13
dicembre


Heineken cup – Torna Leonard con le Zebre in casa dei Saracens. By Giorgio Sbrocco

Fatta la formazione delle Zebre di Nadrea Cavinato che domani (16 ora italiana) affronteranno  i Saracens sul sintetico dell’Allianz Park di Londra nella  gara valida per  il quarto turno della fase di qualificazione di Heineken cup. Torna titolare con la maglia n.9 di mediano di mischia neozelandese Leonard.  Arbitrerà l'irlandese Dudley Phillips   ZEBRE 15 Gugliemo PALAZZANI 14 Leonardo SARTO* 13 Roberto QUARTAROLI* 12 Kameli RATUVOU 11 Giovanbattista VENDITTI* 10 Luciano ORQUERA 9 Brendon LEONARD 8 Samuela VUNISA 7 Nicola CATTINA 6 Mauro BERGAMASCO 5 Marco BORTOLAMI (cap) 4 Quintin GELDENHUYS 3 Luciano LEIBSON 2 Andrea MANICI* 1 Matias AGUERO In panchina : 16 Davide GIAZZON 17 Andrea DE MARCHI 18 Dario CHISTOLINI 19 Michael VAN VUREN 20 Emiliano CAFFINI* 21 Alberto CHILLON* 22 Tommaso IANNONE* 23 Giulio TONIOLATTI Saracens: Goode, Ashton, Bosch, Taylor, Strettle, Farrell, Wigglesworth; Vunipola B., Burger, Wray, Kruis, Borthwick (cap), Johnston, George, Barrington. In panchina: Brits, Vunipola M., Stevens, Hargreaves, Joubert, De Kock, Hodgson, Ransom) All.McCall Giorgio Sbrocco    

09
dicembre


Benetton – Il presidente Zatta non fa sconti: “Ognuno si assuma le proprie responsabilità”. By Giorgio Sbrocco

Molti anni fa,  nella notte dei tempi del rugby  di casa nostra, ai giocatori di Treviso, colpevoli di aver perso a San Donà (campionato nazionale di Serie A), venne imposta una divisa da gioco senza il marchio dello sponsor. “Non ne siete degni” venne più o meno detto loro dalla dirigenza del tempo. E per la domenica successiva venne ordinata e fatta indossare agli atleti  una muta di maglie bianche. Ci fu, allora, chi non accettò di buon grado la “punizione” e rese pan per focaccia, presentandosi alla convocazione pre partita senza la borsa di ordinanza (che recava in grande il logo dello sponsor) e con il materiale da gioco contenuto in un sacchetto nero dell’immondizia. Siamo nel 2013, a Treviso sono cambiate tante cose. Solo la passione è rimasta la stessa. Ma le parole del presidente Zatta a La Tribuna dopo la pessima prestazione di Belfast contro l’Ulster (0-48) sono di quelle che non passano inosservate: “Si può perdere, ma non in questo modo. È stata una pessima figura, non ho visto la voglia di lottare, e non c’è alibi che tenga”. E per alibi è da intendersi il presunto contraccolpo psicologico della rottura del rapporto di collaborazione con il tecnico Franco Smith. Ha chiarito Zatta: “Quello che è successo è stato spiegato alla squadra. E abbiamo detto che ognuno a questo punto di vista e prendersi le proprie responsabilità”. Sabato a Monigo c’è il match di ritorno. Niente maglie bianche, ma tanta voglia di rialzare la testa. Lo chiedono i tifosi, lo impone la tradizione. Giorgio Sbrocco

08
dicembre


Heineken cup – Ulster travolge uno spento e impalpabile Benetton. By Giorgio Sbrocco

 Tutto come previsto a Ravenhill. Fra questo Ulster e questa Benetton ci sono quasi 50 punti di differenza. Alla fine il tabellone di Belfast dice che sono 48 (7 mete contro  nessuna). Per Treviso:  un secondo tempo se non altro dignitoso e un Barbieri che ha ricordato a sprazzi quello “vero” di qualche mese fa. Sul piano della competitività e della consistenza le due squadre sono apparse oggettivamente entità incommensurabili. Fra sette giorni si replica a Monigo. Su la testa, Leoni! A  completare la serata sì delle irlandesi è arrivata anche la vittoria in trasferta di Leinster che ha disintegrato Northampton conquistando anche il punto di bonus. Ulster – Benetton 48 - 0 Marcatori: 5' m. Jackson, 16' m. Marshall tr. Jackson, 30' m. Afoa tr. Jackson, 40' cp. Jackson, 59' m. Tuohy tr. Jackson, 65' m. Doyle tr. Jackson, 71' m. Trimble, 75' m. Marshall tr. Jackson Arbitro: Luke Pearce Northampton Saints -  Leinster 7-40  Giorgio Sbrocco

16
ottobre


Heineken cup – Tante sfide (già) decisive nel secondo turno. By Giorgio Sbrocco

Solo rare soprese nel primo turno di Heineken cup (Edimburgo che batte Munster l’unica, in effetti) e tanti scontri che già profumano di lotta per il passaggio del turno nel secondo che propone, fra gli altri, lo scontro al vertice di venerdì (girone 3) a Londra fra Saracens e Tolosa, cui rispondono (girone 1) Castres che a Dublino sfida Leinster, (girone 4) gli Scarlets che ospitano il Racing e Montpellier che in casa proverà a mettere sotto l’Ulster. Decisive, nel senso di “dentro o fuori” le sfide di Perpignano (Edinburgo), Clermont (Harlequins) e Munster (Gloucester). E italiane: in trasferta Treviso al Welford road contro i campioni d’Inghilterra di Leicester, in casa le Zebre contro gli irlandesi di ConnachtHEINEKEN CUP – II giornataSaracens - Tolosa Leicester Tigers - Benetton Treviso Leinster - Castres Cardiff Blues - Tolone Zebre - Connacht Scarlets - Racing Métro Montpellier - Ulster Munster - Gloucester Northampton -  Ospreys Glasgow -  Exeter Clermont - Harlequins Perpignan - EdimburgoCLASSIFICAGirone 1: Castres, Leinster 4; Northampton Saints 1; Ospreys 0Girone 2: Tolone, Exeter Chiefs 5; Cardiff Blues, Glasgow Warriors 1Girone 3: Tolosa 5; Saracens 4; Connacht 1; Zebre 0Girone 4: Scarlets, Racing Métro 4; Harlequins, Clermont 1Girone 5: Ulster, Montpellier 4; Leicester Tigers 1; Benetton Treviso 0Girone 6: Edimburgo, Gloucester 4; Perpignan, Munster 1Giorgio Sbrocco  

11
ottobre


Heineken cup – Tolosa in bonus ma Zebre a testa alta. By Giorgio Sbrocco

Tolosa – Zebre 24 - 0Marcatori: 11’ m. Huget tr. Bezy, 17’ mnt Lamboley, 20’ mnt Huget, Bezy, 34’ m. Medard tr. Bezy Resistono (e bene!) poco più di 10’ le Zebre di Andrea Cavinato (in maglia gialla a calzoncini blu in onore della città che le ospita) all’Ernest Wallon contro Tolosa nel primo (impossibile) appuntamento di Heineken cup. Poi la cilindrata enormemente superiore dei francesi si manifesta i tutta la sua devastante superiorità e Tolosa mette a referto le 4 mete necessarie per il quinto unto (Medard al 34’) e il primo tempo si chiude con Bortolami e compagni sotto di 24. Ma dire che la superiorità sia stata umiliante: no! Le Zebre in campo ci sanno stare e nei limiti dei propri mezzi giocano un rugby decisamente dignitoso e di un rigore che a volte merita l’applauso.Giorgio Sbrocco

07
ottobre


Heineken Cup – Un primo turno tutto da gustare. Italiane contro francesi. By Giorgio Sbrocco

  Si apre venerdì (ore 21) la stagione 2013/2014 di Heineken cup con la disputa delle tre sfide del venerdì del primo turno della fase di qualificazione.  Una di queste, in programma a Tolosa, vedrà in campo le Zebre di capitan Marco Bortolami e di coach Andrea Cavinato impegnata contro il XV rossonero di Guy Noves. Sabato toccherà al Benetton di Franco Smith ricevere a  Monigo Montpellier, una delle squadre più in forma e meglio attrezzate del Top14. Il resto del (ricchissimo) cartellone propone scontri di altissimo livello e dall’esito quasi mai pronosticabile. Spiccano: lo scontro a Ravenhill (Belfast ) fra Ulster e i campioni d’Inghilterra di Leicester,  l’impegno interno dei campioni di Francia di Castres contro i vice campioni d’Inghilterra di Northampton e il derby Transalpino di Parigi fra Racing e Clermont.  Ma a ben vedere: partite di scarso interesse, in cartellone, non se ne trovano. HEINEKEN CUP 2014 – I giornataVenerdìConnacht – SaracensUlster – LeicesterTolosa – ZebreSabatoEdinburgo – MunsterBenetton – MontpellierHarlequins – ScarletsCastres – NorthamptonOspreys – LeinsterGloucester – PerpignanoDomenicaExeter – CardiffTolone – GlasgowRacing - ClermontGiorgio Sbrocco

07
ottobre


Tags
,
,

ERC – Il presidente Gavazzi confida (spera?) in un accordo. By Giorgio Sbrocco

Presentazione milanese presso la sede di Sky TV della stagione (l’ultima?) delle coppe europee ovali. Presenti i capitani di Benetton, Zebre (Heineken cup), Mogliano, Prato, Calvisano, Viadana (Amlin Challenge). Quanto alla posizione che la Fir intende assumere relativamente ai rapporti con l’Erc, riportiamo la dichiarazione del presidente Alfredo Gavazzi raccolta da Onrugby.it: "Confidiamo nei vertici dell'ERC affinché trovino un accordo, mi auguro di vedere ancora a lungo squadre italiane nelle due competizioni, ovviamente nello stesso numero di oggi". Nulla di nuovo e di risolutivo sotto il sole.Giorgio Sbrocco

17
settembre


Tags
,
,

ERC – Il 23 ottobre: compromesso o morte! By Giorgio Sbrocco

Coppe (ovali) europee ultimo atto: mercoledì 23 ottobre (a Dublino) sono tutti convocati gli attori di quella che potrebbe passare alla storia come la tragedia del rugby europeo di club. Sul tavolo (sopra): l’accordo fra club inglesi, francesi, Erc, federazioni e periferia dell’impero sul tema scottante del futuro delle competizioni continentali di club (Hieniken e Amlin). Sotto il tavolo (insieme ai coltelli): la volontà di rompere con il passato e di potare i rami secchi o presunti tali (fra cui noi italiani). Ha spiegato Derek McGrath, CEO di Erc “E' passato più di un anno e nessuna proposta presentata ha avuto il consenso della maggioranza. Questo non significa che non si possa giungere a un accordo, ma tutti gli accordi si basano su un compromesso". Che è esattamente ciò che non si riesce a trovare. Mica piccolo come problema!Giorgio Sbrocco

Rugby Ball