30
settembre


Rugby femminile – Otago al comando del campionato provinciale neozelandese. By Giorgio Sbrocco

Vince ancora Otago e consolida il primato nel massimo campionato femminile neozelandese giunto alla quarta giornata di stagione regolare. A 4 lunghezze insegue Canterbury che ha avuto la meglio su Waikato (in bonus) e a 5 Auckland sconfitto in casa dalla capolista. In coda non si risolleva Taranaki pesantemente sconfitto a Welington e ancora a zero punti.Women’s Provincial Championship – IV giornataAuckland – Otago 23 – 29  Wellington – Taranaki 49 – 3Counties M. – Manawatu 21 – 18Canterbury – Waikato 25 – 18Classifica: Otago 18, Canterbury 14, Auckland 13, Manawatu 12, Waikato 9, Wellington 7, Counties M. 6, Taranaki 0Giorgio Sbrocco

29
settembre


Championship Four Nations – ARG - NZ in numeri. By Giorgio Sbrocco

Un sguardo ad alcuni dei tanti numeri rilevati (fonte: Sanzar) dall’analisi di Argentina – Nuova Zelanda di stanotte La Plata.  Balza agli occhi il (misero) 50% di mischie vinte dalla NZ su propria introduzione. Che sta a significare che se ti chiami Nuova Zelanda puoi vincere un Test internazionale fuori casa e con bonus anche se in mischia chiusa ti asfaltano. Ma solo se sei la Nuova Zelanda!ARGENTINA – NUOVA ZELANDAMetri percorsi 146 - 472Palloni portati 14 - 54Difesa battuta 9 - 26Passaggi 87 - 131Offloads 7 - 11Turnover concessi 13 - 13Ruck vinti 36 (100%)  – 77 (95%)Placcaggi 95 - 46Placcaggi mancati 24 - 7Maul 4 - 2Rimesse Lat. Vinte 81% - 92%Mischie vinte 83% - 50%Calci contro 7 - 12Giorgio Sbrocco  

Championship Four Nations – Nuova Zelanda: le mani sul Torneo. Bonus all’80’ a La Plata. By Giorgio Sbrocco

Argentina – Nuova Zelanda  15 - 33 (pt 9 – 11)Marcatori: 8’ cp Sanchez, 12’ cp Cruden, 15’ cp Sanchez, 22’ mnt Savea, 27’ cp Cruden, 31’, 42’ cp Sanchez, 46’ cp Cruden, 52’ mnt Cane, 56’ m. B. Smith tr. Cruden, 65’ cp Sanchez, 80’ m. B. Smith tr. BarrettArbitro: J. Peyper (Rsa) Quanta benzina c’è (ancora) nel serbatoio dei Pumas? Lo scopriremo in questi secondi 40’. C’è Faimuina a destra della prima linea AB. Servirà? IL FILM DELLA PARTITA41’ Pessimo inizio di Sanchez che spara fuori il calcio d’invio. Mischia AB a metà campo. Fallo di assetto di Faimuina. Bosh calcia da metà campo e firma il sorpasso. Pumas +1. Come si dice: non tutto il male…45’ fallo di Figallo a terra (tenuto). Calcio per la NZ da 40 metri al centro di pali. Controsorpasso NZ + 249’ Argentina che gioca molto al largo. Avanzamento poco, confusione…50’ fallo di Sanchez (che non rotola via dalla zona di placcaggio). Cruden cerca e trova una rimessa nei pressi dei 22. Drive e fuori fino a Ben Smith. Placcato e cambio di fronte51’ è marea nera dentro i cinque metri a destra. Poi palla fuori fino alla bandierina opposta. Schiaccia Sam Cane ma è una (grande) meta collettiva. NZ + 755’ ostruzione argentina su penetrazione radente sui 2256’ Ma’a Nonu in “esitation” da rimessa vinta e palla fuori da destra a sinistra. Il secondo centro allarga e nel canale entra Ben Smith che fila in meta, Cruden trasforma e NZ arriva a 26. Manca una meta al bonus60’ dentro Contepomi e Agulla per Gonzales e Imhoff. Dentro anche Luatua per Messam61’ AB ancora asfaltati in chiusa.64’ Calcio di punizione per placcaggio sporco di Woodcock. Sanchez non sbaglia. Pumas a – 1165’ Conrad Smith recupera e lancia di piede un pallone che Savea non raccoglie in corsa, solo, davanti alla linea di meta.67’ Savea concede il bis su palla alta. Bello lo stacco, da dimenticare la presa.70’ Tenuto di Kerr-Barlow  a un metro dalla linea di meta dopo che la NZ ha rubato (!) un’introduzione in mischia71’ Bis del nuovo mediano di mischia AB in zona di attacco! Non è serata e il bonus si allontana74’ Terzo fallo in attacco della NZ!76’ in avanti di Ben Smith che chiude (male) una lunga sequenza poco efficace79’ rimessa NZ a cinque metri sulla destra del fronte di attacco. Ultima possibilità per la quarta meta. La segna Ben Smith che rompe un paio (abbondante) di placcaggi e plana in mezzo ai pali. È bonus sulla sirena.Migliori in campo: Matera, Fernandez Lobbe, Leguizamon, Dagg, Cane, CrudenGiorgio Sbrocco  

