Rugby femminile – Inghilterra in Tour in Nuova Zelanda. Sabato a Auckland gara 1. By Giorgio Sbrocco.

Meno “promozionato” sui media mondiali del Tour dei B&I in Australia ma comunque assai rilevante sul piano dei rapporti fra le grandi potenze ovali del pianeta, si apre sabato all’Eden Park di Auckland con la prima delle tre sfide in programma, la Serie della Nazionale inglese di rugby femminile in Tour in Nuova Zelanda. In pratica: il meglio del rugby femminile mondiale alla prova del fuoco. L’Inghilterra rosa è reduce da uno secco 3-0 conquistato l’anno scorso in casa (16-13, 18-7, 32-23) contro le Black Ferns che costituisce il secondo successo inglese nella storia dei confronti fra le due Nazionali. La differenza fra la versione maschile e femminile nel rugby neozelandese, per adesso, è rilevante quanto a prezzo dei biglietti d’ingresso ai Test match. Per la Serie 2013 si va da 5 a 10 dollari neozelandesi. Le due Nazionali si sono recentemente affrontate nella finale della WC Seven disputata a Mosca che ha visto la netta vittoria della Nuova Zelanda.Questo il programma dei Test match Sabato 13 luglioEden Park, Auckland Martedì 16 luglioWaikato Stadium, Waikato                                                                                                                                                                                                             Sabato 20 luglio  ECOLight Stadium, PukekoheGiorgio Sbrocco  

23
giugno


Under 20 - Battuto il Galles, Inghilterra Campione del Mondo. By Giorgio Sbrocco

Vincendo a finale di Vannes contro il Galles, l'Inghilterra ha conquistato il titolo di Campione del Mondo 2013 della categoria Under 20. Primo tempo chiuso con il Galles in vantaggio 15-3 e con l'Inghilterra (una meta annullata) in 14 per un  giallo al 40'. Ripresa dominata dai bianchi che hanno esercitato una costante supremazia sui punti d'incontro e in mischia ordinata. Decisive per la rimonta le mete dell'estremo  Nowell (58') e del centro Hill (62'). L'apertura Slade ha poi firmato il definitivo sorpasso con due centri dalla piazzola (72' e 76') JWC 2013 Inghilterra - Galles 23 - 15 (pt 3 - 15) Giorgio Sbrocco

Under 20 – Anche Jack Jones (Cz Rovigo) nella finale mondiale domani a Vannes. By Giorgio Sbrocco

C’è anche il “rodigino” terza linea Jack Jones nel Galle under 20 che domani a Vannes (stade de la Rabine ore 17.45) affronterà l’Inghilterra nella finale tutta europea (!) del Mondiale ci categoria. Il XV dei Dragoni sarà composto da atleti provenienti dalle Academy delle formazioni regionali di Pro 12 (Scarlets, Ospreys, Cardiff Bleus e Newport). Il capitano Ellis Jenkins gioca a Cardiff. L’Inghilterra è invece composta da atleti sotto contratto con 10 club di Premiership (Exeter, Bath, Harlequins, Worcerster, Northampton, Wasps, Leicester, Gloucester, Saracens, London Irish) e con 3 di Chaimpionship (il neo promosso Newcastle, Leeds e Bristol). Il capitano  è Jack Clifford degli Harlquins.Galles: Jordan Williams (Scarlets/Llanelli); Ashley Evans (Ospreys/Bridgend), Steffan Hughes (Scarlets/Llanelli), Jack Dixon (Dragons), Hallam Amos (Dragons/Newport); Sam Davies (Ospreys/Swansea), Rhodri Williams (Scarlets/Llandovery); Gareth Thomas (Scarlets/Carmarthen Quins), Elliot Dee (Dragons/Bedwas), Nicky Thomas (Ospreys/Swansea), Carwyn Jones (Scarlets/Carmarthen), Rhodri Hughes (Ospreys/Swansea), Jack Jones (Ospreys/Rovigo), Ieuan Jones (Dragons/Newport), Ellis Jenkins (capt, Blues/Cardiff). In panchina: Ethan Lewis (Blues/Cardiff), Thomas Davies (Blues/Cardiff), Dan Suter (Ospreys/Bridgend), James Benjamin (Dragons/Bedwas), Daniel Thomas (Scarlets/Llanelli), Joshua Davies (Dragons/Bedwas), Owen Jenkins (Blues/Pontypridd), Thomas Pascoe (Blues/Pontypridd). Inghilterra: Jack Nowell (Exeter Chiefs); Anthony Watson (Bath Rugby), Harry Sloan (Harlequins), Sam Hill (Exeter Chiefs), Ben Howard (Worcester Warriors); Henry Slade (Exeter Chiefs), Alex Day (Northampton Saints); Alec Hepburn (London Wasps), Luke Cowan-Dickie (Exeter Chiefs), Scott Wilson (Newcastle Falcons); Tom Price (Leicester Tigers), Dominic Barrow (Leeds Carnegie), Ross Moriarty (Gloucester Rugby), Matt Hankin (Saracens), Jack Clifford (Harlequins) (capt). In panchina: Scott Spurling (Saracens), Danny Hobbs-Awoyemi (Northampton Saints), Tom Smallbone (London Irish), Harry Wells (Leicester Tigers), David Sisi (Bath Rugby), Callum Braley (Bristol Rugby), Ollie Devoto (Bath Rugby), Henry Purdy (Leicester Tigers). Arbiro: Mike Fraser (New Zealand) Giudici di linea: Andrew Lees (Australia), Mathieu Noirot (France) Giorgio Sbrocco

17
giugno


Inghilterra – S.Lancaster: “Vinte quattro partite e testati molti giovani. Tour molto positivo”. By Giorgio Sbrocco

Soddisfatto, e si vede! Il ct dell’Inghilterra Stuart Lancaster all’indomani della seconda vittoria sull’Argentina non si nasconde dietro le solite astruse formule di rito: “Uno degli obiettivi di questo Tour era vincere quattro partite. Ci siamo riusciti!”. E poi: “Il secondo riguardava il miglioramento complessivo della prestazione e della capacità di prendere decisioni. Anche questo è stato centrato”, e senza molti titolari, alcuni lasciati a casa a riposare, altri impegnati in Australia con i Lions. Sui giovani (superlativa la prova di Yarde a Buenos Aires) altre incoraggianti indicazioni: “Sono contento di averne portati tanti. Hanno acquisito quote importanti di esperienza e sviluppato competenze che diventeranno fondamentali nel prosieguo della loro carriera e del nostro cammino. La verifica la faremo in autunno, per il momento siamo a quota 7 vittorie nelle ultime 8 partite”. Sui singoli: “Molto bene Christian Wade e Billy Twelvetrees nel primo Test, poi sono stati chiamati da Gatland in Australia. Molto bene anche Marland Yarde, Jonny May, Kyle Eastmond e Matt Kvesic. Resta la soddisfazione di aver vinto la Serie. Non ci eravamo mai riusciti!”.Giorgio Sbrocco

