10
agosto


Currie Cup – I Cheetahs vincono all’Ellis Park di un punto sui Lions. By Giorgio Sbrocco

Altra vittoria in trasferta nella prima giornata di Currie Cup. All’Ellis Park di Johannesburg i Cheetahs hanno battuto i Golden Lions padroni di casa e neo promosso in Super Rugby con il minimo scarto al termine di una partita molto combattuta e ricca di errori. Quattro le marcature dei Cheetahs contro le tre dei Lions che, in meta al 70’ con Dreyer che ha fissato il punteggio sul 29-30, hanno inutilmente attaccato nel corso degli ultimi 10’ mancando di lucidità nella gestione dei molti pèossessi avuti a disposizione.Currie Cup I giornataGoldem Lions – FS Cheetahs 29 – 30 (pt 16-13)Sharks – Griquas 30 – 32Giorgio Sbrocco

03
agosto


Super Rugby – I Lions promossi in Super Rugby. Kings eliminate per differenza punti. By Giorgio Sbrocco

Lions – Kings  18 – 23 (pt 8 – 9)Marcatori: 10’, 13’ cp Van Breda, 30’ cp Jantjies, 36’ mnt Minnie, 39’ cp Van Breda, 44’ cp Jantjies, 55’ m. Kriel tr. Jantijes, 70’ m. Ferraira tr. Van Breda, 73’ m. Van Breda tr. Van BredaGialli: 66’ Hanekom (L)I Lions saranno la quarta franchigia sudafricana che prenderà parte al Super Rugby 2014. Così ha deciso il doppio confronto con i Kings (Port Elisabeth) che ha celebrato il proprio atto conclusivo all’Ellis Pasrk di Joannesburg davanti a 60 mila spettatori e che ha visto il successo dei Kings sconfitti in gara 1 (19-26) venerdì scorso. Per conquistare la salvezza i Kings avrebbero dovuto vincere di almeno 8 lunghezze. Chiuso il primo tempo sopra in un punto i Kings sono stati raggiunti e superati dal XV padrone di casa che si è confermato compagine più consistente e meglio organizzata. Kings in partita fino alle battute conclusive, penalizzati da alcune importanti defezioni e  in evidente difetto di affidabilità, con il capo allenatore Solomons in partenza per la Scozia (Edinburgo) e un buon numero di giocatori che ha già firmato per altre squadre. Per i Lions: mete dei flankers Minnie e Kreil , cui l’apertura Jantijes ha aggiunto 8 punti di piede. Per i Kings: mete di Ferreira (in superiorità numerica) e Van Breda che ha anche messo a referto 13 punti di piede.Giorgio Sbrocco

01
agosto


Super Rugby – Due cambi nel Lions per gara 2 con i Kings. By Giorgio Sbrocco

Due cambi nella formazione dei Lions che sabato affronterà a Johannesburg (60 mila biglietti venduti!) i Kings nella gara di ritorno del match salvezza del Super Rugby 2013. I Lions, che all’andata si sono imposti a Port Elisabeth 26-19 (4-1) scenderanno in campo con i favori del pronostico. In campo dal primo minuto Deon Helberg all’ala al posto di Deon van Rensburg mentre Ross Cronje sarà il n.9 titolare in sostituzione di Viaan van der Watt fuori per infortunio. In caso di parità di punti classifica al termine dei 160’ si procederà al computo della differenza punti, poi del numero delle mete segnate e in caso di ulteriore parità il posto nel Super Rugby 2014 spetterà ai Kings.Lions 15. Ruan Combrinck , 14. Deon Helberg , 13. Stokkies Hanekom , 12. Dylan Des Fountain , 11. Anthony Volmink , 10. Elton Jantjies , 9. Ross Cronje , 8. Warren Whiteley , 7. Derick Minnie , 6. Jaco Kriel , 5. Franco van der Merwe , 4. Hendrik Roodt , 3. Julian Redelinghuys , 2. Martin Bezuidenhout , 1. JC Janse van Rensburg , Inpanchina: 16. Robbie Coetzee , 17. Ruan Dreyer , 18. Willie Britz , 19. Warwick Tecklenburg , 20. Guy Cronje , 21. Marnitz Boshoff , 22. Chrysander Botha Giorgio Sbrocco