Championship Four Nations – Pumas: che mischia!!! NZ avanti di 2 al riposo. By Giorgio Sbrocco

Argentina – Nuova Zelanda 9 - 11Marcatori: 8’ cp Sanchez, 12’ cp Cruden, 15’ cp Sanchez, 22’ mnt Savea, 27’ cp Cruden, 31’ cp SanchezGialli:Arbitro: J. Peyper (Rsa) C’è il capitano Kieran Read nella Nuova Zelanda che a La Plata cercherà di ottenere il massimo (vittoria e bonus) con il minimo sforzo in vista del “vinci o muori” di sabato prossimo a Johannesburg con il Sud Africa. Un anno fa finì 54-15 per i tutti neri. Nei 17 incontri fin qui disputati solo un pareggio (1985, 21 punti di Porta), il resto: sempre e solo NZ! IL FILM DELLA PARTITA1’ Pronti? Via! Attacco NZ e Pumas che recuperano palla sul punto d’incontro. Fallo NZ e Bosch prova a trovare i pali. Ma non ci riesce5’ Sanchez prova il drop da 30 metri dopo una buona progressione dei suoi avanti nel canale centrale ma l’esecuzione è pessima8’ sette fasi Pumas dentro i 22. Non un gran guadagno ma AB sotto pressione. Hore placca alto Landajo. È fallo. Sanchez ci prova da sinistra e porta l’Argentina avanti 3-012’ Illegalità Argentina in zona di collisione (?). Cruden cerca il punti del pareggio e li trova con un perfetto piazzato da oltre 30 metri a destra dei pali15’ Fallo di Woodcock che difende il drive avanzante in posizione irregolare. Sanchez non sbaglia. Argentina + 316’ fallo di Withelock su Cabello in volo. Niente giallo.18’ Franks crolla in chiusa davanti a Ayerza. Ancora Sanchez dalla piazzola da posizione non impossibile ma l’ovale esce a lato22’ Pallone alto di Sanchez. Savea recupera nel traffico e fila verso la meta. Imprendibile. L’arbitro vuole la certezza che tutto sia regolare. Il TMO conferma. Cruden si appresta alla conversione ma c’è un puntatore laser che disturba e un argentino che anticipa la carica. Si ripete. Ma non va. Sorpasso AB che si portano sull’ 8-627’ Accelera la NZ, Messam suona la carica con Ma’a Nonu dentro i 22. Fuori gioco argentino. È calcio davanti ai pali. Cruden non sbaglia. NZ + 529’ Savea accetta il duello aereo con Fernandez Lobbe su up&under di Sanchez e lo vince. Il Puma rimane a terra ma la mischia è per l’Argentina30’ Spettacolo Argentina in chiusa. NZ buttata indietro! Cp guadagnato. Sanchez  non sbaglia da posizione centrale. Argentina -239’ Hernandez bucato da un calcetto di Cruden ma l’Argentina si salva di esperienza e di mestiere. Furibonda difesa sull’ultimo attacco AB.Giorgio Sbrocco

