22
dicembre


Italian League Eccellenza - Mogliano vince il posticipo. Il Petrarca prende il bonus. By Giorgio Sbrocco

Il Mogliano di aggiudica il derby veneto allo stadio Quaggia grazie a un primo tempo di dominio assoluto chiuso in vantaggio 12-0. Nela ripresa il Petrarca trova la meta con Sarto e sbaglia due calci piazzati (Marcato e Minniti) che avrebbero potuto cambiare l’esito finale della sfida. Di Marcato il calcio del -5 che vale il bonus difensivo e il quarto posto in classifica generale (una partita in più). Eccellenza – VIII giornata Mogliano – Petrarca 15-10 (pt 12-0) Classifica: Rovigo 30, Calvisano 27, Viadana 26, Petraca 23, Mogliano 21, Prato 18, San Donà, FFOO 16, Lazio 7, Urc 5, R. Reggio 1 Giorgio Sbrocco

11
dicembre


Amlin Challenge – Prato in campo giovedì a Lisbona. Le altre italiane sabato. By Giorgio Sbrocco

Comincia giovedì in Francia e in Portogallo il programma del quarto turno della fase di qualificazione di Amlin cup. In campo a Lisbona i Cavalieri Prato per replicare la larga vittoria casalinga con il Lusitanos XV di sabato scorso. Sabato sarà la volta di Calvisano, Viadana e Mogliano, le prime due impegnate in casa con Newcastle e Bayonne, mentre i campioni d’Italia saranno di scena in Inghilterra sul verde del Recreation Ground di Bath. La squadra di Pratichetti parte favorita nei pronostici e ha nel mirino il raggiungimento di quota 11 punti in classifica. Quanto alle altre; limitare i danni è l’obiettivo strategico più credibile. Amlin Challenge cup – IV giornata Giovedì 12  Bordeaux – Newport Brive – Bucarest Lusitanos XV – Cavalieri Prato Biarritz – Worcester Venerdì 13 Sale – Oyonnax Sabato 14 Calvisano . Newcastle Bath – Mogliano Viadana – Bayonne Stade Francais – L. Irish Domenica 15 Wasps – Grenoble Giorgio Sbrocco

08
dicembre


Amlin Challenge - Calvisano battuo a Newcastle. Lo Stade a Londra. By Giorgio Sbrocco

La vittoria dei London Irish sullo Stade Francais e la sconfitta più che onorevole di Calvisano (mete di Visentin e Steyn, 5 gialli in totale) sul campo dei Newcastle Falcons hanno chiuso il programma del terzo turno di Amlin Challenge cup sotto riassunto Newcastle – Calvisano  37 – 15 (pt 20-8) Marcatori: 11’ cp Clegg, 15’ cp Haimona, 20’ cp Clegg, 25’ m. Kibrige tr. Clegg, 27’ m. Shortland tr. Clegg, 29’ mnt Visentin, 47’ mT Newcastle tr. Clegg, 50’ mnt York, 60’ m. Steyn tr. Haimona, 66’ mnt Cato Gialli: 26’ Mbandà  (C), 40’ Vilk (C), 43’ Romano (C), 52’ Welch (N), 69’ Hodgson (N) Amlin Cup – III giornata Oyonnax - Sale Sharks 16-10 Worcester - Biarritz 15-19 Bayonne - Viadana 63-7 Newport - Bordeaux 40-27 Cavalieri - Lusitanos 40-22 Bucuresti - Brive 13-18 Mogliano - Bath 8-55 Grenoble - London Wasps 7-47 Newcastle - Calvisano 37-15 London Irish - Français 24-13 CLASSIFICHE Girone 1: Sale 10; Biarritz 9; Oyonnax 6; Worcester 3 Girone 2: Bath 13; Newport 10; Bordeaux 5; Mogliano 0  Girone 3: Brive, Newcastle 10; Bucaresti 6; Calvisano 2 Girone 4: London Wasps 14; Bayonne 10; Grenoble 5; Viadana 0 Girone 5: London Irish 14; Stade Français 9; Prato 6; Lusitanos XV 0  Giorgio Sbrocco

07
dicembre


Amlin Challenge – Vince Prato, Mogliano pesantemente battuto da Bath. By Giorgio Sbrocco

