Seven femminile – Italia sesta agli europei in Olanda vinti dall'Inghilterra. By Giorgio Sbrocco

Italia sconfitta dalla Russia (33-0, troppo forti fisicamente le ex sovietiche) nella finalina per il 5° e 6° posto (Plate) agli Europei Seven Fira-Aer in Olanda vinti dall'Inghilterra che, in finale, ha avuto ragione dell'Olanda 21-10. Nell'ultima giornata le ragazze del ct Di Giancomenico hanno battuto la Francia 12-5 e l'Ucraina 10-7. “ Sono soddisfatto dell’andamento del Torneo - ha dichiarato Di Giandomenico-  la sesta posizione è quella che ci meritiamo in questo momento. Tutto sommato sono orgoglioso della vittoria contro la Francia ma anche meno contento del pareggio contro la Svezia. Il Seven è una disciplina alla quale possiamo lavorarci a fine stagione e  ci arriviamo dopo una intensa attività e le ragazze sono quelle che impegniamo nel Sei Nazioni. E’ un movimento in costante crescita dove tutti stanno mettendo sempre più attenzione. Se penso che era la nostra prima uscita della stagione nel settore Seven, ripeto  non posso che essere soddisfatto del risultato”.Giorgio SbroccoRUSSIA – ITALIA 33-0 (12-0)Russia: Shemchuk (10' Risiet), Khamidova, Gottseva, Pedrova, Khaet, Mukhairiamova, Guzeva.  All. Baranovskiy.Italia: Veronese (8' Barbanti), Barattin, Schiavon (13' Tedeschi), Molic (9' Este), Furlan (13' Magatti), Zublena, Ferrari.   All. Di Giandomenico.Marcatori: 2' Mt Khamidova tr Mukhariamova, 5' Mt Guzeva;  II° tempo: 8' Mt Khamidova tr Mukhariamova,  12' Mt Khamidova tr Mukhariamova, 14' Mt Gottseva tr Mukhariamova,.Arbitro: Jales (Portogallo)

15
giugno


Nuova Zelanda – Torna il grande rugby a Chirstchurch. AB – Irlanda disputano gara 2 della serie. By Giorgio Sbrocco

Tutto pronto a Christchurch, la città neozelandese devastata dal terremoto dello scorso autunno che ne danneggiò irreparabilmente lo stadio, per la sfida numero 2 della serie fra Nuova Zelanda e Irlanda. Si gioca all’Ami Stadium sabato alle 9.35. Queste le formazioni, di una partita dal pronostico già scritto  favore dei tuttineri che presentano il devastante (tre mete in gara 1) Julian Savea all’ala e confermano la mortifera mediana Smith-Carter. Giorgio Sbrocco Nuova Zelanda: 15 Israel Dagg, 14 Zac Guildford, 13 Conrad Smith, 12 Sonny Bill Williams, 11 Julian Savea, 10 Dan Carter, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Richie McCaw (c), 6 Adam Thomson, 5 Sam Whitelock, 4 Brodie Retallick, 3 Owen Franks, 2 Andrew Hore, 1 Tony Woodcock.In panchina: 16 Hika Elliot, 17 Ben Franks, 18 Ali Williams, 19 Sam Cane, 20 Piri Weepu, 21 Aaron Cruden, 22 Ben Smith.Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Fergus McFadden, 13 Brian O'Driscoll (c), 12 Gordon D'Arcy, 11 Andrew Trimble, 10 Jonathan Sexton, 9 Conor Murray, 8 Jamie Heaslip. 7 Sean O'Brien, 6 Kevin McLaughlin, 5 Donnacha Ryan, 4 Dan Tuohy, 3 Mike Ross, 2 Rory Best, 1 Cian Healy.In panchina: 16 Sean Cronin, 17 Declan Fitzpatrick, 18 Donncha O'Callaghan, 19 Peter O'Mahony, 20 Eoin Reddan, 21 Ronan O'Gara, 22 Simon Zebo.Arbitro: Nigel Owens (W)

Pro 12 – I Glasgow Warriors ingaggiano la 19enne stella canadese Taylor Paris. By Giorgio Sbrocco

È corsa ai giovani talenti in Pro12. I Glasgow Warriors hanno annunciato oggi l’ingaggio (contratto di un anno) del 19enne canadese (originario di Barrie – Ontario) Taylor Paris, ala, stella del Rugby seven del suo paese (debutto in  Nazionale all’età di 17anni) e presente nella rosa all’ultima Coppa del Mondo a XV  in Nuova Zelanda. Un recente infortunio al piede lo ha tenuto lontano dai test di giugno (Usa, Georgia, Italia) con la formazione maggiore, ma sarà a Salt Lake City dal 18 al 30 di questo mese per il Mondiale under 20 (secondo gruppo). Paris raggiungerà la Scozia ai primi di luglio. Con lui raggiungeranno Glasgow i connazionali  DTH van der Merwe, Kevin Tkachuk e Chauncey O’Toole. “Ho sempre sognato di potermi confrontare con il rugby europeo” ha dichiarato Paris. “E non vedo l’ora di unirmi alla mia nuova squadra in vista della prossima stagione”. Il giovane canadese è il sesto nuovo ingaggio della formazione di Glasgow in vista della stagione 2012/2013. Con lui hanno firmato: l’ex All Blcks Angus Macdonald,, il numero 8 tongano Viliami Ma’afu,, l’esperta seconda linea inglese Tim Swinson e gli scozzesi Sean Lamont e Byron McGuigan. Giorgio Sbrocco

15
giugno


FIR – Benetton Treviso si candida come alternativa alla presidenza Dondi. Per ora solo affermazioni di principio. By Giorgio Sbrocco

La notizia era nell’aria. Mancava però l’ufficialità Che è arrivata in mattinata e che ha, di fatto, aperto la campagna elettorale per i vertici della Federazione Italiana Rugby. Questo l’attacco del comunicato messo in rete dalla società trevigiana: “Benetton Rugby, avendo colto anche uguale spirito di altri club, ha deciso - in occasione delle prossime elezioni federali - di ricercare possibili alternative all’attuale composizione della dirigenza F.I.R.”. Una discesa in campo, non si sa ancora sulla base di quali alleanze (Treviso capofila di una cordata rappresentativa del Veneto è ipotesi alquanto azzardata, visti i precedenti storici) e, soprattutto, in nome di quale candidato forte da opporre a Giancarlo Dondi. Il comunicato continua con una (molto) generica  e non propriamente chiarissima dichiarazione d’intenti nell’auspicio della crescita del movimento. “Il dichiarato fine  - si legge nella seconda parte della nota - è che tutti i club, grandi e piccoli, rappresentino - opportunamente sostenuti - la centralità del movimento rugbystico italiano, con la finalità di contribuire a far crescere il movimento nazionale; andrà ricercata la necessaria autonomia - pur nell’ambito di rapporti trasparenti e di reciproco rispetto con gli Organi Federali - in continuità con la loro storia e con le aspirazioni di crescita. Giorgio Sbrocco

14
giugno


Italia in tour – Capitan Castro: “Emozionato ma sicuro che la squadra mi aiuterà. Con il Canada: ordine e niente errori“. By Giorgio Sbrocco

Prove tecniche di captaincy per il trentenne pilone destro azzurro Martin Castrogiovanni che oggi a Toronto ha guidato l’allenamento di rifinitura sul prato che domani sera ospiterà la partita contro il Canada quando in Italia sarà l’una di notte, secondo test del tour americano di giugno per la Nazionale di Jaques Brunel. “Sono emozionato e un po’ nervoso, non faccio niente per nasconderlo, ma so che i ragazzi mi aiuteranno a ricoprire questo ruolo e sapranno capirmi e supportarmi nel compito. Penso che il Canada sia una squadra molto fisica, che ha dimostrato di poter vincere contro tutti all’ultimo Mondiale e che ce la metterà  tutta per vincere davanti al pubblico di casa. Noi dovremo attenerci al nostro piano di gioco perché se sbagliamo ancora come abbiamo fatto con l’Argentina rischiamo di perdere”. Sui prossimi avversari: “I canadesi hanno una difesa molto organizzata, sanno recuperare  palloni e per questo per noi sarà cruciale mantenere il possesso e giocare bene al piede, mandare il pallone in touche quando sarà necessario farlo” Su Romano e De Marchi, futuri punti di forza della mischia azzurra: “Questi due ragazzi sono il nostro futuro. Romano in particolare mi ricorda molto me stesso da giovane, anche lui ha iniziato a giocare a rugby tardi (viene dal judo ndr) e ha bisogno di acquisire esperienza, soprattutto in chiusa”. Giorgio Sbrocco Toronto, BMO Field – venerdì 15 giugno, ore 19.00 (1.00 del 16 in Italia) Canada - Italia Canada: Pritchard; Trainor, Van der Merwe, Scholz, Mackenzie; Evans, White; Carpenter (cap), O’Toole, Ardron; Hotson, Sinclair; Marshall, Pletch, Buydens. A disposizione: Tiedemann, Dolezel, Phelan, Dala, Fairhurst, Underwood, Hearn all. Crowley Italia: Benettin; Venditti, Pratichetti A., Sgarbi, Benvenuti; Burton, Tebaldi; Barbieri R., Favaro S., Zanni; Pavanello A., Furno; Castrogiovanni (cap), D’Apice, Rizzo. A disposizione: Festuccia, Romano, Fuser, Bergamasco Ma., Gori, Bocchino, Toniolatti all. Brunel arb. Pearson (Inghilterra)

