19
febbraio


Six Nations – Parlano il (probabile) vice Parisse e la matricola Morisi. By Giorgio Sbrocco

Fiduca e la giusta dose di ottimismo nelle parole della terza linea friulana dell'Italrugby e della Benetton  Alessandro Zanni  alla vigilia del match con il Galles e del suo probabile impiego al centro della terza linea azzurra: Ho già sostituito Sergio nel 2010, ma sono scelte che nel caso dovrà fare il ct. Derbyshire, Barbieri e Vosawai giocano tutti in quel ruolo a Treviso, le soluzioni non mancano. Certo speriamo che Sergio possa essere in campo con noi, è il nostro capitano, un vero leader. Una sua assenza sarebbe pesante, ma sono sicuro che nel caso sapremo dare più del 100%”.Sulla sfida di sabato con un occhio critico alla brutta trasferta di Edinburgo: “Stiamo lavorando per migliorare dove siamo stati deficitari, sono sicuro che sabato saremo pronti a fare una grande partita. Contro la Scozia siamo stati incapaci di reagire alla loro pressione sui punti d’incontro e questo più di ogni altra cosa ha condizionato la nostra performance ma dobbiamo ripartire dallo spirito positivo e dalla voglia di giocare che abbiamo dimostrato anche ad Edinburgo”.  In attesa di una chiamata importante anche il  22enne centro milanese Luca Morisi (2 caps) chiamato da Brunel che lo aveva lasciato fuori nei primi due turni“C’è una splendida atmosfera, è sempre piacevole ed interessante stare qui. Il match contro il Galles sarà importante per capire realisticamente a cosa questo gruppo può ambire in questo Sei Nazioni. Il Galles? Una grande squadra, completa, con trequarti che se lasciati fare possono essere davvero pericolosi”. Giorgio Sbrocco

20
novembre


Tags
,

Italia – Morisi e Pratichetti tornano al club per giocare in Pro12. By Giorgio Sbrocco

Luca Morisi e Andrea Pratichetti hanno lasciato il ritiro della Nazionale a Coverciano e si sono messi a disposizione del loro club (Benetton Treviso) che venerdì incontrerà la capolista Ulster nella gara valida per il nono turno del campionato Pro 12. Cade perciò la (già remota) possibilità di vedere all'opera sabato contro l'Australia il giovane e promettente milanese Morisie. Un ragazzo di cui si dice (e giustamente) un gran bene e  che potrebbe (in prospettiva)  essere la soluzione tanto a lungo cercata per il ruolo di mediano di apertura.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball