02
aprile


Italia – Il Barone allenerà la mischia azzurra. Parola di Pesce Palla. By Giorgio Sbrocco

Tanti i Pesci messi in rete ieri 1 aprile. Buon segno: c’è ancora in giro tanta gente che ha voglia di scherzare. Qualcuno alla semplice voglia ha unito (un pizzico di) genio e originalità. Altri no. Ne è uscito il solito catalogo di banalità miste a rari picchi di fulgore creativo. Fra questi ultimi (secondo il sindacabile giudizio di chi scrive): la notizia ferale delle 30 pulci ammaestrate morte di freddo (BBC). Sotto la media quella secondo cui Andrea Lo Cicero, stando a una dichiarazione ufficiale del ct Jaques Brunel, allenerà gli avanti della Nazionale italiana a partire dal Tour di giugno in Sud Africa. Notizia rimbalzata dai microfoni di Poisson Globe. Pesce palla, appunto. Molti anni fa (non c’era internet) un consigliere federale mandò all’Ansa un comunicato ufficiale nel quale di dava conto del cambio della forma del pallone da gioco da ovale a rotondo voluta dall’Irfb (allora nella sigla c’era ancora la F di football). La ripresero in molti, ci cascarono in pochi. Giorgio Sbrocco

26
marzo


Italia – Gli arbitri del Tour di giugno in SA. By Giorgio Sbrocco

Un francese e un sudafricano dirigeranno l’Italia di Jaques Brunel impegnata in giugno in Sud Africa contro Springboks e Samoa nel quadrangolare che coinvolge anche la Scozia. Le partite si disputeranno a Durban e a Nelspruit . Lo ha comunicato oggi l’Irb.Durban, Kings Park - sabato 8 giugnoSudafrica - Italiaarb. Gauzere (Francia)Nelspruit, Mbombela Stadium - sabato 15 giugnoSamoa - Italiaarb. Joubert (Sudafrica)Giorgio Sbrocco

25
marzo


Italia – Quattro Azzurri in campo nel week end europeo. E De Carli in panchina. By Giorgio Sbrocco

Quattro azzurri (e mezzo) in campo nel week end appena concluso nei campionati di Francia e Inghilterra. Andrea Masi (inizialmente in panchina) ha giocato l’ultimo quarto di Wasps – Northampton all’Adams Park. Partita che le Vespe si sono viste sfuggire clamorosamente di mano per la meta della seconda linea Day realizzata (e trasformata) all’80’. In campo anche Martin Castrogiovanni (dal 55’ al posto di Dan Cole) nella vittoria delle Tigri di Leicester al Sandy Park di Exeter (12-9). In Francia, fermo per infortunio Mirco Bergamasco e a riposo Andrea Lo Cicero (Racing Parigi), degli uomini di Jaques Brunel ha giocato solo Josh Furno che veste la maglia di Narbonne in seconda divisione. Sconfitta di misura (9-6) per la seconda linea (partito titolare) contro la capolista Oyannax che sta dominando il campionato di ProD2 di cui comanda la classifica con 97 punti (19 di vantaggio su La Rochelle seconda). Vittoria interna (39-12) per Gonzalo Canale, centro titolare con la maglia di La Rochelle che ha ospitato Aix en Provence. Il …mezzo di cui si accenna nell'attacco è Giampiero De Carli, ex tallonatore romano della Nazionale, attualmente nello staff tecnico di Perpignano con l’incarico di responsabile degli avanti. I Sang et Or sabato sono stati sconfitti a Parigi dal Racing (23-19) che ha centrato la sua nona vittoria consecutiva. Giorgio Sbrocco

23
marzo


Italia – Il Barone Andrea Lo Cicero convocato con i Barbarians. By Giorgio Sbrocco

“Ciao a tutti, vi avevo promesso altre sorprese e, io, le promesse le mantengo sempre. Quindi sono ad annunciarvi ufficialmente che sono stato convocato con Barbarians per le due partite che si terranno a Twickenham il 26 maggio e a Hong Kong contro i British and Irish Lions, il 1 giugno”. Così (sul suo sito personale) il pilone siciliano Andrea Lo Cicero del Racing Parigi che contro l’Irlanda a Roma ha salutato la Nazionale italiana di rugby dopo 103 caps.  Con lui nell’invitations  XV più ambito e glorioso della storia della pallaovale mondiale, anche Castrogiovanni e Parisse. Purtroppo non Zanni e Ghiraldini. Per il momento.Giorgio Sbrocco

18
marzo


Tags
,
,

IRB -Italia ancora 12esima nel ranking ma a un passo dalle prime 10. By Giorgio Sbrocco

  La vittoria sull'Irlanda qualcosa ha portato in termini di decimali di punti, ma non ha cambiato la posizione occupata dall'Italia nel Ranking dell'Irb aggiornato al termine del Sei Nazioni. Azzurri ancora al 12° posto a 0.04 punti da Tonga e a 0.8 dalla Scozia. Inghilterra prima delle europee (93.76) tallonata dal Galles che conquista la quinta posizione. Prossimi cambiamenti rimandati ai tour di giugno (Italia in Sud Africa)Ranking  IRB1 Nuova Zelanda- 90.082 Sud Africa - 86.943 Australia - 86.874 Inghilterra - 83.725 Galles - 83.366 Francia - 81.597 Samoa - 78.718 Argentina - 78.719 Irlanda - 78.0510 Scozia - 76.8611 Tonga - 76.1012 Italia 76.06 Giorgio Sbrocco

15
marzo


Tags
,

Six Nations – L’Italia u20 non sa vincere. L’Irlanda insegue e raggiunge gli azzurri grazie a un buon secondo tempo. By Giorgio Sbrocco

Italia – Irlanda 25-25 (pt 20-10)Marcatori: 4’ m. Marazzi tr. Padovani, 8’ mnt  Campagnaro, 18’ cp Padovani, 23’ m. Panther tr. Scannell, 26’ mnt  Benvenuti, 33’ cp Scannell, 44’ m. Odiete,  59’ mnt  Byrne, 66’ cp Scannell, 73’ m Scholes tr. Scannell È una Nazionale bella, simpatica e piena di buona volontà, con qualche ottima idea, una buona organizzazione e con alcune interessanti individualità. Ma si conferma squadra che non sa vincere l’Italia under 20 dell’incolpevole Gianluca Guidi che ad Avezzano segna 4 mete all’Irlanda, arriva a condurre 20-7 nella prima mezz’ora di gioco ma poi si fa raggiungere e quasi superare nel corso di un secondo tempo punteggiato da errori e inadeguatezze, nel corso del quale l’Irlanda segna 15 punti e impatta lo score (anche) grazie a un nostro lancio storto in rimessa laterale da cui i verdi costruiscono la meta dell’ala Scholes che scrive il 25-25 definitivo sul tabellone. Vittoria buttata al vento ma Cucchiaio evitato. Giorgio Sbrocco

12
marzo


IRB – Italia al 12° posto nel ranking. Sale il Galles, scende la Francia. By Giorgio Sbrocco

Francia che scende al sesto posto e Galles che sale al quinto nella nuova versione del Ranking Irb aggiornato dopo la disputa del quarto turno del Sei Nazioni. L’Italia (74.93) si conferma al 12esimo posto dietro Tonga (76.10) e davanti a Fiji (71.52). In testa sempre la Nuova Zelanda (90.08) e Inghilterra (85.30) al quarto posto, prima dell’emisfero Nord.Giorgio Sbrocco

Six nations – Guai muscolari per Castrogivoanni e Barbieri. By Giorgio Sbrocco

Poche le probabilità di vedere in campo Castrogiovanni e Barbieri sabato all'Olimpico contro l'Irlanda, nel match di chiusura del Sei Nazioni 2013. Infortunati nel corso di Inghilterra-Italia di domenica, i due atleti sono stati sottoposti ad accertamenti presso la clinica romana Villa Stuart. Al pilone che gioca a Leicester (e che si sta per trasferire a Tolone in Top 14) è stata diagnosticata una distrazione muscolare del vasto mediale. Al flanker italo canadese della Benetton, per il quale si temeva una frattura del bacino, una lesione del muscolo obliquo esterno ed interno ed una lesione del muscolo trasverso.Giorgio Sbrocco

11
marzo


Six Nations – Bene l'Italia per palloni giocati e metri percorsi. By Giorgio Sbrocco

Questa settimana le rilevazioni statistiche di Accenture (per conto del board del Sei Nazioni) non dicono (quasi) niente di rilevante quanto a relazione fra aspetti quantitativi e qualitativi delle prestazioni delle Nazionali impegnate nel penultimo turno del Torneo. In una giornata in cui il totale del differenziale nei punteggi finali (anche a causa del pareggio di Dublino) si è fermato a quota a 17, risultano comunque di un certo interesse alcune comparazioni specifiche:Possesso: A Dublino, in Irlanda-Francia finita 13-13 i padroni di casa hanno avuto il 55% , a Edinburgo il Galles ha totalizzato il 57%, mentre, a Twickanham, Inghilterra e Italia, che non hanno pareggiato, purtroppo, si sono spartiti equamente la torta dei palloni a disposizione (50% per parte). Territorio: Scozia al 41%, Irlanda 58%, Inghilterra 50%. Il che conferma che la Scozia (che però ha perso di 10) è solita giocare con meno palloni del suo avversario, anche se stavolta ha sfiorato in entrambe le voci il 50%Palloni giocati con le mani: Ancora una volta è l'Italia (108) la squadra che gioca di più con il pallone in mano, al secondo posto l'Inghilterra (101), e tute le altre sotto quota 100. Il record negativo appartiene alla Francia che si è fermata a 70Metri palla in mano: Italia prima con 367 metri percorsi, davanti alla Scozia (278) e all'Inghilterra (265). Nota: due delle tre migliori prestazioni sono di squadre che hanno perso.Calci di punizione contro: la partita più fallosa è stata senza dubbio quella di Edinburgo fra Scozia e Galles (28, 16+12), seguita da Inghilterra-Italia (19, 5+14) e da Irlanda-Francia (14, 9+5). Scozia (sconfitta) la squadra più fallosa, Inghilterra e Francia (una vittoria e un pareggio) le meno penalizzate.Efficacia del placcaggio: Francia (81%) in coda alla classifica, essendo risultata l'unica Nazionale a essere scesa sotto il 90%. Un dato che rende perfettamente l'idea di quale sia, oggi, il denominatore comune del rugby di alto livello.Linea del vantaggio: L'Italia l'ha superata (palla in mano) 4 volte, l'Inghilterra solo una (e ha vinto), Irlanda e Francia hanno pareggiato (1-1), e il Galles (1) ha fatto meglio della Scozia (0).Giorgio Sbrocco

11
marzo


Six Nations – Giovanni Malagò (Coni) in visita agli Azzurri all'Acquacetosa. By Giorgio Sbrocco

Oggi a pranzo, nel ritiro romano dell'Acquacetosa, la Nazionale di Jaques Brunel (rientrata nella notte da Londra) ha ricevuto la visita del neo presidente del Coni Giovanni Malagò, accompagnato dal segretario generale Roberto Fabbricini. “Non mi perdo una partita del Sei Nazioni da anni – ha detto Malagò – e dopo aver visto in televisione la gara di ieri sarò come sempre all’Olimpico sabato per la partita con l’Irlanda. Spero in una vittoria che concluderebbe nel migliore dei modi questo Torneo e voglio congratularmi con il ct Brunel e con la squadra per la prestazione di ieri: stavamo per coronare un sogno. Il Coniè entusiasta di ospitare la Nazionale di rugby all’Acquacetosa, la presenza di Parisse e compagni dà lustro al nostro Centro di Preparazione Olimpica”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball