04
marzo


Tags
,

Rabo Pro12 – Joe Bearman prolunga per altri due anni con gli Ospreys. By Giorgio Sbrocco

La terza linea Joe Bearman (34 anni), attualmente non legato ad alcuna squadra di Pro 12, ha firmato un nuovo contratto biennale  con gli Ospreys che lo legherà alla formazione gallese di Swansea fino all’estate del 2015. Bearman (ex Cornish Pirates e Newport Dragons. Inglese di nascita (è originario di Newquay in Cornovaglia), Beraman è diventato eleggibile per residenza in Galles. Il suo debutto con gli Ospreys risale al settembre 2011 con l’Ulster. “Le prime due stagioni con questa maglia sono state per me molto importanti e ricche di soddisfazioni” ha dichiarato. “Sono particolarmente felice di aver prolungato per altri due anni la mia permanenza qui”.Giorgio Sbrocco

02
marzo


Tags
,

Rabo Pro12 – È ufficiale: Tito Tebaldi (Zebre) per due anni agli Ospreys. By Giorgio Sbrocco

Adesso è ufficiale. Lo ha comunicato la dirigenza della franchigia gallese alle ore 16.19. Il 25enne Tito Tebaldi, attualmente in forza alle Zebre, sarà il primo giocatore italiano a vestire la maglia di una formazione gallese dalla stagione 2013/2014. La notizia circolava da qualche settimana ma senza che alcuna delle due parti azzardasse una conferma. Tebaldi (mediano di mischia e estremo) ha firmato un contratto della durata di due anni. “Sono eccitato da questa fantastica opportunità che mi è stata offerta” ha dichiarato il giocatore italiano. Entrare a far parte di una realtà di alto livello come gli Ospreys è una sensazione che non potrò mai dimenticare. Ho conosciuto Gruff Rees (attualmente a Swansea, colui che ha consigliato l’ingaggio di Tebaldi, ndr) ai tempi degli Aironi e sarà bellissimo poter tornare a lavorare con lui e con gli altri tecnici dello staff”. Giorgio Sbrocco

01
marzo


Rabo Pro12 – O’Gara in campo contro gli Ospreys nel match che Munster non può perdere. By Giorgio Sbrocco

Cinque cambi nella formazione di Munster che sabato ospiterà al Thomond Park gli Ospreys gallesi in quello che è considerato il match clou del 17esimo turno di Pro 12 . Tre sono decisamente di spessore: Ronan O’Gara, Dave Kilcoyne e il capitano neozelandese Doug Howlett.. Cambia anche il mediano di mischia: in campo per la prima volta da titolare ci sarà Cathal Sheridan. Tallonatore partirà Damien Varley. Irlandesi, sesti in classifica generale (41) due posizioni dietro i gallesi (47) risultano favoriti nei pronostici, anche se coach Rob Penney non la vede tanto facile: “Per conquistare i play off dovremo vincere tutte le partite che restano ancora da giocare. Non ho mai visto gli Ospreys giocare male, hanno sempre combattuto alla pari con tutti e in più si sentiranno forti del fatto di averci battuti all’andata”. Munster: F Jones; D Howlett capt, C Laulala, J Downey, D Hurley; R O’Gara, C Sheridan; D Kilcoyne, D Varley, S Archer; I Nagle, B Holland; P Butler, T O’Donnell, J Coughlan. Replacements: M Sherry, W du Preez, BJ Botha, D Foley, S Dougall, D Williams, I Keatley, I Dineen.Questa la formazione degli Ospreys15 Richard Fussell14 Tom Habberfield13 Jonathan Spratt12 Ashley Beck11 Tom Isaacs10 Matthew Morgan9 Kahn Fotuali'i1 Duncan Jones2 Scott Baldwin3 Cai Griffiths4 Alun Wyn Jones (Cap)5 Lloyd Peers6 James King7 Sam Lewis8 Jonathan ThomasIn panchina16 Matthew Dwyer17 Marc Thomas18 Dmitri Arhip19 Ian Gough20 Dan Baker21 Arthur Ellis/Sam Davies22 Rhys Webb23 Tom GrabhamGiorgio Sbrocco

28
febbraio


Rabo Pro 12 – Italiane in Irlanda e Munster che punta a battere gli Ospreys nel turno XVII. By Giorgio Sbrocco

