgio Sbrocco

07
dicembre


Trofeo Eccellenza – La rivincita Petrarca-Crociati a Padova. By Giorgio Sbrocco

Scherzi del calendario: a sette giorni dal match valido per l'ottavo turno del campionato di Eccellenza (vinto dai veneti 15-6), Petrarca e Crociati Parma si sfidano (a campi invertiti) a Padova per il terzo turno del Torneo di Eccellenza. "Una partita che vogliamo vincere per continuare il nostro cammino verso le fasi finali del Trofeo Eccellenza", spiega il tecnico dei bianconeri Andrea Moretti. Nel XV emiliano: in campo dal primo minuto Violi all'apertura, reduce dall’infortunio patito più di un mese fa a Viadana, pronto a giocare all’apertura con Michel mediano di mischia, Gennari all’ala e il ritorno di Pedrazzani in seconda linea. Spazio anche a Ferraris , Singh e Giovanelli.Petrarca: Bellini, Favaro, Chillon, Bettin, Faggiotto, Favaretto, Francescato, Sarto, Ghiraldini, Bezzati (cap.), Tveraga, Berton, D'Agostino, Mercanti, Furia. In panchina: Novak, Gega, Caporello, Giusti, Targa, Billot, Menniti-Ippolito, Innocenti. Crociati: Ferrini  Albertini Magri CasaliniGennari Violi, Michel, Giovanelli, Rimpelli, Ferraris, Lemkus, Pedrazzani, Singh, Silvestri, Goegan. In panchina: Manghi, Grassotti, Dell'Acqua, Sciacca, Zucconi, Alberghini, En Naour, Ferrari.Giorgio Sbrocco

10
novembre


Eccellenza – Fiamme e Petrarca vincono gli anticipi. Veneti al primo posto in attesa di Viadana-San Donà. By Giorgio Sbrocco

Due successi esterni negli anticipi della sesta giornata del campionato di Eccellenza andati in scena oggi. Il Petrarca di Andrea Moretti soffre, non centra il bonus ma espugna il campo della Lazio (in bonus difensivo) e si porta al comando provvisorio della classifica (27 punti) davanti a Viadana che domani sarà impegnato in trasferta a San Donà di Piave. In coda successo fondamentale delle Fiamme Oro di Pasquale Presutti che si impongono al Fattori sull’Aquila grazie a due calci di Benetti nei minuti finali della partita. Fiamme a quota 10 e salvezza (virtualmente) assicurata. Per i neroverdi: buio pesto e panchina di Lorenzetti in pericolo. Eccellenza – VI giornataLazio – Petrarca 19-25L’Aquila – Fiamme Oro 13-15 Giorgio Sbrocco

16
ottobre


Amlin cup – C'è anche l'ex petrarchino Koyamaibole fra i cattivi del primo turno. L'accusa è: morso a un avversario. By Giorgio Sbrocco

A Padova i tifosi del Petrarca ne serbano un ricordo indelebile. Quello di un giocatore tecnicamente e fisicamente fortissimo ma, sopra ogni cosa:generoso, leale e corretto. Chissà cosa penseranno nel venir a sapere che l'ex numero 8 della formazione bianconera, ora in Francia nel Bordeaux, è fra i giocatori citati davanti alla commissione di disciplina della Amlin cup per fatti avvenuti nel corso del primo turno della competizione continentale. Sisa Koyamaibole, per tutti Sisa per ovvie ragioni di pronuncia, quello che quando segnava una meta si faceva il segno della croce e salutava “qualcuno lassù in cielo”, comparirà infatti davanti ai giudici del torneo con in capo un'accusa di una gravità inaudita: aver morso Declan Danaher dei London Irish nel corso della partita di sabato”. Se riconosciuto colpevole rischia di dover chiudere anzitempo la stagione sportiva. E forse anche la carriera.Giorgio Sbrocco

13
ottobre


Trofeo Eccellenza - Bellini estremo, Bettin e Favaro ali con Favaretto 10 nel Petrarca baby a San Donà. By Giorgio Sbrocco