27
settembre


Championship Four Nations – Capitan Reid in forse a La Plata. McCaw in panchina? By Giorgio Sbrocco

Con un punto di domanda vicino al nome di Kieran Reid (problemi muscolari ne hanno nelle ultime ore messo in dubbio la presenza in campo) e con due cambi (Cruden per l’infortunato Carter e Hore tallonatore per normale avvicendamento tecnico)  rispetto alla formazione di partenza che ha battuto il Sud Africa prima della sosta, gli All Blacks di Steve Hanesn si apprestano a combattere la battaglia di La Plata (0:40 di domenica 29 da noi in diretta su Sky) con l’Argentina, penultimo turno di Championship, a sette giorni dal match con il Sud Africa che deciderà/potrebbe decidere le sorti dl torneo. Se Reid dovesse dare forfait la terza linea diventerebbe davvero un problema, con Messam n.8 e Luatua sul lato chiuso ma nessuno in panchina. Recupero in extremis per MacCaw?Nuova Zelanda1. Tony Woodcock (102)2. Andrew Hore (79)3. Owen Franks (50)4. Brodie Retallick (18)5. Samuel Whitelock (45)6. Liam Messam (24)7. Sam Cane (10)8. Kieran Read - captain (55)9. Aaron Smith (19)10. Aaron Cruden (23)11. Julian Savea (15)12. Ma'a Nonu (82)13. Conrad Smith (73)14. Ben Smith (19)15. Israel Dagg (32)In panchina16. Keven Mealamu (106)17. Wyatt Crockett (17)18. Charlie Faumuina (11)19. Jeremy Thrush (2)20. Steven Luatua (4)21. Tawera Kerr-Barlow (8)22. Beauden Barrett (11)23. Charles Piutau (4)Giorgio Sbrocco

Rugby femminile – Otago in testa dopo tre giornate. Sabato il big match! By Giorgio Sbrocco

Classifica spezzata nettamente in due tronconi quella del campionato neozelandese femminile delle Province dopo la disputa delle gare della terza giornata. Otago si conferma al comando della classifica generale grazie al successo esterno sul fanalino di coda Taranaki e New Plymouth, Al secondo posto (in attesa dello scontro diretto di sabato prossimo) Auckland che si è imposto in trasferta a Palmerston Nord su Mamawatu. Successi interni di Canterbury a Christchurch e di Waikato di misura su Wellington a Te Awamatu (sud di Hamilton).2013 Women's Provincial Championship – III giornataCanterbury – Counties M. 34 – 0Manawatu – Auckland 13 – 18Taranaki – Otago 10 – 42Waikato – Wellington 23 – 22Classifica: Otago 14, Auckland 12, Manawatu 11, Canterbury 10, Waikato 8, Wellington, Counties M. 2, Taranaki 0Giorgio Sbrocco

20
settembre


Championship Four Nations – All Blacks: la “novità” è Piri Weepu. By Giorgio Sbrocco

Torna il “vecchio” Piri Weepu (TJ Perenara è infortunato) nella lista dei convocati che il ct Steve Hansen ha diramato in vista dei due ultimi impegni di Championship della Nuova Zelanda con Argentina (40’ dopo la mezzanotte del 29 settembre a La Plata) e Sud Africa (5 ottobre a Johannesburg), tappe conclusive del torneo che vede i tuttineri nelle vesti dei favoriti per la vittoria finale.NUOVA ZELANDA Dane Coles, Andrew Hore, Keven Mealamu, Wyatt Crockett, Charlie Faumuina, Ben Franks, Owen Franks, Tony Woodcock, Brodie Retallick, Jeremy Thrush, Samuel Whitelock, Sam Cane, Steven Luatua, Richie McCaw, Liam Messam, Kieran Read, Tawera Kerr-Barlow, Aaron Smith, Piri Weepu, Beauden Barrett, Aaron Cruden, Tom Taylor, Ma'a Nonu, Conrad Smith, Israel Dagg, Charles Piutau, Julian Savea, Ben Smith.Giorgio Sbrocco

