30
marzo


Tags

ECCELLENZA: GIORNATA DA “VINCI O MUORI” IN CIMA E SUL FONDO. RISCHIA IL PETRARCA, SPERA MOGLIANO. A PRATO IL ROVIGO CERCA L’IMPRESA CONTRO I CAVALIERI. A NICOLOSI SI DECIDE LA SALVEZZA. By Giorgio Sbrocco

 Giornata dalle potenziali e pesanti ricadute in zona play off e in coda. La sedicesima del campionato di Eccellenza vede Calvisano, reduce dalla tremenda batosta di Rovigo sette giorni fa, alla ricerca di una sorta di identità tecnica perduta, scende in campo a Moletolo (arbitra Falzone) , in casa dei Crociati di Cocco Mazzariol invischiati nella lotta per non retrocedere e quanto mai determinati a  recuperare punti e rango contro una delle candidate al titolo. Cavinato, in settimana, avrà sicuramente catechizzato i suoi ed è da escludere una replica della prestazione davvero sconcertante vista al Battaglini. Ma mettere sotto Parma non sarà impresa facile. A Padova (si torna al Plebiscito in previsione di un alto afflusso di tifosi, arbitra l’esperto Mancini) i campioni d’Italia si giocano con Mogliano una fetta consistente delle possibilità di accedere alle semifinali. A complicare un percorso e un esito che in molti avevano giudicato scontati, è arrivata la sconfitta di Catania. E adesso, con un occhio al calendario, Presutti sa che deve assolutamente vincere per non rischiare una parte finale di regular season all’insegna della disperazione. Partita da non perdere quella in programma a Nicolosi fra San Gregorio e Reggio Emilia. Chi vince (non al 100 per cento, ma quasi) è salvo. Chi perde ha ottime (si fa per dire) possibilità di retrocedere. Dirige Damasco di Napoli, il miglior fischietto italiano al momento in attività. Della sua classe e della sua esperienza ci sarà sicuramente (tanto) bisogno. Match senza pronostico quello di Prato (dirige il trevigiano Mitrea) fra Cavalieri e Rovigo. In palio un posto fra le magnifiche quattro che accederanno ai play off (a e alla Challenge cup). Padroni di casa leggermente favoriti nei pronostici ma rossoblu intenzionati a capitalizzare l’iniezione di fiducia del dopo Calvisano. Nel posticipo domenicale (direta Raisport 1, arbitra Marrama) L’Aquila riceve la Lazio al Fattori. Senza alcuna preoccupazione di classifica le due formazioni potrebbero mettere in scena una partita di buoni contenuti tecnici. Ne guadagnerebbe l’immagine complessiva del campionato.

05
marzo


ECCELLENZA – Posticipi: Petrarca facile, Mogliano no. By Giorgio Sbrocco

Vince largamente e infligge ai neroverdi abruzzesi una pesante lezione di gioco il Petrarca di Pasquale Presutti che, sul centrale del Centro intitolato al presidentissimo Memo Geremia, supera L’Aquila 51-15 e conquista cinque punti. Molto più incerta la sfida alle porte di Treviso fra il Mogliano di Umberto Casellato e i Crociati Parma. Punteggio finale 23-16, con gli emiliani che tornano a casa con un punto di bonus difensivo. La nuova classifica generale vede al comando la coppia Prato-Calvisano, seguita da Petrarca e Rovigo in zona play off. Risultati posticipo XIII giornata: Petararca – L’Aquila 51-15 Mogliano – Crociati Pr 23-16 Classifica: Prato, Calvisano 47, Petarrca 43, Rovigo 40, Mogliano 39, Lazio 22, Aquila 18, Crovciati Pr 17, R.Reggi o15, San Gregorio Ct 11   Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

Rugby Ball