09
novembre


Mannix affaire – Lapasset (Irb): “Massima attenzione. Se occorrerà indagheremo”. By Giorgio Sbrocco

Qualcosa comincia a (s)muoversi  nel caso Mannix-Racing Metro-World Cup 2011. Non è proprio una discesa in campo quella del presidente (francese) Bernard Lapasset dell’Irb, e nemmeno l’annuncio di chissà quali inchieste/indagini. Però, quantomeno, par che della cosa si intenda parlare nei consessi istituzionalmente deputati. Si spera con la giusta quantità di voglia di fare chiarezza. Queste le parole di Lapasset sull’argomento: “Abbiamo in programma una riunione in novembre. Che presiederò personalmente,  con tutte le maggiori federazioni dell’emisfero Nord. Se sarà il caso di modificare la legislazione vigente, vedremo di farlo. Se si renderanno necessarie indagini le faremo- Il tutto procedendo nella massima trasparenza e nella stretta osservanza delle norme. È mia ferma intenzione che il rugby continui a essere portatore di valori morali cui tutti noi teniamo in maniera particolare” ha detto il presidentissimo  intercettato dalla stampa al CNR di Marcoussi nei pressi di Parigi.Giorgio Sbrocco

08
novembre


Top 14 – Inchiesta sui figiani del Racing che hanno “perso” il Mondiale? By Giorgio Sbrocco

Veleni di Simon Mannix (anche un'esperienza a Treviso in maglia Tarvisium) atto secondo: dopo aver rivelato (?) che il Racing Metro Parigi aveva pagato (in nero?) tre figiani perché rifiutassero una convocazione in Nazionale e, di conseguenza, evitassero di giocare il Mondiale 2011, il biondo allenatore della linea arretrata di Munster si è, più o meno metaforicamente, seduto sulla riva del fiume in attesa del passaggio di qualche cadavere. L'Irb, interpellata dopo le prime (clamorose?) dichiarazioni del neozelandese si era coperta le spalle ribadendo che si sarebbe mossa solo su sollecitazione (formale) di una federazione nazionale. Sollecitazione che ieri c'è stata. E come era logico aspettarsi, non dalla Francia. Ma da Fiji. Adesso gli elementi per aprire un'indagine ci sono/ci sarebbero tutti. Il presidente del Racing continuerà a ridere della cosa come ha promesso? Vedremo.Giorgio Sbrocco

06
novembre


Top 14 – Mannix accusa il Racing: pagati tre figiani per non fare la World Cup. By Giorgio Sbrocco

Lapidario il commento del presidente Jacky Lorenzetti: “Mi viene da ridere. Soprattutto se penso che a dire certe cose è Simon Mannix”. Incidente chiuso? Molto probabilmente no. E non è escluso che dalle dichiarazioni dell'ex allenatore dei trequarti del Racing fino al novembre 2011 (ora a Munster), il neozelandese Simon Mannix, nasca un caso dagli effetti potenzialmente devastanti per la società parigina e, in generale per la credibilità del movimento. Cosa ha detto Mannix (intervista apparsa sull'inglese The Indipendet)? Semplicemente che nel 2011 il Racing Metro ha (profumatamente) pagato tre giocatori figiani perché rinunciassero a disputare la coppa del Mondo con la loro Nazionale e rimanessero a disposizione del club nelle otto giornate di campionato che coincidevano con la manifestazione iridata in Nuova Zelanda. Più nello specifico: l'ala Sireli Bobo, la terza linea Jone Qovu e i ll centro  Josh Matavesi, in accordo con il Racing, avrebbero rifiutato la convocazione in occasione della Coppa delle Nazioni del Pacifico, sapendo che con un tale gesto sarebbero stati esclusi dalla rosa della Nazionale impegnata alla World cup. Il tutto finalizzato a non privarsi di tre giocatori fondamentali per le partite di Top14 da disputarsi durante il Mondiale.  Un comportamento apertamente illegale e totalmente contro le regole. Roba da punizioni esemplari. L'Irb, per il momento, non ha aperto alcuna procedura di verifica/indagine, dal momento che senza una precisa segnalazione di una federazione.... Quindi la palla dovrebbe passare alla federazione francese. Ammesso che ci sia qualcuno disposto a credere alle parole di Mannix. O, come già si comincia a sussurrare, disposto a far cadere il velo da un “segreto” che qui in Italia chiameremo “di Pulcinella”. Faccenda comunque da seguire con attenzione.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball