04
settembre


Pro 12 – Giovedì a Edimburgo “processo” a Ian Evans (Ospreys) espulso venerdì a Treviso. By Giorgio Sbrocco

Giovedì pomeriggio a Edimburgo è stata fissata l’udienza del procedimento disciplinare a carico della seconda linea degli Ospreys Ian Evans, espulso (doppio giallo per fallo sul punto d’incontro e per placcaggio illegale) dall’arbitro irlandese John Lacey  nel corso del primo tempom di Benetton – Ospreys giocata venerdì a Treviso e vinta dai Leoni di Franco Smith (12-6). La commissione che giudicherà il giocatore gallese sarà composta dagli scozzesi John Kirk (presidente), Paul Minto e dall’irlandese  Barry O’Driscoll .Giorgio Sbrocco  

Pro 12 - Treviso soffre, rischia ma non molla. Battuti gli Ospreys! By Giorgio Sbrocco

Benetton – Ospreys  12 - 6Marcatori: 7’, 11’ , 13’ cp Butron, 19’ cp Biggar, 31’ cp Burton, 47’ cp BiggarGialli: 9’, 30’  Evans (O), 61’ Budd (B) Fiammata  Ospreys in avvio di ripresa ma Treviso c’è e non concede campo. Jonathan Thomas  (43’) attacca dalla base di una mischia ordinata, la sua incursione genera un lungo possesso che Treviso interrompe con un fallo in zona di collisione. Biggar piazza (44’) ma non è la sua serata e il pallone passa “largo” sul palo esterno. Grande Fussell  (46) che raccoglie al volo un box del suo mediano di mischia lungo l’out destro. L’azione sfoga sul fronte allargato e Biggar trova un altro calcio, stavolta da sinistra ma sempre sui 22 (47’) e stavolta non manca il – 6. Splendida dimostrazione di organizzazione difensiva dei gallesi che (49’) respingono un lungo tentativo di avanzamento di Treviso all’altezza dei 22 e dalla successiva mischia ottengono un calcio a favore per entrata anticipata. Beck plana oltre la linea bianca al termine di una tambureggiante azione gallese iniziata da un errore iniziale di Burton (presa al volo). Lacey chiede lumi al Tmo: non è meta. Mischia ai 5 per gli ospiti. Che provano due volte ad andare al largo ma il placcaggio –recupero di Favaro (55’) davanti ai pali su Bishop non perdona. Dentro la panchina di Treviso al 58’. Un fallo in attacco di Rizzo (60’) sui 22 davanti ai pali regala agli Ospreys una rimessa sui 10 di attacco. Poi ci pensa il neozelandese Budd, appena entrato, a ristabilire la parità in campo (placcaggio alto su Fussell) al 61’. Giallo severo assai, ma non inventato. Al 63’ Biggar ci prova da 35 metri a sinistra dei pali, ma anche stavolta il suo destro non lo assiste. Al 65’ entra Semenzato per McLean. Gori va all’ala. Assetto illegale della prima linea biancoverde al 66’ e Ospreys in rimessa esattamente sui 22 di Treviso. Ne segue una mischia sulla destra dei pali da cui Thomas e Beck confezionano una penetrazione che porta la palla sul terzo canale per una meta 70.’) che pare fatta. Ma l’ultimo passaggio di Fussell a Dirksen è davvero…poca cosa e Treviso è salvo. Si continua a giocare nei 22 Benetton. Treviso ne esce con il piede di Burton cu punizione. Al 71’ rientra Budd con Derbyshire (per Favaro migliore in campo) e si gioca in 15 contro 14. Biggar bombarda da metà campo ma Burton si salva in salto. Sbaraglini sbaglia il lancio, attacco furibondo delle maglie nere ma, anche stavolta (75’) , Treviso è maestro nel recupero e con Rizzo sbroglia la situazione. Il pilone padovano si ripete un minuto dopo ma l’azione non è adeguatamente sostenuta dai compagni. Al 78’ il direttore di gara  concede una punizione (fallo a terra) ai gallesi, che da metà campo sparano dentro i 22. Sulla conquista a due mani Treviso è ancora colto i fallo. La partita si decide (80’) su rimessa a 5 metri: palla agli Ospreys che per due interminabili minuti provano a sfondare il muro biancoverde. Che però non cede. E alla fine è trionfo Benetton che con grande sofferenza e rischiando (forse) più del dovuto, esce dal campo fra gli applausi e può mettere in bacheca una storica vittoria con i campioni in carica. Sugli altri campiNewport – Zebre 37-6Ulster – Glasgow 18 – 10 Giorgio Sbrocco    

30
agosto


Pro 12 – È Biggar – Foutali’i la mediana Ospreys a Treviso. By Giorgio Sbrocco

Assenti Ryan Jones e Justine Tupuric negli Ospreys che domani cominceranno la stagione celtica  a Monigo contro la Benetton (ore 20, diretta su Sportitalia). In mediana coach Steve Tandy si affida alla coppia Biggar – Foutali’i, con la maglia numero 8 sulle spalle di Jonathan Thomas  e capitan Alun Wyn Jones in seconda linea. 15 Richard Fussell 14 Hanno Dirksen 13 Andrew Bishop 12 Ashley Beck 11 Tom Isaacs 10 Dan Biggar 9 Kahn Fotuali'i 8 Jonathan Thomas 7 Sam Lewis 6 James King 5 Ian Evans 4 Alun Wyn Jones (cap.) 3 Aaron Jarvis 2 Richard Hibbard 1 Ryan Bevington. In panchina: 16 Scott Baldwin 17 Duncan Jones 18 Joe Rees 19 Joe Bearman 20 Morgan Allen 21 Rhys Webb 22 Matthew Morgan 23 Tom Grabham. Giorgio Sbrocco

27
agosto


Pro 12 - Kahn Fotuali’i (Ospreys): “Contro la Benetton sarà dura”. By Giorgio Sbrocco

Concorrenza in vista per la maglia numero 9 degli Ospreys, campioni Pro 12 in carica e prossimi avversari della Benetton Treviso nel match di apertura della stagione celtica venerdì 31 a Treviso. A minacciare la titolarità del ruolo, finora saldamente sulle spalle del nazionale gallese Rhys Webb, c'è il samoano Kahn Fotuali’i , giunto l'anno scorso dai Crusaders e titolare nella semifinale contro Ulster. Pronto a giocarsi il posto in squadra e in qualche maniera esaltato dall'imminente “battaglia”, il numero 9 nativo di Auckland  ha dichiarato: “Avere due giocatori che combattono per avere il posto in squadra è un bene per tutta la squadra e ai diretti interessati. Webb è un giocatore di grande qualità, anche se diverso da me come impostazione e interpretazione del ruolo. Cercherò di dare il massimo in ogni circostanza e di metter gli pressione. Lui farà la stessa cosa nei miei confronti, ne sono certo”. Uno sguardo alle amichevoli pre campionato e al Pro 12 che sta per iniziare: “Abbiamo perso con Clermont e Bath, e soprattutto contro gli inglesi abbiamo giocato davvero male. Succede, quando si provano cose nuove con nuovi compagni. Da allora, però, siamo cresciuti come gruppo e come livello di forma fisica. Ci attende un debutto molto impegnati a Treviso. Una squadra che ha cambiato poco ma che si è molto rinforzata. Io l'anno scorso ci ho giocato in HC e ricordo che abbiamo rischiato di perdere. Solo un calcio di Matthew Morgan ci ha consentito di pareggiare”. Quanto al piano di gioco: “Cercheremo di muovere un po'di più la palla e di usare con intelligenza il gioco al piede”.Giorgio Sbrocco

Pro 12 – Ryan Jones (Ospreys) dovrà essere operato. Non ci sarà contro la Benetton. By Giorgio Sbrocco

