02
settembre


Top 14 – Marc Delpoux (Perpignano) in versione Gott mit uns: “Gli déi del rugby sono con noi!”. By Giorgio Sbrocco

Terza sconfitta consecutiva per Perpignano. Stavolta in casa di Clermont, una delle favorite nella corsa al titolo. Il punteggio finale (53-31) dice di due squadre disposte a giocare ogni pallone e con una grande disponibilità a dare continuità all’azione avanzante. Marc Delpoux, pur nella delusione della sconfitta, nel ricostruire gli eventi del sabato per i taccuini della stampa francese trova importanti aspetti positivi nella prestazione dei suoi uomini: “Ci è stato fatale il primo quarto d’ora che, paradossalmente, ci ha reso più forti e consapevoli dei nostri mezzi (infortuni dei due piloni destri Mas e Pulu in sequenza e mischie no contest, ndr). La mia soddisfazione è tutta nelle quattro mete che abbiamo segnato in inferiorità numerica. Sono fiero di quanto ho visto. Si è vista un’anima in campo, quella della nostra squadra, unita a un progetto di gioco nel quale i giocatori si sono ben inseriti. Lo spogliatoio non è abbattuto ma sta prendendo coscienza che gli dei del rugby sono, malgrado tutto, con noi. E che Perpignano può tornare a essere molto competitivo”.Giorgio Sbrocco

31
agosto


To p14 – Il “nuovo” Perpignano di Delpoux non convince. E Clermont non perde in casa dal 2009! By Giorgio Sbrocco

Cosa succede agli equilibri interni di una squadra quando i cambiamenti (radicali) della linea tecnica e del piano di gioco imposti dall'allenatore non danno i risultati sperati? Saltano. Con esiti non sempre prevedibili, spesso infausti. Prima o poi. Ed è proprio sul “quando” che tifosi e osservatori di Perpignano si stanno interrogando in questi giorni. Dopo “due sconfitte due” nelle prime due giornate e alla vigilia di una trasferta difficile (eufemismo) a Clermont. “Marc Delpoux è arrivato con la volontà di realizzare un progetto di gioco diverso rispetto al passato, fatto di tanta circolazione e velocità” ha spiegato la tera linea dell'Usap  Bertrand Guiry sul sito del club catalano. “Noi tutti crediamo nella validità di una tale impostazione e cercheremo di renderla operativa sul campo al più preso possibile. Si tratta, in sintesi, di produrre numeri elevati di fasi di gioco e di conservare il pallone per controllare la partita”. Consapevole che andare a fare punti in casa di Clermont (che non perde al Michelin dal novembre 2009!) non è impresa facilmente realizzabile,  Guiry però indica la strada da percorrere, almeno per provarci: “A Bordeaux abbiamo sprecato molto nei pressi della linea di meta. Un errore che se vogliamo battere Clermont non dobbiamo ripetere. Anche perché sabato, di occasioni da meta, di sicuro non ne avremo tantissime!”.Giorgio Sbrocco

26
agosto


Top 14 – Delpoux (Perpignano) dopo due sconfitte: “Almeno con Tolone ci avevamo provato…”. By Giorgio Sbrocco

Nessuna polemica e nessuna recriminazione, stavolta, da parte di Marc Delpoux, allenatore di Perpignano, all’indomani della sconfitta di Bordeaux (22-26), la seconda consecutiva dall’inizio del Top 14. “Troppa imprecisione in rimessa laterale, troppi in avanti, troppi errori stupidi. Una miscela che, soprattutto in trasferta, ti porta a perdere” il suo primo commento all’indomani del match. “Dopo  Tolone (sconfitta al debutto stagionale, ndr) non ero eccessivamente preoccupato. Avevo visto i miei fare ciò che mi aspettavo da loro e l’avversario ci è stato certamente superiore. Sotto pressione e in difficoltà - precisa Delpoux – una soluzione l’avevamo trovata. Stavolta (con Bordeaux, ndr): no! Non siam ostati capaci di capire cosa occorreva fare in campo”. E sabato: trasferta a Clermont!Giorgio Sbrocco

21
agosto


Top 14 – Usap e Delpoux perdono l’estremo Guitoune per sei mesi. By Giorgio Sbrocco

Pessimo avvio di stagione per il neo acquisto di Perpignano Sofiane Guitoune prelevato da Albi (ProD2) e subito fatto debuttare nella giornata di apertura del campionato contro Tolone nel ruolo di estremo (al posto del transfuga Porical). Per lui: lesione del legamento crociato del ginocchio, intervento ricostruttivo entro un paio di settimane e assenza dal terreno di gioco stimata in almeno 6 mesi. Brutta tegola davvero per la formazione di Marc Delpoux e Patrick Arlettaz che nell’anticipo del secondo turno in programma venerdì sera sarà impegnata in trasferta a Bordeaux . Due gli estremi di ruolo disponibili nella rosa: il 25enne Joffrey Michel (3 presenze in Top 14 l’anno scorso) e il giovanissimo  (19 anni) Quentin Pilet, alla sua prima stagione  fra i pro. Molto probabile il ricorso al mercato alla ricerca di un valido sostituto da ingaggiare con la formula del joker medical.Giorgio Sbrocco  

Rugby Ball