18
gennaio


Tags
,

Heineken cup – Le Zebre illudono ma Parks mette le due pedate decisive che fanno vincere Connacht. By Giorgio Sbrocco

Connacht – Zebre  25- 20 (pt 12-6)Marcatori: 3’ cp Parks, 12’ cp Halangahu, 25’ drop Parks, 28’ cp Halangahu, 33’ cp Parks, 45’ mT Connacht tr. Parks, 49’, 52’  cp Halangahu, 60’ mnt Trevisan, 68’ cp Halangahu, 72’ cp Parks, 75’ drop ParksCambia la prima linea delle Zebre con Ryan e Festuccia e in mediana Martinelli prende il posto di Chillon.43’ – Altro calcio in chiusa contro Perugini e Parks porta i suoi sui cinque metri. Presa a due mani sul fondo e fallo di Caffini. Connacht chiede mischia. Spinta illegale di Ryan. *45’ - Ancora mischia. Problemi di assetto e meta tecnica per Connacht  che Parks trasforma per il 19-649’ – Inserimento di Venditti sul secondo canale. Fallo a terra del placcatore e calcio per le Zebre da posizione favorevole. Halangahu accorcia le distanze ed e 9-19. Fuori Perugini e dentro Aguero.*52’ – Connacht ancora falloso a terra su incursione di Halangahu ed è lo stesso australiano che mette il calcio del 12-1956’ – Parks pasticcia su una palla vagante (grubber di Martinelli)  dentro i suo i22. Zebre al lancio a cinque metri dalla linea di meta irlandese. Ferrarini, Festuccia e poi Aguero portano la palla fino a un metro dalla linea bianca. Martinelli spreca tutto, Connacht  in pressione recupera e si salva.*60’ – Cambio di fronte di Halangahu da mischia al centro. L’apertura fissa la difesa e passa a Venditti che buca, poi serve Pratichetti che lancia Trevisan ed è meta vicino alla bandierina.  Fuori la conversione ed è 17-19. Dentro Manici in terza per  Ferrarini che esce esausto.63’ – Parks prova a realizzare da 30 metri dopo un fallo in chiusa delle Zebre (ancora problemi davanti). Palo destro e fuori.*68’ – Henshaw ostruisce su Trevisan senza palla. Calcio e rimessa sui 22. Van Vuren ostacolato irregolarmente in volo. Halangahu ci prova e porta IN VANTAGGIO  le Zebre per 20-19.*71’ – Fallo di Van Vuren che tenta il recupero sul placcato ma l’arbitro lo considera “non sui suoi piedi”. Parks piazza e non sbaglia. È il controsorpasso del 22-20*75’ – Altro drop di Parks che conclude un lungo possesso dei suoi davanti ai 22 delle Zebre. È il + 5 per gli irlandesi.78’ – Festuccia lancia vicino ai cinque per vincere. Drive apparentemente vincente. Ma la palla esce dalla parte di Connacht. 80’ – Finisce con una palla che muore dentro un punto d’incontro.Niente prima vittoria delle Zebre. Peccato. Per la stroria: primo punto in Coppa conquistato dalla formazione italiana. Migliori in campo: Halangahu, Ferrarini, Van Vuren, Bergamasco e Aguero.          A Biarritz:  Biarritz: Biarritz-Harlequins 9-16 Giorgio Sbrocco

18
gennaio


Heineken cup – Primo tempo solo di calci a Galway. Zebre troppo indisciplinate. By Giorgio Sbrocco

Connacht – Zebre 12-6Marcatori: 3’ cp Parks, 12’ cp Halangahu, 25’ drop Parks, 28’ cp Halangahu, 33’ cp ParksGialli Folto pubblico, pioggia battente e temperatura rigida allo Sportsground di Galway per Connacht – Zebre, replica della sfida celtica di Pro12. Padroni di casa governati dalla classe e dall’esperienza del “vecchio” scozzese Dan Parks all’apertura. Zebre con Perugini e Bergamasco a guidare il pack e il giovane Chillon mediano di mischia.*10’ Dan Parks manda fra i pali una punizione concessa per fallo a terra delle Zebre. È 3-0*12 Halangahu pareggia i conti da posizione centrale e porta i suoi sul 3-3*16’ Dan Parks ha una seconda possibilità di centrare i pali (fuori gioco) e non si fa pregare per il 6-320’ – Problemi delle Zebre in prima linea24’ – Fuori gioco delle Zebre (Ferrarini) sui 40 metri. Parks spara in rimessa a cinque metri. Palla vinta a due mani, fallo Zebre (perugini), vantaggio e Parks che mette fra i pali un bel drop. È 9-326’ – Spallata di Ferrarini al median odi Connacht senza palla. L’arbitro non vede. Il Citing…chissà?*28’ – Il vento frena un up & under di Parks e mezza squadra finisce in fuori gioco. Halangahu ne approfitta e riduce le distanze da 45 metri per il 6-9*33’ – Trevisan sotto pressione recupera un calcio incrociato di Parks ma viene fatto prigioniero dai centri e commette tenuto. Parks sicuro davanti ai pali va sul 12-6. A Biarritz: Biarritz-Harlequinsa primo tempo: 3-10 Giorgio Sbrocco

18
gennaio


Heineken Cup – Maistri titolare e Sgarbi-Benvenuti centri nella Benetton che sfida gli Ospreys domenica. By Giorgio Sbrocco

Rientra Zanni in terza linea e il giovane Maistri parte per la prima volta titolare nel ruolo di tallonatore nella Benetton che Franco Smith manderà in campo domenica a Monigo (ore 16, arbitra l’inglese Garner) contro gli Ospreys per il sesto e conclusivo turno della fase di qualificazione di Heineken cup. Parte dal primo minuto anche McLean estremo e Sgarbi ritrova il posto fra i centri in coppia con Benvenuti (sarà la coppia di centri di Italia – Francia all’Olimpico nel match inaugurale del Sei Nazioni?). In prima linea si rivede Rizzo a sinistra con Cittadini sul lato opposto. Leoni alla ricerca della prima vittoria in Coppa contro un’avversaria celtica che hanno già battuto. Gallesi di coach Steve Tandy che nulla hanno più da chiedere alla classiifca dopo il 15-15 interno con le Tigri di Leicester, in formazione tipo con la coppia Biggar-Foutali’i in cabina di regia a Adama Jones a destra della prima linea.  BENETTON 15 Luke McLean14 Ludovico Nitoglia13 Tommaso Benvenuti12 Alberto Sgarbi11 Giulio Toniolatti10 Kristopher Burton9 Edoardo Gori8 Robert Barbieri7 Alessandro Zanni6 Paul Derbyshire5 Francesco Minto4 Antonio Pavanello (capitano)3 Lorenzo Cittadini2 Giovanni Maistri1 Michele RizzoA disposizione:16 Enrico Ceccato17 Alberto De Marchi18 Ignacio Fernandez-Rouyet19 Marco Fuser20 Valerio Bernabò21 Dean Budd22 Fabio Semenzato23 Andrea PratichettOSPREYS15 Richard Fussell14 Tom Grabham13 Tom Isaacs12 Andrew Bishop11 Eli Walker10 Dan Biggar9 Kahn Fotuali'i (capitano)8 Joe Bearman7 Sam Lewis6 Jonathan Thomas5 James King4 Lloyd Peers3 Adam Jones2 Scott Baldwin1 Duncan JonesIn panchina:16 Matthew Dwyer17 Ryan Bevington18 Campbell Johnstone19 Ian Gough20 George Stowers21 Rhys Webb22 Matthew Morgan23 Jonathan Spratt Giorgio Sbrocco

16
gennaio


HC – Rientrano Venditti e Giazzon. Bergamasco capitano nelle Zebre in Irlanda per l’ultima sfida di Coppa. By Giorgio Sbrocco

Ultimo impegno per le Zebre di coach Christiana Gajan (inseriti nel girone 3) nella stagione del loro debutto in Heineken cup venerdì allo Sportsground di Galway (ore 21 italiane, diretta su Sky sport Extra) contro gli irlandesi di Connacht, formazione che i bianconeri di Parma ben conoscono essendo loro avversaria nel torneo celtico di Pro 12. Una partita che non ha nulla da dire per la classifica del girone (dominata dagli Harlequins) ma che potrebbe riservare interessanti indicazioni al tecnico francese per il prosieguo della stagione agonistica. All’andata finì 19-10 per la squadra irlandese. Fra le novità annunciate in formazione: i rientri di Venditti e Giazzon, Tebaldi estremo, Halangahu apertura come a Dublino contro Leinster, Pratichetti-Quartaroli la coppia di centri, Perugini in campo dal primo minuito e due tallonatori in panchina (Manici e Festuccia). Quest’ultima: scelta decisamente obbligata dagli infortuni. Capitano (per la prima volta in carriera) sarà Mauro Bergamasco, contro Biarritz il migliore in campo dei suoi. ZEBRE15 Tito TEBALDI14 Ruggero TREVISAN*13 Roberto QUARTAROLI*12 Matteo PRATICHETTI11 Giovanbattista VENDITTI*10 Daniel HALANGAHU9 Alberto CHILLON*8 Filippo FERRARINI*7 Mauro BERGAMASCO (cap)6 Emiliano CAFFINI*5 Josh SOLE4 Michael VAN VUREN3 Luca REDOLFINI2 Davide GIAZZON1 Salvatore PERUGINIIn panchina : 16 Matias AGUERO17 Carlo FESTUCCIA18 David RYAN19 Nicola BELARDO*20 Andrea MANICI*21 Luca MARTINELLI*22 Alberto CHIESA*23 Samuele PACE*Accademia FirGiorgio SbroccoSbrocco

14
gennaio


HC – Ospreys senza Ryan Jones domenica a Treviso. Pollice lussato. By Giorgio Sbrocco

Non ci sarà Ryan Jones domenica a Monigo nell’ultimo appuntamento di HC 2013 dei Leoni di Franco Smith contro gli Ospreys. A mettere la forte terza linea gallese fuori dai giochi è stato un infortunio alla mano subito nel corso della sfida pareggiata ieri a Swansea con Leicester (15-15). Uscito alla fine del primo tempo, Jones è stato accompagnato al locale ospedale dove è stato sottoposto agli accertamenti del caso. “Avendo subito una lussazione all’articolazione del pollice – ha dichiarato Chris Towers, capo dello staff sanitario della franchigia – la sua assenza dai campi di gioco sarà compresa fra sette e dieci gironi”.Giorgio Sbrocco

14
gennaio


Tags
,
,

HC – A Tolosa manca la creatività e Benvenuti segna una meta facile. La stampa francese e una cronaca un po'... incomplet. By Giorgio Sbrocco

Echi di un successo da archiviare alla voce: tutto come previsto. Secondo la stampa francese “Tolosa non ha saputo approfittare della partita con Treviso per ritrovare qualche certezza in attacco dopo settimane di prestazioni  non all'altezza”. E nel descrivere la partita contro i Leoni di Franco Smith di domenica in HC Rugby rama spiega: “...dopo la bella meta di Botha su azione di raggruppato penetrante i tolosani hanno mancato di immaginazione. In effetti poco aiutati dalla pioggia sono incappati in frequenti errori esecutivi, concedendo agli italiani , che non chiedevano di meglio, qualche pallone per contrattaccare. Benvenuti, da buon opportunista, ha approfittato di un avanti di Huget per involarsi per quasi 80 metri”. Dura la vita dei commentatori francesi, evidentemente! Talmente concentrati sulla “mancanza di immaginazione dei loro beniamini e sulla pioggia” da non considerare la presenza in campo di Treviso che qualcosa in termini di (perfetta) copertura del fronte e di (rigorosa) applicazione del fondamentale del placcaggio efficace ha pur fatto vedere.., Per tacere del fatto che Benvenuti non ha “raccolto (per c...?) una palla sfuggita al controllo di Huget davanti ai 22 per farsi 80 metri da solo e segnare. La palla in questione l'ha recuperata Pratichetti (grazie alla perfetta salita della linea difensiva) che ha sprintato una trentina di metri, fissato (perfettamente) l'estremo avversario (2 contro 1 da manuale, elementare ma raro da vedere così ben eseguito) e servito Benvenuti all'altezza sulla sua sinistra. Benvenuti, palla in mano, ha seminato il diretto avversario che lo tallonava da vicino al momento della presa dell'ovale ed è andato a segnare. La differenza (nella ricostruzione) c'è ed è rilevante. Strano sia sfuggita! Strano?Giorgio Sbrocco

13
gennaio


Tags

HC - Risultati della V giornata e classifiche. By Giorgio Sbrocco

Heineken cup – V giornataRisultatiNorthampton – Castres 18-12Ulster – Glasgow 23-6Sale – Montpellier 6-27Harlequins – Connacht 47-8Zebre – Biarritz 6-32Tolone - Cardiff Blues 45-25Racing – Saracens 28-37Leinster – Scarlets 33-14 Clermont - Exeter 46-3 Edinburgo - Munster 17-26                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                Tolosa – Benetton Tv 35-14Ospreys – Leicester 15-15 Heineken Cup - ClassificheGirone 1: Saracens 18; Munster 15; Racing Métro 12; Edimburgo 0Girone 2: Tolosa 18; Leicester Tigers 16; Ospreys 11; Treviso 1Girone 3: Harlequins 24; Biarritz 14; Connacht 8; Zebre 0Girone 4: Ulster 19; Northampton Saints 14; Castres 13; Glasgow Warriors 2Girone Pool 5: Clermont 23; Leinster 15; Exeter Chiefs 9; Scarlets 2Girone 6: Tolone 23; Montpellier 18; Sale Sharks 4; Cardiff Blues 1  

13
gennaio


HC – Vince Tolosa che centra anche il bonus. Treviso a testa alta. By Giorgio Sbrocco

Tolosa – Benetton 35 – 14 (pt 14-14)Marcatori: 3’ cp Botes, 7’ m. Botha tr. McAlister, 11’ mnt Benvenuti, 20’ cp Botes, 30’ m.Albacete tr. McAlister, 40’ cp Botes, 45’ m Clerc tr. McAlister, 62’ m Fritz tr. MacAlister, 80’ m. Huget tr. McAlisterArbitro: W.Barnes (Ingh)Gialli: 43’ Rizzo (B), 72’ Tolofua (T) Tolosa mette in prima linea Stenkamp e Tolofua. Treviso in formazione invariata.42’ – Super drive di Tolosa nei 22 e fallo di Treviso (Budd). Francesi chiedono mischia a cinque e Smith chiama il cambio dell’intera prima linea (Cittadini, Rizzo piloni e Sbaraglini al tallonaggio). Dentro Williams per Iannone.43’ – Fallo di Rizzo al primo ingaggio. Reset senza falli al secondo impatto. Al terzo giallo a Rizzo (non si lega) appena entrato. Torna in campo De Marchi. Pioggia su Tolosa.*45’ Picamoles parte dalla chiusa. Burgess apre e Clerc servito alla perfezione da McAlister con un cross da sinistra schiaccia per la terza meta vicino alla bandierina. Dentro la conversione del 21-14 molto angolata.53’ – Tolosa difende bene su Budd ma sulla successiva palla a terra Tolofua si tuffa sulla palla e viene punito. Botes cerca i pali ma SBAGLIA CLAMOROSAMENTE la mira da posizione davvero agevole.54’ – Dentro Minto per Derbyshire58’ – Difesa eccellente di Treviso davanti alla propria linea di meta. Fermati 6 pick and go consecutivi dei francesi.61’ – Ancora Tolosa a tre metri dalla meta. Montes commette in avanti sul contatto.*62’ – Meta di Fritz sulla bandierina dopo che Albacete penetra troppo facilmente nella difesa dei Leoni (mancato placcaggio di Botes, ma non è il solo). McAlister “salto due” ed è quarta meta. Dentro la trasformazione del 28-14. Noves manda in campo la panchina.66’- Al 66’ entra il 18enne Fickou. Pubblico in piedi ad applaudire.70’ – Sprint di Nitoglia al piede su una palla vagante. Troppo lungo il suo destro in corsa e l’ovale esce in pallone morto.72’ Giallo a Tolofua (come all’andata) per placcaggio irregolare su Nitoglia. Dentro Semenzato (Botes ala) e Fuser. 74’ – Si fa male Fickou (caviglia), entra Medard.77’ – Festival degli errori su entrambi i fronti. Partita virtulamente finita. *80’ – Barbieri comanda l’ultimo attacco pala in mano su calcio giocato veloce. Problemi di controllo e Huget si invola per la meta numero 5. Un regalo che si poteva evitare.Migliori di Treviso: Barbieri, Nitoglia, Pratichetti e Pavanello. Morisi: un paio di errori ma un debutto che merita applausi. Il futuro del rugby italiano nel ruolo che fu di Diego Dominguez è lui. Sugli altri campiOspreys – Leicester 15 – 15Giorgio Sbrocco

13
gennaio


HC – Due mete di Tolosa, ma quella di Treviso è da antologia! Leoni chiudono il primo tempo alla pari. By Giorgio Sbrocco

Tolosa – Benetton 14-14 Marcatori: 3’ cp Botes, 7’ m. Botha tr. McAlister, 11’ mnt Benvenuti, 20’ cp Botes, 30’ m.Albacete tr. McAlister, 40’ cp BotesArbitro: W.Barnes (Ingh)Gialli:Un Benetton Treviso in formato “Only the braves”, con Morisi apertura, tanti giovani in campo, ancora una volta con un solo straniero nel XV di partenza (Budd in terza linea) e un altro in panchina (Brendan Williams), prova a limitare i danni in casa dei campioni di Francia di Guy Noves che, oltretutto, hanno bisogno di vincere con il bonus per salire in classifica (girone 2 ) a quota 18 e affiancare (o avvicinare) Leicester che oggi è a Swansea in casa degli Ospreys. Il tutto prima della sfida stellare del Welford road di domenica prossima che assegnerà la testa della graduatoria e deciderà il passaggio ai quarti. Dovessero vincere i gallesi…la storia del girone di ferro, però, sarebbe tutta da riscrivere. Per l’occasione Tolosa si schiera in una delle tante formazioni tipo che l’immensa rosa a disposizione consente, “risparmiando” (si fa per dire) Medard e Gaël Fickou che partono dalla panchina. Il “vecchio” Jauzion è titolare n.12 al fianco di Fritz. All’andata vinsero i francesi 33-21.*3’ – Tolosa falloso a terra su incursione di Nitoglia. Botes piazza da 40 metri e Treviso passa in vantaggio.*7’ Burgess gioca veloce un calcio indiretto (ingaggio anticipato) a cinque metri. Sul punto di impatto perfetto sostegno di Botha che schiaccia in meta. Dentro la trasformazione di McAlister e Tolosa passa avanti 7-3*11’ -  Errore di McAlister (pessima palla di Burgess) davanti ai 22 di Treviso, Pratichetti raccoglie e sprinta, palla a Benvenuti che di bever Clerc e fila in meta. Botes sbaglia la trasformazione. Leoni in  vantaggio 8-715’ – L’arbitro Barnes “ce l’ha” (?) con Treviso in mischia chiusa. McAlister piazza un calcio per fallo di assetto ma spara fuori*20’- Bella incursione di Morisi (dopo un grande avanzamento di Barbieri) che costringe Albacete al fallo di mani in ruck. Botes centra i pali. Treviso avanti 11-722’ - Due falli in attacco a terra di Treviso in 2’. Tanti25’ - Botes salta su un box di Burgess lungo l’out sinistro e nel ricadere ruota il ginocchio destro…Si rialza zoppicante ma resta in campo.27’ – Tolosa accelera un paio di volte dentro i 22 (McAlister, Jauzion) e fa paura. Treviso tiene.28’ - Altro calcio contro Treviso per ingaggio anticipato. Tolosa chiede il reset davanti ai pali. Spinta dei francesi e crollo volontario (SOLO SECONDO BARNES!) di De Marchi. Altro calcio e poi un altro ancora (Muccignat) contro la prima linea di Treviso.*30’ – Sul quarto calcio parte Picamoles e Tolosa schiaccia in mezzo ai pali con Albacete. Il Tmo conferma, McAlister mette la conversione e Tolosa va 14-11.35’ – Tolosa perde Census Johnson (dentro Montes). Ceccato commette tenuto sui 22 in attacco.38’ – La prima linea di Tolosa domina in chiusa.*40’ – Botes pizza da 50 metri un calcio per tenuto di Nyanga e centra i pali. È PAREGGIO!!BRAVI LEONI!! Sugli altri campi di HEINEKEN CUP oggi Edinburgo - Munster 17-26 Ospreys - Leicester 10-3 (primo tempo) Giorgio Sbrocco

12
gennaio


HC – Clermont qualificato e Leinster possibile miglior secondo se batte Exeter fra sette giorni. By Giorgio Sbrocco

Partita combattuta ma senza storia quanto a esito finale quella celtica dell’Rds fra Leinster e Scarlets. Dublinesi cinque volte in meta (Kearney, Fitzgerald, Healy, Jwnnings, Madigan), gallesi con una sola marcatura all’attivo (l’estremo Liam Williams). Ancora più marcata la differenza nella sfida fra Clermont e Exeter, con la formazione francese capace di marcare sei mete (2 Buttin, Fofana, Nalaga, Chouly e Skrela) e britannici a segno solo con un calcio dell’apertura Steenson. Clermont si conferma al comando del girone 6 con 8 punti di vantaggio su Leinster e perciò qualificata per i quarti, con i detentori irlandesi (15 e l’ultima partita in casa di Exeter) costretti a puntare a uno dei due “second best” per passare il turno. Con un totale teorico di 20 punti a disposizione la promozione sarebbe assicurata. Heineken cup – V giornataRisultati Leinster – Scarlets 33-14Clermont – Exeter 46-3Giorgio Sbrocco

Rugby Ball