10
giugno


Scozia – Molti infortunati dopo la…cura-Samoa. By Giorgio Sbrocco

Non è che i samoani…menano, e che il loro rugby sia (molto) diverso da quello giocato dalle altre formazioni del Sud Pacifico. È che fanno male. Che non è esattamente la stessa cosa. Ma quasi. D’altra parte è pur vero che, secondo la vulgata corrente, sono loro gli inventori del “crash bones tackle”. Che, in parte, è marketing ovale. Ma in parte: no. L’Italia è avvertita: "E' probabile che dovremo chiamare molti sostituti per le prossime  partite” ha dichiarato il ct della Scozia Scott Johnson.” Ci sono troppi giocatori usciti malconci dal match con le Samoa". Le stime in merito alla “situazione – infortunati” non sono ufficiali (Duccio Fumero sul suo Rugby 1823 arriva a contare 15 acciaccati) ma anche in assenza di numeri certi…pare che almeno una decina di scozzesi rischi di non farcela a essere in campo sabato contro il Sud Africa. Fra questi: lo sfortunato tallonatore Pat MacArthur (Glasgow Warriors), uscito dopo 10 minuti e il flanker Kelly Brown. Giorgio Sbrocco

03
giugno


Australia – I Wallabies perdono pezzi prima ancora di cominciare. BY Giorgio Sbrocco

Non un granché, quanto a sorte benigna, la marcia di avvicinamento dei Wallabies al primo dei tre Test match con i B&I Lions. Per la serie: se il buongiorno si vede dal mattino...Nell'ordine: l'ala  Digby Ioane (ginocchio), il flanker  Scott Higginbotham (lussazione alla spalla) e la seconda linea  Sitaleki Timani (frattura al pollice) sono stati esclusi dalla lista dei 25 convocati dal ct Robbie Deans per assoluta indisponibilità. Al loro posto: Nick Phipps (Melbourne), Ben McCalman (W. Force) e Kane Douglas (NSW). Il tutto in aggiunta ai forfait del tallonatore titolare Tatafu Polota-Nau (braccio rotto) e del veterano  George Smith (legamenti del ginocchio saltati).Giorgio Sbrocco

Rugby Ball