30
ottobre


Tags
,

Pro 12 – Il kiwi Goodman (Leinster) al debutto contro gli Ospreys. By Giorgio Sbrocco

L'apertura australiana Andrew Goodman (30 anni), concluso l'ITM Cup neozelandese con la maglia di Tasman è da ieri a disposizione del Leinster con cui disputerà Pro 12 e Heineken 2013. Insieme a Goodman, dalla Nuova Zelanda,  è arrivato anche il pilone  Michael Bent, inserito (fra le polemiche) nella rosa degli effettivi della Nazionale irlandese dal ct  Declan Kidney. Goodman sarà in campo (probabilmente partendo dalla panchina) nel week end di Pro 12 contro gli Ospreys. “Lo impiegheremo all'apertura o nel ruolo di centro” ha dichiarato il tecnico dei dublinesi Murphy. “Si tratta di un ottimo giocatore, molto motivato e felice di essere entrato a far parte della nostra squadra. Fisicamente sembra in gran forma”.Giorgio Sbrocco

06
ottobre


Pro 12 – Leinster d’autorità nel derby d’Irlanda. E Glasgow passa all’Arms Park. By Giorgio Sbrocco

Vittoria netta, persino oltre il punteggio sul tabellone a fine partita (+9) per il Leinster di uno scatenato O’Driscoll (in meta al 54’) nel big match dell’Aviva stadium di Dublino contro Munster (giallo a Damien Varley, fresco di “perdono giudiziale” per il rosso di sette gironi fa con gli Scarlets…). Successo esterno di Glasgow (vera sorpresa di questa prima parte di stagione regolare) all’Arms Park di Cardiff contro i Blues al termine di un match preso a calci da Pete Horne (6 cp) che ha battuto nettamente il suo omologo gallese Leigh Halfpenny. In classifica si conferma primo l’Ulster (partita da recuperare con le Zebre a novembre) seguito a  una lunghezza dagli Scarlets e a 3 da Glasgow. Treviso, vincente a Edinburgo (primo successo a Murrayfield e prima volta in stagione fuori casa) sale all’ottavo posto, a un solo punto dal terzetto composto da Munster, Ospreys e Cardiff. Pro 12  VI giornataRisultatiEdimburgo – Benetton 22-27Zebre – Ospreys 16-34Ulster – Connacht 25 – 0Scarlets – Newport 24 – 13Leinster – Munster 30 – 21Cardiff – Glasgow 3-18 ClassificaUlster* 21Scarlets 20Glasgow 18Leinster 17Munster, Ospreys, Cardiff 14Benetton 13Edinburgo 12Connacht 10Newport 9Zebre* 1*una partita in meno Giorgio Sbrocco   

05
ottobre


Pro 12 – Derby d’Irlanda con BOD centro e Howlett al cap n.100. By Giorgio Sbrocco

Tutto è pronto a Dublino (si gioca all’Aviva Stadium alle 19.30 italiane, 45mila i biglietti venduti fino a ieri) per la sfida fra Leinster e Munster in programma domani. Rob Penney, coach dell’Armata Rossa di Limerick  cambia sei giocatori rispetto alla partita con gli Ospreys. Invariata la linea arretrata, con capitan Howlett che festeggerà il suo cap numero 100 e O’Gara in cabina di regia. Fra i padroni di casa si rivede Brian O’Driscoll centro al fianco di McFadden, Madigan estremo e all’apertura Sexton che comanderà le operazioni in coppia con il rientrante Reddan. Per il numero 8 di casa Jamie Heaslip sarà la 150esima presenza con la maglia di LeinsterQueste le formazioni annunciate: MUNSTER: D Hurley; D Howlett capt, K Earls, C Laulala, S Zebo; R O'Gara, C Murray; D Kilcoyne, M Sherry, BJ Botha; D O'Callaghan, D Ryan; Dave O'Callaghan, S Dougall, P O'Mahony. In panchina: D Varley, W du Preez, S Archer, B Holland, P Butler, D Williams, I Keatley, J Downey. LEINSTER 15: Ian Madigan14: Andrew Conway13: Brian O'Driscoll12: Fergus McFadden11: Isa Nacewa10: Jonathan Sexton9: Eoin Reddan 1: Heinke van der Merwe2: Richardt Strauss3: Mike Ross4: Damian Browne5: Devin Toner6: Kevin McLaughlin7: Shane Jennings8: Jamie Heaslip (cap) In panchina: 16: Sean Cronin17: Jack McGrath18: Jamie Hagan19: Tom Denton20: Jordi Murphy21: John Cooney22: Noel Reid23: Fionn Carr Giorgio Sbrocco          

05
ottobre


Tags
,

Pro 12 – Joe Schmidt altri due anni a Dublino sulla panchina di Leinster. By Giorgio Sbrocco

Il tecnico neozelandese Joe Schmidt sarà sulla panchina del Leinster fino a tutto il 2013/2014. L’estensione del contratto con la franchigia dublinese è stato firmato ieri e reso noto in mattinata. Schmidt (46 anni), in Irlanda dall’estate 2010 (l’anno in cui vinse il titolo di campione di Francia con Clermont) si è detto: “Felice del prolungamento e fortunato di essere parte di una realtà come Leinster. La professionalità dei giocatori e dell’ambiente spinge tutti noi alla ricerca di un continuo miglioramento. Essere responsabile di un tale gruppo è davvero un onore”. Per il Ceo Michael Dawson: “Da quando Joe è con noi ci ha aiutato a crescere e sotto la sua guida siamo molto migliorati. Che resti altre due stagioni con noi è una grande notizia. Continueremo ad avere in lui un grande allenatore e un superbo ambasciatore del nostro rugby nel mondo”.Giorgio Sbrocco

01
ottobre


Pro 12 – Grande attesa per il derby di Dublino. Già venduti 40 mila biglietti. Folla in infermeria. By Giorgio Sbrocco

Non un gran momento per il Leinster campione d’Europa, reduce dall’inattesa sconfitta di Galway contro Connacht (34-6, davanti a quasi 6 mila spettatori allo Sports Ground) e con una lista di infortunati eccellenti che prefigurano una marcia di avvicinamento delle meno serene al super derby di sabato con Munster all’Aviva stadium di Dublino (18-30 italiane). Rob Kearney (problemi  alla schiena) e Gordon D’Arcy (polpaccio) sono in forse per il match di sabato e la riserva circa il loro impiego verrà sciolta sol o nella giornata di venerdì. Indisponibile quasi sicuramente anche la seconda linea sudafricana Quinn Roux sofferente a una spalla. Dovrebbe invece farcela Shane Jennings che ha recuperate quasi completamente il suo infortunio alla caviglia. Vicini alla guarigione, ma non previsti nella formazione anti Armata Rossa, sono il capitano Leo Cullen  e Isaac Boss (entrambi con problemi a un braccio). Hanno, per fortuna di Leinster, ripreso ad allenarsi regolarmente: Jamie Heaslip (prossimo ai 150 caps) , Kev McLaughlin, Brian O’Driscoll, Eoin Reddan, Jonathan Sexton e Richardt Strauss. A oggi il numero di  biglietti venduti per quella che per il rugby irlandese rappresenta la sfida delle sfide ha superato quota 40 mila.Giorgio Sbrocco

28
settembre


Pro 12 – Clamoroso! Connacht asfalta Leinster nel derby d’Irlanda. By Giorgio Sbrocco

Clamoroso allo Sportsground di Galway! Connacht ha battuto Leinster 34-6 nel terzo e ultimo match del venerdì di Pro 12. L’unico che alla vigilia risultava nei pronostici unanimemente assegnato ai dublinesi campioni d’Europa. È raro che Davide batta Golia. Rarissimo che accada in un gioco semplice e lineare come il rugby. Ma stavolta è successo. E le quattro mete di Connacht (bonus!) stanno a dimostrare che non si è trattato di un successo figlio del caso o di un rimbalzo assassino. Complimenti alla cenerentola delle squadre “regionali” d’Irlanda. Per Leinster (sol odue calci di Maddigan nel primo tempo a referto) quantità industriali di ceneri con cui cospargersi abbondantemente il capo Pro 12 – V giornataConancht  -Leinster 34 – 6 (pt 22-6) Giorgio Sbrocco      

22
settembre


Pro 12 – Scarlets ancora in testa ma avanzano Munster e Leinster. By Giorgio Sbrocco

Successo come da pronostico di Munster su Newport al Thomond Park, nell’ultimo match della quarta giornata di Pro 12. L’armata Rossa di Limerick, grazie anche al punto di bonus conquistato (5 mete) contro i gallesi, sale al secondo posto in classifica generale (in coabitazione con Cardiff) alle spalle degli Scarlets che, nonostante la sconfitta interna nel derby con gli Ospreys, mantengono la testa della graduatoria a quota 15. Dietro si fa luce Leinster, che precede Edimburgo di 2 punti  e Glasgow di 3. Per l’Ulster, che deve recuperare il match con le Zebre, ancora la quinta piazza. Pro 12 – VI giornataMunster – Newport 33-13 Classifica generaleScarlets 15Munster, Cardiff 14Leinster 13Ulster 12*Edimburgo 11Glasgow 10Ospreys 6Benetton, Connacht, Newport 5Zebre 0* *Una partita in meno Giorgio Sbrocco

16
settembre


Pro 12 – Grande Treviso contro il Leinster delle stelle. Decide un drop di Sexton a un niente dalla fine. By Giorgio Sbrocco

  BENETTON – LEINSTER 18-19 (pt 8-3) MARCATORI: 14' cp Di Bernardo.; 22' mnt Barbieri; 30' cp Sexton,  45' m. O'Driscoll tr. Sexton; 17' cp Sexton , 26' cp Burton, 74' cp Sexton, 78' m. Semenzato tr. Burton; 79' dr. Sexton   BENETTON TREVISO: McLean; Gori, Benvenuti, Sgarbi, Nitoglia (st 29' Semenzato); Di Bernardo, Botes (st 15' Burton); Barbieri (st 20' Filippucci), Zanni, Favaro (st 34' Budd); Van Zyl (pt 25' Bernabò), Minto; Fernandez-Rouyet (st 15' Cittadini), Ghiraldini (st 20' Sbaraglini), De Marchi (st 15' Rizzo). All. Smith. LEINSTER: Madigan (st 8' Nacewa); Conway, O'Driscoll, McFadden, Carr; Sexton, Reddan (st 26' Cooney); Heaslip, Jennings, McLaughlin; Toner, Browne (st 24' Cullen); Ross (st 24' Hagan), Strauss (st 24' Cronin), Van der Merwe (st 20' Healy). A disp.: Murphy, Reid. All. Schmidt. ARBITRO: Davies (Galles) A meno di 60” dalla fine un drop assassino di Sexton (da una distanza che solo i campioni veri hanno il coraggio di praticare) ha portato via alla Benetton una vittoria che profumava di impresa storica, ha gelato i 5mila accorsi sugli spalti ad applaudire i ragazzi di Smith (22 italiani!) e ha chiuso la contabilità di un match a tratti entusiasmante con un 4 punti a 1 per gli ospiti. Peccato! Perché Treviso aveva ampiamente dimostrato di valere i dublinesi, perché loro (stavolta) erano sbarcati in Veneto con il meglio delle truppe a loro disposizione, perché la meta di Semenzato (nella foto di Elena Barbini) a 2’ dalla fine aveva tutte le caratteristiche della pietra tombale sul mach, perché all’Irlanda (intesa come Nazionale al Sei Nazioni), quanto a drop all’ultimo secondo avevamo già dato. A Roma quella volta che O’Gara…Ma tant’è! Qualcuno dirà che è la dura legge dello sport, altri si diletteranno a sostenere che Treviso aveva in mano la partita e se l’è lasciata colpevolmente sfuggire di mano, qualcuno se la prenderà con i due errori dalla piazzola di Di Bernardo. Discussioni buone per un terzo tempo più o meno alcolico. Niente più.  Treviso ha affrontato la gara consapevole di avere di fronte uno squadrone (BOD migliore in campo a autore della meta che, a conti fatti, ha deciso l’incontro) e ha messo in pratica alla lettera le indicazioni tattiche del suo coach sudafricano. Ne è uscita una contesa dai toni agonistici sempre elevati, di un rigore tattico ammirevole e di una pulizia tecnica che raramente capita di vedere anche sui campi della Celtic league. Onore a Treviso e al suo cuore, all’atteggiamento indomito e coraggioso che hanno confermato la bontà del lavoro svolto e la qualità dei singoli. Un patrimonio del rugby italiano costruito con fatica e competenza che merita di essere, prima di tutto, preservato e rispettato. E da cui tutti, a cominciare dalla Nazionale, avranno qualcosa da guadagnare.Giorgio Sbrocco  