14
giugno


Mercato – Lo Scozzese Blair giocherà a Brive in seconda divisione. By Giorgio Sbrocco

Mike Blair, il mediano di mischia della Nazionale scozzese ( 82 caps e British Lion) attualmente in Tour nel Sud Pacifico, giocherà la prossima stagione in Francia con Brive in seconda divisione. La notizia è stata ufficializzata in giornata. “Non ho mai nascosto che mi sarebbe piaciuto giocare in Francia” ha dichiarato il 31enne Blair, nativo di Edimburgo. “E perciò sono davvero felice che il mio sogno si sia avverato. Brive è un posto molto bello dove vivere e giocare a rugby. Con un pubblico molto caloroso e competente. Prima di accettare ho valutato molti aspetti del trasferimento alla luce delle esigenze mie e della mia famiglia. Abbiamo scelto Brive perché ne soddisfaceva una gran parte”. Blair raggiungerà la nuova squadra alla conclusione del Tour nell’emisfero sud. Giorgio Sbrocco

13
giugno


Italia in Tour – Sette novità nel XV anti Canada. Castro capitano, Benettin e Pratichetti debuttano estremo e centro. By Giorgio Sbrocco

Sarà Martin Castrogiovanni il capitano dell’Italia del rugby che venerdì (l’una di notte di sabato da noi) a Toronto affronterà il Canada nel secondo test del tour americano. Rispetto alla (brutta) sconfitta di San Juan di fronte ai  Pumas, il ct Brunel ha apportato sette cambiamenti nella formazione azzurra. Estremo giocherà l’esordiente padovano Benettin (due stagioni di scarsa visibilità con gli Aironi in Pro 12), che avrà ai vertici del triangolo profondo Venditti e Benvenuti. Italiana la coppia di centri, con il trevigiano Sgarbi a fare reparto con il deb (e comapgno di club) Andrea Pratichetti. Mediana Burton-Tebaldi, con il “paisà” Barbieri al centro della terza linea che ritrova Zanni e riprova Favaro dal primo minuto. Con Bortolami a casa con una spalla da rimettere in sesto, la seconda linea sarà Pavanello-Furno (11 caps in due ma tanta voglia di mettersi in mostra), mentre davanti ci sarà Rizzo a sinistra con D’Apice tallonatore e Castro sul lato opposto all’introduzione. Panchina in formazione 4+3 con Festuccia e Romano per la prima linea, Fuser (zero caps) e Bergamasco per gli avanti, Gori, Bocchino e Toniolatti per mediana e linea arretrata. Pronostico a favore dell’Italia, anche se i padroni di casa sono reduci dal successo sugli Usa e sentono molto la sfida con gli Azzurri. Quanto alle difficoltà della partita non ha dubbi Robert Barbieri, che a Toronto è nato (5 giugno 1984, da genitori italiani) e che nella capitale dell’Ontario ha mosso i primi passi della sua carriera ovale fino alla Nazionale under 18: “Aspettiamoci una squadra grintosa, forte, molto coraggiosa. Giocano in casa, vengono da una vittoria contro gli Stati Uniti e, contro di noi, vorranno dare tutto”. “L’obiettivo di questo tour, come abbiamo detto dall’inizio, è quello di vedere giocatori nuovi, allargare la rosa della Nazionale – ha spiegato il ct in conferenza stampa – ma in questo caso alcune scelte sono state dettate anche dagli infortuni. In ogni caso, possiamo vedere dei nuovi giocatori come Benettin ed Andrea Pratichetti, che partono dall’inizio, o come Fuser che potrà entrare a gara iniziata”. Il bilancio dei test fra Italia e Canada dice 4-2 per noi.  L'ultimo scontro diretto giocato in Canada risale all'1 luglio del 1983, sempre a Toronto, con vittoria azzurra per 9-37. Arbitrerà l’esperto e navigato fischietto inglese Dave Pearson. Giorgio Sbrocco   ITALIA15 Alberto BENETTIN (Aironi Rugby, esordiente)14 Giovambattista VENDITTI (Aironi Rugby, 5 caps)13 Andrea PRATICHETTI (Benetton Treviso, esordiente)12 Alberto SGARBI (Benetton Treviso, 18 caps)11 Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso, 18 caps)10 Kristopher BURTON (Benetton Treviso, 15 caps)9 Tito TEBALDI (Aironi Rugby, 14 caps)8 Robert BARBIERI (Benetton Treviso, 22 caps)7 Simone FAVARO (Aironi Rugby, 11 caps)6 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 64 caps)5 Antonio PAVANELLO (Benetton Treviso, 8 caps)4 Joshua FURNO (Aironi Rugby, 3 caps)3 Martin CASTROGIOVANNI (Leicester Tigers, 86 caps) - capitano2 Tommaso D'APICE (Aironi Rugby, 8 caps)1 Michele RIZZO (Benetton Treviso, 3 caps)In panchina16 Carlo FESTUCCIA (Banca Monte Parma Crociati, 52 caps)17 Lorenzo ROMANO (Aironi Rugby, 1 cap)18 Marco FUSER (Marchiol Mogliano, esordiente)19 Mauro BERGAMASCO (Aironi Rugby, 90 caps)20 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 14 caps)21 Riccardo BOCCHINO (Estra I Cavalieri Prato, 13 caps)22 Giulio TONIOLATTI (Aironi Rugby, 11 caps)

Mondiale under 20 – Il Galles unica europea in semifinale. La vera sorpresa è l’Argentina. Per l’Italia possibile salvezza anticipata se domenica batte la Scozia. By Giorgio Sbrocco

Si è conclusa ieri la fase di qualificazione della World cup  under 20 in corso di svolgimento a Città del Capo, l'edizione più bagnata, invernale e ventosa che si ricordi. Nel girone A successi larghi e scontati di Galles e Nuova Zelanda su Samoa e Fiji, con i baby Dragons che chiudono al primo posto grazie allo storico successo (9-6) sugli imbattuti Tuttineri nel match di apertura. Nel girone B l’Irlanda ha pesantemente punito l’Italia (21-0 dopo 7’!) e il Sud Africa ha superato l’Inghilterra nel match decisivo che ha regalato i padroni di casa primo posto nella pool e accesso alla semifinale. Domenica si riprende con una sola europea – il Galles – in semifinale ancora  contro la Nuova Zelanda e con l’attesissimo Argentina-Sud Africa, entrambe sul verde del mitico Newlands Stadium della capitale di Western Province. Girone di consolazione per le posizioni dalla quinta alla ottava con Francia- Australia e Irlanda – Inghilterra. Per la salvezza (dal nono al dodicesimo posto), all’ University of Western Cape Stadium  toccherà a Italia-Scozia e Fiji-Samoa. Gli azzurri potrebbero conquistare il diritto a rimanere in gruppo 1 battendo la Scozia, altrimenti dovranno penare fino all’ultimo giorno del torneo e sconfiggere la perdente fra Fiji e Samoa. Ancora Sud Pacifico per la formazione che un anno fa a Rovigo (allora condotta in panchina da Andrea Cavinato) centrò l’11esimo piazza (e il diritto al viaggio fino in Sud Africa)  battendo Tonga. Giorgio Sbrocco Risultati terza giornata Galles – Samoa 74-3 Nuova Zelanda – Fiji 33-12 Irlanda – Italia 41-12 Sud Africa – Inghilterra 28-15 Argentina – Scozia 17-12 Francia – Australia 31-7

11
giugno


Italia in tour – Azzurri a Toronto per il test con il Canada. Bortolami infortunato è rientrato in Italia. By Giorgio Sbrocco

L’Italia è arrivata oggi a Toronto, dove venerdì affronterà il Canada (13esimo nel Ranking Irb) nel secondo test match del tour in terra americana che si è aperto in maniera decisamente negativa per gli azzurri di Brunel, sabato a San Juan contro l’Argentina (zeppa di seconde scelte), con la sconfitta per 22 a 37 che tante perplessità ha asollevato circa l'effettiva consistenza e affidabilità della squadra affidata al neo ct francese. Il Canada è reduce dal successo di misura (28-25) sugli Usa, prossimo avversario dell’Italia a Huston-Texas. Assente il capitano Bortolami, rientrato in patria a causa della lussazione alla spalla sinistra riportata nella partita con i Pumas, l’Italia ha dedicato il pomeriggio al recupero delle fatiche del match e del lungo trasferimento da un capo all’altro del continente,  limitandosi a una seduta di palestra nel pomeriggio agli ordini del preparatore atletico Alex Marco. Giorgio Sbrocco

11
giugno


Nations Cup – A Bucarest e in streaming domani c’è il Portogallo per l’Italia Emergenti di Guidi. By Giorgio Sbrocco

Secondo impegno domani (15 ora italiana visibile in streaming su http://tv.gsp.ro) allo stadio Arcul de Triumf per l’Italia Emergenti di Gianluca Guidi contro il Portogallo, partita valida per la seconda giornata di Nations Cup 2012 in corso di svolgimento a Bucarest. Italia favorita nello scontro  con il XV lusitano e reduce dalla larga vittoria (in rimonta) sulla Russia al debutto (33-17 lo score finale). Guidi ha definito il Portogallo: “Una squadra che sa muovere bene la palla al largo e che vorrà di certo riscattare il 41-9 con cui è stata sconfitta dai Jaguars argentini nel primo turno Davanti hanno atleti di esperienza che hanno fatto il 6 Nazioni B, noi dovremo risolvere i problemi di inesperienza visti nel primo tempo con la Russia e giocare il nostro miglior rugby”. Rispetto al match con la Russia, solo un paio di novità nella formazione di partenza che scenderà in campo con la mediana Chillon-Chiesa, la terza linea Belardo-Cristiano-Caffini e la prima composta da Chistolini e Lovotti piloni con Manici al tallonaggio. ITALIA EMERGENTI 15 Paolo BUSO (Aironi Rugby, 1 cap) 14 Andrea BACCHETTI (Femi-CZ Vea Rovigo, 2 caps) 13 Denis MAJSTOROVIC (Estra I Cavalieri Prato) 12 Matteo PRATICHETTI (Aironi Rugby, 24 caps) 11 Tommaso IANNONE (Benetton Treviso)* 10 Alberto CHIESA (Estra I Cavalieri Prato)* 9 Alberto CHILLON (Petrarca Padova)* 8 Nicola BELARDO (Estra I Cavalieri Prato)* 7 Filippo CRISTIANO (Femi-CZ Vea Rovigo)* 6 Emiliano CAFFINI (Banca Monte Parma Crociati)* 5 Filippo CAZZOLA (Estra I Cavalieri Prato)* 4 Leandro CEDARO (Mont de Marsan) 3 Dario CHISTOLINI (Gloucester Rugby) 2 Andrea MANICI (Banca Monte Parma Crociati)* 1 Andrea LOVOTTI (Cammi Calvisano)* In panchina 16 Enrico CECCATO (Benetton Treviso) 17 Carlo FAZZARI (Benetton Treviso) 18 Enrico TARGA (Petrarca Padova)* 19 Marco BARBINI (Petrarca Padova)* 20 Michael WILSON (Femi-CZ Vea Rovigo) 21 Guglielmo PALAZZANI (Cammi Calvisano) 22 Joe VAN NIEKERK (Femi-CZ Vea Rovigo) *Accademia federale Francescato Giorgio Sbrocco

Rugby Ball