15
giugno


Argentina - Grande secondo tempo dell' Inghilterra a BA. By Giorgio Sbrocco

Argentina – Inghilterra 26 - 51 (pt 12 – 25)Marcatori: 3’ cp Bustos Moyano, 6’ cp Burns, 10’, 21’ cp Busto Moyano, 24’ cp Burns, 25’ cp  Bustos Moyano, 30’ mT Inghilterra tr. Burns, 35’ mnt Burns, 40’ mT Inghilterra tr. Burns, 50’ m. Montero tr. Bustos Moyano, 54’ mnt Webber, 59’ m. Yarde tr. Burns, 67' m. Eastmond tr. Burns, 70' m. Leonardi tr. Bustos Moyano, 74' m. Yarde tr. MylerGialli: 38' Bustos Moyano (A) Inghilterra bella, concreta, lucida e vincente a Buenos Aires nel secondo Test contro i Pumas argentini.Due mete di penalità generate dalla strapotenza dei primi cinque dell’Inghilterra in chiusa, una firmata da Bruns, autore di una splendida azione individuale nel primo tempo di gara 2 fra Pumas e il XV di Stuart Lancaster disputata a Buenos Aires, Per l’Argentina (bene il possesso): quattro calci dell’estremo Bustos Moyano, fuori per giallo a 2’ dalla fine del primo tempo. Nella ripresa la meta dell'ala Montero (50') sembra riaprire la partita. Ma le marcature del tallonatore Webber (sostegno al largo) e dell'ala Yarde (spaventosa la sua progressione sulla chiusa!) portano l'Inghilterra a condurre di 18 punti all'ingresso nell'ultimo quarto di gara. Fantastico il centro Easterman (5 uomini battuti in velocità dentro i 22!) che segna al 67'. Reazione dei Pumas che con Leonardi (TMO) segnano al 70'. Al 74' Yarde festeggia il suo primo cap con la seconda segnatura personale di giornata. E' nata una stella!  

14
giugno


Argentina – Roan titolare e Contepomi apertura contro l’Inghilterra a BA. By Giorgio Sbrocco

Il “pratese” Roan premiato con un posto da titolare a sinistra della prima linea dopo la bella (mezza) partita di Salta in gara 1 e il doctor Contepomi che da centro passa a comandare la squadra con la maglia numero 10 di mediano di apertura nell’attesa sfida n. 2 con l’Inghilterra. Una partita (si giocherà a Buien Aires) che per i Pumas argentini dovrebbe costituire una (pronta) rivincita dopo il 3-32 dio sette giorni fa. Argentina: 15 Martin Bustos Moyano, 14 Belisario Agulla, 13 Gonzalo Tiesi, 12 Gabriel Ascarate, 11 Manuel Montero, 10 Felipe Contepomi, 9 Nicolas Vergallo, 8 Tomas Leonardi, 7 Benjamin Macome, 6 Rodrigo Baez, 5 Mariano Galarza, 4 Julio Farias Cabello, 3 Maximiliano Bustos, 2 Martin Garcia Veiga, 1 Guillermo Roan.In panchina: 16 Mauricio Guidone, 17 Pablo Henn, 18 Francisco Gomez Kodela, 19 Esteban Lozada, 20 Tomas De la Vega,  21 Tomas Cubelli, 22 Benjamin Madero, 23 Matias OrlandoGiorgio Sbrocco

12
giugno


Inghilterra – L’uomo delle due ruote in pista nello staff della Nazionale. By Giorgio Sbrocco

E speriamo che a nessuno (di quanti frequentano per lavoro o per passione il rugby di casa nostra) venga in mente di copiare il ct dell’Inghilterra Stuart Lancaster che, in vista della WC 2015 in casa (che ovviamente vuole vincere, ci mancherebbe!), ha ingaggiato tale (senza offesa) Matt Parker, noto nel mondo del ciclismo su pista per aver contribuito ai successi britannici dell’ultima edizione dei Giochi. Ce ne parla Duccio Fumero dal suo Rugby 1823. Per dirci (conoscendo il collega: con malcelata ironia) che i primi fondamentali  consigli del nuovo advisor sono, nell’ordine: Se il calcio d'inizio è alle 15, alle 17, o alle 20, beh, allora noi ci alleneremo a quell'ora; ottimizzare l’intervallo fra il primo e secondo tempo, uso di pantaloncini riscaldati per mantenere la muscolatura in temperatura.  Giorgio Sbrocco

09
giugno


Rugby Seven – Vince l’Inghilterra a Lione. In finale battuta una sorprendente Russia. By Giorgio Sbrocco

A distanza di un anno l’Inghilterra si ripete a Lione e si impone nel Torneo Seven valido per il circuito di categoria Fira battendo in finale la Russia (come placcano e quanto corrono!) grazie a un secondo tempo tatticamente perfetto. Sul podio anche la Francia che ha avuto la meglio sul Galles (sconfitto in semifinale proprio dalla Russia)LIONE SEVEN 2013 – FIRA AERFinale 5 – 6  posto PORTOGALLO – SCOZIA 26 – 7Finale 4 – 5  posto FRANCIA – GALLES 12 – 10Finale 1 – 2  posto INGHILTERRA – RUSSIA 33 – 5Giorgio Sbrocco

08
giugno


Inghilterra - Vittoria a Salta sui Pumas. By Giorgio Sbrocco

Bella, concreta, efficiente nelle fasi di conquista (perfetta la rimessa laterale), spietata in fase di placcaggio-recupero e sempre lucida nel corso dell'intera partita, l'Inghilterra- 2 (senza Lions) ha vinto con pieno merito il Test di Salta contro l'Argentina. Fra i migliori in campo nelle fila dei Pumas: il pilone di Prato Ronan, entrato al 50'. Per l'Inghilterra: bene Twelvetrees, autore di una meta e Ben Morgan eletto Man of the Match. Di Vunipola la meta allo scadere per gli inglesi. Per l’Inghilterra:  mete di Strettle, Twelvetrees, Morgan, Vunipla e 12 punti di piede di Burns. Per i Pumaso solo un calcio dell’estremo Bustos MoyanoIl capitano dell'Argentina Felipe Contepomi a fine gara: "Non siamo riusciti a fare quasi niente di quanto avevamo preparato nel corso della settimana in allenamento. Inghilterra dinamica e molto consistente nell'uno contro uno. Noi? Troppi errori individuali. La rivincita fra sette gironi? C'è molto da cambiare, Praticamente: tutto!" ICBC Test match Argentina - Inghilterra 3 - 32 Giorgio Sbrocco

03
giugno


Inghilterra – Prima volta in Uruguay per l'Inghilterra in Tour sulla via di Salta. By Giorgio Sbrocco

L'Inghilterra (formato Journey) si è imposta 41-21 a Montevideo (prima assoluta di una nazionale inglese sul suolo paraguagio) sulla rappresentativa denominata Consur XV (Confederación Sudamericana de Rugby), sorta di Barbarians del Sud America che comprende giocatori di Brasile, Cile, Argemntina, Paraguay e Uruguay. In meta per la formazione del ct Stuart Lancaster: Fodden (2), Vunipola (3), Wood e Doran Jones, mentre per i padroni di casa sono state messe a referto una meta di penalità, una di Sansot e una di Magno. Tre conversioni portano la firma del debuttante mediano di apertura Myler. L'Inghilterra lascerà l'Utuguay per spostarsi in Argentina dove (8 e 15 giugno a Salta e B. Aires) affonterà i Pumas in due Test match. Inghilterra Tourists – Consur XV 41 – 21 (pt 31-7) Inghilterra: Ben Foden, Jonny May, Luther Burrell, Kyle Eastmond, David Strettle, Stephen Myler, Richard Wigglesworth, Joe Marle, David Paice, Henry Thomas, Courtney Lawes, Kearnan Myall, Tom Wood (capt), Tom Johnson, Billy Vunipola,Entrati: Rob Buchanan, Alex Corbisiero, Paul Doran Jones, Dave Attwood, Matt Kvesic, Lee Dickson, Freddie Burns, Jonathan Joseph.Consur XV: Tomas Carrio (Argentina), Belisario Agulla (Argentina), Francisco Sansot (Argentina), Juan Socino (Argentina), Leandro Leivas (Uruguay); Benjamin Madero (Argentina), Tomas Cubelli (capt), (Argentina), Bruno Postiglioni (Argentina), Arturo Avalo (Uruguay), Mario Sagario (Uruguay), Cesar Fruttero (Argentina), Pablo Huete (Chile), Tomas de la Vega (Argentina), Javier Ortega Desio (Argentina), Antonio Ahualli (Argentina)Entrati: Alejo Corral (Uruguay), Oscar Duran (Uruguay), Nicolas Klapenbach (Uruguay), Diego Magno (Uruguay), Juan Gaminara (Uruguay), Agustin Ormaechea(Uruguay), Mosies Duque (Brasil), Santiago Gbernau (Uruguay) Giorgio Sbrocco

Rugby Ball