14
settembre


Pro 12 - Un Leinster stellare per vincere a Treviso! By Giorgio Sbrocco

Leinster con i pezzi pregiati nel XV di partenza domani sera a  Monigo contro la Benetton Italian style di coach Franco Smith nel terzo turno di Pro 12. In campo: il numero 8 e capitano Jamie Heaslip con al fianco Shane Jennings e Kevin McLaughlin.a comporre una etrxza linea che, in pratica, è quella della Nazionale irlandese. Promette di valere da sola il prezzo del biglietto anche la coppia di centri  Fergus McFadden - Brian O’Driscoll. E pure la mediana nno scherza, con Reddan alla mischia e super Sexton in cabina di regia. Per sicurezza (dovessero mancare precisione dalla piazzola), estremo giocherà  Ian Madigan (18 punti contro Newport lo scorso sabato). Un Leinster così attrezzato a Treviso non si era mai visto! Non ci credete? Leggetevi la composizione della panchina, dove siederanno Nicewa e Leo Cullen. Dirigerà l'incontrro il gallese Ian Davies con Carlo Damasco e Stefano Traversi giudici di linea e Stefano Marrama  Tmo. Vietato non andare allo stadio! LEINSTER:15: Ian Madigan14: Andrew Conway13: Brian O’Driscoll12: Fergus McFadden11: Fionn Carr10: Jonathan Sexton9: Eoin Reddan1: Heinke van der Merwe2: Richardt Strauss3: Mike Ross4: Damian Browne5: Devin Toner6: Kevin McLaughlin7: Shane Jennings8: Jamie Heaslip CAPTAINIn panchina16: Sean Cronin17: Cian Healy18: Jamie Hagan19: Leo Cullen20: Jordi Murphy21: John Cooney22: Noel Reid23: Isa NacewaGiorgio Sbrocco

14
settembre


Pro 12 – Benetton tutto italiano sfida il Leinster. In campo Botes e Ghirladini. By Giorgio Sbrocco

Si rivedono Ghiraldini al centro della prima linea e Botes con la maglia numero 9 nel Benetton All Italians (uno straniero –Dean Budd – e per di più in panchina) che coach Franco Smith opporrà domani sera (20.05, diretta su Sportitalia) a Monigo ai dublinesi del Leinster, detentori dell’Heineken Cupe finalisti del Pro 12 della passata stagione, nel terzo turno del campionato celtico attualmente dominato dai gallesi Scarlets di Llanelli. A eccezione di  Filippucci, Minto, Di Bernardo (e Budd), tutti gli altri in elenco gara hanno all’ativo caps con la Nazionale maggiore, per un totale calcolato in 352 fra titolari e riserve. Nel giorno (si vota in mattinata) che potrebbe portare il loro presidente Amerino Zatta a succedere a Giancarlo Dondi a capo della federazione nazionale, i Leoni biancoverdi inseguono il sogno di ripetere l’impresa riuscita nell’anno del debutto celtico, quando a Monigo, dopo gli Scarlets al debutto, si arresero anche gli irlandesi di Brian O’Driscoll (29-13, 18 settembre 2010). Da seguire il ritorno in maglia numero 15 di McLean e la partenza con il 14 sulle spalle di Gori.Questa la formazione annunciata  BENETTON TREVISO15 Luke McLean14 Edoardo Gori13 Tommaso Benvenuti12 Alberto Sgarbi11 Ludovico Nitoglia10 Alberto Di Bernardo9 Tobias Botes8 Robert Barbieri7 Alessandro Zanni6 Simone Favaro5 Corniel Van Zyl (capitano)4 Francesco Minto3 Ignacio Fernandez-Rouyet2 Leonardo Ghiraldini1 Alberto De MarchiA disposizione:16 Franco Sbaraglini17 Michele Rizzo18 Lorenzo Cittadini19 Valerio Bernabò20 Dean Budd21 Marco Filippucci22 Fabio Semenzato23 Kristopher Burton Giorgio Sbrocco  

Rugby Ball