05
agosto


Currie Cup: Alan Solomons: “Un posto per i Kings!”. By Giorgio Sbrocco

Non le manda a dire Alan Solomons, il manager dei Kings sconfitti dai Lions nel doppio confronto che metteva in palio un posto nel prossimo Super Rugby nonostante la vittoria in gara 2. Il futuro tecnico di Edinburgo è certo: “Il rugby sudafricano deve decidere cosa vuole fare e dove vuole arrivare. Questa retrocessione è una disgrazia per tutti. Un movimento senza una rappresentante dell’Est del paese (Eastern Cape, Port Elisabeth, ndr) significa tornare a una realtà ante 1994!”.  E infine un appello: “Chiediamo alla federazione di garantire ai Kings un posto nella prima divisione della Currie Cup”. Richiesta quantomeno fuori tempo massimo, dal momento che l’edizione 2013 del massimo campionato comincia venerdì 9 agosto e le sei partecipanti sono note da tempo.Giorgio Sbrocco

03
agosto


Super Rugby – I Lions promossi in Super Rugby. Kings eliminate per differenza punti. By Giorgio Sbrocco

Lions – Kings  18 – 23 (pt 8 – 9)Marcatori: 10’, 13’ cp Van Breda, 30’ cp Jantjies, 36’ mnt Minnie, 39’ cp Van Breda, 44’ cp Jantjies, 55’ m. Kriel tr. Jantijes, 70’ m. Ferraira tr. Van Breda, 73’ m. Van Breda tr. Van BredaGialli: 66’ Hanekom (L)I Lions saranno la quarta franchigia sudafricana che prenderà parte al Super Rugby 2014. Così ha deciso il doppio confronto con i Kings (Port Elisabeth) che ha celebrato il proprio atto conclusivo all’Ellis Pasrk di Joannesburg davanti a 60 mila spettatori e che ha visto il successo dei Kings sconfitti in gara 1 (19-26) venerdì scorso. Per conquistare la salvezza i Kings avrebbero dovuto vincere di almeno 8 lunghezze. Chiuso il primo tempo sopra in un punto i Kings sono stati raggiunti e superati dal XV padrone di casa che si è confermato compagine più consistente e meglio organizzata. Kings in partita fino alle battute conclusive, penalizzati da alcune importanti defezioni e  in evidente difetto di affidabilità, con il capo allenatore Solomons in partenza per la Scozia (Edinburgo) e un buon numero di giocatori che ha già firmato per altre squadre. Per i Lions: mete dei flankers Minnie e Kreil , cui l’apertura Jantijes ha aggiunto 8 punti di piede. Per i Kings: mete di Ferreira (in superiorità numerica) e Van Breda che ha anche messo a referto 13 punti di piede.Giorgio Sbrocco

31
luglio


Super Rugby – Whitehead per Catrakalis nei Kings a Johannesburg con i Lions. By Giorgio Sbrocco

C’è George Whitehead mediano di apertura in sostituzione dell’infortunato Demetri Catrakalis nel XV dei Kings che sabato all’ Ellis Park di Johannesburg (17 ora italiana, 60 mila biglietti venduti, tutto esaurito e record di pubblico del Super Rugby, arbitro il sudafricano Stuart Berry )tenterà l’impresa di  mantenere il diritto a un posto in Super Rugby contro i Lions vittoriosi in gara 1 a Port Elisabeth (4-1 i punti in classifica). Assenti anche Luke Watson e Andries Strauss, i Kings vengono dati sconfitti da quasi tutti i pronostici. Per conquistare la salvezza occorre che il XV di capitan Darron Nell vinca e incassi il punto di bonus. Davvero poco probabileSouthern Kings 15. SP Marais, 14. Hadleigh Parkes, 13. Ronnie Cooke, 12. Waylon Murray, 11. Scott van Breda, 10. George Whitehead, 9. Shaun Venter, 8. Jacques Engelbrecht, 7. Wimpie van der Walt, 6. Cornell du Preez, 5. David Bulbring, 4. Darron Nell, 3. Kevin Buys, 2. Bandise Maku, 1. Schalk FerreiraIn panchina:  16. Charl du Plessis, 17. Hannes Franklin, 18. Steven Sykes, 19. Devin Oosthuizen, 20. Nicolas Vergallo, 21. Wesley Dunlop, 22. Shane GatesGiorgio Sbrocco