 Turno sulla carta facile per Leinster in trasferta a Newport e per gli Scarlets in casa con Edinburgo. Molto meno facile il pronostico delle altre partite in programma nel cartellone della 17esima giornata del campionato celtico. A cominciare dalla trasferta delle Zebre che a Galway inseguono contro Connacht la prima vittoria stagionale e  all'impegno interno di Glasgow con Cardiff. Benetton in casa della capolista Ulster per ripetere l'impresa del 2007 e sabato l'Armata rossa di Munster che proverà a scalare posizioni importanti in classifica  generale ricevendo al Thomond Park i campioni in carica di SwanseaRabo Pro 12 – XVII giornatadomaniDragons – LeinsterScarlets - Edinburgo Ulster – BenettonGlasgow – CardiffZebre – Connachtsabato Munster - Ospreys Giorgio Sbrocco

24
gennaio


Pro 12 – Il mediano Fotuali'i lascia gl iOspreys per Northampton. By Giorgio Sbrocco

Il mediano di mischia Kahn Fotuali'i (capitano della formazione di Swansea sabato scorso a MNonigo contrro la Benetton) abbandonerà gli Ospreys a fine stagione per accasarsi a Northampton con i Saints in Premiership. Per lui, che ha ricevuto proposte anche da Bath (che ha preso Stringer e aspetta Ford da Leicester), Munster, Saracens e Racing, pare sia pronto un contratto da un quarto di milione di sterline, cifre che le casse delle franchigie gallesi non riescono nemmeno a sfiorare. Un altro segnale della crisi in cui si dibatte il rugby gallese e che potrebbe portare, già dalla prossima stagione, alla cancellazione di una delle quattro franchigie di Pro 12. La sacrificata dovrebbe essere la formazione regionale di Newport. Giorgio Sbrocco

20
gennaio


Heineken cup – Fantastici Leoni! Due mete nel finale abbattono gli Ospreys. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Ospresys   17 – 14 (pt 3-6)Marcatori: 4’ cp Burton, 9’, 15’, 48’ drop  Biggar, 59’ mnt Isaacs, 74’ m. Zanni tr. Burton, 80’ m. Pratichetti tr. Burtonarbitro: Garner (Ingh) 45’ – Ospreys in attacco. Rimessa  ridotta a 15 metri sulla sinistra. Tentativo di drive. Terrificante progressione palla in mano dalla chiusa di Fotualii che schiaccia in meta nonostante l’intervento di Nitoglia. Forse46’ – Secondo il Tmo non è meta. Mischia per i gallesi sui cinque. Pericolo47’ – Garner comanda il reset sulla prima introduzione. Sulla seconda parte Berman ma viene fermato. Provano al largo con Bishop. Treviso placca tutto! *48’ – In regime di vantaggio Biggar mette il drop del + 650’ – Ping pong rugby. Si riprende con rimessa per Treviso sui 50. Grande drive e fallo gallese di Peers. Burton fa salire la squadra fino a 10 metri. Lancia Maistri.51’ – Drive di Treviso, esce Bernabò palla in mano ma al contatto va a terra senza sostegno e il placcatore recupera54’ – Toniolatti su Fotualii dopo up&under di Burton. Bel placcaggio, palla vagante. Garner vede (solo lui!) un’ostruzione di Treviso e assegna un calcio ai gallesi57’ – Dentro De Marchi, Ceccato e Budd. Fuori Barbieri, Cittadini e Maistri*58’ – Isaacs lanciato da un bell’avanzamento di John lungo l’out sinistro a metà campo (calcio di Burton a liberare i 22) sigla la prima meta dell’incontro. Placcaggi mancati in serie da Treviso. Fuori la trasformazione61’ Dentro Semenzato63’ – Biggar si infila all’interno di Burton e galoppa per oltre 50 metri. Qualcosa nella difesa sul primo canale di Treviso non funziona. Dentro Fuser per Derbyshire66’ – Mischia per Ospreys poco fuori dai 22 di Treviso. Fallo di assetto gallese. 67’ – Minto suona la carica e penetra profondamente in territorio Ospreys. Orgoglio: tanto! E anche talento70’ – Fallo di Bevington su drive. Treviso in rimessa, presa a due mani e ancora drive fin sopra la linea bianca. Minto ha segnato! Forse. Parola al Tmo71’ – …che dice che non è meta. Mischia Benetton sui cinque metri. Prima palla: non tallonata. Sulla seconda gli Ospreys girano volontariamente. Terzo tentativo.73’ – Le prime linee non stanno in piedi. Altra ripetizione. Calcio per Treviso. Alla prossima infrazione sarà meta tecnica?*74’ – Parte Budd, lo placcano, arriva Zanni, raccoglie, si allunga…ed è META!! Burton la mette fra i pali per il  10-1476’ – Mischia Ospreys a metà campo sotto la tribuna coperta. RUBATA!! Palla al largo. In avanti di Gori.78’ – Mischia Ospreys sui 30 metri a destra dei pali. Parte Bearman e fa strada. *80’ Attacco multifase dei Leoni. Buco di Minto. Sostegno di Toniolatti, palla ancora a Minto. Placcato a un metro. Arriva Pratichetti: raccoglie e segna. META!!! Dentro la conversione. Finisce 17-14Migliori per Treviso: Zanni, Toniolatti, Minto, Barbieri.Giorgio Sbrocco  

20
gennaio


Heineken cup – Due calci di Biggar e uno di Burton sotto la pioggia di Monigo in 40’ di grande equilibrio. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Ospresys 3-6Marcatori: 4’ cp Burton, 9’, 15’ cp Biggararbitro: Garner (Ingh) Piove su Monigo, e il fondo non promette nulla di buono. Sugli spalti tanti gallesi e un buon numero di tifosi locali. Fa freddo. La tribuna scoperta è ovviamente quasi deserta. Nei Leoni sono  11 gli azzurri in campo e in lista (23) ci sono solo italiani. Un anno fa in Coppa finì 26-26 con un calcio dei gallesi a tempo scaduto. Pronostico aperto. La voglia di salutare la competizione continentale con un successo di peso è tanta. Le probabilità che Treviso riesca nell’impresa: discrete. Il meglio del rugby tricolore è quasi tutto qui. La strada che conduce all’alto livello, per  il rugby italiano, passa decisamente per Treviso. Solo per Treviso, purtroppo. Ospreys in divisa nera, padroni di casa in maglia azzurra logata Glen Grant.  In agosto (Pro12) vinse Treviso 12-6.2’ – Fallo di Treviso in rimessa sui cinque metri di attacco. Ospreys risalgono di piede fino ai 10.*3’ – Prima mischia, introduce Gori sui 10. Partenza bruciante dalla chiusa sull’asse Gori-Toniolatti. Fallo gallese a ridosso della linea di meta. Treviso non sfrutta il vantaggio. Burton piazza ed è 3-07’ – Fantastico recupero in zona di placcaggio di Minto su Bearman*9’ – Fallo a terra di Rizzo davanti ai pali. Biggar non sbaglia ed è pareggio10’ – Grave errore di Burton che sbaglia il calcio di invio e concede una mischia agli Ospreys a metà campo11’ – Prima linea di Treviso in grande difficoltà. Cittadini si stappa illegalmente e Biggar porta i suoi  dentro i 22. Box di Fotualii che arriva in area di meta. Gori riceve al volo ma Maistri arriva da dietro ed è in fuori gioco. *14’ - Mischia e attacco radente. Fallo di Treviso (Minto ingresso laterale). Biggar ci prova dai 15 con i 22 a destra dei pali e firma il 6-317’ – Super drive di Treviso comandato da un perfetto Barbieri. Palla al largo dentro i 22. Toniolatti perde palla a contatto. Mischia Ospreys e occasione sfumata18’ – Ingresso anticipato della prima linea di Treviso. Calcio indiretto e Ospreys che si portano nella metà campo di attacco22’  -Bene Treviso in prima linea. Ospreys ruotano volontariamente ed è calcio contro di loro25’ – Rimessa gallese sui cinque dopo calcio contro Bernabò (laterale). Zanni contende in volo sul fondo e sporca. Libera Toniolatti.27’ – Ospreys stabilmente nei 22 di Treviso30’ – Prime linee che cadono. L’arbitro ci capisce poco e punisce Jones a destra. Meglio per Treviso!31’ – Pasticcio Minto-Maistri su palla vinta a due mani in rimessa laterale ma persa in avanti34’ – Rimessa Benetton sui 50. Partenza Maistri-Barbieri-Zanni e buon avanzamento. Rovina tutto Cittadini che sbaglia cancello e vanifica l’iniziativa. 35’ – Bischop a sinistra si rende pericoloso al largo. Toniolatti ben intercalato “galleggia” e sbroglia la situazione38’ – Rimessa di Treviso sui 22 gallesi. Zanni a due mani ma poi Barbieri si isola ed è tenuto. Bernabò protesta e sono altri 10 metri-. Biggar ne approfitta e porta i suoi dentro i 22 in attacco. 40’ – Bearman a due mani e drive. Palla fuori. Treviso difende bene. Gli Ospreys cercano il calcio a favore. La palla cambia due volte padrone finché John decide che è il momento di andare al caldo e calcia in tribuna.La pioggia pare aumentare. Il campo sta cedendo. Treviso chiude con 10 calci contro. Tantini. A Leicester: Leicester Tigers – Tolosa 6-0Giorgio Sbrocco