Rugby Femminile – Canterbury da record in casa di Taranaki. By Giorgio Sbrocco

 Vincono Manawatu, Otago e Auckland che si insediano al comando della nel secondo turno del  campionato provinciale neozelandese. Punteggio record a New Plymouth dove Canterbury (primo successo stagionale)  ha distrutto Taranaki sfiorando i cento punti. Sabato prossimo è in calendario lo scontro al vertice fra Manawatu e AucklandWomen's Provincial Championship 2013 – II giornataOtago – Waikato 27 – 15Taranaki – Canterbury 12 -92Auckland – Counties 18 – 12Wellington – Manawatu 12 – 25Classifica: Manawatu, Otago 9, Auckland 8, Canterbury 5, Waikato 4, Counties M. 2, Wellington 1, Taranaki 0Giorgio Sbrocco

15
settembre


Championship Four Nations – Quel placcaggio di BdP che (forse) irregolare non era. By Giorgio Sbrocco

Per la serie: l’oggettività delle immagini è solo una delle tante convenzioni di cui ci fa comodo servirci quando manchiamo quasi completamente di certezze. Il sudafricano Bismark Du Plessis, sabato a Auckland ha placcato l’apertura dei campioni del mondo Dan Carter, gli ha causato un danno (spalla) che per almeno 6 settimane lo terrà lontano dai campi di gioco (e dal Championship), è stato sanzionato con un cartellino giallo (parere dell’arbitro + TMO) che sommato a quello rimediato verso la fine del primo tempo, a costretto il Sud Africa a giocare più di metà partita in 14 contro 15. E a perderla, azzardiamo. La questione è (sarebbe): ma il placcaggio era davvero illegale? Tale cioè da costare al suo autore una squalifica temporanea e il 50% di una definitiva? Guardare (e riguardare) per credere.  Operazione che abbiamo portato a termine nella notte con il risultato che (a noi) sembra solo un placcaggio devastante. Non certo irregolare. Morale della favola: forse sarebbe meglio tornare a interpellare il TMO sulla concessione o meno di una meta. Al massimo sulla validità di un calcio o di un drop. Nulla di più Mica perché la giustizia sia di questo mondo. No! Ma perché almeno si risparmierebbero tonnellate di inutili discussioni e polemiche. Fortuna (si fa per dire) che è toccato agli All Blacks. Che di aperture devono avere un allevamento  intensivo. In Argentina giocherà Barrett.Giorgio Sbrocco

Championship Four Nations – Nuova Zelanda padrona! By Giorgio Sbrocco

Nuova Zelanda – Sud Africa  29 – 15 (pt 17 – 10)Marcatori: 5’ m. Reid tr. Carter, 10’cp M. Steyn, 23’ m. Retallik tr. Barett, 32’ m. B. Du Plessis tr. M. Steyn, 35’ cp Barrett, 46’ m. Reid tr. Barrett, 68’ mnt Cane, 78’ mnt LambieGialli: 16 B. Du Plessis (SA), 72’ Read (NZ),  75’ Ma’a Nonu (NZ)Rossi: 42’ B. Du Plessis (SA)Vittoria e bonus per la Nuova Zelanda di Steve Hansen che si riprende il primo posto in classifica generale al termine di una partita intensa e combattuta come da pronostico e che non ha deluso le attese. Il giallo a Bismark Du Plessis  nel primo tempo che diventa rosso  in avvio di ripresa, la forza straordinaria degli All Blacks capaci di fare a meno di Dan Carter dopo un quarto d’ora di gioco e la oggettiva inadeguatezza (anche mentale) questo Sud Africa a sopportare pressione e avversari come quelli dell’Eden Park di Auckland. Questi i fattori (non necessariamente nell’ordine indicato) che hanno generato il trionfo della Nuova Zelanda nel super match della quarta giornata di Championship. E che dicono, una volta di più, quali siano, al momento, le vere gerarchie del pianeta ovale.  E chi pensa che il risultato finale sia, pur se in quota molto residuale, frutto delle scelte arbitrali del francese Poite, sbaglia. Stavolta: di grosso!Giorgio Sbrocco

Rugby Ball