20
ottobre


Nuova Zelanda – I convocati di Steve Hansen per la campagna d’Europa. By Giorgio Sbrocco

Quattro gli uncapped (Joe Moody, Dominic Bird, Luke Whitelock di Canterbury, Frank Halai di Auckland) nella lista dei convocati che il ct della Nuova Zelanda a diramato in vista del tour in europa di novembre.NUOVA ZELANDATallonatoriDane Coles Wellington (11 caps)Andrew Hore Taranaki (81)Keven Mealamu Auckland (108)PiloniWyatt Crockett Canterbury (20)Charlie Faumuina Auckland (14)Ben Franks Hawke’s Bay (29)Owen Franks Canterbury (51)Joe Moody Canterbury Tony Woodcock North Harbour (105)Seconde lineeDominic Bird Canterbury Brodie Retallick Bay of Plenty (21)Luke Romano Canterbury (15)Jeremy Thrush Wellington (4)Samuel Whitelock Canterbury (48)Terze lineeSam Cane Bay of Plenty (13)Steven Luatua Auckland (8)Richie McCaw – captain – Canterbury (120)Liam Messam Waikato (26)Kieran Read Canterbury (58)Luke Whitelock Canterbury Mediani di mischiaTawera Kerr-Barlow Waikato (11)TJ Perenara Wellington Aaron Smith Manawatu (22)Mediani d’aperturaBeauden Barrett Taranaki (14)Daniel Carter Canterbury (97)Aaron Cruden Manawatu (26)Tom Taylor Canterbury (2)CentriRyan Crotty Canterbury (1)Ma’a Nonu Wellington (85)Francis Saili North Harbour (1)Ali/estremiIsrael Dagg Hawke’s Bay (35)Frank Halai Counties Manukau Cory Jane Wellington (43)Charles Piutau Auckland (7)Julian Savea Wellington (18)Ben Smith Otago (22)Giorgio Sbrocco

Nuova Zelanda – Vittoria All Blacks a Dunedin sull’Australia. By Giorgio Sbrocco

Sette mete e tanto buon rugby a Dunedin nel terzo (ininfluente) capitolo della Bladisloe cup 2013 fra Nuova Zelanda e Australia. Per i campioni del mondo hanno segnato: Savea al 10’, Cane al 30’, Cruden al 37’ e Reid al 54’. Tre le marcature Wallabies: Quade Cooper (suoi 23 punti personali) al 40’, Toomua al 48’ e Kiridrani al 77’.Bladisloe cup 2013Nuova Zelanda – Australia 41 – 33Giorgio Sbrocco

Nuova Zelanda – Tre novità a Dunedin con l’Australia. By Giorgio Sbrocco

Keven Mealamu tallonatore, Jeremy Thrush (Hurricanes) in seconda e il rientrante Cory Jane all’ala nella formazione della Nuova Zelanda che il ct Steve Hansen manderà in campo sabato a Dunedin contro l’Australia nella terza )ininfluente) sfida della Bladisloe cip 2013 che i tuttineri di sono già assicurati vincendo i due test del recente Championship Four Nations.Nuova Zelanda: 15 Israel Dagg, 14 Cory Jane, 13 Ben Smith, 12 Ma’a Nonu, 11 Julian Savea, 10 Aaron Cruden, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Richie McCaw (capitano), 6 Liam Messam, 5 Samuel Whitelock, 4 Jeremy Thrush, 3 Charlie Faumuina, 2 Keven Mealamu, 1 Tony Woodcock.Riserve: 16 Dane Coles, 17 Wyatt Crockett, 18 Ben Franks, 19 Brodie Retallick, 20 Sam Cane, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Beauden Barrett, 23 Tom TaylorGiorgio Sbrocco

14
ottobre


Rugby femminile – In NZ Canterbury comanda e Auckland insegue. By Giorgio Sbrocco

Continua la marcia di Canterbury e Auckland nel massimo campionato neozelandese giunto alla sesta giornata di stagione regolare. Vincono entrambe le regine del torneo e dietro perde colpi Otago sconfitto a Puckekohe da Counties Manavatu. In fondo alla classifica ancora a zero punti Taranaki pesantemente sconfitto a Hamilton da Waikato.Women’s Provincial Championship – VI giornataCounties Manukau -  Otago 13 - 11Canterbury -  Manawatu 36 - 18Auckland -  Wellington 46 - 0Waikato - Taranaki 41 – 5Classifica: Canterbury 24, Auckland 23, Otago 19, Manavatu 16, Waikato 15, Wellington 12, Counties 11, Taranaki 0 Giorgio Sbrocco

13
ottobre


Nuova Zelanda – Torna Cory Jane per l’inutile sfida di Dunedin. By Giorgio Sbrocco