30
luglio


Super Rugby – I Kings perdono Catrakilis. Lions favoriti di gara 2. By Giorgio Sbrocco

Brutta tegola quella caduta sulla testa dei Southern Kings che sabato affronteranno a Johannesburg i Lions nel match di ritorno della sfida che vale un posto nel Super Ruby 2014. Reduci dalla sconfitta in casa di venerdì a Port Elisabeth i Kings dovranno fare a meno dell’apertura Demetri Catrakilis che nel corso di gara 1 ha riportato una (seria, purtroppo) contusione alla spalla. Catrakilis, che ne avrà per almeno quattro settimane, è uscito nel corso della gara di andata persa 19-26 (con bonus difensivo) al 57’. I Kings senza il loro miglior marcatore rischiano davvero grosso e dopo la defezione della loro apertura titolare i pronostici sono utti per la promozione dei Lions.Giorgio Sbrocco

26
luglio


Super Rugby – Ai Lions gara 1 a Port Elisabeth. By Giorgio Sbrocco

Il primo round della doppia sfida che mette in palio un anno di Super Rugby che si è disputato a Port Elisabeth è andato ai Lions, che a sette giorni da gara 2 in programma a Johannesburg mettono una seria ipoteca sul ritorno nel massimo campionato australe, dal quale erano stati estromessi a favore dei Kings per decisione della Saru giusto un anno fa. Partita equilibrata che i Lions chiudono avanti di 5 dopo i primi 40’. Nel secondo tempo gli ospiti allungano con la seconda marcatura personale del centro Hanekom che, trasformata, vale il 26-14. A 10’ dalla fine la reazione dei Kings produce la meta di Sykes che accorcia le distanze ma non cambia l’esito della sfida. S. Kings – Lions 19  -26 (pt 14-19)Kings Mete: M. Sampson, S. SykesCp: Catrakilis (3)LionsMete: S. Hanekom (2)Cp : E.Jantjies  (4)Trasf : E.Jantjies (2) Giorgio Sbrocco

25
luglio


Super Rugby –Domani a Port Elisabert gara 1 fra Kings e Lions. By Giorgio Sbrocco

Doppia sfida senza pronostico (anche se i Kings lamentano assenze di rilievo) e senza molto senso (secondo larga parte della stampa sudafricana e non solo) quella che inizierà domani fra Kings e Lions. Chi perde non farà la stagione 2014 in Super Rugby. A meno di (altre?) sorprese estive. Gara 1 si giocherà   al Mandela Bay Stadium di Porth Elizabeth (casa dei Kings), gara 2 all’Ellis Park, Johannesburg. Kings: SP Marais; Marcello Sampson, Ronnie Cooke, Shane Gates, Hadleigh Parkes; Demetri Catrakilis, Shaun Venter; Jacques Engelbrecht, Wimpie van der Walt, Cornell du Preez; David Bulbring, Darron Nell (captain); Kevin Buys, Bandise Maku, Schalk Ferreira.In panchina: Charl du Plessis, Hannes Franklin, Steven Sykes, Devin Oosthuizen, Nicolas Vergallo, George Whitehead, Waylon Murray.Lions: Ruan Combrinck; Deon van Rensburg, Stokkies Hanekom, Dylan des Fountain, Anthony Volmink; Elton Jantjies, Michael Bondesio; Warren Whiteley, Derrick Minnie, Jaco Kriel; Franco van der Merwe, Hendrik Roodt; Julian Redelinghuys, Martin Bezuidenhout, JC Janse van Rensburg.In panchina: Robbie Coetzee, Ruan Dreyer, Willie Britz, Warwick Tecklenburg, Ross Cronje, Marnitz Boshoff, Chrysander BothaGiorgio Sbrocco

23
luglio


Super Rugby – S.Kings -Lions: uno spareggio che fa discutere. By Giorgio Sbrocco

Uno dei temi più dibattuti dalla stampa sudafricana in questi gironi è la (discutibile) sensatezza del doppio confronto S.Kings – Lions (27 luglio, 3 agosto), che mette in palio un posto nel Super Rugby 2014. La sfida, introdotta autonomamente dalla Saru l’anno scorso e che, in teoria, dovrebbe servire ad alzare il livello dell’attenzione (anche mediatica) intorno alle franchigie sudafricane in Super Rugby, si sta dimostrando un’inutile (secondo alcuni: dannosa) appendice della stagione agonistica. Sotto accusa (soprattutto) la tempistica. Dal momento che le due partite che stabiliranno chi avrà diritto alla quinta licenza sudafricana per il campionato australe avvengono in una fase di “mercato aperto”. Un periodo nel quale le quattro franchigie (Stormers, Bulls, Cheetahs, Sharks) certe del posto in Super Rugby 2014, si muovono alla ricerca di rinforzi e, di fatto, possono saccheggiare le rose delle due rivali senza che queste possano controbattere in maniera adeguata le offerte fatte ai propri giocatori. In secondo luogo, ad apparire manifestamente poco sostenibile, è la situazione della franchigia che uscirà vittoriosa dal doppio confronto. Che si troverà a dover allestire una squadra il più possibile competitiva cominciando la campagna acquisti in evidente e pesante ritardo sulla concorrenza. Una sorta di circolo vizioso in base al quale sarà sempre una fra Lions e S.Kings la squadra ultima classificata della conference nazionale e del campionato. Che fare? Dalla Saru non arrivano indicazioni, se non la conferma della procedura salvezza/retrocessione già emanata. Qualcuno azzarda l’ipotesi di una fusione fra le due realtà. Ma definisce (supersport.com) “un incubo” l’ipotesi di quattro partite interne giocate a Port Elisabeth e  altrettante a Johannesburg. A pesare (molto) sull’esito del doppio confronto saranno anche gli infortuni di Luke Watson e Andries Strauss (S. Kings).Giorgio Sbrocco

13
luglio


Super Rugby – Sharks vicini a quota 60 nell’ultima uscita stagionale. By Giorgio Sbrocco

Vendemmia di mete degli Sharks nell’inutile (ai fini della classifica) vittoria interna nell’ultimo derby sudafricano della stagione regolare contro i Southern Kings disputato al Kings Park di Durban. Alla fine le mete segnate dai padroni di casa saranno 10 (una di penalità), contro le due della matricola di Porth Elisabeth, Partita vera solo nel primo tempo che si è chiuso sul 26-13 per gli uomini di capitan Daniel Keegan.  Per gli Sharks: mete di M.Coetzee, B. du Plessis, O.Ndungane, R.Viljoen, T.Mtawarira, L.Ludik, K.Daniel, F.Zeilinga e M.Bosman. Per i Southern Kings, che ora dovranno giocarsi la permanenza nel Super Rugby con i Golden Lions di cui avevano rilevato la licenza nella stagione in corso, mete di G.Whitehead e M. MbiyozoSuper Rugby – XX giornataSharks – S. Kings 58 – 13 (pt 26-13)Giorgio Sbrocco

Super Rugby: Lacombe lascia i Kings per il Racing. E il cugino di Sonny Bill...By Giorgio Sbrocco

Virgile Lacombe, il tallonatore..di Brive e Tolosa che aveva lasciato la Francia per tentare l'avventura in Super Rugby con la matricola Spouthern Kings, non ha avuto fortuna in Sud Africa. Lo rivela Antonin Bisson al termine di una ricca e dettagliata analisi della situazione del campionato australe per Rugbyrama. Vittima delle restrizioni nell'uso dei giocatori stranieri, Lacombe (28 anni) si è trovato alle prese con minutaggi ridicoli e ha subito preso in seria considerazione l'ipotesi di un ritorno in partria. Che avverrà nella stagione 2013/2014 e avrà come destinazione il Racing Metro. Interessante anche l'accenno a una delle rivelazioni del torneo: il 23enne ala/estremo dei Chiefs Nanai Williams  che si è recentamente segnalato per una doppietta contro gli Highlandres (la seconda meta segnata al termine di una sequenza di oltre tre minuti!). Per lui, che fino a qualche mese fa era noto per essere imparentato con l'immenso  Sonny Bill (sono cugini), sono in molti a prevedere un futuro in maglia all Blacks. Anche se nei due ruoli che è in gradi di ricoprire, nel XV campione del mondo esiste una concorrenza che il collega francese definisce (giustamente)... dantesque (vedansi: gironi infernali).Giorgio Sbrocco

Rugby Ball