18
gennaio


Heineken Cup – Maistri titolare e Sgarbi-Benvenuti centri nella Benetton che sfida gli Ospreys domenica. By Giorgio Sbrocco

Rientra Zanni in terza linea e il giovane Maistri parte per la prima volta titolare nel ruolo di tallonatore nella Benetton che Franco Smith manderà in campo domenica a Monigo (ore 16, arbitra l’inglese Garner) contro gli Ospreys per il sesto e conclusivo turno della fase di qualificazione di Heineken cup. Parte dal primo minuto anche McLean estremo e Sgarbi ritrova il posto fra i centri in coppia con Benvenuti (sarà la coppia di centri di Italia – Francia all’Olimpico nel match inaugurale del Sei Nazioni?). In prima linea si rivede Rizzo a sinistra con Cittadini sul lato opposto. Leoni alla ricerca della prima vittoria in Coppa contro un’avversaria celtica che hanno già battuto. Gallesi di coach Steve Tandy che nulla hanno più da chiedere alla classiifca dopo il 15-15 interno con le Tigri di Leicester, in formazione tipo con la coppia Biggar-Foutali’i in cabina di regia a Adama Jones a destra della prima linea.  BENETTON 15 Luke McLean14 Ludovico Nitoglia13 Tommaso Benvenuti12 Alberto Sgarbi11 Giulio Toniolatti10 Kristopher Burton9 Edoardo Gori8 Robert Barbieri7 Alessandro Zanni6 Paul Derbyshire5 Francesco Minto4 Antonio Pavanello (capitano)3 Lorenzo Cittadini2 Giovanni Maistri1 Michele RizzoA disposizione:16 Enrico Ceccato17 Alberto De Marchi18 Ignacio Fernandez-Rouyet19 Marco Fuser20 Valerio Bernabò21 Dean Budd22 Fabio Semenzato23 Andrea PratichettOSPREYS15 Richard Fussell14 Tom Grabham13 Tom Isaacs12 Andrew Bishop11 Eli Walker10 Dan Biggar9 Kahn Fotuali'i (capitano)8 Joe Bearman7 Sam Lewis6 Jonathan Thomas5 James King4 Lloyd Peers3 Adam Jones2 Scott Baldwin1 Duncan JonesIn panchina:16 Matthew Dwyer17 Ryan Bevington18 Campbell Johnstone19 Ian Gough20 George Stowers21 Rhys Webb22 Matthew Morgan23 Jonathan Spratt Giorgio Sbrocco

14
gennaio


HC – Ospreys senza Ryan Jones domenica a Treviso. Pollice lussato. By Giorgio Sbrocco

Non ci sarà Ryan Jones domenica a Monigo nell’ultimo appuntamento di HC 2013 dei Leoni di Franco Smith contro gli Ospreys. A mettere la forte terza linea gallese fuori dai giochi è stato un infortunio alla mano subito nel corso della sfida pareggiata ieri a Swansea con Leicester (15-15). Uscito alla fine del primo tempo, Jones è stato accompagnato al locale ospedale dove è stato sottoposto agli accertamenti del caso. “Avendo subito una lussazione all’articolazione del pollice – ha dichiarato Chris Towers, capo dello staff sanitario della franchigia – la sua assenza dai campi di gioco sarà compresa fra sette e dieci gironi”.Giorgio Sbrocco

04
gennaio


Pro 12 – Le Zebre sconfitte di un solo punto in Galles dagli Ospreys. By Giorgio Sbrocco

Un’altra sconfitta di stretta misura per le Zebre che al Liberty stadium di Swansea si sono arrese di un solo punto agli Ospreys al termine di una partita che ha messo in evidenza il buon livello di competitività che la formazione di Chrstian Gajan. Chiuso il primo tempo in vantaggio 8-6 (meta e calcio di Alberto Chillon) ma in inferiorità numerica per il giallo a Van Schalkwyk (39’), la squadra italiana ha lottato alla pari con i più titolati avversari anche nella ripresa, subendo  un calcio e una meta trasformata a opera dell’apertura Biggar ma mettendo a segno (72’) con Tebaldi la meta (trasformata da Halangahu) del – 1. Purtroppo gli ultimi minuti non hanno portato alle Zebre il tanto sospirato primo successo stagionale ma solo la consolazione del punto di bonus difensivo. Pro 12 - XIII giornataOspreys – Zebre 16-15 (pt 6-8) Giorgio Sbrocco

Rugby Ball