29
gennaio


Six Nations - C'è Sean Maitland nella Scozia che sogna di ripetere l'impresa del 1983. By Giorgio Sbrocco

Debutto del “neozelandese col kilt” Sean Maitland (unico uncapped in campo) all'ala e cinque cambi rispetto alla sconfitta di novembre con Tonga ad Aberdeen nella Scozia che coach Scott Johnson ha disegnato per la sfida con l'Inghilterra a Twickenham che vale la Calcutta cup e che aprirà il Sei Nazioni 2013 per le due formazioni britanniche. Di rilevante, oltre a Sean Lamont schierato centro, la maglia numero 9 assegnata a Greig Laidlaw, nipote di quel Roy Laidlaw che nel 1983 da mediano di mischia segnò la meta della vittoria contro gli inglesi proprio a Twickenham. Il “francese” Johnnie Beattie  parte numero 8.SCOZIA15 Stuart Hogg (Glasgow Warriors)  14 Sean Maitland (Glasgow Warriors)  13 Sean Lamont (Glasgow Warriors)  12 Matt Scott (Edinburgh Rugby)  
11 Tim Visser (Edinburgh Rugby)  10 Ruaridh Jackson (Glasgow Warriors)  
9 Greig Laidlaw (Edinburgh Rugby)    1 Ryan Grant (Glasgow Warriors)  2 Dougie Hall (Glasgow Warriors)  3 Euan Murray (Worcester Warriors)  
4 Richie Gray (Sale Sharks)  
5 Jim Hamilton (Gloucester Rugby)  
6 Alasdair Strokosch (Perpignan)  
7 Kelly Brown (Saracens)  
8 Johnnie Beattie (Montpellier)  In panchina: 
16 Ross Ford (Edinburgh Rugby)  17 Moray Low (Glasgow Warriors) 18 Geoff Cross (Edinburgh Rugby)  19 Alastair Kellock (Glasgow Warriors)  20 David Denton (Edinburgh Rugby)  
21 Henry Pyrgos (Glasgow Warriors) 
22 Duncan Weir (Glasgow Warriors)  23 Max Evans (Castres)  Giorgio Sbrocco

23
gennaio


Six Nations - Scott Johnson difende il “kilted Kiwi” Maitland: “Orgoglioso delle sue radici scozzesi”. By Giorgio Sbrocco

Tutto il mondo è paese. Il ct (anche lui provvisorio come Howley sulla panchina del Galles) della Scozia  Scott Johnson è costretto a “giustificarsi” davanti all'opinione pubblica per aver inserito  l'ala Sean Maitland nel gruppo dei convocati per il Sei Nazioni. Maitland, che ha firmato in ottobre  un triennale con i Glasgow Warrios (Pro 12), è neozelandese di nascita, proviene dai Crusaders e nel suo passato vanta convocazioni con gli All Blacks Maori e Under 20 NZ . Davanti al montabnte scontento (e sconcerto) dell'opinione pubblica (il povero) Scott Johnson  non ha trovato di meglio che enfatizzare le radici scozzesi del ragazzo. “Suo padre (nato in Nuova Zelanda, nda) è scozzese, e scozzesi erano suo zio e suo nonno. È cresciuto tifando Scozia nel Cinque Nazioni ed è stato educato al rispetto delle sue origini. Accoglierlo all'interno di questa squadra è un atto di giustizia. Chiunque ne dubiti o pensi il contrario offende lui e la sua famiglia. Maitland sarà quindi l'ultimo in ordine di tempo dei cosiddetti “kilted Kiwi”in caso di debutto sabato 2 febbraio a Twickenham contro l'Inghilterra, dove la Scozia non vince da trent'anni.Giorgio Sbrocco

27
novembre


Pro 12 – Maitland attaccante di razza a Glasgow fino al 2015 e in campo sabato contro Munster. By Giorgio Sbrocco

Il 24enne neozelandese Sean Maitland (Crusaders e Canterbury) è arrivato oggi a Glasgow dove si è aggregato alla formazione dei Warriors con la cui maglia disputerà Pro 12 e HC fino al maggio 2015. Attaccante particolarmente efficace (24 mete in Super Rugby dal debutto nella stagione 2008) è stato ingaggiato con l’obiettivo di alzare in maniera significativa la competitività internazionale della squadra scozzese. Campione del Mondo under 19 e under 20 con la maglia nera degli All Blacks, Maitland ha scelto la Scozia (terra di origine dei nonni) per continuare la sua carriera di giocatore di alto livello. “So che già si parla di un mio futuro possibile impiego nella Nazionale di Scozia” ha dichiarato. “Ma non è questo l’argomento di maggior interesse al momento”. Il debutto con la nuova maglia è previsto per sabato prossimo al Thomond Park contro Munster nel campionato celtico di Pro12.Giorgio Sbrocco

23
ottobre


Pro 12 – Sean Maitland (nonni scozzesi) dai Crusaders a Glasgow fino al 2015. By Giorgio Sbrocco

Ancora un colpo di mercato messo a segno dai Glasgow Warriors, a poca distanza dall’ingaggio del sudafricano Josh Strauss (capitano dei Golden Lions). Stavoltà è Si tratta dell’apertura Sean Maitland (cugino della star australiana Quade Cooper, due nonni originari di Glasgow e perciò eleggibile per la Nazionale) proveniente dai Crusaders neozelandesi. Il contratto che lo lega alla formazione di Pro12 scadrà nel maggio 2015. Dal suo debutto in Super Rugby (2008), Maitland ha messo a segno 24 mete (suo il record di quattro in un singlo match nel 2011 contro i Brumbies). Nel suo curriculum le maglie AB under 19, under 20 e dei New Zelanda Maori (2010). “Sean è l’uomo adatto per potenziare ulteriormente il nostro triangolo profondo soprattutto in vista della seconda parte della stagione che cui vedrà impegnati su molti fronti” ha dichiarato coach Gregor Townsend.Giorgio Sbrocco 

Rugby Ball