18
aprile


Italia league Eccellenza – Casellato (Mogliano): "Niente alibi! A Roma per vincere!”. By Giorgio Sbrocco

Mentre il Petrarca di Andrea Moretti, quarto in classifica, cercherà punti in casa dei Cavaleiri Prato terza forza del campionato, il  Mogliano quinto a un punto dai padovani, sarà di scena a Roma sul campo della Lazio. Aria di soprasso? E per di più scontato? Ecco come la pensa Umberto Casellato, capo allenatore del XV trevigiano, sull'argomento: "Sappiamo tutti da molto tempo che questa è una delle partite più difficili della stagione, ci siamo preparati come al solito e cercheremo di attenerci il più possibile al piano di gioco che abbiamo studiato in settimana. Non sempre riusciamo a portare sul campo tutto quello che abbiamo provato e riprovato in allenamento, vuoi per la bravura dell’avversario, vuoi a volte per nostra superficialità. Spesso sbagliamo uno dei due tempi della partita, rischiando di vanificare le cose buone prodotte. Adesso bisogna parlare poco o niente, concentrarsi sull’avversario. Dobbiamo andare a Roma e cercare di portare a casa un risultato utile per noi importantissimo. Non possiamo crearci alibi. Dipende solo da noi volere o meno l’obiettivo che si trova lì ad un punto di distanza. Dobbiamo crederci. Da qui alla fine della stagione regolare ci sono 15 punti disponibili cerchiamo di racimolarne il più possibile e poi vedremo la classifica finale" .Giorgio Sbrocco

11
aprile


Italian League Eccellenza – Casellato (Mogliano): “Ma quale bonus! Col San Donà conta solo vincere”. By Giorgio Sbrocco

Da Padova Andrea Moretti ammette che il suo Petrarca “deve” assolutamente battere i Crociati sabato per mantenere il quarto posto in classifica, da Moglian ogl irisponde il collega Umerto Casellato, alla vigilia di Mogliano-San  Donà: “Partita difficile, contro una squadra che avrà sete di vittoria e sarà spinta dalla passione che un derby può portare. I numeri ci dicono che nelle ultime 10 partite di campionato San Donà ha perso 8 volte su 10, portando a casa  vittorie solo contro  L'Aquila e Crociati, ma ci aspettiamo una partita dura giocata punto a punto e il nostro obiettivo per sabato non sono i 5 punti ma la vittoria, anche di misura. Mancano 4 partite alla fine ed è superfluo ricordare che saranno altrettante finali, dove putroppo per noi c’è un solo risultato, vincerle tutte e sperare che Padova rallenti. Non sarà facile perché i padovani hanno dimostrato continuità e una grande attitudine, hanno sfiorato il colpaccio a Calvisano e sono loro a mio avviso i favoriti per la semplice ragione che sono davanti. A posizioni  invertite sarei più sereno, ma questo dice la classifica. Noi i proveremo fino alla fine."MOGLIANO15 Galon, 14 Onori, 13 Ceccato Enrico, 12 Nathan, 11 Fadalti, 10 Rodriguez, 9 Lucchese, 8 Steyn , 7 Candiago Edoardo(Cap.), 6 Swanepoel, 5 Maso, 4 Bocchi, 3 Ravalle, 2 Gianesini, 1 Costa RepettoIn panchina: 16 Meggetto, 17 Ceccato Andrea, 18 Naka, 19 Pavanello, 20 Barbini, 21 Endrizzi, 22 Padovani, 23 PatrizioGirogio Sbrocco

30
marzo


Italian league Eccellenza- Pareggiano nel fango del Quaggia Calvisano e Mogliano. By Giorgio Sbrocco

Mogliano – Calvisano 15 - 15 (pt 9 – 3)Marcatori: 4’, 10’, 28’ cp Fadalti, 34’ cp Marcato, 47’ mnt Canavosio, 50’ cp Fadalti, 56’ m Vilk tr. Marcato, 64’ cp FadaltiGialli: 9’ Ferraro (C), 27’ Castello (C)Arbiro: VivariniFinisce in parità, e il risultato è da considerarsi buono anche per il Mogliano che lotta con il Petrarca per la quarta piazza che vale i paly off, il big match della 17esma giornata del campionato di Eccellenza andato in scena alle 13 per esigenze televisive. Un tempo a testa: nel primo Mogliano in completo controllo delle operazioni ma incapace di concretizzare (2 volte è Onori a mancare la marcatura) trova solo 9 punti dal piede (non precisissimo) di Fadalti cui Calvisano risponde con un calcio di Marcato in una delle rare circostanze in cui i bresciani hanno superato la metà campo. Ma, soprattutto, non capitalizza come avrebbe dovuto i 20’ di superiorità numerica per i gialli a Ferraro e Castello. Nel secondo tempo Calvisano costruisce una meta con Canavosio (8-14 dalla chiusa con la difesa di Mogliano messa veramente male)e ne riceve un’altra in regalo (da Steyn, il migliore in campo!) che al 56’ mette nelle mani di Vilk la palla per filare in mezzo ai pali indisturbato. Sul 15-15 Griffen manca due (facili) calci piazzati. Sul primo scivola e cade al momento di colpire la palla, il secondo lo spara incredibilmente a lato. Tutti contenti alla fine, soprattutto i due cugini sulle opposte panchine, che dal prossimo anno guideranno in coppa le Zebre in Pro 12. Il Petrarca è a sole cinque lunghezze e ha un calendario…Giorgio Sbrocco  