La Bladisloe cup è saldamente nelle mani della Nuova Zelanda che si è aggiudicata la doppia sfida del Four Nations 2013 con i Wallabies ma le regole dello show biz ovale impongono che si giochi anche il terzo (inutile) test. La sede sarà Dunedin e ieri il ct dei campioni del mondo Steve Hansen ha diramato le convocazioni. Da segnalare il ritorno nel gruppo di Cory Jane e la perdurante (e prevista) assenza di super Dan. Intanto la notizia che SBW ha rifiutato qualsiasi ipotesi di contratto con i Chiefs per iol prossimo Super Rugby pare apra la strada all’accordo dei campioni neozelandesi in carica con il centro AB Ma’a Nonu al momento senza contratto e, evidentemente, non intenzionato a venire in Europa l’anno prima del Mondiale.NUOVA ZELANDA Tallonatori: Dane Coles, Andrew Hore, Keven MealamuPiloni: Ben Afeaki, Wyatt Crockett, Charlie Faumuina, Ben Franks, Tony WoodcockSeconde linee: Brodie Retallick, Jeremy Thrush, Samuel WhitelockTerze linee: Sam Cane, Steven Luatua, Richie McCaw, Liam Messam, Kieran ReadMediani di mischia: Tawera Kerr-Barlow, Aaron Smith, Piri WeepuAperture: Beauden Barrett, Aaron Cruden, Tom TaylorCentri: Ma'a Nonu, Francis SailiAli/estremi: Israel Dagg, Cory Jane, Charles Piutau, Julian Savea, Ben SmithGiorgio Sbrocco

13
ottobre


Rugby Seven – Nuova Zelanda prima sulla Gold Coast. By Giorgio Sbrocco

È ancora Nuova Zelanda davanti a tutti. Stavolta il palcoscenico è quello australiano delle Irb Seven World Series (Gold coast), rima tappa del circuito delle stelle del Rugby 7s che i tuttineri si sono aggiudicati battendo l’Australia in finale 40-19 dopo aver superato il Samoa e l’Inghilterra. I Wallabies sono giunti allo scontro decisivo dopo aver eliminato Kenia e Sud AfricaIrb SWS -  QUARTI DI FINALE Nuova Zelanda 40 - 0 Samoa Fiji 12 - 26  InghilterraAustralia 24 - 12  Kenia Sud Africa 28 - 21  GallesIrb SWS - SEMIFINALI Nuova Zelanda 14 - 5  InghilterraAustralia 24 - 19  Sud AfricaIrb SWS - FINALENuova Zelanda 40 - 19  AustraliaCLASSIFICA GENERALENuova Zelanda 22; Australia 19; Inghilterra 17; Sud Africa 15; Fiji 13; Kenia 12; Samoa, Galles 10; Francia 8; Canada 7; Argentina, Scozia 5; Usa 3; Portogallo 2; Spagna Tonga 1  LE TAPPE IRB SEVEN WORLD SERIES 2013/2014 Dubai 29 - 30 novembre 2013 Port Elisabeth (Rsa) 7 - 8 dicembre 2013 Las Vegas (Usa) 24 - 26 gennaio 2014 Wellington (Nz) 7- 8 febbraio 2014 Tokio (Jap) 22 - 23 marzo 2014 Hong Kong 28 - 30 marzo 2014 Glasgow (Sco) 3 - 4 maggio 2014 Londra (Eng) 10 - 11 maggio 2014 Giorgio Sbrocco

Championship Four Nations – Il Sud Africa non ricorre per l’errore di Mr. Shand. By Giorgio Sbrocco

Si chiama Darren Shand, di mestiere fa il team manager della Nazionale più forte del mondo: gli All Blacks. Il suo quarto d’ora (anche meno) di celebrità l’ha avuto sabato a Johannesburg verso la fine di SA-NZ quando, interpellato dall’arbitro Nigel Owens circa la presenza in campo del tallonatore Cole, il nome del quale non figurava nella lista gara ufficiale…non ha trovato niente di meglio da dire che ammettere l’errore. “Di battitura” ha aggiunto molto impacciato, confessando in diretta TV al mondo e al suo datore di lavoro (la federazione neozelandese che forse per questo lo depennerà dai propri ruoli) la sua totale e conclamata inadeguatezza (un team manager la lista gara deve fare, e senza errori, non altro!). “Cosa ne dici?" ha chiesto l’arbitro al capitano del Sud Africa De Villiers, una volta realizzato che c’erano gli estremi per invalidare la partita. “Che non me ne può importare di meno” la risposta del biondo centro Springboks. “Pensiamo a giocare!”. A fine partita: festa All Blacks per la vittoria e la conquista del Championship 2014. Il giorno dopo: la federazione del Sud Africa decide di non presentare alcun reclamo. Ben fatto! E un bravo al collega Paolo Ricci Bitti che su Il Messaggero (unico fra i giornalisti ovali in attività) ha riferito la storia.Giorgio Sbrocco

09
ottobre


Nuova Zelanda – SBW farà il Mondiale XIII. Anche…l’Italia di Craig Gower. By Giorgio Sbrocco