 Derby veneto (dirigerà Rizzo di Ferrara) doman iin riva al Piave fra il San Donà di Jason Wright neo promosso e il Petrarca. Andrea Moretti, allenatore dei bianconeri: “Ogni partita e ogni settimana per noi devono servire per migliorare, per correggere le cose che non hanno funzionato la settimana prima, indipendentemente si tratti del Trofeo Eccellenza, del campionato o di un'amichevole. Per noi è sempre un momento importante di verifica dell'atteggiamento e della tecnica. Un'occasione per chi ha giocato meno, che non deve perderla, e mettere in difficoltà staff e compagni, alimentando una sana concorrenza  all'interno. Petrarca: Bellini, Favaro, Ziegler, Bertetti, Bettin, Favaretto, Francescato, Sarto, Ghiraldini, Bezzati (C), Mathers, Berton, D'Agostino, Gega, Mercanti. In panchina: Caporello, Novak, Leso, Giusti, Conforti, Travagli, Faggiotto, Sanchez Giorgio Sbrocco        

07
ottobre


Eccellenza – Il Petrarca vince il derby n. 149. Il Rovigo, troppo brutto per essere vero, perde anche Mahoney per squalifica. By Giorgio Sbrocco

Petrarca – Rovigo 33 - 9 (pt 13-6) Marcatori: 4’ cp Menniti, 7’ cp Basson, 10’ m. Innocenti tr.Menniti, 23’ cp Menniti, 34’, m 43’ cp Basson, 46’, 60’ cp Menniti, 63’ m. Innocenti tr.Menniti,  32’ m. Bellini tr. MennitiArbitro: Mancini (Rm)Gialli: 50’ Novak  (P), 60’ Mahoney (R) Rossi: Mahoney (80’) Quando si dice: male fino in fondo! Rovigo perde nettamente il derby con Padova n.149 allo stadio Plebiscito e, per almeno un paio di settimane, dovrà fare a meno del suo capitano neozelandese Mahoney. Colpevole, a tempo scaduto, di un fallo (placcaggio illegale) figlio solo della totale assenza di lucidità e di quantità industriali di frustrazione. Senza Gerber (sostituito da Ceglie), con Bacchetti in panchina e con Wilson in versione numero 9 più lento del mondo, Rovigo manca (Basson e Duca) quattro calci che avrebbero potuto dire qualcosa sull’esito finale della partita, perde 3-0 il parziale delle (propria) superiorità numerica (giallo al pilone Novak) e 0-14 quello della superiorità padovana (Mahoney al 60’). Poco altro da dire su un derby che ha detto della complessiva pochezza dei rossoblu e della discreta consistenza della mischia del Petrarca. Oltre che del piede fatato di Menniti. Cacio sui maccheroni, dopo due belle segnature di Lorenzo Innocenti (Man of the Match, nella foto di Elena Barbini il tutffo in mezzo ai pali della sua prima segnatura) anche quella del debuttante (18 anni) Mattia Bellini, che schiaccia vicino alla bandierina perfettamente servito sulla parte chiusa. In classifica generale Petrarca si porta a quota 13, a una lunghezza da Calvisano e a due dalla coppia di testa Prato-Viadana. Giorgio Sbrocco      

05
ottobre


Eccellenza: Il derby di Padova si deciderà in prima linea? Rovigo con Ceglie al posto di Gerber. By Giorgio Sbrocco

Rovigo senza il suo (nuovo) pilone destro Gerber, Petrarca in formazione tipo con la coppia Ziegler-Sanchez centri e Ansell numero 8 nel derby dei derby n.149 che andrà in scena domenica allo stadio del Plebiscito (diretta Raisport ore 15) e che ripropone, a due anni dalla (non pronosticata) vittoria tricolore dei padovani al Battaglini e al pareggio”assassino” che al termine della stagione regolare 2011/20102 estromise il Petrarca dai play off proprio a favore dei rossoblu polesani, l'antica e mai sopita rivalità fra due rivali storiche della palla ovale italiana. A destra della prima linea di Rovigo il tecnico Polla Roux ha schierato il veneziano (scuola San Donà) Ceglie, insieme con il neozelandese Mahoney e Quaglio. In panchina l'ex bianconero gatto. Queste le formazioni annunciatePetrarca: Innocenti, Bortolussi, Ziegler, Sanchez, Morsellino, Menniti-Ippolito, Travagli, Ansell, Targa, Conforti, Mathers, Tveraga, Leso, Gega, Novak. In panchina.: Caporello, Damiano, Giusti, Sarto, Francescato, Bertetti, Favaretto. Rovigo: Basson; Lubian L., Menon, Pedrazzi, Bacchetti; Duca, Wilson; Ferro, De Marchi, Persico; Jones, Tumiati; Ceglie, Mahoney, QuaglioIn panchina: Gatto, Lombardi, Gaeta C., Pierini, Ciochina, Calabrese, Lenarduzzi, ZorziGiorgio Sbrocco

22
settembre


Eccellenza – Impresa del Viadana. Petrarca, Lazio e Prato in bonus. By Giorgio Sbrocco

Gran colpo in trasferta del Viadana che si è imposto allo stadio Quaggia sul pronosticato Mogliano nel big match della prima giornata del campionato di Eccellenza riuscendo a centrare anche il punto di bonus (cosa che pochissimi riusciranno a fare in casa del XV di Casellato e Properzi). Larghe vittorie interne di Petrarca su Reggio (apparso davvero lontano da un grado accettabile di efficienza), de Cavalieri Prato sulla matricola San Donà  e della Lazio su L'Aquila. Rovigo (senza bonus) si è imposta a Moletolo sui Crociati. Domani posticipo dal San Michele (diretta Raisport ore 15) fra Cammi Calvisano e Fiamme Oro con il pronstico tutto per i bresciani di coach Andrea Cavinato. Nella foto di Elena Barbini l'ala del Petrarca Morsellino, in meta contro Reggio nel match vinto dai bianconeri a Padova. Risultati I giornata Mogliano – Viadana 11 - 26Petrarca – R.Reggio 45 - 3Lazio – L'Aquila 42 - 12Prato – San Donà 32 - 13Crociati Pr – Rovigo 12 – 24Calvisano – Fiamme Oro (domani ore 15) Classifica - Viadana, Lazio, Petrarca , Prato 5;  Cz Rovigo  4;  Mogliano, L’Aquila , R.Reggio,   Crociati Pr, San Donà, *Cammi Calvisano e *Fiamme Oro Roma punti 0.*una partita in meno. Giorgio Sbrocco

09
settembre


Eccellenza – Al Petrarca il trofeo Pedrini. Battuto Rovigo in finale. San Donà al terzo posto. By Giorgio Sbrocco

  Vincendo la finale contro gli eterni rivali della CZ Rovigo, il Petrarca (nella foto il mediano diapertura Sanchez) di Andrea Moretti si è aggiudicato l’edizione 2012 del trofeo Omar Pedrini che annualmente si disputa a Badia Polesine (Ro). I bianconeri sono approdati alla finale dopo aver battuto nel girone di qualificazione San Donà, matricola dell’Eccellenza ovale e i concittadini del Cus Padova di Oscar Collodo, neopromossi in serie A2. Nell’altro girone Rovigo ha dominato il lotto delle concorrenti battendo i padroni di casa del Badia (A2) e l’Rfc Romagna di Franceso Urbani (A1). Decisive nella finalissima le mete (che per regolamento non sono state trasformate) di Hansel e Bortolussi. Questo il resoconto della manifestazione VI trofeo Omar Pedrini – Badia P. (Rovigo) Classifica finale 1) Petrarca2) Rovigo3) San Donà4) Romagna5) Badia6) Cus Padova Risultati partite: Girone 1Rovigo – Badia 15-5Romagna – Badia 15-0Rovigo – Romagna 5-0 Girone 2Petrarca - San Donà 20-5Petrarca - Cus Padova 10-0Cus Padova – San Donà 0-5 Finale 5-6 PostoBadia – Cus Padova 15-5 Finale 3-4 PostoSan Donà – Romagna 15-10 Finale 1-2 PostoPetrarca - Rovigo 10-0 Giorgio Sbrocco        

Rugby Ball