Italian League Eccellenza – Cavinato (Calvisano): “Attenti a Fadalti!”. By Giorgio Sbrocco

Così Andrea Cavinato, tecnico del Cammi Calvisano e futuro capo allenatore delle Zebre in Pro 12 (al suo fianco il cugino Umberto Casellato allenatore del Mogliano) alla vigilia del big match delle 17esima giornata del campionato di Eccellenza in programma domani alle 13 (diretta Raisport) allo stadio Quaggia:  “La giusta gestione del gioco in determinate situazioni sarà fondamentale, la mischia chiusa si dovrà adattare alle disposizioni dell’arbitro, altrimenti il calciatore di Mogliano potrebbe davvero fare la differenza. Rimane ottima la difesa contro Prato e lo spirito è quello giusto”.  Il calciatore in questione è Fadalti, da poco recuperato dopo una lunga assenza per infortunio, che si candida a recitare un ruolo di primo piano nell’attesissima sfida fra cugini.Giorgio Sbrocco

24
febbraio


Italian League Eccellenza – Mogliano a valanga su L’Aquila nel recupero. By Giorgio Sbrocco

Partita senza storia oggi allo stadio Quaggia fra Mogliano e L’Aquila. La formazione di coach Umberto Casellato, in bonus già al 37’, si è dimostrata nettamente superiore al XV abruzzese e ha incassato cinque punti che valgono il sesto posto in classifica a due lunghezza dal Rovigo e a 5 dal Petrarca. Il campionato di Eccellenza riprenderà sabato con e domenica è in programma il posticipo del Battaglini fra Rovigo e Petrarca che, nell’occasione, festeggeranno la sfida n.150 della loro storia ovale. Recupero XIII giornataMarchiol Mogliano - L’Aquila Rugby 64 – 05 Classifica:Rugby Viadana 55; Cammi Calvisano,Cavalieri Prato 53; Petrarca 42; Cz Rovigo 39; Mogliano 37; FFOO 25; San Donà, Lazio 22; R.Reggio 20; L’Aquila 9; Crociati 3. 2/3 marzo  - XIV giornata Rugby Reggio – Marchiol Mogliano;FFOO Roma – Rugby Viadana;  San Donà – Crociati Rfc.; Cammi Calvisano – Mantovani Lazio; Cz Rovigo  – Petrarca Padova; L’Aquila Rugby – I Cavalieri PratoGiorgio Sbrocco

15
febbraio


Italian League Eccellenza - Allo stadio Quaggia non si può giocare. Rinviata Mogliano-L'Aquila. By Giorgio Sbrocco

 Constatata l'impraticabilità del campo dello stadio Quaggia a causa della neve, la Fir nha comunicato il rinvio della partita Mogliano-L'Aquila, valida epr il 13esimo turno del campionato di Eccellenza. Giorgio Sbrocco

02
febbraio


Italian league Eccellenza – A Mogliano da Glasgow il neozelandese Troy Nathan. By Giorgio Sbrocco

Il trentenne utility back  neozelandese Troy Nathan (proveniente dai  Glasgow Warriors in Pro 12 e in precedenza  per 4 stagioni a Galway con il Connacht) è stato messo sotto contratto dal Mogliano . Il club trevigiano si è così garantito un giocatore di qualità e di esperienza (Super 14 in Nuova Zelanda) per coprire alcuni ruoli fondamentali della linea arretrata che risultavano scoperti a causa di una serie davvero pesante di (gravi) infortuni . Contestualmente all’arrivo di Troy Nathan è giunto  a scadenza l’accordo di tre mesi con Alejandro “Magoo” Canale che ha lasciato la squadra allenata da Umberto Casellato.Giorgio Sbrocco

27
gennaio


Italian League Eccellenza - Onori infallibile, Menniti in giornata-no. Mogliano batte il Petrarca nel derby dello stadio Quaggia. By Giorgio Sbrocco

Mogliano – Petrarca 16-11 (pt 10-11)Marcatori: 7’ mnt Bortolussi, 16’ cp Menniti, 31’ cp Onori, 33’ cp Menniti, 36’ m. Candiago tr. Onori, 42’ e 76’ cp OnoriArbitro. Damasco (Na)Gialli: 31’ Favaro (P)Vittoria del Mogliano nel derby dello stadio Quaggia. Decisiva la precisione dalla piazzola di Onori per padroni di casa (4 su 4) cui ha fatto da contrappunto la pessima giornata dell’apertura padovana Menniti (2 su 6). Partita equilibrata e giocata su buoni ritmi, con il Petrarca che negli ultimi minuti si è installato nei cinque metri degli avversari e ha cercato, senza riuscirvi, di violare la meta dei trevigiani. Con i punti conquistati oggi Mogliano raggiunge al quinto posto Rovigo (31) mentre il Petrarca tiene la quarta posizione (33) alle spalle del trio di testa composto da Viadana (46), Prato (44) e Calvisano (42). Il girone di andata, a meno di clamorose soprese (si parla di una pesante crisi economica in casa Cavalieri…) dovrebbe definire (solo) la quarta semifinalista per il titolo. La lotta annunciata è tutta veneta, con Padova, Rovigo e Mogliano a contendersi l’ultima poltrona libera per i play off. In coda (forse) deciderà tutto Crociati-L’Aquila all’ultima giornata. Il campionato riprenderà fra due settimane.Giorgio Sbrocco

27
gennaio


Italia League Eccellenza – A Mogliano il derby veneto che vale una fetta di play off. By Giorgio Sbrocco

Classifica accorciata dalla sconfitta di Prato con le Fiamme Oro e con Viadana in testa nel campionato ovale di Eccellenza che chiude oggi il girone di andata con un posticipo tutto da vedere. Allo stadio Quaggia va in scena il derby veneto fra Mogiliano (27) e Petrarca (32). Padovani decisi a prendersi quattro punti che sarebbero oro per le loro mire play off, trevigiani intenzionati a perseguire lo stesso obiettivo per la stessa speculare ragione. Equilibrio annunciato, quindi, con i padovani che puntano sulla terza linea Ansel-Holmes (debutto in campionato)-Targa e che in prima linea partono con Furia e Mercanti piloni. Mogliano risponde con Padovani apertura e Lucchese numero 9. Potrebbe essere questo (come lo fui a Prato contro i Cavalieri) il tallone d'Achille della squadra di Umberto Casellato. Che peraltro sfoggia un pacchetto che unisce ottime capacità individuali a una discreta organizzazione nelle fasi di conquista. Due gl iex nella mischia di casa: il flanker Barbini e il tallonatore (con il vizio della meta) Costa Repetto. Il campo si annuncia pesante ma non impossibile: qualche sprazzo di bel gioco potrebbe arrivare.Le formazioniMogliano: 15 Candiago Vittorio, 14 Onori, 13 Ceccato Enrico, 12 Cerioni, 11 Galon, 10 Padovani, 9 Lucchese, 8 Steyn, 7 Barbini, 6 Candiago Edoardo(cap.), 5 Pavanello, 4 Swanepoel, 3 Ravalle, 2 Costa Repetto, 1 Ceccato Andrea A disp.: 16 Ceneda, 17 Gianesini, 18 Naka, 19 Maso, 20 Orlando, 21 Endrizzi, 22 Benvenuti, 23 Boni/GuarducciPetrarca: 15 Bortolussi, 14 Morsellino, 13 Favaro, 12 Chillon, 11 Innocenti, 10 Menniti-Ippolito, 9 Travagli, 8 Ansell, 7 Holmes, 6 Targa, 5 Mathers, 4 Tveraga, 3 Mercanti, 2 Gega, 1 Furia. A disp.: 16 Caporello, 17 Damiano, 18 D'Agostino, 19 Giusti, 20 Sarto, 21 Billot, 22 Sanchez, 23 Bellini.Giorgio Sbrocco

19
gennaio


Tags
,

Amlin Challenge – Pesanti sconfitte di Mogliano e Prato. Entrambe a zero! By Giorgio Sbrocco

Sconfitte come da copione per le due italiane impegnate nel pomeriggio nel turno conclusivo della fase di qualificazione di Amlin cup. Allo stadio Maurizio Quaggia (ingresso libero) alle porte di Treviso, Mogliano è stata sconfitta da Bayonne 54-0. Per i francesi 8 mete, di cui cinque (cinque!) realizzate in 12 minuti: dal 14’ al 26’! Passivo simile per i Cavalieri Prato che in casa sono stati superati 47-0 da Grenoble (che spera ancora nel passaggio del turno). Francesi a mille nel primo tempo pe realizzare il bonus e mettere al sicuro il risultato. Chiousa la prima metà gara su un rassicurante 40-0 (6 mete), la matricola di lusso del Top 14 ha vistosamente abbassato il ritmo, tanto da segnare nel secondo tempo solo una meta al 68’. Fa segnalare la tripletta del tallonatore Bouchet. Se prevedibili potevano essere l’esito e persino le dimensioni della doppia sconfitta delle nostre rappresentanti opposte alle due formazioni transalpine, lascia comunque l’amaro in bocca il doppio zero di Mogliano e Cavalieri Prato (che guida la classifica del campionato di Eccellenza) alla voce “punti segnati”. Un (altro) pessimo segnale da una competizione che non pare adatta alle attuali risorse dei nostri club ovaliAmlin ChallengeMogliano – Bayonne 0-54 (pt 0-33)Cavalieri Prato – Grenoble 0-47 (pt 0-40) Giorgio Sbrocco Nella foto Marvin O'Connor ed Enrico Ceccato

Rugby Ball