La notizia che tutto il mondo del XIII attendeva è di ieri sera: il grande Sonny Bill Williams ci sarà. Dopo una lunga serie di “vengo – non vengo – forse arrivo” il super atleta che la Nuova Zelanda aspetta di “riqualificare” nel XV in vista del Mondiale 2015 ha deciso. Ne guadagna la manifestazione  nel suo complesso (anche mediaticamente) e ne guadagna assai la versione League degli invincibili All Blacks (oltretutto: campioni in carica). Ma al Mondiale che fra ottobre e novembre sarà ospitato in Inghilterra, Galles, Irlanda e Francia ci sarà anche l’Italia. E con l’Italia Craig Gower, l’uomo che nei piani del ct Nick Mallett (ma non solo) avrebbe dovuto risolverci il problema del n. 10 in Azzurro. E che davanti alla prospettiva di non ottenere (contrattualmente) quanto riteneva di meritare…se n’è andato/tornato a giocare  Rugby XIII in Inghilterra. Quella che segue è la lista ufficiale dei convocati che la Federazione Italiana Rugby League (presidente Orazio D’Arrò)ha diramato in vista del torneo iridato. Sulla destra i club di appartenenza. Domanda (banale): ma uno che gioca in Italia proprio non era possibile inserirlo. Così,tanto per salvare (un po’) le apparenza. Nessuno: neanche nel gruppèo degli Shadows players (riserve a casa?).  NAZIONALE ITALIANA DI RUGBY LEAGUE PER LA RUGBY LEAGUE WORLD CUP Carlo Napolitano : Head coach  Christophe Calegari :       Lezignan Corbieres, Terry Campese:                  Canberra Raiders. Gioele Celerino :               North west roosters. Chris Centrone :                  North Sydney Bears Fabrizio  Ciaurro :              Coventry Bears/XIII del Bresà Cameron Ciraldo:  (World Cup vice-captain) – Penrith Panthers Ben Falcone:                        South’s Logan Magpies. Sam Gardel :                        South’s Logan Magpies. Aidan Guerra:                     Sydney Roosters.Ryan Ghetti :                       Northern Pride.Craig Gower:                       Newcastle KnightsGavin Hiscox:                      Central CaprasAnthony laffranchi :         St Helens.Vic Mauro :                           Salford Reds…Anthony Minichiello: ( World Cup captain ) : Sydney Roosters.Mark Minichiello:             Gold Coast Titans.Joshua  Mantellato :         Newcastle knights.Dean Parata :                    Parramatta EELS.Joel Riethmuller :              North Queensland cowboysBrendon Santi:                    West tigers.James Staltonstall:              Warrington wolvesJames Tedesco:                  West Tigers.Ryan Tramonte:                  Windsor wolves.Paul Vaughan:                     Canberra Raiders.shadow  playersRemi Fontana                    CarpentrasJonathon Marcinczak    Racing Club AlbiTim McCann                     Tweed heads.Ben Mussolino                 Manly sea eaglesNathan Milone                 West tigersDominic Nasso                 Manly sea eaglesRay Nasso                         Avignon XIIICedric Prizzon                  Villefrache en RouergueBen Stewart                     Windsor wolvesDennis Tomarchio           Canberra RaidersLuke Vescio                       Parramatta eels Giorgio Sbrocco

08
ottobre


Rugby Femminile – In Nuova Zelanda comandano Canterbury, Auckland e Otago. By Giorgio Sbrocco

Vincono Canterbury, Auckland e Wellington nella V giornata del campionato neozelandese delle Province. In classifica comanda Canterbury ma a una lunghezza segue la coppia Auckland-Otago che punta a rilevare la vetta della graduatoria. Combattuta e molto equilibrata la sfida di Palmerston North vinta di misura da Manawatu.Women’s Provincial Championship – V giornataTaranaki – Auckland 14 – 53Otago – Canterbury 11 – 33Wellington – Counties M. 42 – 29Manawatu – Waikato 19 - 13Classifica: Canterbury 19, Auckland, Otago 18, Manawatu 16, Wellington 12, Waikato 10, Counties M. 7, Taranaki 0Giorgio Sbrocco  

07
ottobre


Ranking IRB – La Nuova Zelanda in vetta. Il resto: dietro! By Giorgio Sbrocco

A un mese dai test match di novembre, archiviato il Championship con ancora negli occhi l’impresa di Johannesburg,  il Ranking Irb dice (tanto per cambiare) che è la Nuova Zelanda il numero 1 del rugby mondiale. Senza alcun potenziale concorrente, al momento, visto che il Sud Africa che occupa la seconda piazza è lontano più di 5 punti: un’enormità. Prima del vecchio continente è l’Inghilterra, Argentina al 10° posto e Italia al 12esimo. Ranking IRB1 New Zealand - 93.052 South Africa - 87.863 England - 85.764 Australia - 84.255 France - 81.596 Wales - 81.367 Samoa - 80.428 Ireland - 79.589 Scotland - 76.9510 Argentina - 75.5011 Tonga - 74.7712 Italy - 74.17 13 Fiji - 73.5614 Canada - 72.6815 Giappone - 71.98 Giorgio Sbrocco  

Rugby Ball