Brutte notizie per gli Ospreys, campioni in carica del Prov12, che alla vigilia del debutto stagionale nel torneo celtico in programma a Treviso contro la Benetton di Franco Smith, devono rinunciare a uno dei punti di riferimento della loro fortissima mischia. È di oggi la notizia che la terza linea Ryan Jones (31 anni, 28 volte capitano del Galles, membro del ristretto ed esclusivo club dei giocatori gallesi che in carriera hanno vinto tre volte il Grande Slam) dovrà essere sottoposta a intervento chirurgico dopo l’aggravarsi, in allenamento,  del vecchio infortunio al ginocchio. “In considerazione del fatto che ci troviamo nella parte iniziale della stagione, e sula base delle risultanze delle valutazioni mediche eseguire dai nostri sanitari. Abbiamo convenuto che l’intervento sia la soluzione migliore per Ryan” ha dichiarato Chris Towers , il responsabile del servizio di fisioterapia della franchigia Gallese. La prognosi parla, al momento, di sei settimane di assenza dai campi di gioco.Giorgio Sbrocco

11
agosto


Top 14 – Dominio delle squadre francesi nelle amichevoli del venerdì. By Giorgio Sbrocco

Secco 3-0 nelle amichevoli internazionali del venerdì a favore delle formazioni di Top 14 opposte a quelle del Pro12 celtico. Clermont ha nettamente superato gli Ospreys gallesi campioni di Pro 12 in carica e lo stesso hanno fatto La Rochelle con Munster e Biarritz sui Newport Dragons. Nel match fra connazionali vinto da Perpignano su Montpellier, da registrare la frattura ala mano riportata dalla seconda linea Taofifenua che dovrà essere sottoposto a intervento chirurgico. Questi i risultati della serata:Perpignano – Montpellier 26-7Clermont – Ospreys 49-25La Rochelle – Munster 31 -7Biarritiz – Newport Dragons 40-3 Giorgio Sbrocco

Pro 12 – Stasera a Issoire c’è Clermont-Ospreys. Cotter rischia la coppia Stanley-Fofana centri. By Giorgio Sbrocco

Tom Isaacs suona la carica a poche ore dal calcio d’invio della sfida fra Ospreys e Clermont che si disputerà stasera (20 italiane) a Issoire. Il 25enne mediano di mischia della formazione gallese, campione in carica del Pro12 celtico, non ha dubbi: “Sarà una gara molto difficile per noi. L’occasione per operare una prima valutazione sugli effetti del lavoro svolto in questa settimana di raduno in Francia, nel corso del quale siamo molto cresciuti quanto a coesione del gruppo e abbiamo lavorato con grande intensità”. Sul fronte francese, coach Vern Cotter conferma l’importanza del match e annuncia la presenza in campo dal primo minuto per la prima volta di Benson Stanley e Wesley Fofana a formare la coppia di centri. Parra- Skrela la mediana.Questa la formazione annunciata di Clermont: Byrne; Sivivatu, Fofana, Stanley, Buttin; (o) Skrela, (m) Parra; Bardy, Chouly, Lapandry; Pierre, Cudmore; Kotze, Kayser, Debaty. In panchina: Cabello, Chaume, Hines, Vermeulen, Radosavljevic, James, Nakaitaci, Zirakashvili.Giorgio Sbrocco  

09
agosto


Pro 12 – Sarà Sportitalia da Treviso per Benetton-Ospreys a inaugurare il programma TV del campionato celtico. By Giorgio Sbrocco

Sarà Sportitalia il prossimo 31 agosto da Treviso in occasione di Benetton – Ospreys la prima rete televisiva a trasmettere in diretta e in chiaro un match della stagione 2012/2013 di Pro 12. In tutto saranno 8 le televisioni che garantiranno la copertura del torneo. Oltre a Sportitalia: BBC per l’Irlanda del Nord, RTE e TG4 in Irlanda, BBC e ALBA in Scozia, BBC Wales e S4C in Galles. È stato da poco confermato il programma di copertura delle prime 13 giornate di gara (primi giorni di gennaio 2013), con 78 partite che verranno prodotte e teletrasmesse, 65 delle quali in chiaro. Oltre alla partita di Monigo, il programma TV della prima giornata prevede: Scarlets-Leinster (S4C) e Edimburgo-Munster (BBC – ALBA).Giorgio Sbrocco

Heineken cup: Tre francesi, due inglesi, due irlandesi e una gallese ai quarti. Sostiene Sean Holley. By Giorgio Sbrocco

 L’ex tecnico degli Ospreys Sean Holley ha messo nero su bianco (The Rugby paper) la sua analisi e, soprattutto, il suo pronostico  sulla prossima edizione della Heineken cup, la Champions league della palla ovale. Una competizione che, grazie all’eccellenza della cifra tecnica espressa e all’estremo equilibrio che da anni la contraddistingue ha conquistato un posto fra le grandi disfide ovali del pianeta. Una competizione, fanno notare i “non amici” di Sean Holley, che gli è costata il posto sulla panchina della squadra gallese dopo nove stagioni e tre Celtic vinte (oltre a una Anglo-Welsh) all’indomani del 36-5 subìto a Biarritiz nel match che avrebbe potuto qualificare gli Ospreys ai quarti di finale. Quanto all’edizione 2012/2013, la previsione più fuori dal coro riguarda i vice campioni d’Inghilterra dei Leicester Tigers che, secondo Holley, non passeranno la fase a gironi. Quella più in linea con il parere degli "esperti" riguarda Edimburgo che, secondo il coach galelse, non ripeterà l'exploiti delal passata stagione che lo portò in semifinale dopo aver eliminato Tolosa nei quarti. Procedendo con ordine.Pool 1 -  Saracens al primo posto, seguito da Munster che però non si passerà il turno come miglior secondo. Due i giocatori da tenere sotto attenta osservazione: Schalk Britz (Saracens) e Petere O’Mahonney (Munster) Pool 2 (il girone della Benetton Treviso) – Vincerà Tolosa ma gli Ospreys, secondi, passeranno ai quarti. Occhi puntati su:Ryna Jones (Ospreys) e Luke McAllister (Tolosa) Pool 3 – (il girone delle Zebre) - Harlequins primi davanti a Biarritiz che volerà ai quarti. Osservati speciali: Chris Robshaw (Harlequins) e Dimitry Yachvili (Biarritz) Pool 4 – Vincerà Ulster davanti a Northampton che però non passerà oltre. Migliori del girone: Ryan Lamb (Northampton) e Tommy Bowe neo acquisto dell’Ulster. Pool 5 – Vincerà Leinster che metterà dietro Clermont. Francesi fuori dai giochi dopo la prima fase. Individualità di spicco: Jonathan Davies (Scarlets) e Jamie Healship (Leinster) Pool 6 – Senza dubbio Tolone, che sovrasta (e schiaccia) la concorrenza anche sul piano del budget. Secondo: Montpellier ma niente quarti di finale. Da ammirare: Fernandez Lobbe (Tolone) e Jamie Roberts (Cardiff) pronto a spiccare il volo con i Lions in tour. Giorgio Sbrocco  

03
luglio


Tags
,

Pro 12: Tom Smith resta a Swansea con gli Ospreys e prolunga fino al 2015. Hore: “Fantastica notizia!”. By Giorgio Sbrocco

Niente London Irish e niente Premiership per il 26enne flanker Tom Smith che ha firmato ieri un prolungamento  triennale per gli Ospreys, la fomazione gallese (di base a Swansea) con cui ha vinto l’ultimo il Pro12 e di cui ha vestito la maglia 91 volte (29 l’anno scorso!) dal suo arrivo nel 2007 e che in alcune occasioni ha guidato con i gradi di capitanpo. “Sono veramente felice di essere rimasto nella squadra della mia regione” ha commentato Smith. “Una squadra reduce da un finale di stagione esaltante e dalla fantastica vittoria su Leinster a Dublino”. Ha dichiarato Andrew Hore, manager degli Ospreys: “Il rinnovo del contratto a Tom è una fantastica notizia per tutto l’ambiente. Sapere che potremo contare su di lui fino al 2015 ci aiuterà a meglio pianificare e gestire il nostro future. Anche sul versate dell’organizzazione del lavoro e delle grandi scelte strategiche”. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball