20
giugno


Italia in tour – Jaques Brunel sulle scelte anti Usa: “dai trequarti mi aspetto difesa e sostanza offensiva”. By Giorgio Sbrocco

Comunicata la formazione che sfiderà gli Usa a Huston, il ct Brunel ha rilasciato le seguente dichiarazioni: “Ho scelto una mischia esperta ed una linea dei trequarti da cui mi aspetto tanto sia per la capacità di dare sostanza difensiva in mezzo al campo sia per costruire situazioni di gioco in attacco”. “Rispetto alla vittoria di Toronto contro il Canada ci sono tante novità, e quasi tutte i trequarti. Bocchino e Morisi non avevano ancora iniziato una partita in questo tour, voglio vedere entrambi per comprendere appieno il loro potenziale. Bocchino ha già una buona esperienza a questi livelli, Morisi ha giocato solo pochi minuti con l’Inghilterra ed è importante vederlo in campo dal primo minuto per capèirese ha, come pensiamo, i mezzi per potersi esprimere ad alto livello”.“Contro Argentina e Canada abbiamo avuto un ottimo possesso, avremmo potuto imporre molto di più il nostro gioco di quanto fatto ma abbiamo perso troppi palloni per dare continuità al nostro gioco. Ora dobbiamo migliorare sotto questo aspetto, non giocare in funzione del livello degli Stati Uniti ma puntare ad alzare il livello del nostro gioco. Da questi giovani mi aspetto che diano più possibilità di marcare alla squadra, che siano consistenti in difesa, che abbiano un impatto importante sugli americani”.“Gli Stati Uniti hanno un potenziale interessante sono una squadra che ha molta fiducia nella propria fisicità, hanno un gioco simile ai canadesi, con un’ottima conservazione del possesso, terze linee e centri molto solidi. Mi aspetto una gara difficile, come quella contro il Canada”.Giorgio Sbrocco

20
giugno


Italia in tour – Nel XV anti Usa: linea arretrata e mediana under 23. By Giorgio Sbrocco.

E' un'Italia decisamente sperimentale e proiettata nel futuro quella disegnata dal ct Jaques Brunel in vista del test match con gli Usa in programma sabato(2,30 di domenica ora italiana) al BBVA Stadium di Huston, impegno conlusivo del trittico nel continebnte americano. In parte costretto dagli infortuni(cinque) ma sicuramente intenzionato a verificare sul campo le reali potenzialità di alcuni elementi convocati per il tour, il tecnico francese ha apportato otto cambiamenti rispetto alla formazione  vittoriosa sul Canada a Toronto. Verde (in pratica under 23, la più giovane mai schierata in un testufficiale) la linea arretrata, composta da McLean estremo (prima uscita americana), con Venditti e Benvenuti ali e la coppia di centri formata dal giovane e promettente milanese Morisi- e Quartaroli. Molto giovane anche la mediana Gori – Bocchino che gioca insieme per la terza volta in maglia azzurra. Diverso il discorso del pacchetto: terza linea più che stagionata e di grande esperienza con Bergamasco e Zannoi flankers e Barbieri numero 8; Pavanello e Furno in seconda e una prima linea che si affida all'inossidabile Catrogiovanni a destra, festuccia tallonatore e De Marchi sul lato dell'introduzione. Panchina in formazione 4+3 con Giazzon, Rizzo , Favaro e D'Apice per il pack e il trio Tebaldi, Burton, Sgarbi per trequarti e mediana. La sfida di Huston è la quarta fra Italia e Stati Uniti (la prima sul suolo americano) i tre precedenti sono favorevoli agli Azzurri. Gli Usa si presentano all’appuntamento dopo essere stati battuti di misura dal Canada il 10 giugno in trasferta e aver superato sabato scorso in casa la Georgia, che li precede nel ranking IrbArbitrerà il francese Garces, che ha diretto l’Italia in febbraio contro l’Inghilterra e il 9 giugno scorso a San Juan contro l’Argentina.ITALIA15 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 37 caps)14 Giovanbattista VENDITTI (Aironi Rugby, 6 caps)*13 Roberto QUARTAROLI (Aironi Rugby, 4 caps)*12 Luca MORISI (Banca Monte Parma Crociati, 1 cap)*11 Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso, 19 caps)*10 Riccardo BOCCHINO (Estra I Cavalieri Prato, 13 caps)*9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 15 caps)*8 Robert BARBIERI (Benetton Treviso, 23 caps)7 Mauro BERGAMASCO (Aironi Rugby, 91 caps)6 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 65 caps)5 Joshua FURNO (Aironi Rugby, 4 caps)*4 Antonio PAVANELLO (Benetton Treviso, 9 caps)3 Martin CASTROGIOVANNI (Leicester Tigers, 87 caps) – capitano2 Carlo FESTUCCIA (Banca Monte Parma Crociati, 53 caps)1 Alberto DE MARCHI (Aironi Rugby, 1 cap)a disposizione16 Davide GIAZZON (Femi-CZ Vea Rovigo, 1 cap)17 Michele RIZZO (Benetton Treviso, 4 caps)18 Simone FAVARO (Aironi Rugby, 11 caps)*19 Tommaso D’APICE (Aironi Rugby, 9 caps)*20 Tito TEBALDI (Aironi Rugby, 15 caps)21 Kristopher BURTON (Benetton Treviso, 16 caps)22 Alberto SGARBI (Benetton Treviso, 19 caps)Giorgio Sbrocco

20
giugno


Eccellenza – Sarà Super 12 con Viadana e Fiamme Oro. Parola di presidente. By Giorgio Sbrocco

Il Campionato ovale di Eccellenza dal 2012/2013diventerà un Super 12. Parole del presidente Giancarlo Dondi ieri a La Gazzetta di Mantova, in attesa che il tutto venga formalizzato attraverso idonea e specifica delibera. “E' un problema che non esiste – ha spiegato il numero uno del rugby italiano - perché se il Viadana eserciterà il proprio diritto iscrivendosi all'Eccellenza, non si potrà fare un campionato con un numero dispari di squadre e quindi verranno ripescate le Fiamme Oro”. Super 12, quindi. Ma con quante retrocessioni? “ Impensabile che siano tre” ha detto Dondi, che ha ribadito di essere “sempre stato favorevole a campionati a 12 o 14 squadre". L'uscita del presidente ha, di fatto, chiuso (positivamente) la trattativa per il passaggio/arruolamento nella Polizia di Stato degli azzurri Carlo Festuccia e Mauro Bergamasco che, dalla prossima stagione, saranno a disposizione del nuovo tecnico del XV cremisi Pasquale Presutti.Giorgio Sbrocco

20
giugno


Argentina – Sette cambi nei Pumas anti Francia di sabato a Tucuman. Phelan prepara il debutto in Championship. By Giorgio Sbrocco

Il ct Santiago Phelan ha annunciato la formazione dei Pumas che sabato a Tucuman affronterà la Francia nel secondo dei due test match in programma con i Bleus. Dopo la vittoria in gara 1 a Cordoba, il tecnico argentino opera sette cambi e allestisce l’ennesimo XV B, in attesa di schierare i titolari nell’imminente Championship (ex Tri Nations australe). Capitano Contepomi a parte(77 caps), solo 2 dei 22 giocatori in lista (Lozada e Guinazù) superano i 10 caps, con il tallonatore Bordoy al debutto assoluto. L’Argentina, attualmente al sesto posto nel ranking Irb punta, in caso di vittoria, a superare l’Inghilterra di Stuart Lancaster, attesa dal terzo proibitivo test con gli Springboks.ARGENTINA1-Eusebio Guiñazú (17 caps)2- Andrés Bordoy (1 cap)3- Francisco Gómez Kodela (5 caps)4- Julio Farías Cabello (9 caps)5- Esteban Lozada (18 caps)6- Tomás De la Vega (4 caps)7- Tomás Leonardi (6 caps)8- Leonardo Senatore (8 caps)9- Tomás Cubelli (9 caps)10- Benjamín Urdapilleta (7 caps)11- Manuel Montero (5 caps)12- Felipe Contepomi (capitán) (77 caps)13- Agustín Gosio (2 caps)14- Facundo Barrea (3 caps)15- Joaquín Tuculet (2 caps)In panchina16- Nahuel Tetaz Chaparro (3 caps)17- Bruno Postiglioni (5 caps)18- Santiago Guzmán (6 caps)19- Benjamín Macome (7 caps)20- Rodrigo Báez (4 caps)21- Martín Landajo (6 caps)22- Gabriel Ascárate (4 caps)Giorgio Sbrocco

20
giugno


Roma - E’ in programma nella Capitale russa nel fine settimana a cavallo fra giugno e luglio, la seconda tappa del Circuito FIRA-AER “Grand Prix 7’s Series”. By Giorgio Sbrocco

L’Italseven maschile, decima nel torneo di Lione dello scorso 2-3 giugno, debutterà sabato 30 contro il Portogallo, secondo classificato della tappa francese. Inseriti nella poule B del torneo, gli Azzurri affronteranno, nell’ordine:  Scozia, Germania e Francia, per chiudere il girone di qualificazione domenica contro la Spagna.Esaurita la fase di qualificazione, le dodici squadre saranno suddivise nei tre giorni finali in base al piazzamento ottenuto: prime e seconde classificate di ciascuna poule si affronteranno nelle semifinali e finali per l’assegnazione del “Cup” e delle prime quattro posizioni, terze e quarte per il “Plate” (5° - 8° posto), quinte e steste per la “Bowl” (9° – 12° posto).La Russia, Paese ospitante, è inserita nella Poule “A” assieme a Galles, Georgia, Olanda, Ucraina ed Inghilterra, prima classificata nel torneo di Lione. La classifica generale dell’Europeo vede al secondo posto il Portogallo, seguito da Spagna, Galles, Russia, Scozia, Francia, Georgia, Olanda, Italia, Germania ed Ucraina. Italia Seven: Nei convocati per Mosca c’è De Jager. By Giorgio SbroccoLunedì 25 giugno a Roma-Acquacetosa si raduna l’Italia Seven in vista della trasferta a Mosca per la seconda tappa del circuito Fira-Aer  “Grand Prix 7’s Series” (30 giugno – 1 luglio). Quindici gli atleti convocati dai ct De Rossi e Martin che, prima della partenza per la capitale russa, saranno ridotti a 12. Recueprati De Gasperi, Leonardi, Sapuppo e Ruffolo, rientra nella rosa anche Benjamin De Jager, trentaduenne ala della Benetton Treviso: “In Benjamin De Jager la squadra troverà un importante punto di riferimento” – spiega il ct Marco De Rossi. “De Jager non solo metterà al servizio del gruppo l’esperienza maturata in oltre otto anni con la Seven ma insieme a Ruffolo, 21enne terza linea dei Crociati, alla prima esperienza con la Nazionale Seven, giocherà un ruolo fondamentale nelle fasi di conquista”. Inseriti nella poule B del torneo, gli Azzurri affronteranno, nell’ordine:  Scozia, Germania e Francia, per chiudere il girone di qualificazione domenica contro la Spagna. La classifica generale dell’Europeo vede al secondo posto il Portogallo, seguito da Spagna, Galles, Russia, Scozia, Francia, Georgia, Olanda, Italia, Germania ed Ucraina. I CONVOCATIGiovanni ALBERGHINI (BANCA MONTE CROCIATI) Roberto BERTETTI (PETRARCA PETRARCA) Steven BORTOLUSSI (PETRARCA PETRARCA) Alessandro CASTAGNOLI (RUGBY REGGIO) Marcello DE GASPARI (FIAMME ORO) Benjamin DE JAGER (BENETTON TREVISO) Emanuele Maria LEONARDI (ESTRA I CAVALIERI PRATO) Riccardo PAVAN (FEMI-CZ VEA RUGBY ROVIGO DELTA) Kaine ROBERTSON (AIRONI RUGBY) Giulio RUBINI (BANCA MONTE CROCIATI) Edoardo RUFFOLO (BANCA MONTE CROCIATI) Giuseppe SAPUPPO (FIAMME ORO) Fabrizio SEPE (MANTOVANI LAZIO 1927) Michele SEPE (BENETTON TREVISO) Niccolò TEMPESTINI (ESTRA I CAVALIERI PRATO)Giorgio Sbrocco

19
giugno


Premeirship – London Welsh in appello il 28. E intanto Newcastle spera. By Giorgio Sbrocco

Spostata al 28 giugno (originariamente fissata per il 21) la seduta nel corso della quale la commissione indipendente nominata dal board della Premiership e della Rfu esaminerà l'appello dei London Welsh, la formazione londinese promossa sul campo dalla seconda alla prima divisione nazionale ma che si è vista negare l'ingresso in Premiership per inadeguatezza dello stadio, contro la sentenza di primo grado. Bocciato fin dall'inizio il vecchio Old Deer Park, il club dei gallesi di Londra ha proposto di giocare le partite interne al Oxford United's Kassam Stadium. Ma pare che in questo caso sia la coabitazione con il calcio a creare problemi. In caso di mancata promozione (il precedente più vicino nel tempo risale a 10 anni fa e riguarda il Rotherham , che si vide negare un posto nel massimo campionato per una questione di garanzie bancarie) degli Exiles, a guadagnarci sarà Newcastle del chiacchieratissmo e super squalificato Dean Richards (retrocesso al termine della stagione 2011/2012) , che si è già detto pronto e assai ben disposto ad accettare l'insperato regalo. Giorgio Sbrocco

19
giugno


Top 14 – Il Racing a Quesada. PB fa un passo indietro e diventa direttore generale. By Giorgio Sbrocco

Pierre Berbizier “farà un passo indietro rispetto alla squadra e diventerà direttore generale”. La dichiarazioni fra virgolette è di Jacky Lorenzetti, presidente del Racing Metro che ha difeso fino all'ultimo l'ex ct della Nazionale italiana nel corso di una stagione di grandi tensioni interne (clamorosa quella che ha portato alla fuga dell'orco Chabal poi trasferito aLione) ma che alla fine ha assunto la (salomonica?) decisione di promuovere PB e, al tempo stesso, affidare la squadra all'argentino Gonzalo Quesada, ex mediano di apertura dei Pumas. “A Quesada ho consegnato le chiavi del camion” ha dichiarato Lorenzetti. “Ogni decisione tecnica dipenderà solo da lui che sarà il capo degli allenatori del club. Berbizier resterà al mio fianco come direttore generale del settore sportivo. Potrà dare consigli ma non prendere decisioni in ambito tecnico”. In attesa della ripresa dell'attività il Racing è ora alla ricerca di uno specialista per gli avanti. Secondo alcune indiscrezioni la scelta dovrebbe cadere su Arnaud Costes ( ex terza linea di 39 anni, 14 caps con la Francia) Giorgio Sbrocco

19
giugno


Top 14 – Ma quali ferie? Quattro squadre già al lavoro in vista della stagione 2012/2013. By Giorgio Sbrocco

bbannister 12.00 Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} Lunedì scorso, a solo nove giorni dalla finale di Parigi che ha consegnato a Tolosa il (19esimo) titolo di campione di Francia, quattro club del  massim ocampionato hanno già (ri) cominciato la preparazione in vista della stagione 20102/2013. Di queste, tre lo hanno fatto con uno staff tecnico completamente rinnovato. Esse sono:AgenAlle prese, dopo dieci anni di incontrastato regno,  con la difficile e complessa gestione del “dopo Lanta-Deylaud “. Al posto della coppia di ferro che ha fatto la gloria del club, il presidente Alain Tingaud ha affidato le fortune della squadra a un terzetto composto da: David Daricarrère  che curerà la linea arretrata, Mathieu Blin che lavorerà con la mischia e dal supervisore e coordinatore tecnico  Philippe Sella, un grande “cabvall odi ritorno” che promette grande carisma e visibilità alla guida del suo ex club. Numerose l4epartenze:  Dewald Senekal et Manu Ahotaeiloa (con Lanta a Bayonne),  Thibault Lassalle (Oynnax),  Brice Dulin (Castres) e Maxime Machenaud (Racing-Métro 92). Ritiro definitivo per il capitano  Adri Badenhorst. Gli succederà Jean Monribot BayonneDopo una stagione segnata dall'arrivo in massa (con esito fallimentare) di stelle straniere (Phillips, Rokocoko, Lauaki, Chisholm, Heymans, Tialata) e una salvezza raggiunta a due giornate dalla fine, i baschi ripartono con un'idea chiara in testa: meno lustrini e meno colpi sensazionali e tanta sostanza. Il colpo è l'ingaggio della coppia  Lanta-Deylaud in panchina che promette di cambiare vestito al gioco della squadra. Arrivati:  Dewald Senekal e il centro tomngano Manu Ahotaeiloa. Gabriele Lovobalavu e Gréogry Arganese. Fra ipartenti: l'ala Yoann Huget tornato a Tolosa.Perpignano Chiusa la stagione (molto) lontano dalla vetta della classifica, il club Sang et Or ha scelto la via della (profonda) rifondazione epr tornare a competere con il meglio del rugby francese. Molti gli acquisti, e quasi tutti stranieri: Sona Taumalolo, Luke Narraway, Luke Charteris, Sione Piukala, Alasdair Strockosh, Lifeimi Mafi sRomain Terrain, Dan Leo, Jérémy Castex e Sofiane Guitoune, tutti con esperienze pregresse in Top 14. Una legione straniera in piena regola che la dirigenza catalana ha deciso di affidare alla guida di Marc Delpoux (ex Calvisano) e Patrick Arlettaz. Che hanno espressamente chiesto di anticipare l'inizio dell'attività. GrenoblePromossio dal ProD2 al termine di una stagione trionfale, Grenoble punta sulla continuità e scommette di non ripetere gli errori dei vicini di Lione (salito e sceso nell'arco di un anno). Campagna acquisti molto discreta e senza grandi nomi e staff tecnico intenzionato a lavorare molto sulla compattezza del gruppo. Due mesi per cercare di colmare il solco (profondo) che storicamente separa la prima dalla seconda divisuione ovale. Preparazione fisica sulle Alpi e amichevol igià programmate con La Rochelle, Racing Parigi e Lione.  

19
giugno


Ranking Irb – NZ saldamente al comando. Podio tutto dell’emisfero sud. Galles la miglior europea. Italia 12esima. By Giorgio Sbrocco

bbannister 12.00 Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;}   Nuova Zelanda (molto saldamente) in testa al Ranking Irb dopo due turni delle serie di test match che ha opposto le squadre del Sud a quelle del Nord. I campioni del mondo guidano la classifica del rugby mondiale (91.43 punti) davanti all’Australia (86.77) e al Sud Africa (85.47). Al quarto posto la prima delle europee, il Galles (82.54), che precede Inghilterra (82.49) e Argentina (81.22). Sono quindi quattro le Nazionali dell’Emisfero sud nel pacchetto delle prime sei al mondo. La mezza dozzina che occupa le posizioni dalla numero 7 alla numero 12 è invece composta da quattro europee (nell’ordine: Francia, Irlanda, Scozia e Italia), con Samoa (9) e Tonga (11) a rappresentare il rugby insulare del Sud Pacifico. Alla vigilia del test contro gli Usa di sabato a Huston, l’Italia si trova al 12esimo posto. Posizione che difficilmente cambierà anche in caso di vittoria, trovandosi la Nazionale stelle e strisce dietro agli azzurri in classifica (17).  Fra le formazioni che hanno guadagnato posizioni spiccano l’Argentina (6) e la Scozia, che vincendo in Australia si è portata al 10°posto. In salita anche Russia (19, +2), Fiji (14, +1) e Korea (25, +1). In discesa, invece: Inghilterra (5, -1), Francia (7, -1), Georgia (15, -1), Spagna (20, -1) e Namibia (21, -1).   Giorgio Sbrocco  

Pro 12 - Ulster allarga la rosa: torna all'ovile Niall O’Connor e dal Sudafrica arriva il tallonatore Rob Herring. By Giorgio Sbrocco

Prosegue la campagna di rafforzamento dell'Ulster che ha comunicato l'avvenuto ingaggio di Niall O’Connor e Rob Herring per la prossima stagione di Pro12 e di Heineken cup. I due  acquisti si affiancano a quelli di Tommy Bowe e Roger Wilson. Per O'Connor (formato nel vivaio dell'Ulster), si tratta di un ritorno alle origini dopo una stagione trascorsa a Galway con il Connacht dove ha ricoperto il ruolo di mediano di apertura. Con Ulster  ha collezionato 51 caps e realizzato 212 punti. Avrà come rivali e concorrenti per la maglia numero 10 l'irlandese Paddy Jackson  e il sudafricano Ruan Pienaar. Il tallonatore Rob Herring (22enne sudafricano di nazionalità ma eleggibile per l'Irlanda) arriva da Western Province (Vodacom Cup) e ha al suo attivo una breve militanza con London Irish nel 2009.Il responsabile tecnico della provincia nordirlandese David Humphreys ha dichiarato: “Stiamo procedendo nella direzione di un allargamento e potenziamento della rosa a disposizione. Gli arrivi di Niall e Rob aiuteranno a mantenere elevato il livello della nostra competitività nel corso di tutta la stagione. Herring è un tallonatore molto fisico e ha grandi competenze nelle fasi di conquista”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball