16
marzo


Six Nations – Sostiene Mauro Bosis (Media manager Campari spa)…By Giorgio Sbrocco

A pochi minuti dall’inizio della sfida dell’Olimpico e a poche ore dall’epilogo di un Sei Nazioni che non assegnerà  il Cucchiaio di legno, che forse non regalerà l’onore supremo del Grande Slam alla prima classificata e che offre all’Italia di Jaques Brunel  l’opportunità di replicare il quarto posto del 2007 (miglior piazzamento di sempre), se non addirittura di centrare una terza piazza che profumerebbe di impresa storica (la Francia dovrebbe seppellire la Scozia sotto una valanga di almeno…41 punti), scende in campo Mauro Bosis, Media manager di Campari spa che (giura!) non ha consultato quote o pareri esterni prima di pronunciarsi. Parla da tifoso e sostiene che…QUESTIONARIO SIX NATIONS 2013RisultatiIrlanda - Italia – vince l'ItaliaGalles – Inghilterra –  Inghilterra vittoria e Grande SlamFrancia – Scozia – vince la ScoziaValutazioni tecniche circa il comportamento della Nazionale italianaIl miglior azzurro – Luke McLeanIl miglior reparto  - Il triangolo profondo 11-15-14, che non credo sia esattamente un reparto, però mi è piaciuto!La carenza più evidente – la mancanza di un calciatore infallibile dalla piazzola e illuminato nel gioco tattico al piedeLa sorpresa –  De Marchi in prima linea contro l’Inghilterra. In chiusa mi ha ricordato il giovane PeruginiLa delusione – L’Italia contro Scozia e GallesUn nome per il futuro – Nitoglia del Benetton, l’ho visto contro Munster in Pro12: uno spettacolo!Domanda sull’arbitro ClancyHa responsabilità sulla sconfitta di Twickenham contro l’Inghilterra del 10 marzo?No. Però abbiamo e perso talmente di poco…Giorgio Sbrocco

31
dicembre


Buon 2013 da Mauro Bosis (Davide Campari Milano Spa). By Giorgio Sbrocco

A mezzanotte finisce il 2012. Ultimo a rispondere alle Domande di Capodanno è Mauro Bosis, Media manager di Davide Campari Milano Spa. Un voto all’Italia del 2012Premetto che risponderò da tifoso. E da tifoso devo dire che la Nazionale di Jaques Brunel mi ha regalato momenti di grande emozione. Ero a Roma quando gli Azzurri hanno combattuto alla pari con gli All Blacks, a Firenze quando hanno dominato per lunghi tratti l’Australia e ricordo ancora il match contro l’Inghilterra del Sei Nazioni sotto la neve. Per questo e per molto altro ancora il mio voto è: 9 I futuri titolari della Nazionale alle WC del 2015 e oltre (giovani, emergenti, sorprese...) Per quello che ho visto e per quanto ho letto sull’argomento nelle risposte di chi mi ha preceduto su questo sito: Minto, Giazzon e Gori. Io ci aggiungo Sarto delle Zebre. L’ho visto sabato nel derby a Treviso: un attaccante pieno di coraggio e di talento. Un voto a BrunelSi dice che se non avesse cambiato il calciatore contro l’Inghilterra all’Olimpico…Ma con i se, anche nel rugby, credo si costruisca poco o niente. Ha vinto le partite che “doveva” vincere, mette in campo una Nazionale che cerca di imporre il proprio gioco, parla di equilibrio e spiega con chiarezza i concetti base del suo approccio al gioco. Più di così? Voto: 10 Piazzamento e comportamento dell'Italia nel Sei nazioni 2013 E se ne vincessimo tre e finissimo al terzo posto? Giorgio Sbrocco

Rugby Ball