31
luglio


Super Rugby – Whitehead per Catrakalis nei Kings a Johannesburg con i Lions. By Giorgio Sbrocco

C’è George Whitehead mediano di apertura in sostituzione dell’infortunato Demetri Catrakalis nel XV dei Kings che sabato all’ Ellis Park di Johannesburg (17 ora italiana, 60 mila biglietti venduti, tutto esaurito e record di pubblico del Super Rugby, arbitro il sudafricano Stuart Berry )tenterà l’impresa di  mantenere il diritto a un posto in Super Rugby contro i Lions vittoriosi in gara 1 a Port Elisabeth (4-1 i punti in classifica). Assenti anche Luke Watson e Andries Strauss, i Kings vengono dati sconfitti da quasi tutti i pronostici. Per conquistare la salvezza occorre che il XV di capitan Darron Nell vinca e incassi il punto di bonus. Davvero poco probabileSouthern Kings 15. SP Marais, 14. Hadleigh Parkes, 13. Ronnie Cooke, 12. Waylon Murray, 11. Scott van Breda, 10. George Whitehead, 9. Shaun Venter, 8. Jacques Engelbrecht, 7. Wimpie van der Walt, 6. Cornell du Preez, 5. David Bulbring, 4. Darron Nell, 3. Kevin Buys, 2. Bandise Maku, 1. Schalk FerreiraIn panchina:  16. Charl du Plessis, 17. Hannes Franklin, 18. Steven Sykes, 19. Devin Oosthuizen, 20. Nicolas Vergallo, 21. Wesley Dunlop, 22. Shane GatesGiorgio Sbrocco

26
luglio


Super Rugby – Ai Lions gara 1 a Port Elisabeth. By Giorgio Sbrocco

Il primo round della doppia sfida che mette in palio un anno di Super Rugby che si è disputato a Port Elisabeth è andato ai Lions, che a sette giorni da gara 2 in programma a Johannesburg mettono una seria ipoteca sul ritorno nel massimo campionato australe, dal quale erano stati estromessi a favore dei Kings per decisione della Saru giusto un anno fa. Partita equilibrata che i Lions chiudono avanti di 5 dopo i primi 40’. Nel secondo tempo gli ospiti allungano con la seconda marcatura personale del centro Hanekom che, trasformata, vale il 26-14. A 10’ dalla fine la reazione dei Kings produce la meta di Sykes che accorcia le distanze ma non cambia l’esito della sfida. S. Kings – Lions 19  -26 (pt 14-19)Kings Mete: M. Sampson, S. SykesCp: Catrakilis (3)LionsMete: S. Hanekom (2)Cp : E.Jantjies  (4)Trasf : E.Jantjies (2) Giorgio Sbrocco

25
luglio


Super Rugby –Domani a Port Elisabert gara 1 fra Kings e Lions. By Giorgio Sbrocco