Pronostico rispettato al Chesroni. I Cavalieri Prato si impongono sui Lusitanos portoghesi e conquistano anche il punto di bonus al termine di un match ben giocato e sostanzialmente dominato. Di Souare, Majstorovich, Von Grumbkov, Tempestini e Vezzosi le  mete del XV di coach Pratichetti. Per gli ospiti: mete di Cunha e doppietta nel finale di Fragoso Mendes. Tutto come preventivato anche al Quaggia, dove Mogliano è stato pesantemente battuto da Bath. Inglesi 8 volte in meta (doppiette dell’ala Lane e della seconda line Day e una di penalità). Di Andrea Ceccato al 49 la meta dei campioni d’Italia che hanno messo a referto anche un calcio di Cornwell. Amlin Cup – III giornata Cavalieri Prato – Lusitanos XV 40 – 22 Mogliano – Bath 8 – 55 Bucartes – Brive 13 – 18   Giorgio Sbrocco

08
novembre


Italian League Eccellenza – Mogliano e la “settimana del fare”. By Giorgio Sbrocco

Pesa la sconfitta del Battaglini contro Rovigo, e Mogliano vuole allontanare il prima possibile lo spetro di un preoccupante calo di rendimento. Parla coach Francesco Mazzariol, alla vigilia del match con Prato che arriva al termine di quella che il tecnico dei trevigiani ha battezzato come “la settimana del fare”. Dice Mazzariol: “Affrontiamo Prato in casa e siamo determinati a riscattare la prova di Rovigo. Abbiamo lavorato tutti duramente per non commettere gli stessi errori e soprattutto per non uscire ancora dal campo con la stessa amarezza e la sensazione di non aver provato tutto, di non essere riusciti a mettere in campo il nostro gioco. In casa, di fronte al nostro pubblico, sarà tutto diverso e lotteremo fino all'ultimo per portare a casa i 4 punti”. Questa la formazione annunciataMogliano: 15 Galon, 14 Onori, 13 Ceccato Enrico, 12 Bacchin, 11 Benvenuti, 10 Cornwell, 9 Lucchese, 8 Halvorsen, 7 Candiago Edoardo (Cap.), 6 Swanepoel, 5 Maso, 4 Bocchi, 3 Ravalle, 2 Gianesini, 1 Costa RepettoIn panchina: 16 Gega, 17 Ceccato A., 18 Ferrari, 19 Lazzaroni, 20 Corazzi, 21 Endrizzi, 22 Padovani, 23 BoniGiorgio Sbrocco

01
novembre


Italian League Eccellenza – Al Battaglini il big match. La parola ai tecnici. By Giorgio Sbrocco

 È al Battaglini di Rovigo il big match della V giornata del campionato di Eccellenza. In campo le due squadre che gtan parte dei pronostici  considerano naturali candidate alla finale scudetto 2014. Rovigo arriva alla super sfida sulle ali dell’entusiasmo per il pareggio strappato domenica in casa del Calvisano a tempo scaduto, Mogliano dopo una (salutare?) settimana di riposo.Osserva il tecnico di Rovigo Filippo Frati: “Con il Mogliano ci attende un'ulteriore prova di maturità. Giocheremo contro i Campioni d'Italia che arrivano al Battaglini reduci da un weekend di riposo e due partite di Coppa europea. Rispetto alla partita pareggiata con Calvisano dovremo prestare più attenzione alla fase difensiva e alla disciplina mantenendo lo stesso spirito, la stessa attitudine e la stessa voglia di giocare per tutta la durata del match”. “Torniamo tra le mura amiche – sottolinea Andrea De Rossi che con Frati condivide la conduzione tecnica del XV rossoblu – contenti di ritrovare il grande pubblico che ci ha seguito anche nell'ultima trasferta. Giocare contro i Campioni d'Italia è sempre motivo di crescita e di sfida; vogliamo rimanere imbattuti al Battaglini e ancora una volta ci siamo soffermati sul lavoro della mischia chiusa e della rimessa laterale. Dovremo riuscire a fermare il motore di una squadra che gira molto intorno a Lucchese e al ritorno di Cornwell, giocatore di grande esperienza. Ancora una volta abbiamo apportato qualche cambio nel XV rispetto a Calvisano, quindi massima fiducia e confidenza ad un pacchetto di mischia molto giovane”. Così Francesco Mazzariol, subentrato a Umberto Casellato sulla panchina di Mogliano: "Rovigo quest’anno ha investito molto rinforzando la squadra con grandi individualità e sembra imbattibile. Noi veniamo da un buon periodo dove anche in coppa e anche cambiando giocatori siamo riusciti ad ottenere prestazioni interessanti. La sosta ci ha permesso da un lato di recuperare qualche acciaccato dall'altro, forse, tolto un po’ quel vantaggio che si ottiene giocando le coppe per quanto riguarda il ritmo partita e l'abitudine ad impatti diversi. Dopo la pausa siamo ancora primi e con molte squadre vicine in classifica che ancora devono osservare il turno di stop, pertanto giocheremo senza particolare pressione ma con la fame di chi vuole restare in vetta e con lo spirito che, soprattutto nella partita contro Bordeaux, ci ha portato a sfiorare il successo. Abbiamo cercato di lavorare sugli errori che non ci hanno permesso di ottenerlo e di migliorare in attacco ed in difesa per trovare nuove soluzioni e marcare senza subire punti in base al tipo di gioco dell'avversario. Pensiamo di essere pronti e non vediamo l’ora di verificare il nostro livello attraverso questa sfida." Cz Rovigo: Basson, Bortolussi, Bergamasco, Van Niekerk, Ngawini, Rodriguez, Frati, Ferro, Lubian E., Folla, Montauriol, Maran, Roan, Mahoney (cap), Quaglio. In panchina: Borsi, Gatto, Balboni, Riedo, Zanini, Calabrese, Ragusi, McCann.Mogliano: 15 Galon, 14 Onori, 13 Ceccato Enrico, 12 Bacchin, 11 Fadalti, 10 Cornwell, 9 Lucchese,  8 Halvorsen, 7 Candiago Edoardo (Cap.), 6 Ceccato Andrea , 5 Bocchi, 4 Swanepoel, 3 Ravalle, 2 Gianesini, 1 Costa Repetto. In panchina: 16 Gega, 17 Meggetto, 18 Ceglie, 19 Maso, 20 Lazzaroni, 21 Endrizzi, 22 Padovani, 23 BoniGiorgio Sbrocco  

Amlin Challenge cup – Per le italiane rivincite impossibili. Forse Calvisano…By Giorgio Sbrocco

Sarà Viadana, reduce dal pesante (il peggiore della storia del club mantovano) passivo rimediato in casa a opera dei London Wasps nel turno di apertura, la prima italiana in campo nel secondo week end di Amlin Cup. I gialloneri di Rowland Phillips renderanno visita al Grenoble (ore 19.30, stadio Lesdiguières) che cercherà di dimenticare gli oltre 30 punti incassati al debutto a Bayonne. Sabato (ore 14) impegni interni per Mogliano con Bordeaux e Cavalieri Prato con lo Stade Francais di Sergio Parisse. Sempre nella giornata di sabato il Calvisano (20-20 con Brive! Unici punti italiani di gironata) sarà impegnato in Romania con il XV di Bucarest che all’esordio ha perso di stretta misura da Newcastle e che si annuncia avversario tutt’altro che abbordabile o scontato.AMILN CHALLENGE CUP – II giornataGiovedì 17London Wasps – BayonneVenerdì 18Grenoble – ViadanaSabato 19Mogliano – BordeauxCavalieri Pro – St. FrancaisBiarritz -. OyonnaxWorcester – SaleBath – NewportBucarest – CalvisanoLusitanos XV – L. IrishBrive – NewcastleGiorgio Sbrocco

27
settembre


Italian League Eccellenza – Il Mogliano tricolore nel vento di Ponte Galeria. By Giorgio Sbrocco

 “Se mi chiedessero quali siano i punti di forza del Mogliano, io risponderei tutti! Contro di loro dobbiamo evitare distrazioni, perché sanno capitalizzare al meglio gli errori avversari. E poi hanno un ottimo tecnico, che gode della mia stima anche come persona”. Parola di Pasquale Presutti, capo allenatore del XV della Polizia di Stato, reduce dalla pesante sconfitta di Rovigo, alla vigilia del match interno contro i campioni d’Italia del Mogliano di Francesco Mazzariol. Fiamme in campo con una prima linea rivoluzionata. Veneti con qualche acciaccato (Maso, Halvorsen e Benvenuti ) dopo la vittoria sull’Urc al debutto stagionale. Cosi coach Mazzariol: “Siamo consapevoli della voglia di riscatto che le Fiamme avranno in casa. Noi cerchiamo la continuità nelle prestazioni concentrandoci sul nostro gioco e facendo il possibile per insistere a creare alternative come abbiamo fatto contro la Capitolina. Siamo convinti però che a Roma, in alcuni momenti, sarà necessario un enorme sacrificio degli avanti e un gioco meno spettacolare e più verticale per portare a casa la partita. Fondamentale sarà anche la gestione del gioco tattico al piede che con il vento anomalo che soffia costante nel loro campo, la superficie sintetica e i conseguenti rimbalzi che provoca potrebbe fare in alcuni frangenti la differenza."Fiamme Oro: Sepe, Valcastelli, Massaro, Forcucci (cap.), Bacchetti, Canna, Benetti, Amenta, Zitelli, Balsemin, Perrone, Cazzola, Pettinari, Vicerè (v. cap.), Gentili. In panchina Naka, Lombardo, Duca (Di Stefano), Mammana, Rosa, Marinaro, Boarato, SapuppoMogliano: Galon, Onori,   Ceccato Enrico , Bacchin,  Benvenuti,   Padovani,  Endrizzi, Halvorsen, Candiago Edoardo (Cap.), Lazzaroni, Swanepoel, Maso, Ceglie, Gianesini, Costa Repetto. In panchina:  Cornwell, 23 Guarducci. Giorgio Sbrocco

23
settembre


Italian League Eccellenza - Tutto già deciso? È presto per dirlo. Però…By Giorgio Sbrocco

I numeri non mentono. Al massimo danno della realtà un visione parziale. Ma bugie…A prendere per buoni  i numeri della prima giornata del campionato di Eccellenza si potrebbe (banalmente?) affermare che se quelli visti in campo sabato sono i reali rapporti di forza esistenti fra le 11 squadre (10, da momento che la Lazio ha cominciato la stagione con il turno di riposo) ai nastri di partenza del massimo campionato italiano extra Celtic League, la lunga stagione regolare che ci aspetta rischia di essere un’inutile perdita di tempo. Dal momento che Calvisano, Viadana, Rovigo e Mogliano possono fin d’ora cominciare a programmare turnover e carichi di lavoro in vista della doppia semifinale di maggio. A nulla sembra infatti destinata a servire la teoria delle prossime 19 giornate di gara, se non a definire compiutamente le posizioni in classifica delle prime quattro della classe. Non certo i loro nomi. Lo confermano i dati elaborati da Ivan Malfatto per Ogni Sport de Il Gazzettino di oggi: le quattro candidate ai play off  (tre giocavano in casa) hanno segnato complessivamente 25 mete, subendone solo una (da Reggio che con Viadana ha giocato alla Canalina), per un totale di 174 punti segnati e 34 subiti. Il rapporto è più di 1:5. Improponibile nello sporto di alto livello o che tale si autodefinisce. Se una tale proporzione dovesse trovare conferma nel corso del campionato, dovremmo inchinarci all’evidenza dei fatti  e accettare l’idea che le quattro grandi del torneo si giocheranno gli incroci per le semifinali solo negli scontri diretti. E il resto? Contorno. Solo onesto comprimariato, purtroppo. Non il modo miglior per rendere appetibile (a pubblico e sponsor) e tecnicamente dignitosa (è da questo campionato che dovrebbero transitare i giocatori sulla rampa di lancio per i futuri Pro12) una competizione che vivrà, al massimo, su una manciata (diciamo 8 - 10?) di partite in equilibrio e dall’esito non scontato. Osserva Malfatto che il dato in questo senso più significativo è “…il 47-9 del Rovigo sulle Fiamme Oro di Pasquale Presutti”, alla luce del comportamento del XV della Polizia di Stato nella passata stagione e dei pronostici che davano i cremisi romani fra le possibili novità dell’anno. A sparigliare le carte e a mettere qualche granello di polvere dentro un meccanismo che sembra oliato alla perfezione potrebbero essere Prato e Petrarca (3 gialli sabato nella sconfitta all’esordio in Toscana). Ma più per blasone e storia che per oggettiva caratura. La bella notizia è che il prossimo turno (ancora senza la diretta Rai  che scatterà dalla quarta giornata) propone Viadana – Rovigo. Un’occasione da non perdere, dal momento che rischia di essere evento raro.Giorgio Sbrocco

Italian League – Eccellenza – Vincono tutte le favorite. Prato batte il Petrarca. By Giorgio Sbrocco

Rovigo, Calvisano, Mogliano e Viadana in bonus, Prato a un punto e tutti gli altri a zero dopo i risultati della prima giornata i stagione regolare del campionato di EccellenzaEccellenza I giornataRovigo – FFOO 47 - 9Prato – Petrarca 22 - 11Mogliano – URC 49 - 6Calvisano – San Donà 36 - 0R. Reggio – Viadana 19 - 41Riposa: LazioClassifica: Rovigo, Mogliano, Viadana, Calvisano 5, Prato 4, Petrarca, San Donà, R. Reggio, FFOO, Urc, Lazio* 0*Una partita in menoGiorgio Sbrocco

Rugby Ball