Doppia sfida senza pronostico (anche se i Kings lamentano assenze di rilievo) e senza molto senso (secondo larga parte della stampa sudafricana e non solo) quella che inizierà domani fra Kings e Lions. Chi perde non farà la stagione 2014 in Super Rugby. A meno di (altre?) sorprese estive. Gara 1 si giocherà   al Mandela Bay Stadium di Porth Elizabeth (casa dei Kings), gara 2 all’Ellis Park, Johannesburg. Kings: SP Marais; Marcello Sampson, Ronnie Cooke, Shane Gates, Hadleigh Parkes; Demetri Catrakilis, Shaun Venter; Jacques Engelbrecht, Wimpie van der Walt, Cornell du Preez; David Bulbring, Darron Nell (captain); Kevin Buys, Bandise Maku, Schalk Ferreira.In panchina: Charl du Plessis, Hannes Franklin, Steven Sykes, Devin Oosthuizen, Nicolas Vergallo, George Whitehead, Waylon Murray.Lions: Ruan Combrinck; Deon van Rensburg, Stokkies Hanekom, Dylan des Fountain, Anthony Volmink; Elton Jantjies, Michael Bondesio; Warren Whiteley, Derrick Minnie, Jaco Kriel; Franco van der Merwe, Hendrik Roodt; Julian Redelinghuys, Martin Bezuidenhout, JC Janse van Rensburg.In panchina: Robbie Coetzee, Ruan Dreyer, Willie Britz, Warwick Tecklenburg, Ross Cronje, Marnitz Boshoff, Chrysander BothaGiorgio Sbrocco

23
luglio


Super Rugby – S.Kings -Lions: uno spareggio che fa discutere. By Giorgio Sbrocco

Uno dei temi più dibattuti dalla stampa sudafricana in questi gironi è la (discutibile) sensatezza del doppio confronto S.Kings – Lions (27 luglio, 3 agosto), che mette in palio un posto nel Super Rugby 2014. La sfida, introdotta autonomamente dalla Saru l’anno scorso e che, in teoria, dovrebbe servire ad alzare il livello dell’attenzione (anche mediatica) intorno alle franchigie sudafricane in Super Rugby, si sta dimostrando un’inutile (secondo alcuni: dannosa) appendice della stagione agonistica. Sotto accusa (soprattutto) la tempistica. Dal momento che le due partite che stabiliranno chi avrà diritto alla quinta licenza sudafricana per il campionato australe avvengono in una fase di “mercato aperto”. Un periodo nel quale le quattro franchigie (Stormers, Bulls, Cheetahs, Sharks) certe del posto in Super Rugby 2014, si muovono alla ricerca di rinforzi e, di fatto, possono saccheggiare le rose delle due rivali senza che queste possano controbattere in maniera adeguata le offerte fatte ai propri giocatori. In secondo luogo, ad apparire manifestamente poco sostenibile, è la situazione della franchigia che uscirà vittoriosa dal doppio confronto. Che si troverà a dover allestire una squadra il più possibile competitiva cominciando la campagna acquisti in evidente e pesante ritardo sulla concorrenza. Una sorta di circolo vizioso in base al quale sarà sempre una fra Lions e S.Kings la squadra ultima classificata della conference nazionale e del campionato. Che fare? Dalla Saru non arrivano indicazioni, se non la conferma della procedura salvezza/retrocessione già emanata. Qualcuno azzarda l’ipotesi di una fusione fra le due realtà. Ma definisce (supersport.com) “un incubo” l’ipotesi di quattro partite interne giocate a Port Elisabeth e  altrettante a Johannesburg. A pesare (molto) sull’esito del doppio confronto saranno anche gli infortuni di Luke Watson e Andries Strauss (S. Kings).Giorgio Sbrocco

19
luglio


Super Rugby – Lo spareggio salvezza fra S.Kings e Lions senza Andries Strauss infortunato. By Giorgio Sbrocco

Il 26 luglio e il 3 agosto, prima a Port Elisabeth e poi a Johannesburg, i Southern Kings e i Lions si affronteranno per decidere a chi spetterà il posto riservato alla quinta franchigia sudafricana nell’edizione 2014 del Super Rugby. Si tratta di una disposizione che la Saru ha adottato in piena autonomia (e fra un buon numero di polemiche) giusto un anno fa, all’epoca della decisione di estromettere i Lions dal campionato australe e di farvi partecipare, al loro posto i S. Kings. A un certo punto della stagione si era sparsa la voce di una possibile “soluzione intermedia” della spinosa faccenda (oltretutto discretamente costosa, perché mantenere un vita una franchigia con il solo scopo di disputare due partite ufficiali all’anno non è esattamente un affare). In pratica: una fusione fra le due realtà. Non se n’è fatto nulla e perciò è giusto che a decidere sia il campo. La regola dice che la peggior classificata delle cinque formazioni targate SA partecipanti al Super Rugby deve giocarsi la permanenza nel campionato (in pratica: la salvezza) battendo la formazione retrocessa l’anno prima. Per i S.Kings non è un problema da poco e il pronostico è tutt’altro che scontato. Oltretutto stamattina in allenamento il vice capitano Andries Strauss si è rotto una mano e non sarà in campo nel doppio confronto.Spareggio Saru 201326 luglio Port Elisabeth: S. Kings  - Lions3 agosto Johannesburg : Lions – S. KingsGiorgio Sbrocco

06
luglio


Lions – Il primo commento dei due capitani. By Giorgio Sbrocco

Alun Wyn-Jones capitano B&I Lions: “Sto vivendo sensazioni incredibili. Si è parlato tanto della formazione scelta nel corso della settimana. Penso che, al di là di ogni discussione, abbiamo fornito la prova che l’emisfero Nord sta lavorando molto bene. Il punteggio di oggi dice tutto e noi ci sentiamo orgogliosi di rappresentare i nostri quattro Paesi di provenienza. Avevamo puntato tutto sulla possibilità di vincere la collisione e di essere superiori nel breakdown. Oggi è andata come avevamo voluto e sognato che andasse. L’Australia si è fatta sotto nel secondo tempo ma la nostra  risposta è stata fantastica-James Horwill capitano Australia: “Ancora una volta hanno giocato come hanno voluto e hanno segnato tanto. In mischia ci hanno dominati”. Giorgio Sbrocco 

06
luglio


LIONS - B&I nella storia! VInta la Serie australiana. By Giorgio Sbrocco

AUSTRALIA – B&I LIONS 16 - 41  (pt 10  -19)Marcatori: 2’m. Corbisiero tr. Halpenny, 8’ cp Halpenny, 10’ cp Lealifano, 13’, 16’, 26'  cp Halfpenny, 40' m. O'Connor tr. Lealifano, 42', 46' cp Lealifano, 52' cp Halpenny, 58' m. Sexton tr. Halpenny, 66' mnt North, 69' m. J. Roberts tr. Halpenny Gialli: Alexander 25' (A) Spettatori: 83.702 Il film 61' Rimessa Lions rubata dall'Australia davanti ai 22. Lunga sequenza. Australia a meno di un metro dalla meta. Calcio sui cinque. Gioca Smith, in avanti di Robinson. Lions salvi! 63' Tenuto di Smith e fallo di Lealifano in sostegno. Australia rispedita indietro 65' Genia libera male di piede, Halpenny contrattacca e trova l'intervallo giusto nel quale infilare la volata di North lungo l'out sinistro che fila in meta. Halpenny sbaglia ma la Serie è vinta. I Lions non vincevano in Australia dal 1989 e l'ultima Serie risale al 1997 in Sud Africa 68' entra Gray in seconda linea. Anche la Scozia in campo! 69' Buca J. Roberts da mischia dentro i 22 e meta vicino ai pali. Ormai è uragano B&I. Lions violano quota 40 70' dentro Tuilagi, Tipuric e il resto delle riserve britanniche. Festa per tutti 78' recupero Lions in contro-ruck a terra. Un piccolo grande gioiello incastonato nel cuore di una grande prestazione ----------- FINE ------------- Men of the match: gli avanti B&I. Doveva essere un Tour storico. Lo è stato. Rispetto al 2001: 30% di biglietti venduti in più. Il rugby del Vecchio continente in cima al mondo!! Giorgio Sbrocco            

Rugby Ball